Maayafushi 15-30 Marzo 2004

L’isola è un vero gioiellino, costruita nel pieno rispetto della natura, molto carina, pulita e curata, e in 10 minuti circa la giri tutta.
Il trasferimento dall’aereoporto è previsto sia in barca veloce che in idrovolante, ma consigliamo vivamente quest’ultimo per poter ammirare dall’alto la bellezza degli atolli e delle isole che spuntano come perle sul mare.
Il personale maldiviano è molto gentile e lo staff italiano è davvero splendido.
Nell’isola si respira un’atmosfera familiare, quando siamo state noi di italiani eravamo in minoranza, c’erano tedeschi inglesi e francesi, con i quali c’è stata un’ottima convivenza.
La cucina, italiana e internazionale con alcuni piatti maldiviani adattati per noi, è varia ottima e molto curata, nonostante non ci sia il cuoco italiano la pasta è sempre al dente! I primi piatti sono sempre a buffet, invece i contorni e i secondi a volte sono serviti al tavolo.
Nell’isola è presente un medico italiano che ha orari di ambulatorio, e un kit di medicinali più comuni gentilmente lasciati dagli ospiti, ma ovviamente è sempre disponibile per le urgenze.
Ci sono diverse tipologie di camere:
-all’interno dell’isola, ma cmq sempre a 2 passi dalla spiaggia, ci sono le camere standard disposte su due piani, un pò + piccole delle altre e senza veranda;
-poi ce ne sono alcune chiamate vip molto grandi con relativo cortile privato delimitato da muretti di corallo;
-le beach invece che sono dislocate sui 3/4 del perimetro dell’isola, sono arredate con semplicità, hanno il telefono, il frigo bar, il ventilatore, il climatizzatore, e il mitico bagno maldiviano con la doccia sotto le stelle. Hanno inoltre la veranda con tavolinetto e sedie per ascoltare e ammirare la tranquillità del mare e i suoi colori. Ce ne sono un pò vicino il ristorante nella parte davanti dell’isola dove è sempre ventilato, poi alcune che si affacciano sulla lingua di sabbia con un pò di vegetazione davanti, e altre dove stavamo noi, sulla parte retro dell’isola dove non tira vento, ma hai il mare vicinissimo e secondo me anche un pò + di privacy.
Non essendoci mini club, di bambini ce ne sono pochi, quindi non c’è troppa confusione….
La barriera corallina, che si raggiunge dall’ampia laguna con poche bracciate tramite 3 pass, purtroppo ha risentito, come tutte, del nino, ma sta riprendendosi; ci sono molte anemoni, ed è facile incontrare aquile di mare, tartarughe, piccoli squali innocui, murene, lion fish e tanti altri pesci colorati, un vero acquario!!
A riva ci sono sempre, soprattutto all’alba e al tramonto una miriade di squaletti pinna nera che vengono a mangiare i pesci e lo splendido airone da noi chiamato simpaticamente Jhonny, che aspetta per prendere al volo i poveri pesciolini che saltano dall’acqua.
Sull’isola è presente l’assistente italiana Viaggidea, Sabrina, sempre gentile e disponibile per qualsiasi richiesta.
Gli interventi di manutenzione sono tempestivi ed efficienti.
Vengono organizzate diverse escursioni, sull’isola dei pescatori per vedere come vivono ma soprattutto per lo shopping, l’isola deserta con barbecue sulla spiaggia, diverse uscite di snorkelling, anche notturne, e su altre isole vicine per vedere diverse barriere coralline, pesca all’alba e al tramonto.
Ci sono alcuni muretti a raggiera con sabbia che non deturpano troppo la naturalità dell’isola, e dove la sera vengono organizzate su richiesta cene romantiche a lume di candela con servizio al tavolo a base di gamberoni e aragoste.
La spiaggia è tutta intorno all’isola, nel retro ci sono alcuni piccoli muretti che purtroppo sono indispensabili per preservarla dalle maree, ma non stonato troppo.
Su tutto il perimetro dell’isola si trovano lettini e ondine, e i teli da mare vengono consegnati dalla reception e cambiati quante volte si vuole.
La vera chicca è la lingua di sabbia, dove ci sono alcuni ombrelloni coperti con foglie di cocco, e dove c’è il Beach Point da dove partono due volte al giorno uscite collettive di snorkelling nell’house reef accompagnate dalla coinvolgente e preparatissima Manuela.
Poi c’è la vulcanica Linda che durante la mattinata propone risveglio muscolare, acquagym e partite di beach volley nel pomeriggio, e il simpaticissimo Marco che organizza uscite con il catamarano, consegna le canoe e insegna ad andare con il windsurf.
Guido, anche lui molto simpatico e disponibile, è il capo animazione che coordina e partecipa alle attività.
Anche lo staff maldiviano è molto efficiente: i room boys puliscono le camere due volte al giorno, cambiano gli asciugamani a vostro piacimento, e le lenzuola un paio di volte a settimana; altri ragazzi si occupano della pulizia della spiaggia, raccogliendo le foglie secche, rastrellando la sabbia e curando il giardino che si trova all’interno dell’isola.
Per quanto riguarda il centro diving non siamo esperte, non abbiamo mai fatto immersioni e ci sarebbe piaciuto almeno fare una prova, poi ci siamo fatte prendere dalla paura… ma ci siamo ripromesse che la prossima volta torneremo con il brevetto! Cmq ho conosciuto gente che faceva immersioni, e mi hanno tutti parlato bene dei ragazzi del diving, molto preparati e gentili.
Prima di cena c’è l’aperitivo al bar, allietato dal mitico Fred che suona e canta per noi.
Anche dopocena si alternano serate di cabaret e giochi con serate di pianobar e karaoke.
L’animazione è soft, non è assolutamente invadente, loro propongono ma se non vuoi partecipare non stanno a scocciarti, te lo chiedono per gentilezza.
L’all inclusive è davvero ottimo, puoi bere di tutto tranne le bibite in bottiglia.
Tutti i camerieri e i baristi sono bravi e gentili, ma una nota particolare va a Benny che è simpaticissimo.
Vicino il bar e il ristorante c’è il coffe shop dove è possibile fare spuntini, la mattina con cornetti e paste e nel pomeriggio con tramezzini, pizzette e biscotti, serviti da Jalal.
Vicino la reception c’è un negozietto di souvenir molto fornito che vende anche le tipiche stoffe maldiviane per portare a casa, o meglio da far confezionare al sarto che ha il laboratorio lì vicino, ed è velocissimo a fare camicie, pantaloni o qualsiasi altra cosa richiesta.
L’isola è completamente di sabbia tranne il ristorante e la boutique, ma potrete stare sempre a piedi nudi.
Gli indumenti necessari per una vacanza qui sono, oltre ovviamente ai costumi, parei, bermuda, e canottiere da poter indossare tranquillamente anche la sera.
Le considerazioni complessive sono ottime, siamo entusiaste della vacanza appena fatta, e non è la prima volta che veniamo in questo splendido paradiso, ma contiamo di tornarci al più presto….

Miky e Raffa

Pin It
Tags:

Lascia un commento

Commenta con Facebook