Londra…3 gg in giro per la capitale inglese

jpg[/IMG]

Alle 12.15 abbiamo la visita prenotata proprio al palazzo del governo inglese: WESTMINSTER PALACE. http://www.parliament.uk/about/living-heritage/building/palace/westminsterhall/

Il palazzo viene aperto ai visitatori solo nella giornata del sabato. I tour sono in varie lingue tra cui, udite…udite, anche l’italiano. Noi abbiamo prenotato dall’Italia ed il costo è di £st 16.50…spesi bene.

Arrivate almeno con mezz’ora di anticipo perché bisogna passare i controlli come in aeroporto. Noi poi abbiamo anche la sfortuna che oggi si sposa un deputato…ma proprio oggi??? Ma non potevi scegliere un altro giorno???? e così ogni due secondi la fila si ferma per far passare gli invitati. Qui la Regina ha molti seguaci…soprattutto le signore con i loro impossibili ed indescrivibili cappellini. Se vedessi mia moglie arrivare a casa con un cappellino del genere…scoppierei a ridere subito.

Comunque attendiamo l’inizio del nostro tour che viene condotto da Max Zanotti un italo-inglese molto simpatico che subito ci inizia a fare un po’ di storia e ci raccomanda di non fare foto o filmati (noi??? ma ci mancherebbe).

Max spiega veramente bene e veniamo così coinvolti nella descrizione del sistema giuridico e politico inglese, sulla differenza tra la camera dei Lords e quella dei Comuni, sulla cerimonia di apertura dell’anno legislativo….insomma come ho detto sopra…ben spesi.

Ma vi pare però che io non possa aver fatto qualche foto?

Purtroppo non sono riuscito a fotografare “IL TRONO” della regina…una police-girl mi osservava manco se volesse invitarmi fuori a cena….e così ho dovuto desistere.

La visita dura circa 75’ e passano veramente in maniera gradevole. Alla fine salutiamo e ringraziamo Max per l’ottima spiegazione. Sono ormai passate le 13 e lo stomaco reclama. All’interno del palazzo c’è un bar con annesso self service e così ne approfittiamo per mangiare qualche panino e qualche muffin (confrontati con quelli del Lory’s Dinner di San Francisco però sembrano mignon). Bene…si sono proprio contento. Nonostante la pioggia stamattina tra abbazia e palazzo mi sono proprio divertito ed interessato. Brava Londra…mi stai facendo ricredere…

Finito il nostro lauto pranzo, torniamo alla metropolitana ed andiamo verso Trafalgar Square dove arriviamo proprio mentre c’è una parata di vecchie glorie delle due guerre mondiali.

Riusciamo finalmente anche a fare una foto con il famoso bus a due piani:

ed anche al taxi londinese..una vera icona britannica

oltre alla cabina telefonica

Dimenticavo una cosa. Qui non solo è difficile guidare, visto che la guida è a sinistra (io mi schianterei al primo incrocio) ma anche attraversare gli incroci a piedi non è semplice. Ecco allora che ci sono avvertimenti sia sui pali dell’incrocio che per terra….meglio guardare con attenzione.

Facciamo un solto a vedere la National Gallery…questo enorme monumento alla cultura e poi via per Piccadilly Circus. Usciamo dalla metropolitana e veniamo travolti, ed il termine non è sbagliato, da una marea di persone. Accidenti, è uguale a Time Square…anzi mi sembra che qui ci sia ancora più gente. Non credevo veramente ce ne fosse cosi tanta. Facciamo anche un salto da Cool Britannia il negozio di souvenir presente in piazza, ma il tempo stringe ed abbiamo un altro appuntamento.

Riprendiamo la metropolitana ed andiamo a Baker Street per la visita al museo delle cere di Madame Tussauds. I biglietti li abbiamo acquistati online http://www.madametussauds.com/london/it/default.aspx . Qui si può utilizzare il 2×1 (il biglietto intero costa £st 22,50) ma noi abbiamo invece optato per il biglietto Late Saver che costa invece £st 15. Il biglietto Late saver non è sempre presente e bisogna approfittarne quando c’è. Consiste in sostanza ad entrare all’attrazione dopo le ore 17. Cosa per noi confortevole. Il giro dura quasi 3 ore (onestamente non ci credevo) ed invece…. Appena entrati si vedono subito gli attori più famosi del mondo del cinema:

Morgan Freeman

Robin Williams

George Clooney

Nicole Kidman

Mister Number One….Mourinho insieme al suo secondo…

e Bob Marley

Beh, che dire le statue sono fatte veramente benissimo…sembrano vere….

C’è poi la famiglia reale con Lady Diana in disparte…i Beatles…i vari capi di stato di tutto il mondo (per l’Italia non c’era nessuno…come mai???).

La visita prosegue poi per un percorso semil “horror”, una gita su un mezzo taxi per la storia di Londra…ed un visione in 4D con gli eroi della Marvel…Insomma tutto molto carino e bello.

Dopo Madame Tussauds il nostro programma prevede la Tower Bridge. Prendiamo la metropolitana ed arriviamo proprio nel momento in cui stanno alzando le due parti del ponte e cominciando l’esibizione delle navi che strombazzano. http://www.towerbridge.org.uk/TBE/IT/BridgeLiftTimes/

Bello il ponte, veramente molto bello. Per fortuna ora non piove, anche se fa veramente freddo, e così la veduta dello skyline di Londra dal ponte lasciata veramente senza fiato.

Alla fine è ormai ora di cena e torniamo a Piccadilly dove la scelta ricade su PIZZAHUT…In sostanza paghiamo per pizza, birra e un misto di insalata £st 12.50 …tutto sommato la pizza era anche buona.

Uscendo, proprio di fronte a PIZZAHUT, c’è una discoteca ed i ragazzi sono in coda da un pezzo. Non posso fare a meno di notare come in giro vi siano ragazze in minigonna e canotta con affianco magari un amica che invece ha su un bel giubbotto di pelle….cavolo fa un freddo incredibile e questi vanno in giro come se niente fosse….beata gioventù.

Le donne vogliono entrare assolutamente ancora da Cool Britannia per comprare qualche souvenirs per i poveretti rimasti a casa. Luca ne approfitta per salutarci ed andare a raggiungere il suo amico Paolo che lavora qui a Londra. Sono passate le 23 e decidiamo così di inoltrarci verso l’hotel. Dalle facce si capisce benissimo che domani…chissà …forse….ci si alzerà…boh…

 

15 settembre

Alle 6.30 suona la sveglia per l’ultimo giorno londinese….guardo fuori e….noooooooo non ci posso credere…il sole…il cielo azzurro….ma allora anche qui c’è il cielo?…Anche qui si vede il sole??? Come dire …ci si alza con un’altra faccia…un’altra voglia…

Andiamo a fare colazione e, come immaginavo, siamo rimasti in 4…Luisa, Gaetano, Luca e Erica hanno dato forfait ….Non hanno il fisico…sono degli smidollati….questa è la gioventù???? Andiamo bene….Dicono che preferiscono alzarsi più tardi ed andare a fare shopping a Oxford Circus….Va beh..contenti loro……

i Reduci:

I restanti invece alle 8.15 sono già fuori dall’hotel e non credono ai loro occhi di vedere un cielo così azzurro.

Il programma di oggi prevedeva la crociera sul Tamigi in direzione Greenwich Park, ma sconvolgiamo il tutto e restiamo invece in centro. Per prima cosa portiamo le nostre valigia al deposito bagagli di Victoria Station (vicinanze binario 8 – £st 9 a bagaglio) e a piedi andiamo verso Westminster.

Ricordavo bene ed infatti dopo poche centinaia di metri ci imbattiamo nella Westminster Catthedral che praticamente risulta rinchiusa in mezzo ai grattacieli. E’ tutta fatta di mattoni rossi e fuori è molto bella. L’interno invece lascia a desiderare in quanto molto buia.

Proseguiamo quindi a piedi ed arriviamo a Westminster Abbey. Ci accorgiamo di aver avuto una gran fortuna, si perché i reduci delle due guerre che ieri sfilavano a Piccadilly Circus, oggi sono ad assistere alla messa qui nell’abbazia e pertanto la stessa è chiusa al pubblico. Questa è proprio fortuna. Riusciamo così a fare qualche foto alla facciata che ieri non eravamo riusciti a fare e proseguiamo per il Westminster Bridge.

Facciamo finalmente le foto con il sole. E’ tutto completamente diverso rispetto ai due giorni precedenti. Il centro è parzialmente bloccata dalla gara di ciclismo del thriatlon. In metropolitana proseguiamo poi per il Tower Bridge e questa volta decidiamo di attraversarlo e fare la riva meridionale.

//

I londinesi hanno trasformato la darsena ed i docks in localini, pub, negozi veramente carini. C’è un vero viavai di gente che si incontra per prendere l’aperitivo, il cappuccino o scambiare quattro parole. Vediamo così scorci interessanti.

Proseguiamo poi per il Millenium Bridge, un nuovo ponte moderno che collega praticamente la zona di St.Paul ai docks. Onestamente pensavo qualcosa di meglio ma mi accorgo che forse il meglio di se lo da alla sera quando è illuminato.

Per attraversare il Tamigi percorriamo il ponte Blackfriars Bridge ed andiamo all’omonima fermata della metropolitana e da qui andiamo ad Angel dove arriviamo alle 13.10. L’appuntamento con i quattro dormiglioni era fissato per le ore 13 in punto ma LORO sono in ritardo e così appena arrivano li catechizziamo. Luca ha prenotato il pranzo in questo pub-ristorante l’Angelic  http://theangelic.co.uk/home.html da lui già testato in una sua precedente visita londinese. Erica opta per un mega hamburger, mentre gli altri optano chi per della carne alla griglia  ed altri per della carne con verdure. Tutto comunque veramente molto buono ed accompagnato da ottima birra. Alla fine anche dessert e caffè. Costo £st 22,5 a testa.

Allora adesso faccio una riflessione. Molti mi hanno detto che a Londra è il posto sulla Terra dove si mangia peggio; onestamente così non è sembrato. Noi abbiamo mangiato sia la pizza che dell’ottima carne alla griglia. Certo il prezzo può sembrare caro ma credo che anche l’Hard Rock Cafè a Milano non sia a buon prezzo. Forse se si pretende di mangiare spaghetti o lasagne a Londra bisogna mettere in conto che possano arrivarci piatti immangiabili. Insomma noi su Londra “a tavola” non possiamo lamentarci.

Esco e ne approfitto per entrare nel supermercato di Sainsbury’s dove acquisto il the per la mia collega Sara (se non le portavo il Chia della Twinings era meglio che non tornavo). Da qui andiamo a vedere il FAMOSSIMO ed IMPERDIBILE binario 9 ¾ …il famoso carrello di Harry Potter (mai visto nemmeno un episodio). Volevano andarci Erica e Luca, che non si sono persi nemmeno un episodio, ma quando sono arrivati e l’hanno visto….la delusione era cocente. Io lo sapevo, avevo letto le vostre informazioni…sapevo di cosa si strattava…ma loro niente…cocciuti…

In sostanza è un pezzo di un carrello della spesa attaccato ad un muro (si trova nella stazione vecchia di St. Pancras ) e dove per fare la foto con il carrello bisogna….pagare….

Ultima tappa del nostro tour di Londra…espressamente richiesta ed obbligata da parte delle donne:Harrods

Prendiamo la metropolitana e scendiamo a Knightsbridge dove si trova appunto questo centro commerciale. Ammetto che appena entrati la domanda è stata:”Ma cosa ci siamo venuti a fare?”, si perché al primo piano praticamente ci sono Gucci, Prada, Furla, Valentino, ecc….Insomma marche non per tutte le tasche…men che meno per le nostre. Dopo un po’ di smarrimento riusciamo a capire che il 3° piano è interamente dedicato a noi “poveri mortali” e così…apriti carta di credito….le donne si cimentano nel loro gioco preferito. Io faccio un salto anche al piano tecnologico….c’è di tutto e di più…nuovi televisori Samsung 4K che sono una meraviglia…una cover dell’Iphone da 68000 euro tutta tempestata di oro e diamanti (ma qualcuno davvero la compra?).

Usciamo per tornare a Victoria Station dove ritiriamo i nostri bagagli. Cerchiamo di farci stare dentro e ultime cose acquistate e poi via a prendere il Gatwick Express. Il treno parte alle 18.30 ma anziché impiegare mezz’ora ci impiega quasi un’ora ed in sostanza arriviamo all’aeroporto che il gate sta chiudendo. Forse sapendo che il treno era in ritardo EasyJet proroga l’apertura di 10 minuti. Ci mettiamo a correre come dei forsennati (ma quanto cavolo è grande questo aeroporto????) e manco farlo apposta, il nostro gate è l’ultimo….insomma le comiche in aeroporto..con gente che correva con i bagagli, chi si teneva i pantaloni perché la cintura era in mano….A proposito se qualcuno sa se è possibile avere il filmato delle telecamere a circuito chiuso mi farebbe un favore…avrei un film comico già pronto per il successo.

Questa volta le valigie passano anche il gate…ma arrivati a brodo ci dicono che devono essere stivate perché le cappelliere sono piene. Faccio presente allo steward che le 6 delle 8  valigie rientrano nelle misure GARANTITE da Easyjet per il trasporto a bordo ma lo stesso non vuole sentire ragioni. Va beh…sono troppo stanco….non ho voglia di discutere…mi interessa solo essere riuscito a prendere l’aereo…almeno per ora perché il reclamo partirà appena arrivato in Italia.

Arriviamo alla Malpensa in perfetto orario e fuori c’è la navetta del Central Parking che ci aspetta. Ottimo servizio.

Bene è finito quindi il nostro tour di Londra in 3 giorni.

Quanto abbiamo speso? Ecco a testa

volo

137

hotel

110

Gatwick Express

21

Parking

4

St.Paul

8

Hard Rock Cafè Pranzo

23

London Eye

20

Westminster Abbey

21

Westminster Palace

19

Trasporti London

35

Madame Tussauds

27

Pizza Hut

15

deposito bagagli

11

Angelic Pranzo

27

Regalie e varie

100

totale

578

 

Onestamente pensavo di spendere meno ma devo dire che abbiamo visto quello che volevamo. Costano molto care le visite alle chiese vero, ma sono tenute molto bene e quindi costano. Di Londra cosa posso dire alla fine? Che ero partito assolutamente prevenuto ma che invece alla fine mi è piaciuta e molto. Purtroppo la sua pecca è il tempo (non venitemi a dire che è una cosa positiva) ma quanto abbiamo visto resta dentro.

A chi vuole andare dico che 3 gg. sono pochi…molto pochi…che serve almeno una settimana per girarla bene e con calma. Noi ci siamo persi la crociera sul Tamigi, Greenwich Park, Covent Garden e Camden Town …insomma non poco….

Londra merita…dicevo “..almeno una volta nella vita”….mi ricredo…chissà……certo se qualcuno mi mettesse per iscritto 5 gg di pieno sole……

Pin It

Ci sono 12 commenti su “Londra…3 gg in giro per la capitale inglese

  1. grazie del tuo ricchissimo ed interessantissimo racconto,presto andrò anch’io a londra e le tue info mi saranno utili.Potresti cortesemente spiegarmi il 2×1?Anche io ho comprato il biglitto del treno online ma non ho precisato di poter scaricare i biglietti dalle macchinette …che faccio???? grazie in anticipo per le tue risposte sabrina

    • Ciao Sabrina, innanzitutto quali biglietti hai acquistato? Per quanto tempo stai a Londra? Se i biglietti del treno hai richiesto di stamparli in autonomia da casa o l’invio degli stessi al tuo indirizzo purtroppo non puoi fare nulla. Ma questo non è un grossissimo problema. Recati in una delle stazioni della metropolitana che fanno hanno che da ferrovie ed acquisti la tessera TravelCard per la metropolitana (ricordati di portarti la foto tessera) trovi informazioni qui:http://visitorshop.tfl.gov.uk/help-centre/travelcard-help.html . SOLO in forma cartacea e che si vendono nelle biglietterie ferroviarie delle stazioni sparse un po’ ovunque in città, qui c’è una mappa che le segnala:
      http://goo.gl/maps/FJVGU
      In queste biglietterie è possibile averle al solo costo effettivo, bisogna solamente procurarsi una foto formato tessera, una per tutti gli acquirenti, all’uso di un tesserino di riconoscimento fatto al momento dell’acquisto dall’impiegato stesso, senza alcun costo aggiuntivo.
      Questo tesserino è previsto che viaggi con voi per tutto il tempo, insieme alla TC
      A differenza della OysterCard PAYG, la 7 Days TravelCard non è soggetta ad orari peak e off-peak, mentre quella giornaliera off Peak ha solo il vincolo dell’orario iniziale, quindi utilizzatele tranquillamente tutto il giorno senza dover guardare l’orologio.
      Ricordo che la TravelCard cartacea acquistata in biglietteria ferroviaria, sia giornaliera che settimanale vi dà la possibilità di usufruire delle offerte 2×1.
      Vai sul sito http://www.daysoutguide.co.uk/ e ti registri. Poi, io ho fatto così, cerchi l’attrazione che ti interessa (st.Paul, London Tower, ecc.) e ti stampi i vouchers. Ne serve uno ogni due persone. Vai alla cassa con il tuo vouchers e la travel card..paghi (un biglietto in due)..ed entri tranquillamente.Nessun problema te l’assicuro…se hai bisogno chiedi pure…ciao

  2. ciao iomete grazie per la solecitudine nel rispondermi ….resterò a Londra 3 giorni pieni,i biglietti del treno sono quelli del gatwick expesss e da cosa ho capito devo andare a ritirarli in biglietteria con il num di prenotazione (non ho colto la possibilità di poterli stampare da casa).tuttavia per il 2×1 devo avere ,se ho capito bene “biglietto del treno,travel card , vouchers e foto tessera (basta di uno solo di noi)”

  3. Controlla bene Sabrina perchè mi sa che hai deciso di stamparli alle macchinette automatiche in stazione a Gatwick. Se è così sei a cavallo. Alle macchinette (penso tu abbia fatto A/R) ti stamperanno un biglietto per l’andata ed uno per il ritorno. A differenza di quanto accade in Italia il biglietto lo devi utilizzare sia all’entrata ai binari che all’uscita dagli stessi. Attenta però all’uscita. Se tu inserisci il biglietto dentro al tornello di uscita il biglietto viene trattenuto. Vicino ai tornelli c’è sempre un controllore che apre e chiude uno dei tornelli per far passare chi ha i trolley grandi oppure i passeggini. TU DEVI USCIRE DA QUESTO TORNELLO così il biglietto resta a te e lo potrai utlizzare (servono sia il biglietto di Andata che quello di Ritorno) per il 2×1. Se è come sopra allora non sei obbligata a fare le TravelCard (puoi decide per queste o per la Oyster).

  4. grazie iomete ,mi era gia balzato agli occhi il particolare dei tornelli che avevi segnalato nel tuo diario ..controllerò bene come fare per i biglietti (si andata e ritorno formula 3×2).Penso che faremo la oyster a me sembra più conveniente.Grazie per la gentilezza.credo di aver scelto di prendere i bigliettiin aeroporto(you have chosen to collect your tickets from gatwick airport) ,devo capire come fare a prenderli questi biglietti mi sembra di capire che serve il num di conferma e la carta di cdredito con la quale hai fatto il pagamento.Boh speriamo bene …..Grazie e grazie ancora Sabrina

  5. Ciao sabrina.
    Credo che tu abbia scelto questa opzione.
    Delivery Details
    The delivery option selected will apply to all journeys purchased.
    I would like to use Ticket on Departure (Free) more info Free*Tickets are ready for collection 2 hours after booking
    *Recommended for both UK and overseas customers
    *Payment card must be present for ticket collection
    Please note:Weekly season tickets can only be collected from Southern stations
    Stations with self-service Ticket Vending Machines: Gatwick Airport

    In questo caso è come ti dicevo io. Vai alle macchinette automatiche e con il numero di prenotazione e la carta di credito con cui hai pagato ti stampi i biglietti A/R.
    Tranquilla è più facile da farsi che a dirsi….

  6. guarda iomete non sapendo molto bene l’inglese potrei aver fatto e scelto di tutto ah ah ah…mi sai dire cosa devo fare per prendere i biglietti visto che richiede nuovamente la carta di credito…..(non vorrei pagare 2 volte)grazie per i consigli ed il sostegno buona srata sabrina

  7. Proprio poco prima dei tornelli per il Gatwick Express, sulla sinistra, ci sono delle biglietterie automatiche (mi sembra siano 6/7)..con una fila di persone che non finisce più… Hai bisogno del n. di prenotazione e della carta di credito che hai indicato. Digiti il numero di prenotazione, ti chiederà di inserire la carta di credito nell’apposita fessura, e..basta….ti escono i biglietti.
    No tranquilla non pagherai doppio….

  8. Ciao iomete!!!! tornata da londra ,tutto perfetto anche il tempo(incredibile)temperature primaverili e sole ,visitato tantissimi posti. Per i biglietti del treno ce li hanno dati al banco Gatwick Express senza fare neanche 2 minuti di coda,per la metro usato oyster.Ho passato 3 bellissimi giorni anche grazie ai tuoi consigli e al tuo bel diario di viaggio ……grazie ancora Sabrina

Lascia un commento

Commenta con Facebook