I Colori dell’Egeo con Costa Victoria

les/3/3/2/9/4/crocieracosta-10.jpg[/img]

Siamo risaliti non troppo tardi anche perché siamo sbarcati all’ora di pranzo ed era tutto chiuso.

Per Patmos molti consigliano di andare per conto proprio e questo significa che o si noleggia un motorino oppure una macchina o come ultima chance si va a piedi e il monastero di S. Giovanni con relativa grotta stanno a un monte abbastanza distante. Chi l’ha fatto a piedi è tornato distrutto e non ha fatto in tempo a vedere granché. Noi abbiamo preso l’escursione e non ci siamo pentiti perché la guida che avevamo, una signora che parlava un italiano perfetto, era molto competente e in poco tempo abbiamo fatto un ottimo giro. Ecco qualche foto…

Panorama dal Monastero:

Il Monastero di S. Giovanni:

Quella di Efeso, Casa di Maria e Chiesa di S. Giovanni come escursione era la più completa e prende l’intera giornata di scalo. Una bellissima escursione :ok: e visto che si è in Turchia è meglio andare con una certa organizzazione. La consiglio vivamente. Molto ma molto bella.

Anche qui guida competente con un italiano perfetto peccato cha a fine giornata dalla casa di Maria in poi si era un po’ stufato e ha ridotto le spiegazioni.

A Mikonos e Santorini il tempo è stato veramente troppo poco e nel questionario finale della Costa l’ho scritto. Per queste due a mio parere non conviene prenotare le escursioni. Alcune persone ho sentito che si erano lamentate.

A Mikonos il mare era mosso e il comandante ha ottenuto il permesso di attraccare al molo. In caso di questo evento fuori dall’usuale l’organizzazione Costa ha dato da vedere qualche falla… infatti hanno fatto un mezzo casotto ma alla fine siamo riusciti a prendere un pulmann per arrivare al villaggio (i biglietti si acquistano a bordo per 5 € e abbiamo fatto bene perché taxi non ne ho visti e il centro dista qualche chilometro). Abbiamo fatto tutto da soli e siamo arrivati anche alla passeggiata dei mulini. La cittadina è piena di negozi e (dicono) anche ehmmm… di gay… quindi mogli attente ai mariti Abbiamo visto tutto in nemmeno due ore… Troppo poco purtroppo. :notok: Pochissimi souvenir acquistati… solo due calamite per il nostro frigorifero :o

I Mulini di Mikonos:

A Santorini (che alcune leggende dicono essere parte della vecchia Atlantide) abbiamo preso la funivia e siamo saliti a Fira. Si può salire anche a piedi ma è una scarpinata e ci sono molti ehmmmm… residui dei somarelli. Infatti un’altra alternativa è salire con i muli. Preciso salire e non scendere perché abbiamo visto che scendendo vanno pianissimo per non scivolare. Le scale sono scivolose per il problemino detto prima… Abbiamo girato un po’ la cittadina ma ci siamo resi conto che il villaggio di Oia era più caratteristico da vedere così abbiamo noleggiato una macchina insieme ad una famiglia con due bambini e ci siamo andati. Fate attenzione perché le macchine a noleggio te le danno completamente a secco di benzina. Noi con 25 € a famiglia ci siamo fatti l’escursione contro i 50 € a testa richiesti dalla Costa. Ci vuole un quarto d’ora circa perché non è molto distante e teniamo conto che l’isola non è enorme. Oia è un villaggio veramente bello. Tutto bianco con cupole azzurre. Quello che si vede nelle cartoline.

Siamo tornati per le 11.30 in tempo per decidere se riprendere la funicolare oppure farsi le scale a piedi. C’era una fila enorme per la funicolare… assurda… :shock: così abbiamo optato per scendere a piedi dalla scalinata… Mamma mia è un vero slalom per evitare i residui di cui sono piene e anche abbastanza stancante. Non è breve il percorso ma alle 12.15 eravamo pronti in fila per essere imbarcati sulla lancia. Quindi siamo riusciti a vedere sia Fira che Oia in tre ore circa… uff non da poco… un mordi e fuggi… :(

Prima di entrare sulla lancia controllano sia il documento d’identità e sia la carta costa quindi portatele sempre con voi.

* PERSONALE *

Ma quanto lavora questa gente??? È incredibile!! :???: Sono da ammirare.

Il nostro cameriere era del Guatemala molto simpatico e gentile. Veniva tre volte al giorno a rifare la camera… Occorreva stare attenti a non farsi trovare in desabillé, infatti durante i primi giorni una volta è entrato subito dopo aver bussato senza aspettare un attimo. Ma quando ha capito un po’ i nostri orari e le nostre abitudini ci faceva trovare la camera pulita quando vi ritornamo. A volte mi dimenticavo una canotta sul letto e lui me la faceva ritrovare tutta piegata sul cuscino. Insomma dovevamo anche stare attenti a come lasciavamo la stanza. Non molta privacy a riguardo. Lo incrociavamo quasi sempre in corridoio e questo ci ha spinto a chiedere che orari facesse perché era sempre lì!! Praticamente iniziano dalle 7 del mattino per arrivare fino alle 22.30 con solo due ore di pausa. Un bel tour de force non c’è che dire.

Dato che le mance ora la Costa le ha fatte diventare obbligatorie, ai passeggeri viene fatto pagare al momento del saldo 42 € a testa. Queste mance, in totale, vengono suddivise tra il personale che meglio si è distinto per il servizio facendo così parte integrante dello stipendio che si aggira (tutto compreso) intorno ai 1000 €. Quindi fanno un po’ a gara nel servizio per lasciare un parere favorevole. Certo che se qualcosa ha disturbato la crociera, inconvenienti che sempre possono verificarsi, bisogna veramente distinguere quali siano da imputare effettivamente al servizio e quali alla struttura. Perché se si imputano erroneamente al servizio delle persone e quindi sul questionario finale ci si lamenta ingiustificatamente, bisogna sapere che queste lamentele andranno a pesare di conseguenza sulle spalle del lavoro onesto delle persone. Se qualcuno trova la cabina piccola non se la può prendere con il cabinista che la rende linda e pinta per il passeggero. Insomma bisogna veramente valutare con attenzione e con sensibilità e rispetto ciò che è loro imputabile da ciò che non lo è. :o

Una vera tortura (e nel questionario lo abbiamo specificato) sono i fotografi di bordo. :x Li trovi a cena, in piscina, durante le serate di gala, perfino quando ascolti la guida nelle escursioni… Che strazio!! Il costo di una fotografia?!?… 9 € quelle più piccole, 14,50 € quelle più grandi e 16 € quelle in posa con lo sfondo. Poi forse facevano anche un’offerta per chi ne acquistava di più. L’esposizione occupa un’intera galleria… così se già non ti va di essere fotografato ti dovrai armare di vera pazienza nel vederti messo in mostra davanti a tutti insieme a centinaia di volti sconosciuti… Alla fine ne abbiamo acquistate due (di quelle piccole) per ricordo…

L’animazione di bordo non era proprio soft. I ragazzi non li abbiamo conosciuti perché non andavamo alle serate del Concorde Plaza. Il direttore di crociera sembrava in gamba anche se ridendo e scherzando le cose le faceva notare. Ci ha fatto fare parecchie risate durante gli incontri esplicativi.

* SBARCO *

Bè che dire… purtroppo l’ultimo giorno di vacanza arriva sempre troppo presto. :( Il giorno prima avevamo avuto un ultimo incontro con il direttore di crociera con le disposizioni finali e la spiegazione sul questionario da riempire. Davano anche qui delle etichette con un colore particolare per i bagagli che avremmo poi ritrovato a terra. I bagagli dovevano essere preparati la sera prima e messi fuori dalla porta entro l’una di notte.

Il giorno dello sbarco facevano uscire prima i passeggeri delle suite come all’imbarco. Divisi in gruppi per colore e in base a questo con un appuntamento preciso, noi siamo sbarcati alle 10.30. Arrivederci Costa Victoria. :rose:

* GIUDIZIO FINALE *

Positivissimo! :ok: Ripeteremo di sicuro l’esperienza. Forse non più di una settimana anche per una questione di salute con tutto quello che si mangia. È una vacanza molto rilassante a parte i giorni di escursione. La Grecia è veramente stupenda e faremo tesoro di tutto quello che abbiamo vissuto e visto in questi giorni. Ne abbiamo potuto gustare solo uno spicchio e speriamo di poterci tornare.

Un bell’insegnamento lo abbiamo ricevuto: quello di vivere ogni istante anche quelli di abbondanza e di relax con dignità ed equilibrio per rispetto ad altre persone che non si stanno divertendo come noi ma che stanno lavorando e anche e soprattutto per rispetto verso noi stessi. :)

Spero di avere scritto tutto quello che poteva servire memore delle ricerche fatte prima di partire. Ogni viaggio è un sogno che si realizza e noi ci auguriamo di non smettere mai di sognare. :wink:

Ciao a tutti e alla prossima :bacio:

Pin It
Tags:

Ci sono 4 commenti su “I Colori dell’Egeo con Costa Victoria

  1. Anche io ,mio marito e i nostri 2 figli abbiamo fatto questa crociera nel 2005 pero’ imbarcati :ok:su un ‘altra nave.I posti che abbiamo visto ci sono rimasti nel cuore come e’ successo a voi.
    Buon commento esaustivo…..

    Ciao

  2. Che emozione!!!!!
    Mi sembra di tornare indietro al 2001 quando io e mio marito abbiam fatto la crociera con Costa Classica nelle isole greche per il nostro viaggio di nozze. Speriamo di ripetere l’esperienza il prossimo anno per festeggiare degnamente il traguardo degli anta!!!
    Comunque complimenti per le spiegazioni, le foto veramente belle e soprattutto grazie per avermi fatto rivivere, attraverso il tuo racconto, quel bellissimo viaggio!!!!:serenata:

Lascia un commento

Commenta con Facebook