Bayahibe…quelli dell’otite

Dopo tanto girovagare quest’anno finalmente si vedono I caraibi. :D

Destinazione Repubblica Dominicana……indovinate dove? Ma naturalmente il Viva Dominicus Beach a Bayahibe.
Ho letto cosi’ tanto in internet che mi sembra di esserci gia’ stata. Fino a qui’ tutto bene, entusiasmo alle stelle, mando mail ai ragazzi conosciuti l’anno scorso durante la vacanza e anche loro si lanciano con noi in questa avventura. Purtroppo le ferie non combaciano perfettamente cosi’ con Paolo, Patty e Tommy facciamo 2 week, mentre con Filippo e Claudia una sola!

Si avvicina il giorno della partenza e……..prima MAZZATA! Un aumento spropositato per adeguamento carburante…….non mi piace tanto questo inizio, ne’ :no: ! Mi arrabbio e mi faccio sentire, ma ottengo solo un piccolo sconto.

Finalmente partiamo, io, mio marito e mia figlia. Indovina un po’ chi trovo in aeroporto? Un collega con moglie (che poi scopro lavorare nella stessa azienda) e le sue due bambine. Non ci posso credere, va be’ che siamo in tanti in azienda, ma che coincidenza!

La compagnia aerea Blu Panorama non e’ un granché……..e poi non c’e’ verso di dormire. Sarà una strategia x farci prendere I ritmi Dominicani, ma non e’ bello avere per tutta la durata del viaggio, film e casini vari. Meno male che mia figlia riesce a dormire un po’.
Arriviamo a La Romana…….caldo esagerato (che bello!)……sono le 22.30.
Sbarco e partenza x il Viva. Siamo stravolti, non vedo l’ora di andare a letto e basta!
Raggiungiamo le camere che e’ mezzanotte circa e c’e’ la prima sorpresa, due letti definiti “queen size”, praticamente 1 piazza e mezza :notok: . Peccato che io abbia prenotato una tripla……ci penso domani, sono troppo stanca. Mia figlia crolla sul letto e dopo 2 ore circa riceviamo le valige…….un inizio proprio rilassato! :no:
Crolliamo anche noi…..

Il mattino svegli all’alba, ’sto cavolo di fuso orario si fa sentire. Ore 6.00 occhi spalancati, anche la mia “topina” che di solito dorme tanto. Ci prepariamo e partiamo per la colazione. Ovviamente la sera prima non ci avevano detto dove era il ristorante…..troppo difficile! Comunque lo troviamo e ci facciamo una bella colazione. Devo dire che c’e’ sempre molta scelta e non mancano mai I favolosi frullati che sono ottimi.

Andiamo in spiaggia e non passa tanto prima che ci tuffiamo in quello splendido mare.:yeah:

Nella mattinata mio marito va all’incontro abituale di ogni inizio vacanza. Oltre che raccontare “come puoi spendere bene I tuoi soldini con le loro escursioni”, non dicono. Niente informazioni di carattere logistico e/o organizzativo…sarà!

Finito l’incontro vado a chiedere al banco del tour operator se mi danno un letto in più e rimango stupita dalla folla di persone davanti al banco! Tutti che si lamentano :-x………ma vieniiiii che iniziamo bene.
Dopo non so quanto, arriva il mio turno e chiedo il tanto desiderato letto, che mi danno senza storie.

Finalmente iniziamo a divertici, un po’ musica, cocktail, tanto sole e mare. :cool:

Il mattino prima di uscire dalla camera abbiamo acceso il condizionatore, in modo da trovare un po’ di fresco al nostro rientro e sorpresa troviamo un paio di pinguini che girano nella stanza…….zzo funziona proprio bene ‘sto condizionatore!
Mia figlia perde l’uso di un braccio x essere entrata troppo velocemente nella camera. Purtroppo il condizionamento e’ fisso, accesso o spento ad una temperatura di -20°C.
Quindi o cosi o pomi’. Poi ci siamo sgamati e abbiamo scoperto I barbatrucchi.
Comunque la camera e’ un po’ vecchiotta e malandata, mi aspettavo qualcosa in più. Anche la pulizia non e’ molto accurata, ma va bene, per questo mare! I Bungalow sono più carini ma troppo piccoli x 3.:notok:

La sera al ristorante la Terraza si mangia bene, anche se dopo 15 giorni non ne puoi più, sono sempre le stesse cose. Il ristorante Grill e’ chiuso per ristrutturazione, ma ci sono altri ristoranti disponibili su prenotazione e con un piccolo supplemento. Noi abbiamo provato quello italiano, ovviamente e quello sulla spiaggia…….molto chic!

Veloci come il vento andiamo alla baby dance…….ma che delusione……l’anno scorso siamo stati abituati troppo bene in un Bravo Club.
Giorgia e Tommy si fanno un paio di balletti poi, attesa dello spettacolo, che devo dire SPETTACOLARE. Bravi, bravi e ancora bravi, fanno dei musical che sono davvero belli, anche se dopo 1 settimana di musical cominci a non poterne più.

Dopo lo spettacolo, ovviamente mia figlia crolla e quindi a letto come I pensionati. Mezzanotte e c’e’ ancora casino, una, due, tre, quattro del mattino e non si dorme :no:. Mi sa che non va bene per le famiglie……..sarà una vacanza di poco riposo. Purtroppo la nostra camera e’ vicino alla pizzeria, aperta fino alla 7.00 del mattino e la gente uscita dalla discoteca si ferma x uno spuntino e tanto casino……quindi!? Anche I miei amici alloggiati nei bungalow non stanno meglio, zona di passaggio e la gente non si fa’ troppi scrupoli. Quindi se avete dei bambini o vi portate dei TAPPI blindati o andata al Palace che e’ più tranquillo.

La prima settimana trascorre tranquilla, tra gastroenterite acuta :( spettacoli, mare e sole. Usciamo poco dal villaggio, ci dicono che non e’ molto sicuro “al di la del muro!”. Che paura!

Seconda week, arrivano zio Filippo e zia Claudia…….che ovviamente sono amici, ma mia figlia li chiama cosi.
Sono dei casinisti e iniziano ad animare la compagnia. :yeah:

Decidiamo di andare a fare un’escursione e andiamo fuori del villaggio a cercare qualcosa di alternativo. Troviamo Paolo che ci propone SAONA. Purtroppo il giorno della partenza, si rompe il catamarano, cosi per non farci perdere la gita, Paolo ci fa aggregare ad un gruppo dell’agenzia Mariposa Tour. E’ STATA LA NOSTRA FORTUNA.

Ad attenderci Beppe, un bolognese, che poi scopriamo fotografo ufficiale, simpaticissimo e veramente in gamba.:ok:

Partiamo per Bayahibe dove conosciamo Marco, titolare dell’agenzia. Ci imbarchiamo sulla lancia e li INIZIA UNA DELLE PIU’ BELLE GIORNATE della vacanza. E’ la compagnia giusta, tutti casinisti e con tanta voglia di divertirsi.

Prima tappa le piscine naturali, siamo I primi, non c’e’ ancora nessuno……..ma che favola e’?!
Ci lanciamo subito in acqua e troviamo delle stelle marine mai viste. Io mi ricordavo quelle piiiicole che c’erano taaaanto tempo fa’ in Italia (da qui potete dedurre la mia età) ma quelle sono enormi…….oooooh!
Foto ricordo e poi battesimo del rhum……arriba, abajo, al centro, movimiento…….todo dentro. :cool:

Ovviamente Giorgia diventa la mascotte del gruppo essendo la più piccola.

Arriviamo a Saona, Canto della Playa………una favola, un paradiso. Ci lanciamo subito in acqua……ma va’!……e ci stiamo per tutta la durante della gita.
Nel frattempo IL CAPITANO e I suoi aiutanti preparano un barbecue di aragoste e braciole (x chi non amasse il pesce), sembra di essere su L’ISOLA DEI FAMOSI. Nel frattempo zompetta per la spiaggia Beppe che fa foto a tutto e tutti, ma facendoti divertire.:yeah:

Marco chiama e’ l’ora di pranzo…….si mangia tutto rigorosamente senza posate (c’erano x I fighetti) mia figlia e’ al settimo cielo e devo dire che anche noi ci siamo divertiti a tornare un po’ selvaggi. Anche l’insalata, che Marco aveva preparato con tanto amore, si mangia senza posate. Un bel cuba-libre e via ancora in acqua.

Il tempo vola, arrivano le 15.00 ed e’ ora di ritornare…….cantiamo, beviamo (ora solo coca o si esagera) e arriviamo alle mangrovie per poi proseguire alle piscine naturali…..
Siamo stanchi ma felici e al ritorno intoniamo cori come gli alpini……..arrivati a Bayahibe la gente sorride pensando che abbiamo esagerato col rhum e invece siamo flippati cosi al naturale!!!!! Appuntamento per cena al Ristorante Bocayate…..x continuare il divertimento.

Quindi doccia, un po’ di relax e via per la cena al Boca. Ci ricevono due ragazzi di Latina, Luca e Sabina, che gestiscono il locale. Mangiamo da favola, linguine all’aragosta, grigliata di pesce, contorni vari, vino buono e per concludere, oltre alla frutta che e’ spettacolare, IL TIRAMISU’! Giorgia mangia tutto, non ho mai visto mia figlia divorare cosi il PESCE!
Lo staff del Boca, e’ molto simpatico e disponibile, mi fanno anche da babysitter a Giorgi…..e chi se ne va più.

Il giorno dopo Beppe il fotografo ci prepara dei cd con le foto della gita…..bellissima idea!

Decidiamo con Filippo e Claudia di replicare l’esperienza con il Truck safari……..Beppe ci accompagna, perché la gita non e’ Mariposa, ma questa volta e’ un flop! :notok:
Torniamo prima che finisca l’escursione, Giorgia e’ stravolta e oltre che farci vedere …..zzate non hanno fatto.

Raccontiamo tutto a Marco, titolare del Mariposa Tours che si attiva ad organizzarne una lui! Purtroppo la prima di questa escursione e’ il giorno della nostra partenza……..si perché e’ arrivato il giorno della partenza! Comunque Filippo e Claudia ci racconteranno che e’ stato bellissimo e ben organizzato.

Vado a verificare che l’orario di partenza sia confermato e come d’incanto trovo una comunicazione in cui informavano “I gentili clienti” che avevano deciso di spostare 30 persone (di cui 18 bambini) su un volo con scalo in Giamaica. EVVIVA perché non ci fanno fare un giro anche a PAPEETE tanto che ci sono? E poi perché hanno deciso di spostarci, quando il nostro volo c’era, come da voucher?:no:

Ovviamente non sto zitta, anche perché la mia topina prima di partire ha avuto un’otite, guarita perfettamente, ma l’otorino mi aveva consigliato di non superare un decollo e atterraggio a tratta.
Informo il responsabile del tour operator che mi tratta malissimo (ci definisce “file”, e non aggiungo altro!) mi dice che solo a fronte di un certificato potrebbe cercare di cambiare la lista.
Vado dal medico del Viva Dominicus (che gia mi conosceva per la gastroenterite acuta!) e spiego il tutto. Visita la bambina e anche lui concorda con quanto consigliato dall’otorino in Italia. Prepara il certificato da consegnare al resp. Tour operator che si attiva a faxarlo in Italia (cosi dice).
Nonostante il certificato I GRANDI CAPI ITALIANI non ci cambiano volo…..quindi prepariamo le valige e partiamo.

All’aeroporto a La Romana mi ritrovo con il famoso collega che anche lui ha un problema analogo con una bambina. Arrivati al check in facciamo vedere il certificato per avere delle postazioni un po’ più comode……non sia mai che accada qualcosa, ma il comandante della Livingston non si prende la responsabilità di farci volare………quindi restiamo a terra in compagnia del mio collega e famiglia che avevano subito lo stesso trattamento.

Riportati al Viva l’accoglienza del Resp. Tour Operator e’:
“voi siete fuori pacchetto ……………”!
Alla faccia della professionalità e umanità. Sono le 21.00 di sera tutte e 3 le bambine (la mia + quelle del mio collega) non hanno ancora cenato, piangono perché spaventate e lui mi dice che non siamo più responsabilità …….? Mio marito quasi gli mette le mani addosso. :evil: TUTTO ‘STO CASINO PER NON AVER MANTENUTO IL VOLO COME DA PRENOTAZIONE!
Facciamola breve, ci apre l’assicurazione e poi ci alloggia in un alberguccio di ripiego.

………….Mi ricordo di Luca e Sabina del BocaYate e corro da loro per chiedere un piatto di pasta per le bambine ma loro ci preparano una cena luculliana per tutti, ovviamente! Coccolano e straccoccolano le piccole e sono veramente disponibili.:love:

Che dire, la settimana fuori del Viva e’ stata fantastica (inconvenienti a parte). Al mattino colazione AL MUNDO con cappuccino e brioche oppure frullati e succhi. Poi andavamo in spiaggia libera, che purtroppo e’ un fazzoletto. La parte migliore se la sono accaparrata il Viva e resort vari, pranzo sempre AL MUNDO con piatti freddi e caldi a volontà e insalatone e la cena dai GRANDI del BocaYate. Qualche kiletto a fine vacanza ce lo siamo messo, ma ki se ne frega, siamo in vacanza o no!

Nel frattempo per aiutarci si attivano tutti, Luca e lo staff del Boca, Marco di Mariposa Tours, Beppe, Camillo di Quepe Tours, I nostri amici al Viva, lo staff del Viva e tante altre persone. In Italia col cavolo si trovava questa solidarita’, restiamo a bocca aperta e felici, ormai conosciamo tutti gli italiani del posto, e’ una LITTLE ITALY a Bayahibe.:ok:

Iniziamo a conoscere bene questo villaggio che prima abbiamo visitato poco x paura, e’ fantastico, c’e’ tutto, dai bazar al farmacista alla gelateria e supermercato ai ristoranti. Tutti sono molto carini e disponibili e dopo aver percorso varie volte al giorno la via principale ci conoscono tutti come “QUELLI DELL’OTITE”!

Vogliamo replicare l’esperienza di Saona, dove Giorgia si e’ divertita un mondo. Quindi con Filippo e Claudia, ci aggreghiamo all’escursione di Marco. Ci dice che siamo 2 lance, circa 40 persone e questa volta quasi tutta gente del posto.:yeah:
Bene, siamo carichi e pronti a divertirci……..non vi dico cosa ne e’ uscito. Le gare con le lance, gli scherzi, I cori a chi urlava di più alla faccia degli alpini, il clima allegro e spensierato. Organizziamo anche un matrimonio per due coppie in viaggio di nozze. Filippo si mette un sacco dell’immondizia nero e fa il prete, allestiamo l’altare con le palme, una maracas serve per
la benedizione e Giorgia fa da angioletto, con il suo costumino bianco con le frange, la bandana bianca e ali con le palme! E’ stato davvero divertente e siamo riusciti a commuovere anche le giovani coppiette.
Alla fine la gita e’ stata bellissima, come la precedente naturalmente e ci ha ripagato di tutte le disavventure avvenute nel frattempo.

E’ giunto il momento della partenza…..questa volta quella definitiva, abbiamo un po’ di tristezza nel cuore :( e se chiedi a Giorgia cosa si ricorda della vacanza……..ti racconta gli ultimi giorni trascorsi fuori del resort, quindi questa e’ l’impronta che ci hanno lasciato quelle splendide persone che abbiamo conosciuto.

Ke dire, ci restano foto, video e tanti ricordi di quest’avventura cosi fuori delle righe che ci e’ capitata……e ovviamente le treccine di Giorgia che hanno resistito a lungo a casa!:bacio::bacio::bacio:

Pin It
Tags:

Ci sono 3 commenti su “Bayahibe…quelli dell’otite

Lascia un commento

Commenta con Facebook