Una settimana in Croazia

Viaggiatori: Tano e Caterina

Meta: Croazia

Prenotazioni effettuate: Tramite l’agenzia di viaggio abbiamo prenotato una settimana volo + mezza pensione all’Hotel Medena vicino Trogir

22 Luglio – 28 Luglio 2004

Per mancanza di tempo e per inesperienza ci siamo affidati ad una agenzia di viaggio che ci ha suggerito un pacchetto di volo e mezza pensione all’Hotel Medena vicino alla città di Trogir

22 Luglio 2004
Il volo Palermo – Spalato porta delle ore di ritardo. Il trasfert ci porterà dall’aeroporto all’ Hotel che si trova a circa due Km dal centro di Trogir . Abbiamo affittato un motorino per raggiungere Spalato (a circa 35 Km). Questa è stata una grandissima cavolata considerando la pericolosità delle strade e la scarsa attenzione che i camion della super strada destavano al nostro motorino 50 cc. Le spiagge vicino Spalato non sono degne di nota ma la cittadina è molto bella e curata. Oltre alle foto di rito ci siamo informati sulle possibili escursioni e sugli orari dei traghetti in partenza da Spalato. Sin dalla prima sera ci accorgiamo quanto si mangia male in questo Hotel e rimpiangiamo di non aver preso solamente la prima colazione. Dopo cena abbiamo fatto una passeggiata sul lungomare.

23 Luglio 2004
Affittata la macchina (una Lupo) decidiamo di raggiungere le cascate di Krka. Lo spettacolo è grandioso e suggestivo. Finito il tragitto lungo il sentiero si arriva in una grande spazio dove è possibile fare il bagno (l’acqua è freddissima). Prima di raggiungere l’albergo visitiamo la cittadina di Sibenik.
La sera andiamo a visitare la bella Trogir gioiello della costa Dalmata e patrimonio dell’UNESCO. Il centro storico della cittadina è circondato da mura con due porte antiche. Da un lato un ponte la unisce alla terra ferma e dall’altro un secondo ponte la collega all’isola di Ciovo. La cittadina è piena di localini per cui decidiamo di saltare la cena dell’Hotel per gustare dei piatti locali. Abbiamo ordinato un menù a base di carne rimanendo molto soddisfatti.

24 Luglio 2004
Decidiamo dopo aver fatto colazione di raggiungere la zona di Makarska a circa 85 Km da Trogir. Il mare qui è particolarmente limpido. Noi abbiamo scelto le spiagge con ciottoli e pinete che si trovano poco prima della cittadina. Nella via del ritorno siamo andati nella zona di Cetina dove abbiamo mangiato in un locale veramente caratteristico vicino al fiumiciattolo. Decidiamo di effettuare per l’indomani la gita alle isole Kornati.

25 Luglio 2004
Sveglia presto e partenza verso la zona di imbarco. Le isole Kornati sono disabitate e purtroppo l’escursione prevede la circumnavigazione delle isolette con solamente 30 min a disposizione per il bagno (un po’ pochine per 5 ore di navigazione tra andata e ritorno).

26 Luglio 2004
Partenza per Spalato e imbarco alle 10:30 per l’isola di Brac e la cittadina di Bol. Questa cittadina deve la sua notorietà alla meravigliosa spiaggia di Zlatni Rat. La spiaggia è bellissima ma piena di gente pertanto si rischiano scene fantozziane. Nel pomeriggio il vento permette agli appassionati di windsurf di esibirsi e costringe noi a trasferirci verso le zone più riparate della spiaggia.

27 Luglio 2004
Rimaniamo nella spiaggia sotto l’albergo ed affittiamo una barchetta per una piccola escursione della zona. Troviamo una zona pienissima di ricci di mare. Sazi e appagati della giornata torniamo a consegnare la barchetta. La sera decidiamo nuovamente di raggiungere Trogir ed evitare la cena dell’albergo.

28 Luglio 2004
Chiusura delle valige e partenza dall’aeroporto di Spalato.

Considerazioni finali: La Croazia permette anche dei viaggi in maggiore libertà dato che in qualsiasi zona sono presenti degli affitta camere. Ai bordi delle varie strade non è raro vedere intere famiglie con cartelli (10,00 € a persona). Noi non li abbiamo visionati ma sicuramente non siamo rimasti contenti della scelta dell’albergo in mezza pensione (troppo vincolante per poter girare).
Il mangiare dell’albergo è stato pessimo mentre quando siamo andati nei vari localini ci siamo trovati sempre benissimo spendendo poco.
Tano & Caterina

Pin It
Tags:

Lascia un commento

Commenta con Facebook