Kos, alla ricerca della Grecia

Sono a raccontare la mia esperienza a Kos dal 2/08 al 09/08/08..
siamo partite io e mia sorella alla volta di Kos avendo letto quà e là informazioni che la descrivevano alcune volte come un isola deliziosa e altre come niente di che…
non restava che verificare il tutto personalmente.. *-)
siamo partite con volo della Neos alle ore 21.25.. volo perfetto sia ll’andata che al ritorno, personale a bordo disponibile e buon trattamento con regalo in omaggio di crema doposole gentilmente offerta dalla compagnia aerea… atterraggio a Kos in piena notte ore 2.00 circa locali… ci dirigiamo verso il ns. referente Sprintours, Marco, sempre disponibile e attento alle ns. esigenze! il ns. Hotel era internazionale e con animazione esclusivamente straniera… alloggiavamo al Lagas Aegean Village di Kardamena.. molto bello anche se la ns. stanza aveva la doccia rotta!!! per un 4 stelle non è il massimo… il cibo sempre abbastanza vario, con pesce tutte le sere ma una coda straziante ogni volta che si doveva prendere da mangiare!!! era davvero snervante!
il personale non parlava mezza parola di italiano e la cosa non è piacevole soprattutto se hai dei problemi e li devi spiegare! quindi consiglio vivamente di parlare bene l’inglese!
kardamena è un villaggio sulla costa est di Kos, di greco non ha praticamente nulla… tutto è stato costruito per gli inglesi, ogni cosa è a loro immagine e somiglianza! i locali sono praticamente pub nordeuropei…. la sera alle 22.30 i negozi tipici di souvenir chiudevano per lasciare spazio alla musica assordante della bar street, ovvero l’unica via di kardamena che si trasformava in una discoteca popolata solo da inglesi/e ubriachi/e!!! scene pietose, gente nuda per le strade e già ubriaca alle ore 21.30… mah, hanno un modo strano di divertirsi…..
noi abbiamo noleggiato l’auto, che consiglio vivamente! anche perchè è l’unico modo per vedere l’isola… i bus non sono molto efficenti a meno che non vi troviate a Kos…. c’è un unica strada principale e la segnaletica è ottima!!! la guida è all’inglese (ovviamente) quindi cambiano le precedenze in rotonda!!!!!
abbiamo visto la Paradise beach,e bubble beach molto carine, mare trasparente e dai bei colori digradanti dal celeste, al verde al blu… l’unico neo,che vale per tutta l’isola, è il vento che lo rende sempre mosso e il fatto che l’acqua è tremendamente fredda!!! è davvero difficile entrare piacevolmente, perchè vi gela…. infatti non c’è tanta gente in acqua… mettete inoltre in conto che sull’isola soffia sempre il vento! ok di giorno sotto il sole fa anche piacere ma di sera o dopo una settimana inizia a dare fastidio….. ve lo assicuro..
abbiamo visitato la capitale Kos, molto molto carina… a me è piaciuta… il centro è davvero carino, il porto idem, il suo castello ha una bella vista, i resti dell’antica agorà sono molto affascinanti…. il platano di ippocrate non mi ha entusiasmato più di tanto…. forse perchè è più leggenda che certezza….
un altro neo di Kos è il fatto che ha dei resti bellissimi di una civiltà meravigliosa però lasicati alla mercè di chiunque e quindi tenuti veramente male… trovi rifiuti in mezzo a colonne e mosaici… non mi sembra una gran bella cosa!!!!
un altra spiaggia che consiglio è kefalos!!!! stupenda, la più bella… l’isoletta con la chiesetta,raggiungibile anche a nuoto e dove potrete suonare la sua campana, rende il tutto molto suggestivo!!! lì il mare è davvero bello, acqua limpidissima dai colori meravigliosi e poi quei resti antichi proprio sulla spiaggia la rendono unica al mondo!! andateci!!!
altro bellissimo posto è Limionas!!!! si mangia il pesce veramente al bacio e poi la strada per arrivare alla baia passa tra case bianche e blu, mulini a vento, chiese dalle cappelle azzurre, prati e rocce rosse quel rosso che lascia a bocca apperta accostato al blu del cielo e al verde smeraldo del mare!!!! credetemi davvero un paesaggio fantastico!!!! la baia è piccola, l’acqua è più calda rispetto al resto dell’isola e i colori sono spettacolari… consigliata!
non perdetevi il tramonto a Zia!!! superlativo!!!! il paese è praticamente una sorta di negozio di souvenir all’aperto…troverete di tutto… ma è il tramonto a farla da padrone… dall’alto della collina si vede uno scenario da film con la palla rossa del sole che va spegnendosi nel mare….. il tutto attorniato dai profumi greci e da una favolosa chiesetta che rende la scena ancora più romantica…..
altra delizia è il cibo! in grecia si mangia divinamnete e le taverne offrono piatti tipici a prezzi non eccessivi… non si può non mangiare moussaka, suvlaki, pesce alla griglia, insalata grega ecc…. ne vale la pena!
unica gita fatta è stata all’isola di Nassyros famosa per il vulcano…. carina anche se la puzza di zolfo faticherà ad andare via…. molto particolare sembra di stare sulla luna…. ve lo consiglio…..
i prezzi sono buonissimi per ombrellone e sdraio circa 5/6 euro per intera giornata… prezzi per cibo buoni in due un bel piatto di pesce, da bere, contorno, caffè sui 35 euro….. non male…..

nel complesso l’isola è da vedere anche se bisogna avere la voglia di addentrarsi per vedere davvero qualcosa di greco…. è un isola che è stata per anni solo di influenza nordeuropea… solo da pochi anni ci sono italiani e si vede… da nessuna parte si parla la ns. lingua e ogni attrazione è fatta per gli inglesi…..
è cmq stata una bella vacanza, la civiltà greca regala sempre qualcosa di spciale e il mare,pur essendo freddo, è limpido e dai colori intensi…. inoltre mai vista una nuvola in una settimana….
spero di non avervi annoiata ma di esservi stata utile…..
baci. :bacio:

Pin It
Tags:

Ci sono 6 commenti su “Kos, alla ricerca della Grecia

  1. Parto per Kos tra una settimana quindi leggere il tuo resoconto mi ha fatto molto piacere… soprattutto il tuo entusiasmo per Kefalos, visto che alloggerò lì!:D Inoltre essendo settembre spero che in generale ci sia meno “turismo estremo” rispetto ad agosto.

    Domanda: ma davvero sull’isola c’è la guida all’inglese? noi prenderemmo lo scooter e non l’auto, ma la cosa mi preoccupa lo stesso, e non me ne aveva mai parlato nessuno :???:

  2. purtroppo non sono d’accordo con il tuo resoconto..le segnaletiche non sono per niente eccellenti,io sono stato 2 anni fa,magari le hanno sostituite,le strade sono pericolose,perchè l’asfalto non è come il nostro e quindi si scivola parecchio,la macchina non è il solo mezzo per visitare l’isola,il motorino va meglio e giri tutta l’isola che è 25 km,l’auto la consiglio più a rodi…e infine alloggiate tutti a lambi o kos città,dalle altre parti siete troppo fuori e lontano dal centro.
    gli ubriaconi io li ho baccati a rodi,a faliraki,a kos non ne ho avuto traccia perfortuna

Lascia un commento

Commenta con Facebook