Brasile: Iberostar Bahia

Vedo che non ci sono viaggiatori di questo forum che abbiano alloggiato in questa struttura, ed è un peccato, in quanto si tratta davvero di uno dei migliori villaggi in assoluto e sicuramente la migliore scelta per la zona in questione!
La premessa fondamentale che deve essere fatta è che non si tratta di un villaggio “italiano” nè come frequentatori nè come personale al servizio. L’inglese è compreso abbastanza bene, almeno alla reception, ma per parlare italiano dovrete attendere l’arrivo in struttura dell’assistente Francorosso che alloggia in un altra struttura. Questa premessa, per quanto mi riguarda, non inficia per nulla il giudizio positivo sulla struttura, ma immagino che potrebbe essere un impedimento per alcuni, quindi costoro sono avvisati…
All’interno tutto è perfetto e curato: sin dall’ingresso si viene avvolti da un “lusso accogliente”, cioè mai pacchiano ed esagerato (considerate che la categoria ufficiale è 5 stelle Lusso…); il cibo di tutti i ristoranti è ottimo: quello centrale al buffet è impressionante per varietà e qualità, c’è davvero di tutto e molti cuochi a preparare vivande “dal vivo”, compreso un angolo pizza con forno a legna… al mattino vi stupirete a fare colazione con alimenti che mai avreste pensato di mangiare al risveglio, ma è tutto così invitante che non potrete farne a meno e, cosa più incredibile, vi sembrerà perfettamente normale (ve lo dice uno che, normalmente, al mattino non va oltre alla brioche con cappuccino!)! Degno di nota il ristorante giapponese con chef dedicato per ciascun tavolo da circa 6 persone… ma anche la churrascaria non mancherà d’esaltarvi! Logicamente, l’unico deludente è il Mediterraneo: i nostri sapori sono troppo distanti dai loro e ne viene fuori una pallida imitazione che vi farà venir voglia di andare subito a rifarvi al ristorante centrale!
I bar sono parecchi, il migliore è quello della lobby dove i barman sono tutti preparati a dovere, il peggiore uno dei due della piscina centrale, quello esterno alla piscina: normalmente ci troverete barman che leggono la ricetta del cocktail e lo preparano in versione decisamente… “alternativa”! Ma non c’è da preoccuparsi: pochi metri più avanti c’è quello DENTRO la piscina e potrete gustare ottimi drink comodamente seduti in acqua. Lo stesso bar ha un lato esterno alla piscina dove hanno anche gelati artigianali. La vera chicca, però, è secondo me il chioschetto poco più avanti, proseguendo verso la spiaggia, nel quale vengono distribuiti cocchi freschissimi bucati sul momento con un apposito macchinario e che berrete avidamente con una cannuccia… occhio a non esagerare: due al giorno bastano per goderne evitando spiacevoli situazioni gastrointestinali!
La spiaggia è l’Oceano, quindi non pensate ad uno scenario caraibico con spiaggia bianca e mare piatto verde-azzurro con effetto piscina: è sempre decisamente mosso, le onde non mancano praticamente mai… ma ha un fascino tutto suo: il bagnasciuga è enorme, da una parte le onde nelle quali divertirsi a sguazzare e dall’altra le palme da cocco a perdita d’occhio… un paesaggio da cartolina! Proseguendo sulla spiaggia per circa tre chilometri si arriva al paese più vicino: Praia do Forte. Se volete raggiungerlo a piedi può essere una piacevole passeggiata, ma sappiate che Francorosso offre un servizio gratuito di navetta per chi effettua altre due escursioni a pagamento… è un off topic, ma vi consiglio caldamente quelle a Salvador ed a Mangue Seco… non avrebbe senso andare a Bahia e perdersi queste due escursioni!
A Praia do Forte, imperdibile il Projecto Tamar con le sue enormi tartarughe marine e la lunga passeggiata nella sua via principale (e praticamente unica via!) piena di rudimentali e caratteristici negozietti che vi resterà nel cuore per sempre insieme alla piazzetta con la sua minuscola chiesa bianca in riva al mare…
Tornando al vero argomento del post, cioè la struttura Iberostar, è da sottolineare che tutto è in all inclusive, compreso il frigobar in camera (da provare e riprovare la bevanda a base di guaranà, prodotta dalla The Coca Cola Company ed inspiegabilmente assente in Italia, ahimè!). Esclusi dall’all inclusive sono i massaggi (ma fatevene fare almeno uno: non è caro ed è molto professionale, peraltro in riva al mare in un chischetto chiuso da teli… sentite il mare ma non avrete addosso occhi indiscreti!), l’internet point ed il bar interno alla mini-discoteca.
In conclusione, non potrei che consigliare vivamente questa struttura che personalmete ho visitato lo scorso settembre, quindi durante il loro inverno: il clima era sempre caldo ma non soffocante, ogni tanto in alcuni giorni c’è stato qualche sporadico acquazzone, ma normalmente di breve durata per lasciare nuovamente spazio al sole.

A breve inserirò sempre più foto così potrete avere anche qualche parametro visivo!
Resto a disposizione di tutti per eventuali approfondimenti!
Buona vacanza!

Pin It
Tags:

Ci sono 1 commenti su “Brasile: Iberostar Bahia

Lascia un commento

Commenta con Facebook