Seychelles – La Digue

Io e mio marito siamo rientrati da circa una settimana dalle Seychelles, destinazione La Digue e vogliamo cercare di dare maggiori informazioni possibili a chi vuole organizzarsi un fai da te su questa splendida isola senza stare a decantare la meraviglia del posto che e’ scontata e mai le parole potrebbero darne un’idea realistica, andiamo quindi alle cose pratiche:

Parcheggio: PARCHING FERNO MALPENSA (info@parkingfernomalpensa.it) al costo di 30 euro per 9 giorni e con la navetta ti portano all’aeroporto di malpensa (dalle mie ricerche e’ risultato essere il piu’ economico… me ne sono gia’ servita in piu’ occasioni e posso dire che sono anche persone molto professionali e simpatiche)
volo EUROFLY con scalo alle Mauritius all’andata e diretto al ritorno (acquistato su internet al costo di 599.70 a testa (partito con circa 20 minuti di ritardo, ma arrivato a destinazione ugualmente con 20 minuti di anticipo (appena atterrati bisogna compilare delle schede e tutti ci siamo chiesti come mai non ci siano state date in aereo come per lo scalo alle Mauritius… quindi se non ve le danno, provate a chiederle prima di atterrare alle Seychelles). Ricordarsi di confermare il volo di ritorno 2/3 giorni prima della partenza (io l’ho fatto fare dall’Italia).
Grazie all’arrivo anticipato del volo, siamo riusciti a prendere il traghetto Cat-cocos delle 13.30 anziche’ quello delle 16.30 (prenotato dall’Italia [EMAIL=info@catcocos.com]info@catcocos.com[/EMAIL] al costo di 42.00 euro a testa a corsa – accettano carte di credito – durata traversata 45 minuti – incluso nel prezzo navetta gratuita da e per l’aeroporto).
Stessa cosa all’arrivo a Praslin, siamo riusciti a prendere il traghetto Cat-rose delle 14.30 anziche’ quello delle 17.45 (prenotato direttamente dall’Italia telefonando al 00248232329 al costo di 10.00 euro a testa a corsa – accettano carte di credito – durata traversata 15 minuti)
Abbiamo alloggiato al Vanilla guesthouse (prenotata dall’Italia tramite fax al 00248234289) al costo di 70 euro con colazione e biciclette a noleggio incluse nel prezzo (accettano solo euro in contanti). Si trova in un’ottima posizione perche’ piuttosto centrale e vicina a qualsiasi destinazione… Bibi (la padrona…a nostro avviso abbastanza invadente) alla prenotazione ci ha chiesto profumi, cioccolatini e whisky che prontamente le abbiamo portato e regalato, nonostante cio’ se l’era un po’ presa con noi perche’ non abbiamo voluto fare le escursioni con chi voleva lei (a prezzi assurdi). Sottolineo invece la cosa che piu’ ci ha infastidito… LE COLAZIONI!!! MyTerese che si occupava della preparazione arrivava all’orario stabilito (ma se io dico che voglio fare colazione alle 8 significa che alle 8 voglio mangiare!!!!!) ed iniziava l’estenuante preparazione… portava le cose a rate…prima il latte caldo….poi le fette biscottate calde che puntualmente si agghiacciavano nell’attesa del burro e della marmellata, il succo di frutta, la frutta, finalmente il caffe’ (il latte ovviamente era ormai ghiaccio) ed alla fine di tutto cio’ arrivavano le mie uova (io mangio solo salato ed era l’unica cosa disponibile)… il tutto si consumava in circa 1 ora… 1 ora e un quarto… per i giorni a venire abbiamo anticipato l’orario ma non c’era nulla da fare, questi erano i ritmi stressanti ai quali ogni mattina eravamo sottoposti per avere la nostra colazione pagata profumatamente a 10,00 euro al giorno… Volete ridere? Il penultimo giorno quand’era il momento delle mie tanto sospirate uova myTerese sparisce… chiediamo che fine avesse fatto per capire se era il caso che continuassimo ad attendere…..era andata tranquillamente a comprarle!!! Ho veramente rimpianto di non aver dato retta al ragazzo che aveva consigliato di prenotare solo il soggiorno (60 euro a notte) perche’ nel supermercato Gregory’s ogni mattina si trovano pizzette, cornetti e paste calde al costo di 4 rupie al pezzo….(1 euro= 18/19 rupie) e vi assicuro che con 10 euro si fanno colazioni ben piu’ vaste ed abbondanti.
L’acqua in tutta l’isola viene erogata solo dal pomeriggio alle 16.00 fino alle 10.00 della mattina.
Per le biciclette vi consigliamo vivamente di contattare Daniel (noi siamo riusciti a farcele omaggiare dalla guesthouse ma anche Bibi si e’ rivolta a lui), dietro l’ufficio della polizia nella baracca delle biciclette chiedete di lui…e’ la persona piu’ corretta, educata e gentile che io abbia mai conosciuto, sempre a lui vi potete rivolgere anche per il cambio. Noi siamo riusciti a cambiare il primo giorno a 18 e poi a 19. (considerate che le rupie vengono accettate solo nei negozi e in buona parte dei ristoranti).
Escursioni: cercate al porto la barca Fidelite’, il titolare si chiama Daniel e Ted lavora per lui. Gli abbiamo detto che abbiamo letto di lui su internet e siamo riusciti a concordare 70.00 euro a testa per l’escursione full day alle isole Grand Soeur (tassa di sbarco inclusa nel prezzo 25.00 euro), Felicite’ e Coco’ (tassa di sbarco inclusa nel prezzo 10.00 euro) con grigliata in spiaggia di carne e pesce. Gli altri locali che avevamo contattato ci avevano chiesto uno 95 (kevin, il preferito da Bibi) ed un’altro 80 (Giacinto). L’escursione ci e’ piaciuta tantissimo, nei giorni a seguire l’abbiamo pure ripetuta in half day al costo di 35.00 euro a testa (escludendo il pranzo e l’isola grand-soeur). In tutte si fa il bagno con le tartarughe ed anche la barriera corallina non e’ male…non e’ il mar rosso ma non e’ male, Ted che ci ha accompagnato e’ un ragazzo simpaticissimo e gentilissimo. A grand-soeur, dopo il pranzo, si va a riva dove ci sono dei pesci giganteschi gialli e neri (simili ai pesci angelo) che ti vengono a mangiare il pane dalle mani…una cosa meravigliosa… procuratevi tanto pane!!!
Spiagge: Anse Sourse d’Argente, la prima visitata…la piu’ bella…passiamo dall’ingresso e paghiamo 4 euro (ci riserviamo per le prossime volte di passare dal mare per risparmiare ma poi ci rendiamo conto che la strada e’ abbastanza e vagabondi come siamo pagheremo anche il secondo ingresso… il terzo conservando i biglietti e’ gratuito). Appena entrati nel parco, sulla dx incontriamo un cimitero vecchissimo ed abbandonato, poi poco piu’ avanti le tartarughe giganti che fanno una gran pena….col parco immenso che c’e’ sembra crudele che debbano starsene sacrificate in una limitatissima zona… poi vi sono alcune serre, una piantagione di vaniglia e finalmente il mare strepitoso! Se c’e’ il sole la luce è quasi accecante….il mare dalle mille tonalita’ di azzurro….i massi che non sembrano nemmeno veri…i granchi blu!!! Veramente tutto bellissimo…siamo andati per ben tre volte… Grand Anse, Petit Anse ed Anse Coco molto belle ma assolutamente non balenabili e per quanto mi riguarda faticosissime da raggiungere…!!! fino a Grand Anse in bicicletta fra sali e scendi che gia’ sembrano un incubo… ma il bello deve ancora venire… per passare da Grand Anse a Petit Anse e da Petit Anse ad Anse Coco si deve camminare in mezzo alla foresta e si devono scalare i massi granitici… nel persorso si incontrano tantissime lucertole??? e vi sono dei buchi immensi con dentro dei ragni veramente impressionanti, grandi e con le gambe pelose… lo spettacolo e’ pero’ meraviglioso… unico problema…si arriva stanchissimi e sudatissimi e non ci si puo’ nemmeno bagnare i piedi se non ad Anse Coco… vi sono correnti fortissime che mietono un sacco di morti tutti gli anni… tutti coloro che ci siamo incontrati durante il percorso, si raccomandavano affinche’ non facessimo il bagno e nemmeno ci fossimo bagnati perche’ pare che l’onda tolga la sabbia da sotto i piedi e la corrente col risucchio fa il resto… il mare e’ molto ingrossato e gia’ miete paura solo a guardarlo…solo ad Anse Coco ci siamo azzardati a sederci sulla battigia ed ogni tanto un’onda arrivava a rinfrescarci… qualche giorno prima del nostro arrivo erano annegati due ragazzi che si erano sposati il giorno prima ad Anse Source d’Argent… Anche le spiagge da Anse patate ad Anse Fourmis non sono niente male…con bellissimi panorami e soprattutto balenabili!!!… molti vi praticavano anche snorkeling ma le correnti tirano abbastanza e noi ci siamo limitati a farlo solo durante le escursioni. Siamo stati diverse volta anche ad Anse Severe… molto bella e tranquilla…
Spesa: Gregory’s magazzino alimentare (1 lt acqua, 2 coche in barattolo, 4/5 pizzette, 1 scatola di biscotti ed un pacchetto di anacardi per 111 rupie). Rita’s shop, dopo l’ospedale sulla sinistra, appena girato l’angolo dei negozi (1 lt acqua, 2 coca cole in bott da 500 cl + 1 hg di anacardi al naturale, 35 rupie) Anse Severe….dal porto, andando verso la spiaggia di Anse Severe, di fronte ai lavori in corso del Domaine de l’Orangerie, c’e’ un negozietto molto economico (6 coca cole in bottiglia da 500 cl a 54 rupie
Ristoranti: )
Gregory’s pizzeria: siamo andati ben quattro volte… la pizza non e’ malvagia e si presenta molto bene… 2 pizze farcite + 1 coca cola + 1 acqua + 1 gelato per 235.00 rupie
Chez Marston (accetta solo euro): sono molto lenti a servire… 1 pollo alla griglia (era stracrudo) + 1 hamburgher con patatine + 1 coca cola + 1 acqua + 1 gelato per 23 euro
Villa autentique (take away): per 45 rupie ti fanno una vaschetta strapiena di riso + carne o pesce od entrambi + verdure + salse. I sapori sono creoli ma molto buoni
Zerof: si prenota di giorno per la sera perche’ fanno menu’ fisso a 150 rupie a testa + il bere a parte (30 rupie x 2 coche cole): zuppa vegetale + riso + verdure + beef al curry + pesce grigliato con salsa + macedonia+ tisana alla citronella
LANBOUSIR (Anse Source d’Argent): pranzo con 2 polli alla griglia (il piatto include gia’ verdure miste + riso + melanzana fritta) + 1 coca cola + 1 succo esotico + 1 caffe’ per 240 rupie
Tassa d’uscita: in qualche racconto avevo letto ci fossero da pagare 41.00 euro di tasse d’uscita ma in realta’ non abbiamo pagato nulla. Invece al chek in hanno fatto un po’ di storie per il biglietto elettronico (consiglio di stamparlo ed evidenziare bene il volo di ritorno ed i nomi dei passeggeri). Si deve invece indicare l’indirizzo di dove si soggiornerà la prima notte all’arrivo, è pertanto obbligatorio avere una prenotazione almeno per la prima notte
Da non dimenticare:
parlano solo inglese, francese e creolo……italiano=zero!!!
scarpette da mare
protezione solare 50
torce per girare di notte
adattatore universale (da noi in guesthouse gia’ c’era)
i prezzi esposti nei negozi sono fissi e non discutibili
anziche’ gli asciugamani, portatevi dei parei perche’ con l’umidita’ non si asciugano
registratevi su: HTTP://DOVESIAMONELMONDO.IT
Alcuni siti utili:
http://www.maurice-seychelles.com/
http://www.seychelles.travel/it/home/index.php
http://www.stgt.com/seychelles/
http://www.seychelles-travel.co.uk/
http://www.the-seychelles.com/
http://www.airseychelles.net/

Che altro dire? …. Io adoro gli animali ed in particolare i cani…sono partita dall’Italia con 6 kg di croccantini da distribuire perche’ avevo letto che l’isola ne e’ colma… ed infatti ogni spiaggia ha i suoi fissi…. Ad anse surce d’argent, ce ne sono tre … ma in particolare due di piccola/media taglia che mi sono rimasti nel cuore….un maschietto beige ed una femminuccia adorabile bianco/nero che se avessi potuto mi sarei portata a casa….. tutte e tre le volte che siamo stati in questa splendida spiaggia, sono stati con noi per tutto il tempo ed alla sera ci rincorrevano dietro le bici fino allo sfinimento…. Chi ama gli animali come me potra’ capire come ci si sente… l’ultimo giorno quando li ho salutati, gli ho dato da mangiare gli avanzi del pollo del nostro pranzo e poi siamo scappati via intanto che erano intenti a mangiare….. uno strazio!!! Ringrazio di cuore chiunque leggendo questo diario portera’ con se in valigia qualcosa da dare da mangiare a questi cani senza dimenticare di dar loro anche da bere perche’ racimolano bocconi in qua ed in la’ ma pochi offrono loro da bere… (ed invece ogni volta si bevevano ½ litro d’acqua)… ho lasciato in giro delle bottiglie tagliate a meta’ ed una ciotola comprata apposta nella speranza che qualcuno vedendole pensi di dar loro anche da bere…ci sono cuccioli di 2/3 mesi che vagano per le strade tutti soli…. una tenerezza infinita… sarei veramente grata a chiunque recandosi la e vedendo in particolare questi due cagnolini mi girasse una loro foto… sono sempre ad Anse Source d’Argente….lui e’ beige e lei e’ bianco/nera….piccola/media taglia… se amate gli animali loro lo sentiranno e non vi abbandoneranno per tutta la durata della vostra permanenza sulla spiaggia….
grazie di cuore a chi vorra’ e potra’ farmi questo dono…io ci conto…

Pin It
Tags:

Ci sono 3 commenti su “Seychelles – La Digue

  1. ciao Monica sono Claudia di Albenga Provincia di Savona anch’io e mio marito siamo stati a fine novembre e dicembre 2 settimane tutte a La digue. Noi addirittura avendo a disposizione un bungalow sel catering avevamo la possibilità di cucinare per i cagnoni riso con tonno tutti i giorni. Premetto che io e mio marito abbiamo 7 cani tutti randagi raccolti in spagna granada andalusia dove non ti consiglio di andare, noi purtroppo 7 mesi l’anno per lavoro (abbiamo una gelateria) viviamo a granada e per chi come noi ama gli animali e soprattutto i cani è una tortura. Noi abbiamo adottato, durante i giorni di vacanza, il cagnolino beige di Source d’argent che ora si chiama Manolo e la cagnolina bianca e nera che ora si chiama Zoe. Anche ad Anse Severe c’erano quattro cani di cui due pescatori. Ho le foto dei cani contattami perchè non riesco a mandarti un messaggio nel forum. Il mio indirizzo è [email]claudnico1@libero.it[/email]
    Anche per noi è stato uno strazio lasciarli, ma noi a gennaio torniamo!!! Al porto c’era solo un cagnolino nero e marroncino anche a lui abbiamo dato un nome (e tanto cibo): Ciro. Scrivimi. Claudia

Lascia un commento

Commenta con Facebook