6 giorni in Austria

PRIMO GIORNO
Partenza da Milano ore 6,45 direzione Tarvisio-Graz-Vienna con arrivo a Vienna (880 Km) alle 15,30 e alloggio presso l’Hotel Pratestern (http://www.Hotelpratestern.at ) Mayergasse, 6 vicino alla fermata della U1 Nestroyplatz.
L’alloggio era modesto ma accettabile con camere molto spaziose a colazione sufficiente anche se non eccelsa. Costo della camera 59€ con bagno/doccia e prima colazione.
Serata in giro per il centro: Karntern Strasse, visita esterna del Duomo, passeggiata sul Graben dove c’è la colonna della peste e arrivo alla porta dell’Hofburg di S.Michele all’imburnire.
Per la cena comodo Big Tasty al Mc Donald’s…..

SECONDO GIORNO
Visita all’Hofburg esterno (con pioggerella) e alla SchatzKammer (8€ con audioguida) davvero impressionante per le corone e gli ori contenuti.
Pomeriggio visita ai due palazzi del Belvedere (7,5 €) dove vi è la Galleria Austriaca, la galleria di arte moderna che conserva tra gli altri numerosi dipinti di Klimt.
Serata a provare una vera cotoletta viennese allo “ScnitzelScmidt” Neubaugasse, 52 Metro U3 Neubaugasse fantastica, da prenderne una in due o da portare via gli avanzi come fanno tutti…

TERZO GIORNO
Sole! Visita allora allo Schonbrunn (10.5 € con audioguida), residenza degli Asburgo e soprattutto di Maria Teresa d’Austria, Cecco Bebbe e Sissi.
Visita dei giardini esterni fino alla Gloriette e dopo un bel pranzo al sacco ai giardini imperiali visita con tempo che si riannuvolava al Wagenburg (4,5 €) non particolarmente interessante ma alcuni pezzi sono troppo famosi per non darci un’occhiata dal vivo!
Pomeriggio in giro per il centro dell’Inner Stadt e visita della Cripta dei cappuccini per vedere che bei mausolei si sono fatti costruire quesi imperatori per facilitarne il trapasso all’aldilà….
Serata al mitico quartiere del Grinzing presso l’Heuringen (trattoria) “Reinsprecht” Colbenzlgasse, 22, dove con pochi Euro si beve il vino di loro produzione, si mangia un bel piatto di BurenWurst (Wurstel bolliti) con insalata di patate e perché no, un po’ di costine grigliate mentre la musica dei violini e chitarre e il vino fanno in loro effetto sugli avventori…..

QUARTO GIORNO
Lasciamo l’albergo e parcheggiamo la macchina in zona ONU-City perché al centro non si puo parcheggiare (Kurkzone) e via verso il centro al ammirare l’interno dello Stephansdom.
Visitalla KunstHistrischeMuseum (10 € con audioguida) , il Louvre di Vienna dove i quadri sono unici al mondo, anche se la bilancia pesa maggiormente dal lato fiammingo (Brugel in testa!) che da quelle dei mastri italiani (veh pur non mancano di certo!).
Ultimo sguardo di Vienna posato sulla Karlskirche e sulle decorazioni delle stazione della metro fatte agli inizi del secolo dagli artisti del moviemento della “secessione”.
Trasferimento a Salisburgo (300 km) dove alloggia da AmMoos, Moos Strasse, e cena da “Zum Wilder Mann” Getreidegasse 20 in centro per gustare un po’ di cucina Austriaca come si deve!

QUINTO GIORNO
E’ il giorno della pioggia e del gelido vento! Ci dirigiamo alla Fortezza Hohensalzburg, mio malgrado in Funicolare (5,6 € con entrata nella corte) perdendoci così un sacco di scorci caratteristici da gustare assieme alla fatica della scarpinata.
Entriamo a vedere come se la passavano i Signori della città, vale a dire gli Arcivescovi (3,60 e con audioguida) e capiamo dalle fin dai primi scalini dei bastioni che non dovevano lamentarsi della loro vita terrena…
Il panorama da quassù è a dir poco mozzafiato!
Tornati al centro visitiamo le chiese di Salisburgo il duomo, la Stiftskirche St Peter, la Franziskanerkirche e la Kollegienkirche begli esempi dell’architettura barocca germanica e dopo la vista delle case di mozart (dove è nato e dove ha vissuto) eccoci a vedere i giardini del castello di Mirabell fatto costruire da un arcivescovo per la sua amante (eh si non stavano davvero male questi arciduchi!).
Ultima cena austriaca alla catena “WienerWald” senza lode e senza infamia (perché Wilder Mann era chiuso ??? L )

SESTO GIORNO
Rientro verso l’Italia ma prima sosta a Innsbruck in Tirolo (190 Km). Dopo aver parcheggiato al salatissimo parcheggio dell’Hauptbahnhof giro in centro nella zona pedonale della Altstadt dove la fa da padrone il tetto d’oro fatto costruire da Mssimiliano I per assistere agli spettacoli che i saltimbanchi tenevano nella piazza sottostante.
Pomeriggio visita alla Hofkirche (3€) dove c’è il sarcofago dell’illustre imperatore asburgico Massimilano I e partenza per l’Italia (490 Km).

Pin It
Tags:

Ci sono 1 commenti su “6 giorni in Austria

Lascia un commento

Commenta con Facebook