Madrid – Valencia – Andalucia… 3.600 km on the road!

Vorrei raccontarvi brevemente il nostro viaggio in Spagna fatto nell’Agosto 2006, totalmente in libertà…è stato MERAVIGLIOSO!
Partenza da Firenze, volo su Madrid prenotato con il sito della Meridiana ed auto a noleggio prenotata sul sito della Europcar… ritirata l’auto, una fantastica PEUGEOT 1007 “AMARILLO FERRARI” ci dice l’addetto, con gli sportelli scorrevoli e i vetri neri che non facevano vedere da fuori niente, siamo partiti subito alla volta di Valencia con l’idea di visitare Madrid alla fine; per strada iniziamo a vedere le prime immagini giganti dei poveri tori, ci becchiamo un bell’acquazzone di benvenuto ed arriviamo a Valencia nel tardo pomeriggio… dopo 2/3 alberghetti tutti strapieni, decidiamo di rivolgerci all’ufficio del turismo che gentilmente ci fornisce una lista di nominativi… al primo tentativo capitiamo in una specie di “casa di appuntamenti” :bacio: dove per € 36,00 avevamo stanza senza finestra e con bagno in comune.. non malaccio.. accettiamo, dovevamo restare solo una notte… la sera, andiamo a cena al porto, dove, su consiglio del parcheggiatore ordiniamo una paella al nero di seppia… quando ce la portano mi viene male a guardarla, era orribile… è stata la più buona di tutta la vacanza!!!
Prima di sedere conosciamo 2 ragazze di Prato… ceniamo in loro compagnia.
La mattina seguente, ritiriamo l’auto, e partiamo con l’intenzione di dare un’occhiata alla costa e di fermarci dove più ci piaceva; per il pranzo ci fermiamo a Calp, una graziosa cittadina sul lungomare, ripartiamo e ci fermiamo nei pressi di Alicante, in una specie di torrente con acqua freschissima e cascatelle per un bagno super-rigenerante.. molto carino il posto, l’avevo letto sulla guida. Per la notte ci fermiamo ad Elche, la mattina si riparte destinazione Almeria per concederci almeno un gg. per il mare…e così facciamo, qui il mare è molto… come dire.. selvaggio, ma a noi interessava solamente rilassarci e prendere un po’ di tintarella… proprio davanti al nostro Hotel conosciamo due ragazzi di Milano che poi rincontreremo più volte nelle successive tappe del tour… ovviamente senza darci appuntamento!
Destinazione successiva, ovviamente, la bellissima Granada… ma prima di arrivare, sosta a vedere il set dei film Western di Sergio Leone nei pressi della Sierra Nevada… un po’ un deserto.. ma divertenti;
Sosta anche a Guadix per vedere le case nelle grotte e poi finalmente 2 notti a Granada… ma con la macchina è stato alquanto traumatico arrivare in centro.. proprio nella stradina in salita a senso alternato con semaforo che porta all’Alhambra abbiamo trovato posto ad € 45,00 più € 10,00 al dì per la macchina… che fortuna, non sapevamo proprio dove infilarla.
La sera stessa avevamo intenzione di assistere al famosissimo spettacolo di Flamenco.. ma dove andare??? Ci sono molti locali.. come dire.. attira-turisti, a noi hanno consigliato lo spettacolo che si svolge proprio nei giardini del Generalife dell’Alhambra… si acquista il biglietto direttamente all’entrata con posto numerato… ve lo consiglio sicuramente.. non ricordo il prezzo, ma irrisorio rispetto allo spettacolo, veramente suggestivo, gioco di luci, suoni e colori.. e poi gli abiti.. BELLISSIMO!!!:serenata:
Dopo lo spettacolo ci addentriamo per le vie di Granada piene di negozietti tipici e locali dove bere un the e fumare narghilè… e to’ che incontriamo di nuovo i milanesi… ci diamo la buona notte con la speranza la mattina seguente di incontrarci all’Alhambra visto che entrambi andavamo lì…. ovviamente li abbiamo adocchiati nell’infinita fila all’ingresso ed essendo più avanti di noi, ci siamo uniti con disinvoltura a loro per poi visitare l’Alhambra insieme… 4 ore che passano senza nemmeno accorgertene… molto bella!
Cena con tapas, passeggiatina serale e a nanna… la mattina si parte destinazione Ronda, ma lungo la via ci fermiamo come sempre in vari paesini consigliati dalla guida… Nerja, dove vedo ( ma non mangio purtroppo) la paella più grande che abbia mai visto, una spiaggia super affollata e un mare così così.. saltiamo a priori la Costa del Sol perché non di nostro gradimento ed arriviamo a Ronda nel pomeriggio, fissiamo per una notte sola; a passeggio per Ronda, molto carina, con la caratteristica di essere divisa da una specie di burrone visibile dal ponte… cena magnifica con “palle” di toro… e a nanna; la mattina visita dell’arena e del museo adiacente, a zonzo per i negozietti indovinate da chi ci sentiamo chiamare….sì sì.. i Milanesi… impossibile, ci seguono!!!:o
Avevamo programmato bene o male lo stesso giro… ma incontrarci così senza fissare niente e stato davvero divertente…. e meno male che erano simpatici!!!
Prossima tappa Tarifa.. anche qui volevamo fare un po’ di mare.. ma è stata l’unica volta in cui non abbiamo assolutamente trovato un buco per dormire.. niente di niente, anche nei campeggi era tutto pieno… da Tarifa a Vejer de la Frontera era tutto al completo, :( avevamo perso la speranza e deciso ormai di dormire in macchina visto che erano le 21:00 passate, parcheggiamo e ci imbattiamo in una specie di fiera del paese dove ad un certo punto vediamo un Hotel che rimaneva appunto chiuso al traffico… chissà se… chiediamo e il Signore ci guarda un po’ impietosito e ci dice che era libera solo una camera… è stato uno dei momenti più belli di tutta la vacanza!!
Doccia veloce e via a mangiare un boccone… la mattina di levata voliamo verso Cadice con la strizza di non trovare alloggio, ma troviamo subito posto ad € 70,00 però, il più caro della vacanza, vabbè… posiamo i bagagli e facciamo un giro per Cadiz, carina ma niente di che… la sera in compenso mangiata strepitosa di pesce al Porto di Santa Maria.
Adrenalina a mille per la tappa successiva … LA BELLA Siviglia… sosta a Jerez, il mio ragazzo dà un’occhiata al circuito;

Ci fermiamo 3 notti a Siviglia, se proprio lo devo dire è stata la città che più mi ha affascinato, troviamo alloggio proprio dietro la cattedrale, carino ed economico, € 40,00 a notte, passiamo questi 3 gg. a zonzo, perdendoci tra le stradine ed ammirando tutti i monumenti di Siviglia.. e che dire di Plaza de Espana… ci siamo tornati 2-3 volte… naturalmente abbiamo rincontrato i mitici Milanesi ed abbiamo cenato più volte insieme in un tipico locale vicino la cattedrale , dove ci sono innumerevoli tapas a costi irrisori e ti fanno il conto con il gesso direttamente sul bancone… troppo simpatici!!!
Dopo Siviglia è la volta di Cordoba, anche qui visitiamo la famosa cattedrale,carina ma una volta vista l’Alhambra sembra tutto piccolo piccolo… il pomeriggio lo passiamo a giro per negozietti e la sera a cena…si si.. con i Milanesi…una bella paella… ma questa volta ci salutiamo per sempre perché loro tornano sulla costa mentre noi proseguiamo per Madrid dove avevo prenotato solo inviando una e-mail una stanza in pieno centro al 4° piano senza ascensore, ma così era la maggior parte degli alberghi in quanto ricavati da palazzi, consigliato proprio da Virgilio, pulito ed economico, € 36,00 a notte per 3 notti… ci godiamo Madrid e la sua movida, un giorno gita con pulman a Toledo, carina sembra la nostra S. Gimignano, seguiamo vari percorsi a piedi consigliati dalla guida in cui vedi un po’ di tutto … Madrid è molto bella.. ma non si respira più l’aria Andalusa; decidiamo di assistere anche alla corrida, se pur cruda, è una loro tradizione, e paese che vai.. usanza che trovi.
Oddio, mi stavo dimenticando… per fare contento il mio lui, visita serale allo stadio del Real Madrid, il Santiago Bernabeu… e del museo adiacente.. alla fine è piaciuto anche a me!!!
La nostra avventura in Spagna e più precisamente in Andalucia, TERRA CALIENTE DI CRUDE TRADIZIONI E DI FORTI EMOZIONI finisce qui, lasciandoci alle spalle 3600 Km….che rifarei senza pensarci :)

Pin It
Tags:

Ci sono 3 commenti su “Madrid – Valencia – Andalucia… 3.600 km on the road!

  1. Bellissimo diario, e bellissimo viaggio ovviamente…ma sopratutto…complimenti per le foto!!!
    Siamo stati anche noi a Madrid e Toledo lo scorso anno, ed anche noi abbiamo avuto l’impressione che quest’ultima assomigliasse molto ad una delle nostre cittadine arroccate sulle colline toscane…motivo x cui probabilmente non ci ha lasciati così a bocca aperta!!!

    Lola:rose:

    PS:…dimenticavo…anche noi in giro turistico/celebrativo/adorativo al Bernabeu per i ragazzi……..ed alla fine, come hai detto tu, è piaciuto anche a noi ragazze!!! Tutto è sommato è divertente!!!

Lascia un commento

Commenta con Facebook