Bathala…. what else?

Agosto 2008
Basta! Quest’anno devono essere le Maldive! :x Abbiamo parecchie spese in programma, ma è un treno che non dobbiamo perdere… altrimenti chissà quando ripassa…
Sfogliamo riviste, pagine web…. sentiamo amici raccontare delle loro esperienze… tante isole, tante occasioni, tante caratteristiche diverse, pontile, overwater, beach bungalow megagalattici…. ma a noi non servono :no:… noi vogliamo un bel mare, un reef facilmente raggiungibile, spiaggia bianca…. e poter fare a meno di usare ogni tipo di calzatura… dalle scarpe, ai sandali, anche le infradito! Dopo diverse ricerche finalmente la troviamo….BATHALA…è lei! :) Piccola isoletta che si gira in 10 minuti, sabbia ovunque, anche nel ristorante, spiaggia bianchissima, mare meraviglioso, villaggio piccolo (46 camere) e semplice… è davvero quello che fa per noi…. ci informiamo a quando Azemar pubblicherà i cataloghi…. perché deve essere lei…

26 Agosto 2008 mettiamo nero su bianco….
CI SIAMO! Oggi mettiamo nero su bianco il nostro sogno…. prenotiamo!! Ci dirigiamo in agenzia a tutta elocità…l’eccitazione a mille…. e dopo un paio di spiegazioni…. siamo ancora più sicuri della nostra scelta… stacchiamo l’assegno della caparra…. finalmente abbiamo in mano la prenotazione!!!:D …. ora il più è fatto….oppure no?? 6 mesi esatti ci dividono dalla nostra vacanza da sogno…. ammazza… è lunga…:???:

Attesa……
L’attesa è stata lunga… ma non così tanto come mi aspettavo…. tra un giro nel forum, richiesta di informazioni e preparazioni arriviamo in un attimo al 26 gennaio mattina…. Cavolo :shock:! Ho ancora la valigia mezza fatta…. ma che mi importa? Non serve granché…. solo tanti costumi, creme solari….e qualche pareo….

26 Gennaio 2009 ore 21 circa… la partenza…
A Bologna piove….Dopo aver fatto il check-in ci sistemiamo in attesa di salire sull’aereo….
Il velivolo è in perfetto orario da Milano…(e meno male) saliamo alle 23 circa e dopo una decina di minuti il motore comincia a rombare…. ci siamo… 10 ore ci dividono da Bathala…..


27 Gennaio 2009 ci siamo….
Il primo impatto con le Maldive è magico :serenata: … dall’aereo si riescono a scorgere gli atolli… uno spettacolo unico…. atterriamo in orario e ritiriamo i bagagli… subito un altro check per l’idrovolante (AIUTO!)…con un pulmino ci portano subito alla stazione e dopo mezz’ora siamo sul nostro “trabiccolo” …. Notiamo con sorpresa che i piloti guidano scalzi….ebbene si! AIUTOOOO…. speriamo bene…


Dopo circa 20 minuti di volo atterriamo in mezzo al mare… l’idrovolante ci scarica su una piattaforma instabile al centro dell’oceano :???:…. Bathala è la… in tutto il suo splendore… illuminata dal sole…. si riescono a scorgere da lontano qualche bungalow, la spiaggia bianca, e la sua magnifica vegetazione….. dopo poco, un piccolo donhi ci preleva dalla piattaforma e ci porta al pontile ovest… dove ci accolgono con salviette umide e fresche, un sorriso e un BENVENUTI AL BATHALAAA… ma allora ci siamo…. tolgo immediatamente le infradito e la sensazione che provo è indescrivibile… borotalco… si, borotalco sotto ai miei piedi…. non resisto e prima di andare a pranzare nel bel ristorante, tiro su i calzoni della tuta e immergo i miei piedini in quella specie di piscina….. che sensazione…. ieri sera ero a 3 gradi e pioveva…. ora sono dall’altra parte del mondo… dove la temperatura di tutto pare sia stata tarata sui 30 gradi… fuori dai 30 ai 35 gradi, l’acqua 30 gradi, di sera 30 gradi…. un sogno! :D In men che non si dica ho già il costume addosso, sono già sparsa di crema protettiva e ho in mano l’asciugamano…. quando apro la porta…. beh…. rimango senza parole…. in contemplazione… Juri mi si avvicina e mi fa tornare in me stessa…. cavolo… non è un sogno… sono DESTA SONO DESTA!!! E l’avventura maldiviana ha così inizio…


Camera…descrizione e considerazioni…
Le camere sono tutti bungalow singoli… di forma tondeggiante… dotate di piccolo porticato con sedie e tavolino e una bella ciotola per sciacquarsi i piedi dalla sabbia prima di entrare… Dentro c’è tutto ciò che occorre… un bel lettone, un muretto dove appoggiare le valigie, 2 piccole scrivanie, un micro armadio (dove noi abbiamo riposto solo i nostri panni invernali) e il bagno maldiviano… entrando sulla destra troviamo il lavandino e il water (scordatevi il bidet!) 2 fili per stendere costumi e teli e la magica doccia aperta… il tutto contornato da un bel giardinetto di sabbia e piantine….
La nostra camera non era dotata di adattatori, ma chiedendoli in reception li danno senza problemi (io avevo il mio ed ho usato quello)… in dotazione oltre a tutto questo c’è il geko canterino :serenata: (almeno nella 133) da noi chiamato Jhon e le formicone geneticamente modificate che si infilano ovunque… letto compreso… dopo un paio di giorni abbiamo capito come mai, ogni volta che pulivano il bagno, ci chiudevano il tappo del lavandino… PARE che le formicone siano sub professionisti… e si intrufolano attraverso i tubi…. avendo l’accortezza di tenere il tappo chiuso il numero è fortemente diminuito…
In conclusione, la camera ha tutto ciò che occorre…. non è extralusso… ma chi cerca qualcosa del genere ha sbagliato sicuramente isola… :)

Comincia l’avventura…..
Il giorno dopo ci svegliamo con fatica…. infondo in Italia sono le 4… e il sonno è si, stato profondo, ma ogni tanto interrotto dal geko grassottello che abita nel nostro bungalow…. jhon dovete sapere che è un canterino provetto… e dalla prima sera all’ultima ci ha deliziato con i suoi canti…. nonostante le misure di sicurezza, dalla plastica sotto le porte, all’aria condizionata, luci spente, luci accese… le abbiamo provate tutte… ma lui è proprio accasato alla 133… così dopo i vari tentativi per farlo fuggire di casa, abbiamo imparato a conviverci….:)
Mi spalmo di crema, mi infilo il costume e esco dal bungalow… un brivido mi corre lungo tutta la schiena fino all’ultimo capello…. eppure ci sono 30 gradi e più… ma la visuale mi riporta a pensare di essere ancora in un sogno…. dopo 5 minuti buoni di contemplazione dell’orizzonte che si estende davanti a me, prendo su il mio telo e mi spappolo a pelle di leopardo nel lettino :oops:….. la giornata scorre…. e tutto il giorno facciamo la spola dal lettino a quella meraviglia che è il bagnasciuga per una rinfrescata… foto su foto… Bathala da ogni lato, ogni scorcio merita uno scatto…. alle 10 decidiamo di unirci al gruppo capitanato da Emanuele e da Muriel per lo snork… oggi decidono di andare a Bathala Thila e a vedere la tana degli squali pinna bianca…. SQUALI? MA SIAMO MATTI??? Dopo avermi assicurato che non sono interessati agli snorkelisti mi decido e mi butto in acqua… per la prima volta metto la testa sotto a dare una scrutatina al reef…. o meraviglia… rimango a bocca aperta, mollando il boccaglio e per poco… non mi affogo :oops:! Meglio conservare la meraviglia per dopo e concentrarmi sullo snork…. non è difficile incontrare ogni varietà di pesce… dai fucilieri lunari, ai trigoni enormi che riposano a pochi mt da noi… agli squali nutrice, i pesci angelo, i pesci pigiama…. le murene… potrei stare ore ad elencare il tutto… una meraviglia! :)

Ogni mattina si ripete la scena del mio sbalordimento ogni volta che apro la porta… può sembrare noioso… ma davvero non riuscivo a rendermi conto che quello che era davanti ai miei occhi era realtà e non sogno… i giorni scorrono tra una gitarella di snork, e una botta di sole, tra un pucio pucio a una merendina a base di polpettine piccanti…. senza tv al plasma e satelliti, senza tutte quelle comodità che a noi ci sembrano tanto scontate e indispensabili a casa, ma completamente inutili a Bathala… lì, la natura la fa da padrona… hai sabbia sotto i piedi e davanti agli occhi quel mare meraviglioso che mi si è impresso a fuoco in mente….


Escursione…
Decidiamo di fare un’escursione, giusto per spezzare “l’intensa” attività che stiamo facendo…. Scegliamo (dopo anche i consigli di chi prima di noi ha già provato) l’abbinamento isola deserta più isola dei pescatori per lo shopping… (ho 8 parei da portare a casa e una montagna di altri pensierini… sono stata minacciata da più persone…. quindi meglio assecondarle!)…
Partiamo alla mattina con il dohni, il mare è piatto e l’ora e mezzo passa veloce tra una chiacchiera e l’altra… tra una bottarella di sole e un’incremata… all’orizzonte vediamo una micro-isoletta…. 3 palme e vegetazione attorno… ECCOLA…. TERRAAAA…. la nostra isoletta deserta è li che ci aspetta…. mi viene quasi da ridere :D…. è il prototipo da cui hanno preso l’affermazione “isoletta deserta”…. io me la immaginavo proprio così…. notiamo il dhoni a vela del “custode” dell’isola che ci accoglie con un sorriso… ci fanno fare uno scalo degno di LOST e appoggiamo i nostri zaini all’ombra… sogno o l’acqua sembra ancora più bella?? :o Impossibile… è la stessa di Bathala… ma lo scenario suggestivo fa sembrare tutto un po’ surreale… così, ci buttiamo in acqua e ci godiamo per un po’ la nostra isola deserta… In 3/5 minuti si gira tutta, scattiamo foto su foto per fare invidia a casa…. tentiamo qualche scatto artistico… ci stupiamo ancora una volta della meravigliosità… e in attimo è già ora di pranzo…. ci accomodiamo sotto la capanna a degustare il magnifico pranzo a base di pasta, pesce, polpettine di ogni tipo e frutta…. è ufficiale… SIAMO IN PARADISO….

…dopo un paio di orette saliamo nuovamente sul dhoni che ci porta all’isola dei pescatori…. dopo un breve giro e qualche nozione sul posto ci addentriamo nelle viuzze alla ricerca del negozietto giusto per i nostri acquisti…. torniamo a casa con 8 parei, un bel batik per la nostra futura casa, un po’ di calamite, un cacciaspiriti con i pesci di legno, qualche braccialetto per le nipoti… insomma un sacco pieno di roba che, dopo un’accurata contrattazione siamo riusciti a strappare con appena 80$ … al ritorno il mare si ingrossa e le onde si infrangono sul nostro piccolo dhoni… un’ora e mezzo dove sono passata dal Paradiso all’Inferno… soffro troppo il mal di mare:???:… e quelle ondone dell’oceano indiano mi fanno un po’ di impressione… fisso il mio sguardo all’orizzonte e mi concentro per non abbandonarmi al delirio… come se non bastasse il nostro pilota decide che il mare è ottimo per pescare… così allunghiamo il tragitto e ad ogni pesce che abbocca all’amo mollano tutto e si concentrano sulla pesca…A I U T O!…
Dopo un tempo che pare essere infinito finalmente scorgiamo la bella Bathala che ci aspetta… stasera serata Maldiviana… sfoggiamo i nuovi parei… anche Juri che si sente all’inizio a disagio in “gonnella” dopo un po’ ci prende gusto… e il pareo non lo abbandonerà per l’intera vacanza :wink:… gustiamo le specialità maldiviane restando entusiasti…. la vacanza non potrebbe procedere meglio…


Giornata tipo…il continuo del sogno….
La nostra giornata tipo si estende in questo modo… mattina prima sveglia alle 06.15 per ammirare il tramonto, che non siamo mai riusciti a vedere chiaramente a causa di qualche nuvoletta all’orizzonte… ritorno a letto… sveglia ufficiale alle 08.00… messa del costume e della crema… contemplazione del mare e ritorno alla realtà intanto che Juri finisce di prepararsi … colazione abbondante…(non so come mai, ma mangiamo ad ogni pasto come se non avessimo mangiato da mesi….) e spappolamento a pelle di leopardo sul lettino, alzandosi qualche volta per trovare il refrigerio di quell’acqua che ci sembra ancora impossibile tanto è bella… ore 10.30 circa decidiamo che siamo scandalosamente scandalosi, così, muniti di pinne, maschera e macchina fotografica ci lanciamo nello snork, facendo il mezzo giro dell’isola… (non vi dico il mio “passo del gigante” per buttarmi dal pontile…. dopo giorni e giorni di prove sono riuscita solo incontrollabilmente ad atterrare in acqua con il mio lato b sollevando un’onda anomala ogni volta… e soffrendo per il bruciore provocatami dalla botta… sono ufficialmente irrecuperabile :oops:)…dopo aver ammirato le più splendide meraviglie dell’house reef di Bathala (sembra davvero di essere dentro ad un acquario… non faccio altro che sgranare gli occhi e canticchiare tra me e me “in fondo al maaar.. in fondo al maar…”) arriviamo all’altro pontile ci caviamo tutta l’attrezzatura e facciamo il giro dell’isola a piedi per arrivare alla nostra cameretta… e di nuovo giù al sole… dopo questa intensissima attività fisica :wink:…. alle 13 ci dirigiamo al ristorante, dove il nostro cameriere Mohamed ci aspetta con un sorriso, la nostra solita bottiglia d’acqua e una coca cola fresca…(ormai sa già i nostri gusti…)…ci catapultiamo con la fame di un lupo al buffet…. al primo giro verdura…(e Mohamed passa ridendo e dicendo che mangio poco…”aspetta” rispondo rassicurandolo…”è solo il primo giro…” :oops:) riempiamo il piatto di ogni ben di Dio (dolce compreso, a dispetto della dieta..) e spazzoliamo via tutto in un baleno…. Ci alziamo massaggiandoci la panza soddisfatti e ci spostiamo al bar per il caffettino…. dopo poco il sonno si fa avanti… e decidiamo di spostare le nostre grazie dal divanetto al lettino… dove l’allettante ombra di una palma ci aspetta per la “pennica quotidiana…” CHE VITA….. pensiamo… ci rigiriamo soddisfatti e ci addormentiamo con il rumore del mare in sottofondo :serenata:… in un battibaleno si fanno le quattro circa… ci alziamo e ci dirigiamo nella parte dell’isola soleggiata… certi giorni ci godiamo il sole…. altri ci avventuriamo nello snork…. fino ad arrivare alle 18.15…. Che tramonti!! Mai una volta siamo riusciti a vedere il sole toccare il mare…ma hanno un fascino inimmaginabile…. le nuvole prendono un colore rosa, il sole si riflette nel mare…. uno scenario da favola…. scattiamo a più non posso…:)

Doccia, riposino e cena…. le cene sono dei più svariati tipi… il dopocena è sempre molto tranquillo…. caffè assieme alla compagnia che ci siamo trovati…. (il bello dell’isola piccola è anche che dopo 2 giorni conosci tutti..) …. aspettando la serata… una sera il cabaret , una sera i canti maldiviani, un’altra il karaoke :serenata:…. tutto molto semplice e tranquillo…. chiacchiere fino a mezzanotte passata e poi tutti a nanna per cominciare un’altra giornata tanto simile a quella appena trascorsa…. Addormentarsi con solo il rumore delle onde che si infrangono sulla spiaggia a pochi metri dalla porta del bungalow non ha prezzo…..

…..e purtroppo come ogni sogno…prima o poi ci si deve svegliare…..03/02/2009
Siamo arrivati anche all’ultimo giorno :(… ci svegliamo di buon mattino per poter rimirare la nostra bella e piccola Bathala…. scattare le ultime foto e prendere fino all’ultimo raggio di sole…. a casa sappiamo che ci aspetta freddo e gelo…. un po’ di magone sale, mentre rimiriamo i pesci che rigirano ignari sotto al pontile… per loro è un giorno come gli altri… per noi invece è un giorno triste…. ci prepariamo e chiudiamo le valige…. sentiamo in lontananza un idrovolante arrivare… ecco è il nostro…. saliamo sul dhoni che ci accompagna alla piattaforma calpestata appena una settimana prima…. che tristezza vedere Bathala allontanarsi… o meglio… noi allontanarci da quel piccolo paradiso…. la salutiamo dall’alto… sapendo che non è un addio… ma un arrivederci prima o poi…. :(
Che sogno Bathala… un sogno che ho avuto il piacere di fare ad occhi aperti vivendola appieno, nella sua semplicità e magnificenza fino all’ultimo giorno….che dire….
Bathala What else?

Pin It
Tags:

Ci sono 21 commenti su “Bathala…. what else?

  1. Mamma mia Valyyyy:ok:!!! Che voglia di Maldive che mette il tuo diario! Brava, hai descritto tutto accuratamente, sembrava di essere lì. Le foto sono molto belle e, per finire, ho apprezzato anche il “what else?” che mi ricorda qualcuno molto, mooooltooo affascinante:oops:

  2. Complimenti Valy per il bellissimo e divertentissimo racconto…hai trasmesso quello che sono realmente le Maldive,un paradiso indimenticabile per la sua atmosfera,per i tramonti e per i colori…il mal di Maldive esiste!!!:(
    Bellissime anche le foto,complimenti!!!

  3. Valy!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Che bellissimo diario!!! E che foto!!! :cool::cool::cool:
    Scusa il ritardo ma solo ora ho avuto il tempo di leggerti!!!
    Che dire che altri non hanno già detto… mi è venuta voglia di Maldive anche a me!!! :(:(:(

  4. Valy:shock:…come non avere il magone:(…leggendo il tuo diario!
    Ho rivissuto i piedi nel borotalco…e la camera… uauuuuuuuuu…si si rivissuto tutto!:oops:
    Insomma ti avevo detto la verita’ allora?…. brava bello il diario e belle le foto… dai su… i puntini nell’oceano ci aspettano ancora… quell’ultima frase mi ricorda il mio amico Giorgino…:D

  5. Complimenti Valy!:ok:Hai scritto un diario veramente bello,l’ho letto con passione…come se vivessi anch’io l’esperienza di Bathala!Non sono stata ancora alle Maldive(PURTROPPO!!!!!) :(ma quando deciderò di andarci sceglierò sicuramente Bathala!Grazie per avermi fatto sognare un pò…:bacio:

Lascia un commento

Commenta con Facebook