Giappone agosto-settebre 2004

GIAPPONE

Diario di viaggio
AGOSTO-SETTEMBRE 2004

di Meggy Lambertucci
La ragione per cui ho visitato il Giappone era un colloquio di lavoro a Osaka; ho cmq deciso di non accettare il lavoro, ma questa è un’altra storia.

OSAKA è la città industriale per eccellenza del Giappone. Qua, troverete una miriade di grattacieli e aziende. Qua si trova il cuore dell’economia del paese.

Musei di Osaka Museums of Osaka.

Museo delle ceramiche orientali: Questo museo ospita circa 1300 mostre, inclusi molti dei tesori nazionali. La famosa collezione Ataka di arte orientale viene proprio conservata qua.

Il museo della scienza: Costruito sotto la cupola più ampia del mondo, questo museo opsita una varietà enorme di mostre che vanno dallo spazio, alle scienze naturali alla tecnologia. Ha anche un planetario e uno schermo grandissimo Omnimax.

Il museo del trasporto moderno: questo museo ospita mostre sui mezzi di trasporto terrestri, marini e aerei. Molte delle mostre hanno includono veicoli veri che vanno dalle locomotive normali ai treni a vapore.

Shopping

Tutta la moda all’ultimo grido può essere trovata nei grandi magazzini a Hankyu Sanbangai. Ma cosa comprare allora? Beh, dipende anche dal vostro budget; le cose vanno dalla roba che si usa comunemente ogni giorno all’arte. La qualità medica dei prodotti è davvero alta. Infatti, è la ricerca continua sul controllo della qualità che ha rialzato questo popolo dopo le distruzioni occorse con la seconda guerra mondiale fino a farla diventare la potenza che è oggi.

Come arrivare:

UMEDA, L’area centro-nord di Osaka ha 3 grandi magazzini principali:
(1) Hankyu
(2) Hanshin
(3) Daimaru

Osaka & Kansai
Mentre Kyoto rappresenta l’eleganza del passato del Giappone, Osaka essendo una città moderna, offre l’opposto. Offre l’agitazione, il muoversi, l’incazzamento generale che si vive in ogni metropoli moderna; infatti, è così incasinata che tutto si rifà al concetto di fare soldi!
Osaka offre anche la possibilità di apprezzare cosa il giapponese medio adora, cioè cibo buono e bere in un’atmosfera più chiassosa e rilassata. I giapponesi la chiamano kuidadore (mangia finchè non scoppi)! Beh, ce ne vuole finchè il mio stomaco scoppi hahaha la dimensione non è giapponese iihihih

AEROPORTO DI KANSAI

Circa 90 minuti di limo-bus da Osaka e viceversa (prendete solo il bus, le tariffe dei taxi sono esorbitanti, davvero!), o 75 minuyi di Japan Rail, questo è il gateway per la maggior parte degli stranieri. Si parla di architettura costruita su un’isola artificiale più di 10 anni fa che sprofonda in mare ogni giorno! Dovete vederlo; è uno degli aeroporti più moderni, con più infrastrutture e trafficato del mondo. E’ anche il primo aeroporto oceanico! E’ stato aperto il 4 settembre 1994. Ogni minuto ci sono molti aerei che decollano!

OSAKA-JO CASTLE

All’interno del castello trovate una collezione del Toyotomi Hideyoshi memorabilia e schermi che mostrano la storia del castello. Andate in cima al castello e avrete una bellissima vista dell’intera metropoli!

Vending Machines
Non c’è che da provarle. Ci sono tanti tipi di bibite e dessert, 24 ore su 24, 7 giornialla settimana. Dal momento che sono allergica al latte, ho anche trovato un caffellatte di soia,,, buonoooooooooooo!

Crafts
L’artigianato in Giappone è una forma di arte. Cercate le bellissime bambole di porcellana (ningyo); Le cose laccate sono un altro prodotto tipico del Giappone. Conosciuto come shikki o nurimono.

Shinkansen.
La rete di treni più veloce, anche chiamata bullet trains, che connette le maggiorni città del Giappone dall’isola di Kyushu all’isola di Hokkaido. Questi treni super espressi sono la variante giapponese dei nostri eurostar, con la differenza che vanno fino a 270km/h e per fare circa 600km ci abbiamo impiegato due ore e 20!!! Con il Japan rail pass potevamo usare tutti gli shinkanses, ma non il Nozomi.

NARA
NARA è la prima vera capitale del paese che risale al settimo secolo. Prima di questo periodo, il Giappone non aveva una vera e propria capitale permanente dal momento che ogni imperatore che passava dalla capitale la spostava da un posto all’altro come da pratica scintoista.

Daibutsu.

IL GRANDE BUDDHA: alto 16 metri, fatto di 437 tonnellate di bronzo e 130 kg d’oro!!!! Considerando che è solo 2/3 della sua grandezza originale datata 746, è davvero strabiliante alla vista! Il Buddha che ammiriamo oggi è stato ricostruito durante il periodo Edo. Esso rappresenta il Dainichi Buddha, il Buddha cosmico che si creda abbia fatto sorgere tutti i mondi e i loro Buddha storici. Ogni foglia di loto sulla quale egli siede, si dice, che rappresenti un universo intero.

Nara-Koen

Andate a visitare il NARA-KOEN PARK assolutamente: questo parco ospita circa 1200 cervi e cerbiatti che i giapponesi considerano tesori nazionali! In tempi più remoti, i cervi venivano considerati i messaggeri degli dei!!! E’ davvero bello dare da mangiare a questi shikasembei . I cervi sono così bellini ma anche dei bastardi viziati hahahaha Allora non vi mangiate i biscotti che in origine dovreste dare a loro, oh affamatiiiiiii!

Todai-ji Temple

Questa è l’attrazione top di Nara. Todai-ji è il tempio di legno più grande del mondo e ospita il GRANDE BUDDHA.

Kasuga Taisha Shrine
Fondata nell’ottavo secolo dalla famiglia Fujiwara, questo shrine viene completato alla fine del diciannovesimo secolo. Il festival delle lanterne che viene svolto due volte l’anno a questo strine è l’attazione più grande per i giapponesi.

HIROSHIMA

Non ci sono parole.. ogni oggetto messo in mostra a Hiroshima rappresenta il dolore e la rabbia del popolo che ha vissuto questa catastrofe. La speranza di Hiroshima oggi è l’abolizione delle armi nucleari e la realizzazione di una comunità internazionale pacifica (… ho i miei dubbi che si realizzerà.. i soldi e il potere son sempre stati alla base di tutte le guerre.. purtroppo viviamo in un mondo talmente di cacca che la gente continua a seguire dei dementi come Bush, Blair, Berlusconi e chi più ne ha più ne metta…)

NAGANO… in dormienza dopo il 1998

La città di Nagano è tornata in dormienza come lo era prima del 1998. Notturnamente parlando, troverete qualcosa a seconda di cosa cercate. Se vi piacciono i bars, allora siete nel posto giusto, sebbene penso che dovrete avere un bel portafoglio pieno di vaini, come diciamo noi a Livorno. Ci sono anche dei pubs che servono una clientela straniera per lo più inglese. Il mio amico Nori originario di Nagano mi ha suggerito di andare a un bar che si chiama Liberty, ma purtroppo mi ha scritto una mail quando ormai ero già via. L’estate è un periodo buono per visitare Nagano e il grande Zenkoji Temple, specialmente durante il Binzuru Festival, che si svolge l’ultimo weekend di Luglio. Dopo quello, ci sono celebrazioni ovunque nella città.

Mount Fuji.

Visto che non ne potevo più di Tokyo durante una settinama di pioggia a manetta dovuta ai tifoni nel sud, ho deciso di prendere il treno per shin-fuji dove doveva fare bello.. era una bella giornata per dire al verità, ma l’unica cosa coperta dalle nuvole era il Monte Fuji.. ahaha

KYOTO
Una volta capitale del Giappone, KYOTO ha uno charm tutto suo.

Una piccola città che può essere visitata in shinkansen da TOKYO e in mezz’ora di treno da Osaka. Storicamente parlando, Kyoto era la sede del potere della famiglia imperiale. Perciò molte delle bellezze nazionali sono in questa cittadina. Un must per tutti coloro che intendono conoscere questo paese.

TOKYO

Qualche parola su Tokyo. E’ grande e moderna. Personalmente non direi che è bella, per dire la verità penso che faccia schifo, per me è come una copia di molte, molte città che ho visto nel mondo. Potrete vedere una torre eiffel giapponese, un Battery park giapponese, una Brooklyn promenade giapponese, un Piccadilly Circuì giapponese, delle ragazze giapponesi che vogliono assomigliare a tutti i costi alle biondine californiane, MA è il posto più sicuro dove io sia mai stata e sebbene sia una grande metropoli, non ho trovato il caos che uno di solito trova nelle altre grandi città. Cosa non mi piace dei giovani giapponesi (specialmente quelli che si ritrovano a Shibuya) è il fatto che farebbero qualsiasi cosa per sembrare tutto all’infuori che giapponesi. Capelli finti biondi, lenti a contatto colorate etc. Penso che non dovrebbero sentirsi oppressi dalle loro tradizioni, dovrebbero rielaborarle e modernizzarle, non cancellarle. Ma è solo la mia opinione. Un’altra cosa che trovo positiva è la gente che lavora nei negozi, io sono abituata agli standard dell’occidente dove la gente che entra in un negozio viene sempre controllata dal negoziante e asfissiata dalle domande del tipo “hai bisogno di aiuto? Do u need help?”. Qui ho trovato molto rispetto e gentilezza.
Narita è dove abbiamo dormito l’ultima notte che eravamo in Giappone. La mia migliore amica Linda è assistente di volo sulla Japan Airlines, e abbiamo un’amica comune a Tokyo, Suko. Quindi, ci siamo incontrate la sera e siamo andati tutti a mangiare giapponese insieme, è stato ganzo abbestia. Il paese di Narita semplicemente NON E’ il Giappone! E’ stato costruito per i bisogni degli equipaggi, quindi troverete ogni tipo di ristoranti, bars etc. Presumo che Narita sia il paese più internazionale del Giappone insieme a ansai probabilmente.

Chi ha detto che non ci sono barboni in Giappone?

DOVE ABBIAMO DORMITO:

Kyoto: http://www.kyotofashion.com/kyoto-inn/index_eng.html

Abbiamo dormito a questo ostello. Era buono come prezzo, pulito e il personale molto gentile e amichevole. 2 minuti a piedi da castello di Nijo. 10 minuti a piedi dalla Nijo JR station.

Tokyo:Abbiamo dormito proprio attraversata la statione JR di Ueno. Mi sono dimenticata il nome dell’hotel ma era cheap e pulito (me lo aveva trovato all’ultimo momento la mia amica Suko).

Abbiamo dormito all’Hotel Skycourt Narita. Era cheap. Se arrivate a Narita sia in treno che in bus avete il free pick up dalla piattaforma 26 dei bus. Incluso nel prezzo è anche il tragitto hotel-aeroporto di mattina.

Abbiamo volato Alitalia. Ho trovato questi due voli eccellenti, e mi chiedo se l’Alitalia lavori bene solo su queste due tratte (Osaka e Tokyo), dal momento che i giapponesi sono molto esigenti e poiché l’Alitalia fa cagare

Piastra giapponese, Okonomiyaki è tipo una frittata con dentro le verdure (per me vegetariana) e con carne o pesce per i carnivori.

scrivimi a: [email]meggy@meggytravels.com[/email]

http://www.meggytravels.com

SAYONARA EVERYBODYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYY!!!
Meggy

Pin It
Tags:

Lascia un commento

Commenta con Facebook