Sharm El Sheikh 2009

Dunque, da dove comincio… Siamo partiti domenica 5 aprile da Malpensa alle 13.30 (40 minuti di ritardo), volo Air Italy Egypt piloti italiani e assistenti egiziani. Volo tranquillo, film “Mamma Mia”, pasto 1 panino all’aroma di salame (aroma perché dentro non c’era praticamente nulla !!). Ad ogni modo, nessun problema, non era per il pasto in aereo che andavamo in vacanza a Sharm.
Arrivo a destinazione alle 17.20, e svolte le pratiche di ingresso gli assistenti Going ci hanno guidati al pulman per il ns hotel Grand Diamond (ma voi chiamatelo sempre Iberotel Grand Sharm se dovete indicarlo ad un tassista o all’autista di un pulmino per le escursioni, altrimenti NON lo riconoscono !!).
All’arrivo in hotel (ore 19.00) ci danno le chiavi della ns camera (401) per darci una rinfrescata e andare a cena e le tessere per gli asciugamani da spiaggia/piscina.
Camera grande con ingresso e bagno molto spazioso, lettone matrimoniale e divano letto per il bambino. Un bellissimo terrazzo affacciato sul giardino da cui vedevamo il mare e sullo sfondo l’isola di Tiran. Tutto pulitissimo, profumato e ordinato.
Il ristorante principale è appena fuori la hall dell’hotel a destra ed è disposto parte all’aperto su una bellissima terrazza e parte all’interno. Noi abbiamo sempre cenato all’aperto, tranne l’ultima sera perché non c’erano tavoli liberi e non avevamo voglia di aspettare. La cena è servita dalle 18.30 alle 22.00 ed è a buffet. C’è un po’ di tutto cucinato sempre alla maniera egiziana, ma c’è anche la pasta saltata al momento (5/10 minuti di coda), la pizza (10 minuti di coda) e una grigliata di pesce o di carne tutte le sere. I dolci sono esagerati, ma non tutti sono buoni quanto è bello e invitante il loro aspetto ! Frutta poca, per lo più banane, arance e pesche. Acqua servita in bottiglie chiuse e bibite in bicchiere. In genere il servizio è stato abbastanza veloce ogni sera, ci portavano quanto richiesto entro 5/10 minuti, il che mi sembra accettabile visto il numero di ospiti presenti.
La colazione viene servita sempre nel ristorante principale dalle 6.30 alle 10.00 ed è sempre a buffet. Si trova di tutto anche qui, dal dolce al salato e il servizio è puntuale e cordiale.
Il pranzo si può consumare sia al ristorante principale che al bar della piscina (in questo caso è a pagamento) che in spiaggia (la parte più a destra), dalle 12.30 alle 15.00.
I gelati sono compresi e si possono trovare al bar della piscina o al bar sulla spiaggia centrale.
Noi avevamo prenotato al Diamond poi ci hanno spostati al Grand Diamond e devo ammettere che ci abbiamo guadagnato. I vantaggi sono diversi, ad esempio l’acqua servita sempre in bottiglie sigillate, l’ascensore nel corpo centrale (dove era la ns camera) che in 1 minuto ti porta dalla tua camera al ristorante, alla hall, o in piscina e in spiaggia. Noi abbiamo conosciuto una coppia di Cuneo con un bimbo della stessa età del nostro, e loro erano stati spostati al Diamond (con loro disappunto…) e quindi avevamo comunque modo di andare spesso da loro per far giocare i bambini insieme, abbiamo perciò visto entrambe le strutture e abbiamo anche pranzato al Diamond un giorno…. Non ci abbiamo più riprovato, preferivamo di gran lunga il Grand Diamond, più tranquillo e vivibile.
Mare : molto molto bella la barriera davanti ai 2 villaggi, appena ti tuffi sei circondato dai pesci di tutti i colori, abbiamo visto pesci pappagallo, cernie, pesci angelo, sergenti maggiore, balestra, chirurgo, coralli di ogni colore…. Uno spettacolo per gli occhi e il cuore. Davvero merita il viaggio.
Le piattaforme si trovano nella spiaggia a sinistra del Grand Diamond (verso il Diamond) e sono di fronte al Camel Diving Center che c’è tra i due villaggi. Sono facilmente percorribili e già dai pontili si vedono tanti pesci !
Piscine : curatissime e pulite con addirittura personale del villaggio che passavano a spruzzare gli ospiti con acqua di rose durante la giornata !!!
Un po’ fastidiosa l’insistenza del personale della SPA e del beauty center che continuano a offrirti trattamenti…. Noi abbiamo fatto dei massaggi (mio marito perché aveva mal di schiena) e un trattamento viso/corpo (io).
Mance : Eravamo partiti con l’idea di doverci destreggiare con mance a chiunque e invece, abbiamo lasciato una mancia solamente all’addetto alla ns camera. Lo abbiamo fatto il primo giorno, e da quel momento ogni sera verso le 18.30 lui passava a chiederci se avevamo bisogno di qualcosa e in caso affermativo ricevevamo quanto richiesto entro 10 minuti ! Nessun altro ci ha richiesto mance e abbiamo comunque ricevuto sempre un ottimo servizio, cordiale e puntuale.
Spiaggia : non molto grande in effetti. Si tratta di varie spiaggette terrazzate senza accesso diretto al mare (solo dal pontile). Noi non abbiamo mai trovato difficoltà nel trovare 3 lettini liberi, ma avevamo abitudini mattiniere, colazione 7.30, spiaggia 8.30, per goderci le giornate pienamente.
Escursioni : a Ras Mohamed via terra, Motorata al tramonto (mio marito e mio figlio), e Isola di Tiran. Tutte svolte con la collaborazione di Mauro che risiede a Sharm con la famiglia ormai da più di 9 anni e che è una garanzia di serietà e cordialità. Lo ringraziamo ancora tantissimo per l’assistenza e per la disponibilità.
Animazione : Buona, specialmente gli spettacoli serali che si svolgevano al Diamond, veramente spassosi. Il capo villaggio Lamberto e il capo animazione Valerio, sono davvero due personaggi.
Buonissimo anche il miniclub con Hassan e Ylenia, dopo una iniziale titubanza, mio figlio non vedeva l’ora di andarci !

Giudizio Going : Belle le strutture, ben tenute (non credo per merito di Going, comunque….). Le assistenti avevano facce un po’ scocciate, ma tutto sommato hanno fatto il loro lavoro, nulla da dire. Una nota NEGATIVA il volo di ritorno, prenotato alle 16.30, anticipato alle 11.50, e nuovamente anticipato alle 7.30 del mattino, con levataccia alle 4.00 !!! So che è colpa del vettore (Air Italy) ma è anche colpa di Going che si è affidata a questo vettore !!!
Ad ogni modo è stata una vacanza bellissima, al sole, con 30 gradi di temperatura ogni giorno, cielo azzurro, brezza marina piacevolissima, in un luogo magico che ci resterà sempre nel cuore…. Credo di essermi ammalata di Mal d’Egitto, l’unica cura possibile è tornarci, il prima possibile !

Pin It
Tags:

Ci sono 2 commenti su “Sharm El Sheikh 2009

  1. Ho visto che per le escursioni vi siete rivolti adn un certo “mauro” esterno al personale del vostro resort immagino….io vado a Sharm all’Hilton Waterfall dal 15 al 22 Agosto…posso chiederti se hai ancora il contatto di questa persona da potermi girare?
    Vorrei evitare le escursioni organizzate dall’hotel per spendere un pò di meno…

    grazie mille!!!

  2. Deo prenotare oggi (partenza 28 o 30/8 da Torino) e sono indecisa fra Grand Diamond di Going e Aloha di Settemari (Sharm): Patricor ha scritto che c’è miniclub al Grand Diamond mentre sul catalogo c’è scritto che non è prevista assistenza per i bimbi.
    Mi ispira di più Grand Diamond ma un mio amico mi ha consigliato Aloha: che fare?
    Cosa mi consigliate fra i 2? Mi fido molto dei giramondini: X favore rispondete in fretta, i tempi stringono.
    Ciao a tutti!*-)

Lascia un commento

Commenta con Facebook