Riviera Maya… resort e fai da te!

26 Marzo finalmente si parte per la tanto attesa destinazione: MEXICO!
Partiamo da Palermo con volo di linea per Fiumicino, da lì il charter neos della Alpitour. Puntuale la partenza 11 ore di volo, distanza tra un sedile e l’altro minima.

Arrivo a Cancun alle 17.50 ora locale. Subito ci avvolge il caldo e l’umidità , sicuramente più piacevole dell’area condizionata a palla dell’aereo, che purtroppo troveremo in seguito in tutti i mezzi pubblici utilizzati.
Resort: Ocean Coral, troviamo un vento fastidioso che non ci lascerà per tutta la vacanza, per fortuna che la struttura merita come la nostra camera junior suite deluxe molto bella e curata..ma unico e importante neo la posizione: Puerto Morelos a 32 km da cancun e a 35 da Playa..per chi, come noi, decide di vivere il Messico fai date troverà non poche difficoltà.
1° giorno: riunione villaggio, giusto per dire che c’eravamo e non appena vediamo i prezzi eccessivi delle escursioni decidiamo di organizzare le gite in autonomia.
Dopo aver mangiato qualcosa in uno dei 6 ristoranti, prendiamo un taxi verso la zona hotelera di Cancun, prezzo 300 $ (indicherò tutti i prezzi in pesos), il taxista fa una fermata prima a Playa Delfines dove possiamo apprezzarne i colori, peccato che il vento non ci abbandona, chissà come sarebbe stato bello il mare piatto. Prossima fermata centro commerciale dove si trova il cocobongo, decidiamo di fare un po’ di shopping e una lunga passeggiata per la zona hotelera. Decidiamo di raggiungere downtown di Cancun, prendiamo un autobus di prima classe R1 che al costo di 15 $ (x 2) ci lascia in avenida cobà. Dopo aver fatto un giro riprendiamo un taxi per il nostro poco conosciuto, dai taxisti, villaggio. La sera cena messicana.
2° giorno: Playa del Carmen. Raggiungiamo Playa in taxi (sempre 300 $), splendida la 5 avenida con tutti i negozi e locali, decidiamo di prendere una cerveza corona con lemon y chili..buonissima..dopo aver visto anche la spiaggia, prendiamo un “collettivo”, 35 $ x 2, per Tulum. Ingresso al sito 51 $, decidiamo di non prendere la guida e di aiutarci con la nostra lonely planet. Neanche qui facciamo il bagno a causa del mare troppo mosso. Dopo un paio di orette, usciamo dal sito archeologico, e proseguiamo la strada per Playa Paraiso, all’incirca 15 minuti a piedi. Non appena arrivati ci dissetiamo con una buonissima limonata in un bar/ristorante lì vicino, 7$ x 2, e dopo ammiriamo i colori di questa fantastica spiaggia: acqua cristallina e sabbia borotalco. Al ritorno prendiamo nuovamente il collettivo per playa e poi un altro direzione cancun per farci lasciare a puerto morelos. Purtroppo la strada che divide il villaggio dalla carrettera, dove lasciano i collettivi, è lunga 3 km e in più totalmente al buio, quindi non convinte optiamo per un passaggio al primo veicolo che entrasse in quella strada ma con la promessa di trattarsi della prima e ultima volta.
La sera in villaggio cena al ristorante americano.
3° giorno: unica escursione organizzata, per la distanza, e con grande rimpianto (non per il luogo ma per l’autonomia zero): CHICHEN ITZA, 700$ che includeva entrata al sito, pranzo a buffet in un ristorante vicino, ingresso allo cenote Samulà e visita a Valladolid.
Arrivo in villaggio alle ore 21.30 esauste decidiamo di cenare in fretta per andare subito a dormire.
4° giorno: ISLA MUJERES, prendiamo un taxi che ci lascia a Puerto Juarez-Cancun, sempre al prezzo di 300$, e prendiamo il traghetto “ultramar” 70$ (a/r).
Da Puerto juarez a isla ce n’è uno ogni mezz’ora dalle 5.00 a.m e poi uno ogni ora dalle 9.30 p.m l’ultimo è alle 11.30 p.m
Da Isla per Puerto juarez uno ogni mezz’ora dalle 5.30 a.m alle 9.00 p.m e dopo ogni ora fino alle 12.00 a.m.
Se si vuole da Isla si può prendere quello per la zona hotel era aggiungendo non ricordo quanto ma ricordo che non conveniva. Sull’isola si possono affittare motorini a prezzi accessibili, ma noi decidiamo di goderci finalmente un po’ di mare e raggiungiamo Playa Norte a piedi (10 minuti). Mare splendido, turchese. Per pranzo ci lasciamo consigliare dalla guida lonely e raggiungiamo il ristorante e bookshop “Mañana”, che consiglio a tutti, panino ottimo con manzo e patate fritte, molto economico e la proprietaria molto simpatica. Nel pomeriggio abbiamo fatto un po’ di shopping nel downtown di Isla.. stupenda consiglio a tutti di andare.
5° giorno: giornata dedicata al relax perché la sera ci aspetta la movida mexicana con il suo fantastico locale Coco Bongo di Cancun. Pullman più ingresso più barra libre 61€ di certo non molto economico.. ma ne vale veramente la pena.. a parte si può bere tutto quello che si vuole tutta la notte in uno dei 4 bar presenti al locale e poi lo show è straordinario. Questa per me è una tappa imperdibile per divertirsi un po’.
Siamo arrivati in hotel alle 4.20 e l’indomani mattina ci aspettava l’ultima escursione prima della partenza.
6° giorno: COBA’. Prendiamo un lento taxi che a poco ci faceva perdere il pullman ADO per Cobà. Ore 10.00 prezzo in seconda classe andata 64$ e in prima classe l ritorno 72$. Dopo circa due ore di pullman arriviamo al sito, ingresso 51$, prendiamo una guida di 45 minuti al costo di 200$ (anziché 320) che ci spiega molto bene in italiano un po’ di storia, dopo prendiamo un risciò, 95$ e ne vale la pena, per raggiungere la grande piramide. Il driver ti aspetta all’ombra per tutto il tempo che impieghi nel salire la piramide…ci avrà aspettato ameno un’ora facendo tutto con tranquillità…che emozione dovete salirci finché sarà possibile farlo. Nella strada di ritorno il driver si ferma in alcuni punti per farci vedere un campo de la pelota, un calendario maya, la chiesa e il tempo di las pinturas… tutto molto interessante.
Pullman per rientrare a playa preso alle ore 15.30 (ultimo). A playa abbiamo mangiato degli ottimi tacos nelle bancarelle nella 5 avenida, delle papas a la francesa e dei buonissimi churros. Ultimi acquisti prima di rientrare in taxi in villaggio..
7° e ultimo giorno.. mare.. sole.. relax.. piscina.. vento molto vento.. nachos.. mojito e piñacolada.
Partenza puntuale alle ore 21.20 locale.
Viaggio fantastico, ho cercato di vedere più cose possibili dato che il tempo a mia disposizione era veramente poco.
Consiglio a tutti quelli che vogliono girare in autonomia di prendere una hacienda a playa, ce ne stanno tante e in pieno centro, di utilizzare i mezzi pubblici che oltre ad essere veloci ed economici permettono di stare a stretto contatto con la gente del luogo. Di contrattare per tutto per la metà del prezzo che vi dicono. Pagare tutto rigorosamente in pesos, a Playa troverete dei cambi favorevoli anche a 17.55 quando il primo cambio fatto in aeroporto è stato a 16.50 e di fare shopping a Chichen Itza, fare attenzione al resto che vi danno e alle vostre cose mentre fate il bagno in spiaggia essendo chilometriche non avreste il tempo di raggiungere chi …“tutto il mondo è paese”..
Per chi, come me, decide di andare in resort solo perché ha trovato un’offerta in all inclusive, fate come me, non rimanete rinchiusi nel villaggio perché il vero Mexico sta fuori, ci sono troppe cose da vedere e sarebbe un peccato perderne la bellezza, i colori, gli odori, le usanze e i costumi.
Con la promessa di tornarci nuovamente e di aver dato qualche notizia utile..
¡Que viva Mexico!

Pin It
Tags:

Ci sono 9 commenti su “Riviera Maya… resort e fai da te!

  1. Complimenti! Io sono stata in Messico pochi giorni dopo di te, e leggere il tuo diario mi ha riportato alla mente molti ricordi, tra cui il vento…che anche a noi ci ha sempre tenuto compagnia!! Bellissimo viaggio, davvero!

  2. sealove hai visto finalmente ci sono riuscitaaaaaaaaaaaaaa :oops:
    meglio tardi che mai..
    spero di essereb stata sintetica ma utile.
    mi spiace per la formattazione .. avevo messo il grassetto per ogni località e più spazio tra un giorno e l’altro…:notok:
    così fanno male un pò gli occhi..ma se lo avete letto ugualmente vi ringraziooo..

    a presto anche le foto :ok:
    un bacio bellaaa

  3. Complimenti per il viaggio e per il diario!
    Che bei ricordi..
    Quando dicevo di fare attenzione a soggiornare nei pressi di Playa del Carmen/Akumal/Tulum..in fondo non dicevo una sciocchezza.
    Stare vicini a Playa e’ solo logisticamente piu’ utile e comodo….ed e’ tutto facilmente raggiungibile.

    In una settimana avete visto comunque molto.
    Io avevo fatto lo stesso….ma poi ci sono tornata per altri 20 giorni per vedere tutto con calma, e chissa’ che non faccia a breve una terza escursione….
    Playa Norte e Playa Paradiso da favola !
    Un abbraccio e una tequila.
    Gabry

  4. Grazie barbuda :rose:
    Sì il miglior modo per vivere la riviera in autonomia, è quello di soggiornare a Playa non solo perchè c’è vita notte/giorno e il mare è turchese..ma soprattutto perchè da lì si muovono tutti i mezzi pubblici economici con continuità..

    Il consiglio è PLAYA DEL CARMEN :ok:

    Avevo prestabilito un piano escursioni prima di partire, tutti mi dicevano che nn sarei riuscita a seguirlo…ma io sono molto testarda e mi piace ottimizzare gli spazi e i tempi e così ci sono riuscita…solo un posto ho saltato: Cozumel ma per il mare troppo mosso e per mancanza di tempo.
    Anche io, come te, ci tornerò per vedere tutto con + calma..

    Grazie ciao :rose:

Lascia un commento

Commenta con Facebook