Resta Reef Resort

Finalmente è arrivato il momento. Partiamo da Parma alle 3.30 del mattino e alle 5 arriviamo all’aereoporto di Bologna in perfetto orario per il check-in. Ci mettiamo in fila e ci comunicano che per il visto egiziano dobbiamo avere 2 fototessere che provvediamo a fare velocemente in una macchinetta fuori dall’aereoporto. Volo Blu Panorama puntualissimo, personale cortese e servono bevande in più momenti del viaggio. Le pime tre ore di volo procedono in modo tranquillo mentre l’ultima ora, nelle vicinanze dell’Egitto ci sono continuamente turbolenze dovute al cattivo tempo. Infatti arriviamo a Marsa Alam alle 12 ora locale con 22 gradi di temperatura e il cielo che non promette nulla di buono. Subito l’assistente columbus ci informa che la settimana appena trascorsa è stata disastrosa come tempo poichè è sempre stato brutto ed è addirittura piovuto (cosa molto rara). Fortuatamente a noi ci aspetta una settimana di tempo spendido. Arriviamo in villaggio e la prima impressione è buona. Reception molto curata, consegna delle chiavi molto rapida e drink di benvenuto.
Il villaggio tiene circa 400 persone ma nella nostra settimana eravamo solo 170 italiani e 30 stranieri, insomma niente code al ristorante e niente corsa per ombrelloni e lettini. Ci accompagnano alla nostra stanza fortunatamente situata nel blocco più bello e più comodo del villaggio cioè il blocco 4000 situato in posizione strategica tra il mare e la piscina e vicino a ristorante e reception. La camera è spaziosa e pulita, dotata di aria condizionata, televisione con canali italiani, una doccia enorme e dulcis in fundo anche il bidet (che in altri blocchi del villaggio non c’é).
Al pomeriggio le nuvole imperversano ancora e siamo costretti ad uscire con la felpa. Andiamo alla riunione di benvenuto dove conosciamo gli animatori e l’assistente Columbus ci dà informazioni sul villaggio e le escursioni. Alla sera andiamo al ristorante e ci troviamo molto bene. I camerieri sono gentili ed efficenti. Appena vedono il piatto o il bicchiere vuoto lo portano via subito, quindi può capitare di usare 3 bicchieri in un pasto.
Il cibo è buono. Abbiamo sempre trovato qualcosa che ci piaceva. La varietà è quella che è ma perchè pollo, patate e riso sono di largo consumo e quindi tutte le sere troveremo queste cose in tutti i modi. C’è l’angolo della pasta dove si sceglie direttamente quali ingredienti metterci. E’ un po’ scotta ma si mangia tranquillamente. Il cuoco italiano prepara tutti i giorni una buona pizza e abbiamo assaggiato anche lasagne, pasta al forno e pesto alla genovese. Il vino viene servito al bicchiere direttamente dai camerieri mentre per tutte le altre bevande ci sono dispenser in vari punti della sala. Ricco buffet di verdure e frutta e dolci da far girare la testa. Ogni giorno sono disponibili 6 o 7 torte diverse e tutte veramente buone.
Al mattino a colazione un banco enorme di dolcetti e vari tipi di pane accompagnati da marmellate di vario tipo e poi un cuoco pronto a cucinare uova, omlette e crepes. Peccato per il caffè… niente espresso ma solo caffè americano solubile oppure thè.
Noi abbiamo fatto anche la cena facoltativa a base di pesce. Il prezzo è di 25 euro incluso vino e birra e vengono servite 3 portate a base di pesce con aragosta, scampi, gamberi, totani, calari ecc. e vari contorni di frutta e verduta. Veramente consigliatissimo per gli amanti del pesce.
Andiamo in spiaggia e ci fermiamo a ritirare prima i nostri asciugamani che ci vengono consegnati in cambio dell’apposita tessera che ci verrà ridata alla riconsegna degli asciugamani. No tessera No asciugamani. La spiaggi è bella. Ogni postazione è abbastanza distanziata dalle altre e prevede ombrellone, due lettini in legno imbottiti con cuscinone in pelle e paravento. Durante la nostra permanenza sono stati sostituiti tutti gli ombrelloni in spiaggia togliendo quelli in paglia (a mio parere più belli) con altri più grandi e in legno. La sabbia non è fine e mobida ma si sentono sotto pietre e coralli. L’animazione inizia subito il suo lavoro alle 9 del mattino andando dalle persone a proporre i vari appuntamenti della giornata. Solitamente la giornata dell’animazione è così composta: ore 9.30 risveglio muscolare, ore 10 torneo sportivo (freccette, bocce, ping pong, biliardo ecc.) ore 11 acqua gym in piscina e ore 12 gioco aperitivo (piripicchio piripacchio, lancio ciabatta, un due tre stella ecc.). Si chiama così perchè il vincitore ha diritto ad un aperitivo omaggio. Poi si ricomincia alle 15 con l’immancabile partita di pallanuoto in piscina, alle 15.30 ginnastica o aerobica e alle 16.30 torneo sportivo (beach volley, calcetto ecc.) alla sera l’apppuntamento è nell’anfiteatro alle 21 con la baby dance e alle 21.30 con lo spettacolo. A seguire dalle 22.30 inizia la discoteca con musica latino americana, revival e musica da discoteca. I ragazzi dell’animazione sono carinissimi! Una delle note più positive di tutto il villaggio. Sono simpatici e non insistenti. Sinceramente io ho partecipato a gran parte delle loro attività e devo dire che mi sono divertita un mondo.
Il mare davanti alla spiaggia è accessibile ma con idonee scarpette (reperibili nei negozi del villaggio a €10) in quanto ci sono coralli e parecchi ricci di mare. L’acqua e bellissima e molto calda al pomeriggio. Si riesce a fare snorkling e abbiamo visto pesci pagliaccio, pesci pappagallo e molti altri. Inoltre c’è anche un pontile che permette di andare in mare aperto oltre la barriera corallina ma durante tutta la nostra settimana la bandiera è stata sempre nera e quindi con divieto di entrare in acqua anche perchè si rischiava di farsi veramente molto male.
Il villaggio è dotato di due piscine: la prima che si incontra con una zona delimitata per bambini e poi con profondità tra 1.00 e 1.40. L’altra piscina ha un bar con seggiolini all’interno. La piscina non è curatissima tanto che mi sono tagliata un piede con una vita non avvitata correttamente sul fondo. Segnalata la cosa però il giorno successivo avevano già provveduto a sistemare e controllare tutto. Abbiamo inoltre fatto la motorata nel deserto con il quad con Oskar un ragazzo Egiziano che propone le sue escursioni sulla spiaggia. E’ stata fantastica. Dopo averci coperto il capo e il volto con un foular come fanno i beduini siamo partiti con queste moto all’interno del deserto. Non ci sono particolari pericoli anche perchè i quad sono con il cambio automatico e non raggiungono alte velocità e Oskar è sempre giarato a controllare che tutto vada bene. All’ora del tramonto ci siamo arrampicati su una collina ad ammirare lo spettacolo e a scattare qualche foto. Sulla via del ritorno ci siamo fermati in una tenda di beduini dove ci è stato servito il karkadè. Usciti dalla tenda fuori era tutto buio e ci siamo rimessi in moto con le luci accese. Poi ci siamo fermati a luci spente a vedere le stelle nel deserto.
All’interno del villaggio sono presenti inoltre qualche negozieto di suvenir e un negozio che vende di tutto (materiale per snorkling, sigarette, prodotti per il corpo, prodotti per macchine fotografiche e telecamere ecc.) Naturalmente in questi negozi non si fanno grandi affari perchè i prezzi non sono poi così trattabili.
Devo dire che è stata proprio una bella vacanza. Il tempo è stato molto bello con cielo azzurro e sole, sempre ventilato e quindi non si soffriva mai il caldo. Alla sera la brezza marina richiede spesso un giacchino o un maglioncino leggero idem al ristorante e in reception dove è il regno dell’aria condizionata.
Consiglio questo villaggio un po’ a tutti famiglie, single, coppie giovani e più datate perchè ognuno saprà apprezzarlo per la sua qualità prezzo.

Pin It
Tags:

Lascia un commento

Commenta con Facebook