El Quseir incanto sotto e sopra l’acqua

Quello di cui vi sto per parlare non è tanto la storia di un viaggio o la descrizione di una struttura turistica, che pur farò sperando possa essere utile a qualcuno, ma la storia di un innamoramento per una zona dell’Egitto dove ancora regnano incontrastati il mare con la sua meravigliosa barriera corallina e il deserto…siamo partiti alle 6 e 30 del mattino da Malpensa, volo puntuale e piacevole, dopo circa 4 ore atterriamo nel piccolo aereo porto di Marsa Alam e già mi sento sedotta, proprio dal fatto che sia cosi piccolo e che uscendo vieni investito da questa luce incredibilmente limpida e intorno a te non vedi altro che i pulman pronti a portare i turisti nelle varie strutture scelte. Prendiamo contatto con l’assistente Francorosso e saliamo sul pulman che ci condurrà al nostro hotel il sea club Akassia, della struttura vi posso dire che è molto grande, molto bella e pulita con vialetti e aiuole fiorite in maniera deliziosa, il personale è molto gentile, specie se ti prendi la briga di chiacchierarci e di sforzarti di parlare un po’ in inglese con chi non sa parlare l’italiano, prima della mia partenza avevo sentito storie spaventose sui tempi di attesa per avere le bevande o per accaparrarsi un tavolo, posso sinceramente dire che noi di questi problemi non ne abbiamo avuti abbiamo fatto amicizia con un cameriere delizioso che ci creava semmai il problema opposto, sapendo che a me piaceva molto il loro vino rosè me ne portava almeno 4 bicchieri per volta più non so quante bottigliette d’acqua, insomma ci ingombrava il tavolo di bevande!:bacio: Ricordo con molto piacere le cene a lume di candela consumate a bordo piscina, il cibo pur essendoci molta varietà non era eccelso, negli standard egiziani direi, ma l’atmosfera romantica ripagava di tutto…cosi come per il pranzo, che abbiamo sempre fatto al ristorante panoramico sulla spiaggia, con una vista cosi anche un pezzo di pizza sembra un pranzo da re! Passiamo ora alla parte che mi preme di più: la barriera corallina, che dire davvero da urlo! Il giorno in cui siamo arrivati ho trascinato immediatamente mio marito su uno dei 2 pontili per vedere come appariva la barriera e…che dire il mare trasparente i colori dei coralli e il numero incredibile di pesci sono stati per me un richiamo irresistibile, siamo corsi immediatamente in camera a prendere la nostra attrezzatura da snorkelingh e ci siamo buttati…uno dei ricordi più dolci di questa vacanza rimane legato a quel primo giorno, stavamo facendo snorkelingh tenendoci per mano e ci eravamo fermati ad osservare una splendida coppia di pesci farfalla e la mia dolce metà richiamando la mia attenzione mi a mimato sott’acqua la frase: noi 2 come loro per sempre vicini. Sdolcinatezze a parte devo dire che lo snorkelingh davanti all’Akassia ci ha dato un sacco di soddisfazioni, abbiamo visto pesci di ogni tipo compreso un napoleone davvero enorme diverse murene e barracuda e abbiamo avuto la fortuna di fare il bagno coi delfini che arrivavano spesso al reef del nostro hotel. Quando non facevamo snorkelingh ci dilettavamo facendo lunghissime passeggiate specie andando verso sinistra, lasciandosi il nostro villaggio alle spalle, dove passato un piccolo villaggio trovavamo delle bellissime spiagge deserte con un mare da favola dove fare delle belle nuotate o anche solo ammirare la moltitudine di stelle marine, granchi, paguri e piccoli pesci che si muovevano intorno a noi. Pur avendo trovato la nostra dimensione ideale avevo letto di luoghi splendidi in cui fare snorkelingh e, non volendo farci mancare nulla di questo luogo meraviglioso, abbiamo fatto anche 3 escursioni: blue lagoon+ sharm el louli -atolli di hamata e la baia di abu dabbab, che dire sono state tutte e 3 delle esperienze incredibili le prime 2 piuttosto faticose perchè i luoghi da raggiungere erano molto più a sud rispetto al nostro villaggio, quindi ci siamo dovuti sorbire diverse ore di pulmino e alzatacce incredibili, ma le bellezze dei luoghi che abbiamo raggiunto ci ha largamente compensato della fatica! Per quanto riguarda la baia di abu dabbab, beh vi basti sapere che dal 12 al 26 settembre saremo li in vacanza presso il columbus!

Pin It
Tags:

Ci sono 4 commenti su “El Quseir incanto sotto e sopra l’acqua

  1. Grazie non vedo l’ora di ripartire, sono davvero rimasta stregata dalla zona di Marsa, abbiamo avuto la fortuna di visitare alcuni luoghi magnifici nel mondo, ma qui ho sperimentato una sensazione di pace, specie quando con maschera e boccaglio ci si ritrovava in questo mondo parallelo e coloratissimo dove regna un movimento incessante e un silenzio assoluto, ogni volta che uscivo dall’acqua mi sentivo una privilegiata per avere avuto modo di ammirare tanta bellezza:bacio:

Lascia un commento

Commenta con Facebook