Benessere in paradiso

Una settimana di arte culinaria e cultura musicale a Nalles, all’Hotel Zum Rosenbaum ***S, in posizione soleggiata e tranquilla. Ottimo punto di partenza per innumerevoli itinerari a piedi o in mountain-bike.

Ad accoglierci Marion, la padrona di casa, il cui sorriso e la fresca spontaneità e vivacità sono letteralmente disarmanti. Ci propone una tregua dal lungo viaggio in giardino, sotto una fresca e profumata pianta di kiwi, sorseggiando un cocktail, analcolico, che profuma di erbe fresche…menta, cherry…:ok:
La vacanza inizia bene!

L’atmosfera che si respira, in questo piccolo gioiello dell’Alto Adige, elegante dimora, è estremamente sobria, romantica, incantevole. I tempi ed i ritmi quotidiani non ci appartengono più. Un senso di benessere che speriamo non finisca mai.

La camera riservata è una “Suite al cirmolo”, profumata, ampia, luminosa, dai toni caldi.
Ci spiegano che diverse ricerche sul sonno hanno dimostrato che le persone che dormono in un letto di cirmolo, il giorno dopo si sentono più vitali e più riposate.
Inoltre è stata riscontrata una riduzione dei battiti cardiaci di 3500, al giorno. L’effetto positivo è talmente forte, che nelle persone testate non si è potuta dimostrare alcuna sensibilità meteoropatica. Inoltre, il legno di cirmolo ha effetti antibatterici, il cirmolo è il Re del Benessere.

Vera gioia per gli occhi ed attrazione irresistibile è il giardino delle rose, dal profumo intenso e dai colori caldi, che si ammira dalla nostra terrazza.
Si può fare colazione e cena in veranda, allietati dal sottofondo di musica classica e dalla leggera brezza che, diffonde nell’aria, il profumo delle erbe dell’orto, curato personalmente dello chef.

E’ una serata importante. L’hotel ha organizzato un concerto dal vivo di musica jazz, con un noto gruppo di Milano, in giardino, a lume di candela…
La serata prevede la degustazione di 42 formaggi dell’Alto Adige, ma noi siamo talmente affamati che approfittiamo anche della cena, riservata gli ospiti dell’hotel.

La cucina è legata al territorio, ma rivisitata con quell’estro creativo che contraddistingue i grandi chef. Norbert riesce a conquistare anche i palati più sofisticati con una sequenza di manicaretti che si alternano nel corso dell’anno, proprio per sottolineare il legame con le stagioni e la terra.

Ci troviamo in una valle che gode di meritata fama per i vini bianchi, siamo sulla famosa “Strada del vino”. I più rappresentativi sono il Ruländer o Pinot grigio, Pinot bianco, Gewürztraminer e Chardonnay. Vini freschi, fruttati, originali e decisi. Poi ci sono le grappe, nettari preziosi… che riscaldano il cuore.

Ecco, sono le 20.00. Arrivano i primi ospiti della serata. Una sfilata di stile, eleganza e raffinatezza.

I musicisti, otto ragazzi giovani e distinti, gli “Fjr” prendono posto sul palco e salutano calorosamente gli invitati.
Uno spettacolo di Easy Listening. Brani originali e rivisitazioni di quelli appartenenti alla tradizione del jazz e della bossanova, non tralasciando le calde sonorità moderne della lounge music. :serenata:

Passi scanditi dalle note musicali, in sottofondo, accompagnano gli ospiti verso il buffet di armonie di formaggi, un rito, esaltato da sapori aspri ed aromatici delle marmellate, mostarde, frutta e miele.

Il giorno dopo inizia il nostro tour tra i Giardini di Sissi – Castel Trauttmansdorff, il giardino botanico che emoziona ad ogni età – il Museo del Turismo – il Castello di R. Messner – Bolzano e Merano, città di arte e cultura.
Alcune giornate le dedichiamo allo sport assoluto, le piste ciclabili dell’Alto Adige sono stupende e l’hotel fornisce le bici gratis. Da non perdere a piedi Merano 2000 – l’Alta Via di Merano.

Pin It
Tags:

Lascia un commento

Commenta con Facebook