Marsa Alam – Veraclub Elphistone

Eccomi qui a raccontare il nostro viaggio a Marsa Alam fatto dal 27 Settembre al 4 Ottobre 2008 presso il Veraclub Elphistone.
Cercherò di essere sintetica e di dare informazioni mirate e precise riguardo a tutti gli aspetti principali del viaggio (visto anche l’elevato numero di diari su Marsa pubblicati fino ad ora!)

VOLO: Da e per VRN operato da AirItaly. Voli puntuali, aerei non troppo recenti, servizio a bordo appena sufficiente. Insomma, un volo senza infamia e senza lode.

VERACLUB ELPHISTONE: E’ sicuramente tra le strutture di punta della Veratour (TO con cui abbiamo viaggiato più volte trovandoci sempre bene). Situato ad una quindicina di km dall’aeroporto ed a pochissima distanza dalla baia di Abu Dabbab (il cupolone del Sol y Mar è visibile ad occhio nudo dalla spiaggia), è un villaggio abbastanza recente, anche se non nuovissimo, ben strutturato, grande ma non troppo dispersivo.

Camere: Ce ne sono di tutti i tipi, tutte con terrazzo, non nuovissime, non bellissime, ma comunque spaziose e sufficientemente accoglienti.
Ristorazione: Abbastanza varia, sia locale che italiana. Deludente invece il ristorante di pesce.

Animazione: Ottima, presente ma non invadente. Spettacoli serali molto belli e divertenti, soprattutto grazie al grande Samuele che era Capo Animazione quando ci siamo andati noi.

Spiaggia: Abbastanza ampia e di sabbia corallina. Il tratto di mare davanti al Veraclub è soggetto al fenomeno delle maree per cui di mattina è possibile passeggiare arrivando fino al reef, mentre di pomeriggio il livello si alza ed è possibile fare delle belle “gite” in canoa. Proprio di fronte alla spiaggia c’è inoltre un tratto sempre balenabile adatto a tutti, in particolare ai bambini (da notare che in Settembre/Ottobre il calore dell’acqua era quasi insopportabile in quel tratto. Questo è dovuto all’accumulo di calore dopo i mesi estivi). Purtroppo non è possibile fare snorkeling davanti al Veraclub, se non approfittando del pontile del villaggio accanto (3 euro), e comunque solo vento permettendo. Noi ad esempio abbiamo trovato una settimana piuttosto ventosa ed abbiamo dovuto rinunciare, c’era sempre bandiera rossa :(.

SPIAGGIA DI EL NABAA: Si tratta della spiaggia verso la quale Veratour offre la navetta gratuita (su prenotazione il giorno precedente e disponibile a diversi orari). Molto ampia e spesso poco affollata, la conformazione di questa spiaggia è piuttosto diversa da quella davanti al villaggio, non avendo il reef che arriva fino a riva ma laterale. Ad El Nabaa è quindi possibile fare snorkeling (sempre vento permettendo) ed anche fare il bagno e giocare con le onde! Non aspettatevi però un mare azzurro cristallino, anzi, avendo la sabbia piuttosto scura il colore del mare è verde!

BAIA DI ABU DABBAB: La baia di Abu Dabbab è piuttosto vicina al Veraclub (tanto che un tempo gli ospiti potevano usufruire della navetta per questa spiaggia invece che per El Nabaa), ed è venduta come escursione (La baia delle tartarughe) senza specificare che si tratta né più né meno che della spiaggia appena dopo El Nabaa :no:. Noi ci eravamo informati prima di partire, e grazie anche all’inconfondibile (ed orrendo, a nostro parere) cupolone del Sol y Mar, l’abbiamo individuata già nel tragitto dall’aeroporto al villaggio. Nel corso della settimana ci siamo andati 2 volte, entrambe autonomamente in taxi (cosa che consiglio vivamente, basta chiedere alla reception di chiamarlo), spendendo un quarto, restandoci tutto il tempo desiderato e quindi godendo al massimo della baia. Il lato migliore per lo snorkeling è quello sinistro, mentre le tartarughe sono visibili al centro della baia (anche se con un po’ di difficoltà quando il mare è mosso). La barriera è molto bella…e fare l’escursione in autonomia vi permetterà di goderne a pieno. Lo snorkeling poi è molto facilitato dal fatto che si può partire direttamente da riva!

ATOLLI DI WADI GIMAL: Escursione di un’intera giornata in barca (65 euro circa, chiamati da alcuni anche Atolli di Hamata). L’escursione prevede un tragitto di circa 1h verso sud prima di arrivare al porto di Hamata, dal quale ci si imbarca per la crociera verso gli atolli. Durante la giornata avremmo dovuto fare 2 uscite di snorkeling entrambe di circa 1h, la seconda però è stata annullata causa vento e mare troppo mosso (le onde ci sbattevano addosso al reef ). La prima uscita invece, fatta sul reef attorno all’atollo, è stata indimenticabile :ok:!
Purtroppo non è stato possibile scendere a terra sull’atollo perché era vietato per permettere alle tartarughe di deporre le uova…ma in ogni caso quello che abbiamo visto sott’acqua è stato talmente bello ed emozionante che è andata bene così!
Quello che più ci ha impressionato (oltre ai colori ed alla quantità di fauna marina) è stato il senso di profondità, il blu intenso del mare sotto di noi…uno spettacolo, un altro mondo, che noi possiamo solo vagamente assaporare!
L’ultima tappa dell’escursione è stata poi una mezz’oretta di bagno in alcune piscine naturali piuttosto sporche e deludenti.
Quest’escursione a noi è piaciuta soprattutto per lo snorkeling. Consigliatissima agli amanti del mare, e sconsigliata invece a chi non fa snorkeling perché si rischia di restare tutto il giorno in barca a guardare gli altri. Direi sconsigliata anche ai bambini.

MOTORATA NEL DESERTO: Pomeriggio nel deserto con i quad per ammirare il tramonto (30 euro). Escursione divertente, un classico in Egitto (ricordatevi, se avete intenzione di farla, di portarvi da casa una pashmina perché lì te le fanno pagare un sacco!!!). Bellissimi i colori al tramonto e carino il tè nella tenda berbera. Tutto super turistico comunque, ma divertente, tanto per spezzare un po’, visto che il sole tramonta presto e verso le 17.30 non si può già più rimanere in spiaggia!

CONSIDERAZIONI FINALI:
– Essendo stata la nostra prima vacanza in Egitto, ne siamo tornati entusiasti, soprattutto per quello che abbiamo visto sotto il livello del mare! Il vero spettacolo è lì sotto…e ci ha fatti appassionare! Quindi…mi sento di consigliare un viaggio a Marsa Alam in particolare agli amanti del mare e dello snorkeling. Per chi volesse invece fare solo vita da spiaggia o mondana…ricordatevi che a Marsa non c’è assolutamente nulla, e rischiereste di rimanere delusi perché il mare in superficie non è poi così spettacolare!
Stagione: Noi abbiamo scelto il periodo ideale per una vacanza in Mar Rosso, fine Settembre / Ottobre. Temperature sempre attorno ai 30°, ed acqua calda! Unica pecca il vento, che nella nostra settimana ha sempre soffiato abbastanza forte, rendendo il mare mosso e impedendoci in qualche occasione di fare snorkeling…un peccato!

Arrivederci Mar Rosso…alla prossima!

Lola & Daniel

Pin It
Tags:

Ci sono 3 commenti su “Marsa Alam – Veraclub Elphistone

  1. Le foto sono invece la cosa che mi è piaciuta di più!!! Molto meno il villaggio … non la decrizione, intendiamoci, molto accurata e scorrevole, ma pagare per fare snorkeling o prendere il bus navetta :no:. Non farebbe per me… Comunque brava!

  2. Bah…principalmente è stata colpa del vento…non del villaggio :shock:!!! Anche se effettivamente non è in posizione ottima per lo snorkeling, come molti del resto, lungo la costa di Marsa!

    Lola:rose:

Lascia un commento

Commenta con Facebook