Kebab for Breakfast ;)

1^ Giorno: Milano Malpensa – Istanbul

Partenza da Milano arrivo ad Istanbul con scalo a Praga. (Biglietto € 250 A/R: il più economico con la CZECH Airlines).

Momenti di panico al controllo dei documenti per raggiungere il Gate:

NUOVE DISPOSIZIONI per i viaggi in Turchia…:shock::shock:

OBBLIGO DI PASSAPORTO e noi ovviamente eravamo provvisti di sola Carta d’Identità. Accertata la “non totale veridicità delle informazioni” ci lasciano passare.
Consiglio: portatelo sempre con voi, a maggior ragione se il viaggio è fai da te..noi avevamo altri compagni di viaggio provvisti ma in questo caso non ci avrebbero aiutati.

Arrivo all’’Aeroporto Ataturk e transfert in metro sino al Diva’s Hotel. Abbastanza centrale, comodo, pulito, e colazione internazionale. Io e il mio ragazzo abbiamo avuto la fortuna di avere una tripla al 4 piano con vista panoramica mozzafiato. Le camere dei nostri compagni, ai piani inferiori erano più piccole e spartane.

Escursione al Gran Bazaar e al Mercato delle Spezie.
Inutile descrivere i colori, gli odori e i rumori delle vie di Istanbul: semplicemente fantastico. Cena in un locale tipico (Carne grigliata, verdura e riso e rigoroso rituale del The) e visita notturna della Città per ammirare la Moschea Blu e Santa Sofia illuminate.

2^ Giorno: Istanbul

Visita dell’ Ippodromo e Obelisco, della Moschea Blu, di Santa Sofia (20 LT), della Basilica Cisterna (10 LT) e Mini Crociera (17 LT) sul Bosforo di 2 ore. Dopo tanta cultura che ci ha riempito gli occhi e il cuore per una giornata, un rilassante bagno turco al Cemberlitas Hamami (45 LT); dove abbiamo goduto delle coccole premurose delle donne turche che ci hanno lavate e massaggiate.

3^ Giorno: Istanbul – Ankara

Visita a piedi di un quartiere antico di Istanbul e ritorno in metropolitana all’aeroporto Ataturk per la consegna dell’auto a noleggio (Budget). Partenza per Ankara e con stupore ammiriamo i paesaggi che si estendono a perdita d’occhio. Arrivo all’Otel Mithat. Anche questo albergo è molto semplice ma pulito e rigorosamente economico (30 LT). Escursione alla Cittadella antica dalla quale si può godere di una panoramica meravigliosa sulla città illuminata. Cena in un ristorante che ospita un’antica casa ottomana diventata museo; il prezzo è un po’ più alto rispetto agli altri ristoranti ma ne è valsa la pena.

4^ Giorno: Ankara – Uchisar (Kappadokya)

Veloce escursione ai mercatini locali e partenza per la Cappadocia. Arrivo al Castello di Uchisar e visita delle tipiche case ricavate nel tufo grazie anche alla collaborazione di un proprietario che ci spiega tutti i segreti di questi edifici meravigliosi. Ricerca di un Hotel a Goreme (tutto esaurito) e ritorno a Uchisar (circa 2 km) dove troviamo un grazioso albergo gestito da una famiglia turca. Cena a Goreme e visita della cittadina.

5^ Giorno: Uchisar [Goreme]

Visita del Museo all’Aria Aperta di Goreme (15 LT) complesso formato da un convento e un monastero ricavati nella roccia, con chiese ricche di affreschi (Chiesa Buia a pagamento 8 LT). Escursione a piedi di 4 ore sugli altopiani di Goreme. Bagno Turco e Massaggio al Elis Kappadokya Hamami (40 LT).

6^ Giorno: Uchisar [Derinkuyu – Urgup – Devrent Valley – Zelve]

Visita della Citta Sotterranea di Derinkuyu, il più grande dei complessi aperti al pubblico: 8 piani scavati nella roccia, rifugio dei cristiani in fuga dagli ottomani. Sosta nella città di Urgup e visita della Valle del Devrent (dove potrete ammirare il famoso Cammello di Pietra). Visita del Museo all’Aria aperta di Zelve (15 LT). Sosta per il tramonto ai “veri” Camini delle Fate.

7^ Giorno: Uchisar – Konya – Egirdir

Partenza per Konya. Sosta al Caravanserraglio di Sultanhany (3 LT). Arrivo a Konya e visita del Museo di Mevlana (2 LT) luogo di grande suggestione e raccoglimento. Partenza per il Lago di Egirdir meta della “Istanbul Bene” nel periodo estivo. Cena nella cittadina e pernottamento alla Cetin Pension: molto essenziale ed accogliete, economica (due camere triple a 20 LT a persona senza colazione) ma con una vista mozza fiato sul lago grazie al terrazzo situato all’ultimo piano.

8^ Giorno: Egirdir – Pamukkale

Colazione in un bar con the e dolcetti di pasticceria locale (iniziamo a sentire la mancanza della Nostra amata colazione Italiana) e partenza per Pamukkale. Sistemazione dei bagagli al Venus Hotel e visita di Herapolis (15 LT): complesso archeologico che si estende appena sopra alle vasche di travertino. Dopo un paio d’ore sotto il sole cocente, ci rilassiamo con un bagno caldo nella piscina termale (10 LT) situata all’interno delle rovine. Ci godiamo il tramonto alle vasche dove ogni pozza d’acqua prendere una colorazione particolare.

9^ Giorno: Pamukkale – Bodrum

Partenza per Bodrum e riconsegna dell’auto in Aeroporto. Trasferimento in Taxi al Porto dove ci aspetta il Caicco che ci porterà alla scoperta delle isole greche, ma questa è un’altra storia e (forse) un altro diario..

10^ Giorno: Bodrum – Efeso – Izmir

Partenza con un pulmino noleggiato privatamente per la città di Efeso. Visita del maestoso complesso archeologico (20 LT), delle Case Romane con ingresso a pagamento a parte (15 LT) e partenza per Izmir. Arrivo alla Stazione dei Pullman e spostamento in centro con il Bus. Passeggiata al tramonto sul lungo mare e visita della piazzetta con la torre dell’Orologio e la piccola Moschea coperta di maioliche. Ritorno alla Stazione dei Bus per prendere il Pullman notturno (Metro Bus) che ci riporterà a Istanbul.

11^ Giorno: Istanbul – Bologna

Arrivo alla stazione dei Pullman di Istanbul. Trasferimento in Metropolitana in Centro. Ultimo giro al Gran Bazaar per acquistare gli ultimi souvenir e ritorno in Aeroporto con la Metro. Partenza per l’Italia, sempre con scalo su Praga.

CARTINA:

http://www.umapper.com/maps/view/id/40199/[/U]

Non ho voluto descrivere le emozioni che mi hanno accompagnata in questo viaggio e non ho nemmeno la presunzione di potervi trasmettere le mille sensazioni provate.. forse qualche immagine può rendere l’idea. Posso solo consigliarvi di fare questo viaggio perché ne vale davvero la pena…

Un pensiero particolare va a Lele, Cri, Simo, Sonia e Andrea: vi ringrazio per aver condiviso con me questa meravigliosa esperienza e…
Buon viaggio a tutti!
:bacio:

Pin It
Tags:

Ci sono 8 commenti su “Kebab for Breakfast ;)

  1. Da64 wrote:
    Ma sai che istanbul mi attira… sara’ che e’ una citta’ sospesa tra due continenti e quando leggo non capisco se sia piu’ orientale o piu’ occidentale… bello il diario e anche le foto! brava!!!!:ok:

    Da, Istanbul è bellissimissima! Meriterebbe un viaggio solo per ammirarla in lungo e in largo.. è veramente il punto d’incontro tra due mondi: tecnologica e all’avanguardia ma con quel tocco di mistero orientale.. e molto economica… un gioiello insomma! :cool:

  2. ma che bello Sere!…è apaprso tra “i diari a caso” e me lo sono letto….carinissimo; non ci crederai, ma anch’io un paio d’anni fa avevo in mente lo stesso identico viaggio, mi ero documentata ben bene……..gita in caicco compresa, poi salto’..:???:…ma Istambul e la cappadocia rimangono nella mia lista delle top-ten…sicuramente!!:)

    …e poi il kebab…..:serenata:….altro che Mc donald!!!!!

Lascia un commento

Commenta con Facebook