Bathala…un gioiellino nell’oceano indiano

Finalmente….quest’anno ho esaudito un altro mio grande sogno…raggiungere le tanto desiderate Maldive!!
Avrei tanto voluto scegliere questa destinazione nei miei precedenti viaggi, anche per la luna di miele di 4 anni fa, ma mi sono sempre fatta condizionare da chi diceva che i periodi da me scelti (luglio-agosto) non erano per niente favorevoli…e mi sbagliavo!!!
Durante l’inverno precedente ho cominciato a raccogliere informazioni sugli atolli proposti dai tour operator più menzionati per le Maldive e ho cercato di trovare l’isola che aveva le caratteristiche da me tanto desiderate….doveva essere nell’atollo di Ari, di piccole dimensioni, camere in bungalow sulla spiaggia, ambiente informale, vicinanza al reef, bagno maldiviano e man mano che ponevo tutte queste condizioni, ai miei occhi è apparsa lei…Bathala…incredibile…l’isoletta che aveva tutte le caratteristiche da me ricercate!! In primavera mi sono affrettata a prenotare una settimana a Bathala, a partire dalla fine di luglio, decidendo di non preoccuparmi più del fatto che il periodo scelto non fosse il migliore (mi son detta: le Maldive sono sempre le Maldive, anche con qualche nuvolone ed acquazzone) e quando sono uscita dall’agenzia viaggi con la mia prenotazione in mano mi sentivo strafelice e sollevata, con la certezza che avrei potuto correre incontro al mio sogno nel giro di pochi mesi…

Poi, dopo mesi di attesa, è finalmente arrivato il giorno della nostra partenza ed il 27 luglio ci siamo recati a Malpensa per l’inizio del lungo viaggio che ci avrebbe portati alla nostra Isola.
In aeroporto tutto si è svolto nel migliore dei modi, senza troppe attese ed in orario sulla tabella di marcia ed il nostro volo Air Italy (airbus abbastanza spartano, ma con un buon servizio), è stato in perfetto orario (compreso lo scalo a Colombo); una volta giunti all’aeroporto di Malè, fortunatamente con il bel tempo, abbiamo sbrigato tutte le procedure di sbarco, ritirato il bagaglio (il personale dell’aeroporto portava le mascherine per il rischio influenza suina…che impressione) ed abbiamo affrontato il check-in per l’idrovolante (nel frattempo ho anche avuto il tempo per recarmi al famoso negozio che vende le schede e ricariche telefoniche maldiviane, come mi era stato consigliato nel Forum). Poi con un pulmino ci hanno portato all’idroporto (distante pochi minuti) e lì abbiamo aspettato, per circa un’ora, il nostro turno e nel frattempo siamo riusciti a liberarci delle scarpe e ad indossare le infradito…che dire, l’esperienza dell’idrovolante è veramente pazzesca, bellissimo!! Il volo è durato circa 20 minuti (è vero, il rumore è un pochino assordante, ma basta munirsi di tappi per le orecchie) ed abbiamo visto un panorama mozzafiato, impressionante vedere la striscia d’asfalto dell’aeroporto di Malè dall’alto!!

Quando poi l’idrovolante ha cominciato ad abbassarsi di quota, è sbucata lei, BATHALA, incastonata in un mare dai colori spettacolari, quasi accecanti, grazie anche al magnifico sole che illuminava tutto nel migliore dei modi!! Erano le 13.45 circa e l’idrovolante è atterrato sull’acqua vicino ad una piattaforma posta in mezzo al mare e subito dopo un dhoni è venuto a prelevarci con tutto il nostro bagaglio ed in pochi minuti ci ha portato al pontile dell’isola…in quel momento mi sono sentita felice, emozionata e…tante altre emozioni che non so spiegare!!

Una volta giunti sulla terraferma abbiamo definitivamente abbandonato anche le infradito e così è stato per tutta la settimana, ed il personale ci ha accolto con delle salviettine fresche e profumate per rinfrescarci in vista del pranzo che era già servito al ristorante.
Ci siamo guardati intorno e tutto rispecchiava quanto desiderato….mare, sabbia, piccoli bungalow seminascosti dalla vegetazione, tranquillità…
Subito dopo ci siamo recati al ristorante, ed abbiamo occupato un tavolo che sarebbe poi stato il nostro tavolo personale per tutta la durata del soggiorno; poi al nostro tavolo si è unita una coppia con la quale abbiamo subito fatto amicizia e dopo pochi minuti si è presentato il nostro cameriere “Mousta” a portarci da bere…che vita da pasha!!! Ed il cibo ottimo davvero!!

Dopo pranzo abbiamo raggiunto la camera a noi assegnata, la n.110 e senza neanche aprire le valigie ci siamo messi il costume che tenevamo nello zaino e ci siamo diretti alla nostra spiaggetta, distante circa 10 passi dalla porta della camera….che meraviglia…che mare…che colori…e ad attenderci in acqua c’erano un paio di squaletti pinna nera a darci il benvenuto!!! E verso sera ci siamo finalmente goduti il meraviglioso tramonto maldiviano sulla spiaggia…che sogno poter essere lì!!

Prima della cena i quattro ragazzi dell’animazione ci hanno intrattenuto una mezz’oretta con le spiegazioni necessarie e piccoli consigli per vivere al meglio il nostro soggiorno e dopo cena siamo letteralmente crollati dal sonno…
La nostra stanza, anche se spartana, ci è piaciuta un sacco!! Molto spaziosa, dotata di aria condizionata, letto comodo (l’armadio è piccolino, ma noi ci abbiamo appeso solo le camicie ed i vestitini lunghi, il resto l’abbiamo lasciato, ripiegato per bene, nelle comode valigie) e soprattutto l’originalissimo bagno maldiviano, con reparto doccia all’aperto e con il grazioso giardinetto ben curato!! Grazie ad un consiglio letto nel Forum prima di partire, mi sono portata un repellente in polvere per le formiche ed ogni sera, dopo il tramonto, stendevo una striscia di questa polvere sotto alla porta del bagno ed in questo modo abbiamo evitato la visita delle formiche in camera.
Al mattino la nostra sveglia ha sempre suonato presto perchè non volevamo perderci neanche un momento della nostra vacanza ed in tutta la settimana abbiamo sempre avuto una piacevole sorpresa nell’aprire le tende del nostro bungalow…il sole ed il cielo azzurro a darci il buongiorno, tutti i giorni!!!
Dopo la colazione si faceva una passeggiata in lungo ed in largo (ci vogliono veramente pochi minuti per percorrere il perimetro dell’isola) e poi ci si buttava in acqua con maschera e pinne proprio sopra al reef che circonda tutta l’isola….per me si trattava del mio primo snorkeling (ho sempre avuto timore di mettere la testa sott’acqua, ma qui ho capito da subito che avrei potuto sconfiggere la mia fobia e così è stato) e da quel momento non ho più abbandonato gli strumenti del mestiere per tutta la settimana…davanti ai miei occhi è improvvisamente apparso un altro mondo e mi sono ritrovata in un acquario naturale, popolato di creature e colori spettacolari!!!

Una giornata l’abbiamo dedicata alla più classica delle escursioni, cioè isola deserta (fantastica!!!) con pranzo in spiaggia sotto le palme ed isola dei pescatori con relativo shopping ed anche qui abbiamo avuto la fortuna di trovare una splendida giornata di sole e durante il tragitto in dhoni un gruppo di delfini ci ha salutato con delle splendide evoluzioni.

Alla sera dopo cena ci si incontrava al bar ed i ragazzi dell’animazione hanno sempre organizzato qualcosa di carino e soft…ma era bello anche solo sedersi e fare quattro chiacchiere sorseggiando un ottimo drink preparato dai bravissimi barman…il personale di Bathala è veramente molto carino e disponibile (dal personale cucina, con il magnifico cuoco Leo, al personale del bar e reception, i roomboys, l’animazione…tutti veramente!)

I giorni a Bathala sono purtroppo passati veloci, tra nuotate, camminate, snorkeling, bagnocaldo, tramonti, relax e ci siamo pentiti di non aver prenotato almeno due settimane…sicuramente non ci saremmo annoiati!!
Il giorno della partenza verso le 11.30 (ed in leggero ritardo) è venuto a prenderci il nostro idrovolante e tutti abbiamo fatto veramente fatica a nascondere la tristezza negli occhi…
Una volta giunti in aeroporto a Malè abbiamo dovuto fare il check-in di corsa perché il nostro aereo per Malpensa era già pronto per la partenza….abbiamo però avuto la piacevole sorpresa di avere assegnati i posti di prima classe, così il ritorno a casa è stato un po’ meno amaro…
Dopo un volo tranquillo siamo giunti a Malpensa ed è stato come svegliarsi da un bel sogno…che trauma ritrovarsi subito nella nostra realtà fatta di traffico, smog, code e stress….
Eh si, dopo quest’esperienza abbiamo la certezza di aver trovato il nostro piccolo paradiso personale…le Maldive come le abbiamo sempre sognate e ci torneremo sicuramente un giorno….

Pin It
Tags:

Ci sono 12 commenti su “Bathala…un gioiellino nell’oceano indiano

Lascia un commento

Commenta con Facebook