Kelibia La Blanche – Villaggio Going

Innanzitutto ringrazio Giulia della nostra agenzia di fiducia per averci ben consigliato questo posto meraviglioso.
Il costo del pacchetto volo + soggiorno + trasferimenti è stato di € 1.670,00 per 2 adulti e un bambino di 3 anni, il periodo di soggiorno è stato la seconda settimana di settembre 2009. Durante questa settimana abbiamo sempre trovato bel tempo, tranne una mattinata di pioggia, temperatura media intorno ai 30 gradi, ventilato ma non fastidioso.

Voli:
La compagnia di bandiera Tunisair mi ha fatto tutto sommato una discreta impressione. Il volo d’andata era previsto da Bologna, ma qualche giorno prima della partenza è stato spostato a Verona alle 16.25 (poi in ritardo di 35 minuti). L’aeromobile era un Airbus 320 piuttosto vecchiotto ma pulito e discretamente sistemato negli interni (la fodera dei sedili si vedeva che era stata da poco rifatta), nessuna considerazione di rilievo sul personale. A bordo, nonostante l’orario pomeridiano, ci hano servito un piccolo pasto e ci hanno fornito il visto da compilare per passare la dogana. L’ottimo atterraggio a Tunisi è avvenuto circa 1h. e 30′ dopo il decollo.
Il volo di rientro, previsto inizialmente alle 12.45, è slittato alle 18.00. Questo ci ha permesso di fruire di un ulteriore mattinata in spiaggia e del pranzo nel giorno di partenza. L’aeromobile era un Boeing, se non sbaglio 737-500,piuttosto piccolo ma piuttosto ben tenuto all’interno, sicuramente meglio dell’aereo dell’andata. Il personale non è stato scortese ma era piuttosto nervoso (giustificabile, visto il ramadan in corso). A bordo hanno servito la cena. Atterraggio a Verona PERFETTO, oserei dire una pennellata!!!!
Voto: 6,5

Trasferimenti da e per l’aeroporto:
Il t.o. Going si era ben organizzato suddividendo le persone per nome e cognome sui diversi pulmann, ma come al solito qualcuno s’è addormentato e ha sbaglaito pulmann creando un pò di confusione con i posti a sedere (questione sistemata in breve tempo grazie a un gruppo di ragazzi che si è diviso per il trasferimento). Il viaggio verso Kelibia (2 ore) è stato piuttosto pesante, nonostante il prodigarsi della ragazza dell’animazione per spiegarci un pò di cose sul villaggio. Inoltre ci è stato consegnato direttamente in pulmann il modulo per il check in in villaggio, così da evitare code all’arrivo. Il trasferimento di ritorno verso l’aeroporto si è svolto senza problematiche.
Segnalo che delle famose 2 ore di viaggio vi sono mezz’ora in autostrada (vicino Tunisi) e un’altra ora e mezza su strade piuttosto vetuste (cosa ampiamente prevista).
Voto: 6

Villaggio

Struttura in generale: molto ben tenuta, zone in comune molto pulite, nella hall lucidavano il pavimento di continuo. Credo che il villaggio non abbia più di 6,7 anni al massimo.

Camere: tutte vista mare, anche se quella al piano terra vedono il mare per modo di dire. In compenso quelle che danno sul retro sono le + tranquille, dunque consigliate alle famiglie. L’arredo è piuttosto semplice e scarno, ma il tutto è sempre ben pulito. Il cambio degli asciugamani viene fatto ogni giorno anche senza gettarli a terra. Il bagno non è malvagio, e comunque sempre ben pulito; non c’è la vasca ma la doccia.
VOTO: 7

Ristorazione:
C’è un ristorante centrale per colazione, pranzo e cena e un ristorante “grill” all’aperto per la colazione e la cena. La qualità del cibo è stata LODEVOLE. Soprattutto a cena abbondava il pesce (ottimamaente cucinato all’esterno) di buona qualità. Kelibia infatti è il secondo porto peschereccio + grande di tutta la tunisia dopo Sfax.
Menzione d’onore per i dolci…infatti appena tornato non ho avuto il coraggio di salire sulla bilancia…
E’ la prima volta che mi capita di vedere SEMPRE lo show cooking, sia a pranzo che a cena, sia per la carne che per il pesce.
Il capocuoco era palermitano e si è assolutamente meritato tutti gli applausi che la gente gli ha fatto l’ultima sera.
Non ho mai mangiato così bene fuori dall’Italia.
VOTO: 9

Piscine:
Ce ne sono 4, una interna nel complesso del centro benessere. Dispone di giochi d’acqua, angolo idromassaggio e scivolo. Le altre 3 sono esterne, di cui una piccola per i bimbi e una dedicata maggiromente alle attività di aquagym e similari. Ho notato che venivano molto curate la sera e anche la mattina da parte del personale.
VOTO:7,5

Giardini esterni:
molto ben tenuti. Oltre alle classiche palme vi sono degli ulivi meravigliosi.
VOTO: 7,5

Spiaggia e mare:
MERAVIGLIOSI! Spiaggia di sabbia finissima bianca, mare trasparente. Le foto nel mio diario non rendono l’idea…la spiaggia è attrezzata con ombrelloni e lettini gratuiti
A sinistra del villaggio vi è la spiaggia bianca di sidi Mansour, non attrezzata, e dunque allo stato selvaggio. Credo che sia un angolo di natura SPETTACOLARE!!!!!!!
La spiaggia di Kelibia è considerata come la seconda spiaggia bella della tunisia, la prima mi è stato detto essere Bizerte (vicino Tunisi).
VOTO: 9,5 perché la perfezione non è di questo mondo.

Animazione:
I ragazzi sono strati coinvolgenti e mai invadenti. Hassan è stato bravissimo nel coinvolgimento dei bimbi, e poi sa fare 1000 cose, carriera assicurata! Giovanni la Montagna potrebbe avere un futuro come presentatore di cabaret, ma anche come attore non se l’è cavata male. In ogni caso tutto lo staff dell’hotel, dall’animazione alla reception, ai cuochi, ai camerieri, al direttore Diego Ricci che serviva a cena in maniche di camicia (voto: 9,5, bravo, bravo, bravo, bisogna far vedere alla clientela che ci tienti, bravo!), dicevo….tutti sembrano essere un unico corpo coeso. Difficilmente ho visto situazioni analoghe in altri villaggi.
Voto: 8

Escursioni:
Cominciamo subito col dire che il posto imperdibile è Sidi Bou Said, villaggio in stile andaluso a pochi km. da Tunisi. L’escursione Tunisi/Cartagini/Sidi Bou Said dura una giornata intera alla cifra di € 48 pranzo e bevande incluse. Non mi sembra un’esagerazione, visto che nel prezzo è compreso l’ingresso alle rovine di Cartagine e l’ingresso al Museo del Bardo a Tunisi. Il Bardo ha un incredibile collezione di mosaici romani (la guida diceva la prima al mondo e se non lo è ci andiamo di sicuro vicini) che vale assolutamente la pena vedere. La visita alla Medina di Tunisi è molto caratteristica, soprattutto se si ha l’occasione di bazicare nei dintorni della moschea nel momento in cui il muezzin chiama alla preghiera.
Vi è un ampio programma di escursioni da fare, unico neo: ben che vada bisogna svegliarsi alle 6 di mattina perché Kelibia e la penisola di Cap Bon sono piuttosto isolate rispetto alle tradizionali rotte turistiche.
Voto: 8

Varie:
Mi sono dilungato fin troppo ma non voglio lasciare con qualche “chicca”.
– La migliore è stata quando ero in escursione a Tunisi. Mentre eravamo a pranzo una signora ha chiesto alla guida “ma tu non mangi???”…..è sceso il gelo + gelido dell’aria condizionata che era già bassina…eravamo in pieno Ramadan……il bello è che la guida aveva appena finito di spiegare sul pulmann le caratteristiche della religione islamica. Fossi stato nella guida l’avrei lasciata là…..Voto alla Signora: 2.
– Nella medina di Tunisi vi è un negozio di vestiti dove oltre a salire al piano superiore si può ancor di più salire sulla terrazza superiore per ammirare il panorama della città. Il bello è che non è obbligatorio comprare nulla! Cioè…si entra e si esce solo per salire sulla terrazza….incredibile amisci! Voto al proprietario del negozio: 9.
– A Sidi Bou Said ho comprato un bellissimo vestito tradizionale per mia moglie e un arazzo intrecciato da appendere in salotto, entrambi fatti a mano. Prezzo richiesto dal venditore: 325 dinari (circa 195 Euro). Dopo mezzora di battaglia a colpi di ribassi ho portato a casa il tutto per la modica cifra di 80 dinari (circa 48 Euro) + 1 dinaro per il caffè del negoziante non appena scendesse il sole (sempre per via del Ramadan). E’ stato un buon affare per tutti e due. Voto: 16 ( 8 per me e 8 per il venditore).

– Le rovine di Cartagine confinano con la villa del presidente tunisino. La guida non aveva neanche finito di dire che non si poteva fotografare in direzione della villa per questioni di sicurezza che già una signora era posizionata con la digitale……non ho fatto caso se al ritorno era ancora sul pullmann….voto alla signora: – 100.

In definitiva:
E’ stata una delle migliori vacanze che abbia mai fatto, una spiaggia ed un mare così ad un’ora e mezza di viaggio dall’Italia credo che sia veramente difficle trovarli. Se avete una mezza intenzione di andarci fatelo prima possibile: nei prossimi anni è prevista la costruzione di altri 4 grandi villaggi turistici a Kelibia….con tutti i pro e soprattutto i molti contro che ciò comporterà…
Come ogni anno sull’aereo del ritorno puntavo il satellitare sulla prox meta (sono 4 anni che poi regolarmente si verifica che ci vado l’anno successivo)……e forse, ma molto forse….vale la pena di tornare in Africa………

VOTO GENERALE VACANZA: 8

Pin It
Tags:

Ci sono 2 commenti su “Kelibia La Blanche – Villaggio Going

Lascia un commento

Commenta con Facebook