Quando un pezzo di cuore rimane in Kenya …

Ritorno in Kenya per la terza volta. Sono felice. L’emozione è grande, passerò anche a vedere le opere Karibuni.
Il volo è puntuale e dopo un paio d’ore raggiungiamo a Watamu l’Hotel Aquarius, il più economico venduto da Karambola.
Fin troppo lussuoso! Immerso nel verde, le camere semplici e pulite, la cucina veramente ottima! Anche quest’anno il tentativo di dimagrire fallirà miseramente.

Dal corpo centrale si scende verso il mare (circa 500 metri) attraversando un ponte, poi un pergolato di bouganvilles, si passa accanto alla capanna dei massaggi (niente male, 13 euro per 1 ora), le ultime piscine, il Mapango (pizzeria e ristorante) e la spiaggia.
E’ bella la baia, con alcuni scogli, soggetta a bassa e alta marea. La presenza di alghe in questo periodo è notevole.
All’arrivo in spiaggia un centinaio di beach boys sono lì ad attenderti, pronti ad accompagnarti ovunque se ti alzi dal lettino e pensi di fare due passi. Se rimani seduta è tutto ok.

Al lato dei lettini i venditori di oggetti in legno, parei, monili … tutto a prezzi più che modici. Non è facile rimanere tranquilli in spiaggia, tutti ti chiamano, vogliono mostrarti i loro prodotti … e ad ogni giro qualcosa da comperare lo si trova sempre!
Incontriamo Jimmy, il tuttofare di Karibuni in Kenya. Simpaticissimo ed estremamente disponibile!
Cominciamo a parlare del safari e passano alcuni giorni prima che si riesca a organizzare quello che avevamo in mente, Tzavo Est e Taita Hills. Non c’è nessun altro interessato a farlo e così alla fine rimaniamo solo noi.
E’ costato qualcosa in più ma pazienza, ne è valsa veramente la pena.

Safari

Ecco il nostro magnifico pulmino, il mitico autista Benzi e l’altrettanto mitico Jimmy!

Partenza all’alba per Tsavo Est, uno delle più grandi riserve naturali del mondo.

Gli incontri si susseguono a ritmo incalzante, siamo continuamente fermi a fotografare elefanti, leoni, giraffe, zebre e tutto quanto questo meraviglioso parco può offrire.

La sera un tramonto magnifico ci accompagna sulla strada del nostro Campo tendato. Fortissimo. Beh non ha nulla a che vedere con la canadese usata nel deserto egiziano. Qui bagno e doccia. Là duna e bottiglia di acqua minerale.

La mattina seguente prosegue il safari fotografico. Tsavo Est è veramente splendido o siamo fortunati noi ad incontrare tanti animali.

Pranzo a Voi, una piccola cittadina dove sostano tutti i pulmini. Incontriamo amici dell’Aquarius che hanno scelto solo una notte di Safari e stanno tornando dispiaciuti verso Watamu.
Un coro di voci, alto e coinvolgente giunge fino a noi.
Così un gruppetto va verso un capannone dove si stata celebrando una messa. Entriamo in punta di piedi e rimaniamo verso il fondo per non disturbate. La ragazzina che canta ha una splendida voce e tutti battono le mani al ritmo della musica.
Cessano i canti, è giunto il momento di scambiarsi un segno di pace.
Tutti i presenti si sono stretti la mano e tutti, ripeto tutti, sono venuti da noi ad accoglierci con un abbraccio e un Welcome.
Come trattenere le lacrime!

Riprendiamo la strada verso Taveta per raggiungere Taita Hills.
Qui la pianura è più fertile, ci sono colline verdeggianti e fitte foreste, una notevole differenza rispetto al paesaggio semi arido di Tsavo.


Ecco il Salt Lick Safari Lodge! Pare un castello delle fiabe! E’ uno strano complesso di palafitte costruite intorno ad alcuni laghetti, opera di un architetto giapponese.
Le camere circolari, belle e comode. Ogni finestra è rivolta verso le pozze dove gli animali arrivano per dissetarsi. E poco dopo inizia uno spettacolo grandioso.
Centinaia e centinaia di bufali riempiono l’ampia zona, sono tantissimi, sembra di essere dentro un film di John Wayne!
Il tempo passa e smetto di scattare fotografie. Questo spettacolo va vissuto in pieno e custodito nel cuore.
Da lontano, in fila indiana, arrivano gli elefanti e, piano piano, i bufali lasciano loro le pozze.

Giraffe, zebre, e nella notte il ruggito dei felini.
Si alza nuovamente l’alba, lasciamo il Lodge e partiamo per un nuovo safari nel parco. Un bellissimo leopardo attira tanti sguardi, è magnifico! E poi ancora leoni … una sorpresa dopo l’altra.

Lasciamo anche Taita Hills. Sono piacevolmente ricoperta dalla rossa terra di Kenya, sugli abiti e nel cuore.

Al ritorno Jimmy cambia itinerario per mostrarci una zona particolarmente verdeggiante. E verdeggiante lo è decisamente, però la strada disastrosa! Dopo circa 4 ore facciamo il nostro ingresso all’Aquarius, completamente piegati a 90 gradi.

Abbiamo bisogno di un giorno di sole e mare, perciò telefonata a Jimmy e alle 9 del giorno seguente si parte per il Safari blu nel parco marino di Watamu.
Prima sosta per lo snorkelling. Non riesco a impedire al marinaio di gettare il pane in acqua per attirare i pesci … mi butto e qualcosa riesco a vedere, un paio di murene e parecchi pesci coloratissimi.

Si riparte e si approda su un’isola dove pranziamo. Ci viene proposto un giro in canoa. Si fa! Ma abbiamo solo visto due granchi, belli, ma sempre due granchi. E si torna al villaggio sotto i meravigliosi colori del tramonto africano.

Inizia la parte più importante del viaggio. Ci siamo già incontrati con altri amici di Karibuni e la mattina partiamo per Langobaia.
Qui siamo attesi da un prete guatemalteco e dalla suora che insegna a una scuola secondaria.
In costruzione un grande laboratorio per insegnare arti e mestieri e in fase di completamento la costruzione di altri due asili.
I bimbi ci accolgono con una canzone, poi, quando la suore esce a parlare dapprima timorosi, poi felici e sorridenti, giocano a nascondino e al trenino. Forse ci siamo divertiti più noi adulti.

Qualche chilometro e raggiungiamo Malanga. Qui, in una zona veramente povera e disagiata Karibuni ha costruiti un asilo per 100 bambini.
Centinaia di persone ci stanno attendendo. Oggi grande inaugurazione.
Maurizio e Luisa hanno girato per un anno con il loro camper l’Italia settentrionale. Con quello che hanno raccolto e l’aiuto di alcuni amici sono riusciti a realizzare il loro sogno, una nuova ala della scuola.
I locali li festeggiano e gli occhi umidi lasciano trasparire gioia ed emozione.
Canti, balli e poi il dono di riconoscenza: una capretta!

Arriva dall’Italia Gianfranco, il presidente di Karibuni… tutti insieme a raccontarci quello che già abbiamo visto…
E’ troppo emozionante ricordare il trenino fatto con quei bimbi, i loro sorrisi … la loro dolcezza!
Altro giorno dedicato a Mida, dove i lavori sono conclusi.
Una folla ci attende dal mattino presto.
I bambini intonano l’inno nazionale keniota e poi quello italiano …

Karibuni affida Mida al Kenya, d’ora innanzi dovranno camminare con le proprio gambe, ma un incaricato di Karibuni sarà presente una volta al mese.
Qui va avanti anche un importante progetto agricolo. campi di pomodori, melanzane, fagioli, mango e casuarine …. anche io ne ho piantata una e dovrò tornare a vedere se cresce bene!
Un pensiero a chi ha tenuto il corso di italiano, a chi ha costruito l’altalena, a chi ha lavorato con la gioia nel cuore per questi bambini …
Siete fantastici ragazzi!

Pomeriggio a Mida Creek, a pochi minuti da Watamu, paradiso degli appassionati di “Bird watching”. Purtroppo capitiamo nel momento sbagliato, e delle diverse specie di uccelli solitamente presenti non troviamo quasi nulla …. Troppo divertente attraversare un tratto paludoso su una traballantissima passerella.

Il safari e i chilometri percorsi all’interno del Kenya hanno distrutto la nostra colonna spinale, perciò gli ultimi due giorni vengono dedicati a sole e relax.
Prima a Ocean breeze e poi a Sardegna2.
Il mare qui è molto più bello che altrove.
Pochissime alghe. La bassa marea permette l’affiorare di lunghi lembi di sabbia …
Tutta Karibuni si ritrova qui e si lascia andare a scherzi e bagnetti …
Ci volevano proprio!

E’ finita …
Tutto è stato stupendo, ma qualcosa non si dimenticherà mai:
quegli occhi e quei sorrisi meravigliosi …..




Jambo, ritorniamo presto!

Pin It

Ci sono 56 commenti su “Quando un pezzo di cuore rimane in Kenya …

  1. Io invece dico che ci sei riuscita a trasmettere quello che hai provato…e bene, anche, altrimenti non sarebbe così emozionante leggere questo diario:love:!
    Non trovo le parole per dirti quanto mi sia piaciuto…tutto, ogni singola parte del resoconto del tuo viaggio in un paese meraviglioso.
    Per quanto riguarda le foto…beh, te l’ho detto di persona:wink:!
    Bravissima…e dico poco!!!

  2. Grazie Federica, è stato un viaggio bellissimo. Il safari, il mare e soprattutto entrare nella realtà di Karibuni in Kenya. Un conto è leggere, sentirne parlare. Altro è entrare in quelle classi, sentire i bimbi che cantano un canzone di ringraziamento. A Malanga l’inaugurazione è avvenuta alle 13, beh un mare di persone ci attendeva dal mattino alle 8. Queste sono grandi emozioni che non avevo provato e per cui tornerò in Kenya, perchè ho una casuarina da controllare e tanti tanti sorrisi da ritrovare. Un abbraccio

  3. Stavolta ho cliccato e il diario c’era veramente!!!! :yeah:ma va…stavolta allora mi tocca leggerlo!!!! sai che scherzo e’ che non ho faccine per farti le pernacchie…anzi ora le ho:-P!!!! Bello, lieve e delicato, quel tanto da farti accapponare la pelle senza essere mieloso e patetico,:flirt: e’ così che un progetto va affrontato…mettendoci il naso… unendo l’utile al dilettevole, hai la mia ammirazione! Brava Wanda e non solo Wanda… si puo’ citare Tanga???? vabbe’ lo faccio solo per la rima!!!!!!:rose:

  4. Grazie Daniela, sono felice ti sia piaciuto …
    Adesso che ci ho messo il naso ho capito quando importante sia Karibuni per questa parte di Africa. Poco lontano dalle strutture costruite e dove i bimbi possono godere di istruzione e di un pasto e della merenda … c’è il nulla. Ci sono baracche e bambini seduti a terra che ti salutano quando passi. Bisogna fare qualcosa anche lì. C’è tanto da fare … e Tanganica era là, con i bambini, a dare una mano, anche lui con l’orgoglio di indossare la maglietta Karibuni.
    Non è mieloso il diario ma mi vengono le lacrime scrivendo adesso.
    Un bacio grande Daniela :bacio:

  5. mamma miaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    :(:(:(:(:(:(
    non sai quanto ti capisco…..quegli occhi ti rimangoo dentro all’infinito
    bello bello bello
    è bello il mare..è bello il safari…ma il contatto unamo con quei piccoli è m-e-r-a-v-i-g-l-i-o-s-o!!!

  6. Francedo wrote:
    Bellissimo diario di viaggio! Bellissime foto!
    C’ero anch’io ad agosto a Watamu…e proprio nel tuo stesso periodo…peccato mi avrebbe fatto piacere conoscerti!
    Davvero…..il Kenya ti ruba il cuore!

    eri a Watamu? che peccato non averlo saputo! Magari ci siamo anche incrociate
    ciaoooo:rose:

  7. che dirti… alla fine il groppo in gola c’è leggendo quello che tanta brava gente fa per quei poveri bimbi….. emozioni a go go. Belli i posti ma soprattutto bello quello che fate….
    credimi…. meritate tanto….
    brava trappolina….

  8. Wanda, non avevo ancora letto il tuo diario… mi sono presa un pò di tempo per farlo e devo dire che é veramente toccante… brava brava e complimenti a te e Alberto per quello che avete fatto e state facendo ancora per questi bambini ….. :bacio::bacio:

  9. ho riletto con piacere il diario … meravigliosi ed indimenticabili i BAMBINI DEL KARIBUNI . guardando le immagini cresce in me il desiderio di conoscerli .
    mi permetto 1 considerazione …….. come mai non vedo nessun commento di alcun moderatore???????? l’argomento e’ di un tale spessore che mi sembra anomalo questo silenzio …..

  10. Wanda, sono distratta. Non avevo letto questo meraviglioso diario.
    Che non e’un diario.
    E’ UN REPORTAGE.

    Ti consiglierei di madarlo alla Rai. Tropo bello, troppo importante, troppo intenso.

    E quegli occhi…accidenti….

    Ti confermo che anch’io, come sto leggendo dai commenti di altri utenti, mi sono veramente ma veramente commossa.

    Molti complimenti a te che hai voluto condividere con tutti noi le tue stupende emozioni e a chi ha contribuito a tutto cio’. Meno male che esistono persone cosi’.
    Voto: 10 con lode

  11. Anche a me era sfuggito questo diario…

    L’emozione che ho provato, tra quelle frasi e quelle foto, è stata davvero fortissima… ho ancora la pelle d’oca!!

    Grazie Wanda, come sempre sai trasmettere sensazioni meravigliose… ma è perchè tu sei sensibile da cogliere ogni piccolo particolare e meravigliosa da saperlo (e volerlo) poi condividere con gli altri! :bacio:

  12. Alice, forse non è piaciuto il diario … sull’operato di Karibuni non ci si può che inchinare. Grazie tesoro bello! :bacio:

    Fendermike wrote:
    Veramente molto ma molto emozionante! Trappolina sei riuscita a trasmettere le tue Emozioni! :ok::ok:
    Votato Five Stars

    Grazie di cuore Mike … sono felice di quello che scrivi, riuscire a scrivere e trasmettere le emozioni provate è molto gratificante. grazie!

  13. ali wrote:
    mi permetto 1 considerazione …….. come mai non vedo nessun commento di alcun moderatore???????? l’argomento e’ di un tale spessore che mi sembra anomalo questo silenzio …..

    hai ragione l’ho notato anch’io. Tra l’altro io ho l’abitudine di leggere i nuovi diari prima di loggarmi e ho notato che questo è rimasto solo 4-5 giorni in homepage perchè ne sono stati approvati alcuni a seguire, mentre secondo me l’argomento aveva diritto a una maggiore visibilità

  14. Tutto è stato stupendo, ma qualcosa non si dimenticherà mai:
    quegli occhi e quei sorrisi meravigliosi ….. …

    Trappolina sei GRANDE.:ok:
    Siamo tornati da poco e devo dire che l’esperienza è stata forte molto forte.
    Avevo già letto il tuo diario e vari tuoi interventi, ho visto e rivisto foto commenti e tue indicazioni, eravamo pronti a vivere sicuramente una bella esperienza, no,
    è stato fantastico!
    Animali tanti, bellissimi…ma i bambini visti, con quei occhi..”rivedo tutti i giorni le foto”…abbiamo sicuramente anche noi lasciato un pezzo di cuore.

    Mi piacerebbe molto poter leggere un giorno che tutti , tra vari consigli e richieste, possano anche chiedere come poter aiutare, cosa portare loro e fare per quei bambini, che non posso e non possono essere dimenticati.

    Abbiamo fatto poco per loro, la prossima volta e se possibile prima,
    faremo sicuramente di più.

    Grazie Trappolina e
    Grazie anche a Gianfranco.

  15. Maluc, grazie del tuo commento …

    Il diario puo’ piacere e non piacere, penso sia questo il motivo del silenzio di alcuni.

    A prescindere da questo sono d’accordissimo con te che I bimbi laggiù hanno tanto bisogno e quello che stiamo facendo non è mai abbastanza.

    Spero che in parecchi siano riusciti a leggere il diario non per un mio piacere personale ma proprio per capire cosa stiamo facendo e cosa c’è ancora da fare (tanto).

    Ti ringrazio di cuore:rose:

  16. Carissimo Duca 27
    grazie prima di tutto per le bellissime parole. Conosci anche Gianfranco?

    Prima del tuo prossimo viaggio possiamo sentirci se vuoi, oppure puoi rivolgerti direttamente a Karibuni, dove sapranno indicarti come far sorridere quegli splendidi occhi.
    Grazie di cuore

    Wanda:rose:

  17. Trappolina wrote:
    Carissimo Duca 27
    grazie prima di tutto per le bellissime parole. Conosci anche Gianfranco?

    Prima del tuo prossimo viaggio possiamo sentirci se vuoi, oppure puoi rivolgerti direttamente a Karibuni, dove sapranno indicarti come far sorridere quegli splendidi occhi.
    Grazie di cuore

    Wanda:rose:

    Wanda grazie a te.
    Per il prossimo nostro viaggio, sicuramente ci sentiremo prima.
    Ho potuto apprezzare quanto sta facendo Gianfranco grazie a te e visitando il sito Karibuni.
    Ho scaricato già varie info, 5×1000, adozione a distanza…

    Wanda ho un’idea semplice ma credo efficace!
    Non sò se è stato già fatto e se il forum Il Giramondo lo consenta.
    Per le prossime festività riduciamo parte del budget destinato “spesso” a regali inutili o costosi ed apriamo una nuova discussione dove sensibilizzare gli utenti a devolvere parte del loro budget a quei bambini che tanto commuovono e che lasciano senza fiato.
    Basta poco, non scrivo cifre, non sò se è permesso, ma ripeto è veramente poco e credo, anzi sono certo con il tuo aiuto sul forum possiamo regalare un sorriso anche a loro.

    Grazie di cuore a te.

    Giampietro

  18. Giampietro, sul Giramondo c’è un topic intitolato Karibuni che mette al corrente tutti delle iniziative e di come dare una mano ….
    Le iniziative possono essere private.
    Ognuno se puo’ e se vuole puo’ destinare qualcosa a Natale a Karibuni.
    Ci sono anche i biglietti natalizi che sono molto belli (soprattutto la foto :yeah:) scherzo.

    Dai un’occhiata al topic.

    ciao e grazie di cuore :rose:

  19. Trappolina wrote:
    Giampietro, sul Giramondo c’è un topic intitolato Karibuni che mette al corrente tutti delle iniziative e di come dare una mano ….
    Le iniziative possono essere private.
    Ognuno se puo’ e se vuole puo’ destinare qualcosa a Natale a Karibuni.
    Ci sono anche i biglietti natalizi che sono molto belli (soprattutto la foto :yeah:) scherzo.

    Dai un’occhiata al topic.

    ciao e grazie di cuore :rose:

    Ciao Wanda,
    il topic l’ho trovato, ma per trovarlo!!:x

    Ho già parlato con il mio amore che ha detto subito si, e con la scusa dei regali,
    a Natale ci faremo “un bel regalo” tramite Karibuni.:ok:

    Sul post precedente non intendevo certo i biglietti natalizi….:no:

    Ciao e grazie di cuore e te.

  20. Qualunque cosa si possa fare è importante. Tanti piccoli aiuti diventano un grande aiuto:rose:

    Anche noi in ufficio abbiamo deciso di eliminare i pensierini che facevamo fra noi e raccogliamo tutto per inviarlo a Karibuni. Abbiamo già fatto qualcosa di importante anche noi…

    Grazie di cuore :bacio:

  21. Complimenti per il racconto..!
    Mi hai fatto venire ancora più voglia di andare in Kenia :)
    Noi stiami guardando per quest’estate.. anche se sono passati un pò di anni volevo chiederti una cosa: quanto tempo hai soggiornato al Watamu l’Hotel Aquarius? Perchè se non ho capito male il viaggio l’hai organizzato con i Beach Boys del posto ma la notte non tornavi a dormire in hotel…
    Ti ringrazio!!
    Giulia

  22. Ciao Giulia,
    ho soggiornato 15 giorni all’Aquarius. Il viaggio l’ho acquistato da un T.O., adesso non ricordo quale …..
    Avevo parecchi contatti a Watamu perchè faccio parte della Onlus Karibuni e ci siamo mossi con i locali legati a questa associazione.
    Vai in Kenia! Ti rimarrà nel cuore per sempre!
    grazie di cuore

Lascia un commento

Commenta con Facebook