Vacanza improvvisata a Malta

Nell’estate 2003 ci siamo ritrovati senza aver prenotato alcun viaggio per agosto, così verso la metà di luglio abbiamo cominciato a desiderare fortemente di raggiungere una qualche meta di mare, ma con un budget a disposizione contenuto.
Malta ci è sembrata la soluzione che cercavamo.
Abbiamo raggiunto Valletta via Roma, e mi sono lanciata a prenotare l’hotel in mezza pensione via internet a Bugibba, la Rimini maltese. La scelta si è rivelata valida, molto comoda per la localizzazione di Bugibba al centro dell’isola di Malta, tutto sommato economica, ma consiglierei di cercare una sistemazione con aria condizionata. Inoltre abbiamo affittato una macchina all’aeroporto (fatelo prima di partire, è meglio), è il modo più semplice di girare l’isola.
Già dal primo giorno la scelta si è rivelata molto valida. L’isola non offre soltanto splendide località di mare, ma anche pittoresche città medioevali o ancora più antiche.
Tra le prime segnalo sull’isola di Malta la splendida spiaggia di Golden Bay, e le limitrofe Ghajn Tuffieha Bay e Gnejna Bay, che incanto! Spiaggia dorata, mare limpido, poche persone… e quanti pesci, spugne, molluschi intorno agli scogli alle estremità della spiaggia!
Favoloso anche l’angolo di mare a Ghar Lapsi, molto affollato dai maltesi, che amano sicuramente molto il loro mare.
Più a sud è bellissimo il villaggio dei pescatori di Marsaxlokk, e nei paraggi si trova un posto incredibile, St Paul’s Pool, che è praticamente una piscina naturale scavata nella roccia dove è possibile fare tuffi da tutte le altezze. La costa è tutta segnata dall’azione del vento e del mare, va veramente vista. Così come è effettivamente molto suggestiva la Blue Grotto, una grande grotta naturale sul mare. Seguendo le indicazioni per Blue Grotto si arriva ad uno stretto fiordo nella roccia dove sono attraccate tante barchette di pescatori che partono regolarmente per far visitare la grotta. La gita non è proprio economica, ammetto che se ne approfittano un po’, ma ne vale la pena!
Una menzione molto speciale va fatta per il mare cristallina di Comino, soprattutto nella zona chiamata Blue Lagoon. Consiglio di raggiungere l’isoletta con un battello, sia da Malta che da Gozo, e di trascorvi un po’ di tempo gironzolando intorno al moletto: è molto brulla, non vi è praticamente nulla, ma si trovano degli scorci magnifici e un mare spettacolare. Non lasciatevi attirare dalle gite che offrono pranzo a bordo ecc… il modo migliore per godersi l’isola è girarla da sè.
A Gozo,l’isola più a nord ben collegata con Malta, ci è piaciuta tantissimo Ramla Bay, dove la sabbia è rossa, poi è bellissimo l’arco di roccia denominato Azure Window, spettacolare l’Inland Sea, una sorte di lago salto collegato al mare da un tunnel nella roccia percorribile a bordo di una delle barchette dei pescatori che si trovano da quelle parti, molto bella la vista sull’adiacente Fungus Rock.

Invece per quanto riguarda la città è molto suggestiva la medievale Mdina con l’adiacente Rabat, Mosta con la sua basilica, Victoria (Gozo) con la sua cittadella, la barocca Valletta, dove scoprire “dal vivo” la storia dei cavalieri dell’ordine di Malta, per poi raggiungere le “Tre Città”, Vittoriosa, Senglea e Cospicua. Inoltre devo segnalare l’antichissimo tempio di Hagar Qim.

Questi sono solo alcuni dei posti da scoprire da soli, gironzolando senza una meta precisa. Le distanze sono comunque piuttosto contenute, le strade sono piuttosto in buono stato, è si trovano molte indicazioni stradali.
La gente è tutto sommato cordiale, improvvisa spesso un po’ di italiano, ma certo l’inglese è la lingua più diffusa (molti sono anche i turisti inglesi).

Inoltre noi per caso ci siamo ritrovati nei festeggiamenti in corso per Ferragosto, ed è stato molto suggestivo: le feste di paese, i fuochi d’artificio, le processioni….uno spaccato di vita locale interessante.

Andate presto a Malta prima che il turismo diventi più “di massa”. Infatti, soprattutto dopo l’ingresso nella UE, il governmo di Malta sta puntando molto sul turismo come risorsa economica, e già l’anno scorso cominciavamo a vedersi alcune brutture di alberghi immensi in posti prima immacolati.
Immagino che questo avrà anche qualche conseguenza sui prezzi…

Potete trovare molte informazioni utili al sito:
http://www.visitmalta.com

Pin It
Tags:

Lascia un commento

Commenta con Facebook