I fantastici parchi dell’Ovest

I FANTASTICI PARCHI DELL’OVEST
Domenica 2 Agosto

Lufthansa 3893 Milan Malpensa 6:50 AM Frankfurt 8:10 AM Equip: 320
Lufthansa 454 Frankfurt 9:55 AM San Francisco 12:05 PM Equip: 747

La sveglia suona alle 4.15, molto assonnati ci si alza e si parte direzione Malpensa.
Arriviamo molto in fretta visto che le strade sono deserte, facciamo il check ai banchi Lufthansa e puntuali alle 6.50 partiamo in direzione Francoforte. Il volo corre veloce e senza problemi, facciamo un rapido transito nel bellissimo aeroporto tedesco ed alle 9.50 siamo gia in volo verso gli Usa!
Puntualissimi (quanto adoro i tedeschi…) alle 11.50 atterriamo a Frisco, arriviamo all’immigrazione di un aeroporto deserto (a mezzogiorno mi sa che arrivano ben pochi intercontinentali) ed in meno di 10 minuti facciamo tutto. alle 13 siamo gia sulla Bart Diretti verso il centro di San Francisco
http://www.bart.gov/

L’albergo, consigliatomi caldamente da un amico, è in una posizione strepitosa, a 3 minuti a piedi dalla Bart, dal capolinea del Cable car e da tutti i negozi di Union Square.
Abbiamo prenotato una camera familiare, con 2 camerette, una con un king ed una con 2 queen. Siamo in 5. Paghiamo 34 euro a testa a notte e vista la posizione è un affare. La camera è pulita, ordinata e recentemente rimodernata. L’unico neo è che si affaccia su powell street, proprio sopra il cable car, quindi un po rumorosa. Se per dormire vi serve il silenzio piu assoluto fatevi dare una camera sul retro, se invece volete vedere la “vita” sotto di voi quelle che danno su Powell strett vi faranno innamorare. L’hotel è straconsigliato.
http://www.hotelstratford.com/

Le ragazze si vogliono riposare un po e farsi una doccia, …quindi io e Teo scendiamo e iniziamo a buttarci nella vita di San Francisco partendo dal centro commerciale Westfield, dove si trova di tutto, come Abercrombie, Benetton, Bloomingdale’s, Foot Locker, Hollister, Zara ecc ecc
http://westfield.com/sanfrancisco/stores/

dove iniziamo le nostre spese con una maglia da Abercrombie. Ci sono i saldi ed i prezzi sono assolutamente buoni, poi da Abercrombie, se si scende al piano seminterrato, si trovano davvero tanti capi super scontati. Da non Perdere!

Facciamo il munipass da 3 giorni a 18 dollari a testa
http://www.sfmta.com/cms/mfares/passports.htm

saliamo sul metro e ci dirigiamo verso il Marketplace
http://lh3.ggpht.com/_Qj96ryLly0k/Sp…c/s512/016.JPG

Qua facciamo un piacevole incontro con una nostra vecchia conoscenza

i mitici tram di Milano!! Con tanto di stemma della nostra città! Incredibile che siano arrivati fino a qua.

Il marketplace è un bel posto, tanti bei localini, bei negozi alimentari ed un bel panorama sulla baia

http://www.ferrybuildingmarketplace.com/
http://en.wikipedia.org/wiki/Ferry_Building

Usciamo dal Marketplace e Francesca vede che alcuni ragazi distribiuscono qualcosa….allora si avvicina e scopre che stanno distribuendo gratuitamente pacchi di cioccolato tipo il nostro tronky…..allora tutti e cinque ci avviciniamo e recuperiamo 14 scatole da 10 barrette l’una…svuotiamo le scatole e riempiamo a tappo il mio zaino

Peccato che a Las Vegas ce li dimenticheremo in auto sotto il sole…ritrovandoci cosi con i restanti Snack completamente sciolti :(
Ci incamminiamo verso la Transamerican Pyramid, passando da simpatici ristoranti italiani, è domenica pomeriggio, quindi la city è praticamente deserta
http://it.wikipedia.org/wiki/Transamerica_Pyramid

Stanchi ci ributtiamo sull’imbarcadero da dove raggiungiamo Fisherman Warf con il tram F. facciamo un giro nei ristorantini e ceniamo con la mitica boccia di pane riempita di minestra di granchio, davvero buona, anche se l’aspetto non è dei migliori! Stanchi per il Fuso saliamo sul cable car e facciamo tutto il tragitto che ci scaricherà sotto il ns hotel


Prima di andare a letto ci divertiamo un po con la nostra ultima conquista :ok:

Lunedi 3 Agosto

Il fuso si fa sentire….alle 6 siamo belli svegli…piano piano ci alziamo ed una volta pronti riprendiamo un deserto cable car direzione Fisherman Warf

Le salite sono davvero ripide….davvero una bella esperienza


Arriviamo al Pier 39, facciamo un’abbondante colazione. Il molo è deserto, facciamo un salto a salutare i leoni Marini


Torniamo quindi sul pontile, facciamo un giro tra i negozi (mitico quello delle caramelle) mentre arriva un po di vita


Camminiamo sul lungo mare direzione Ghirardelli Square…Una volta arrivati però il luogo non si dimostra un gran che…continuiamo la camminata per il parco passando oltre Fort Mason, arrivando fino allo yacht Harbour.

sono quasi le 14…prendiamo un autobus che ci riporta fino all’albergo. Scendiamo a Chinatown per una camminata, ma anche qua non rimaniamo estasiati dal luogo


Pranziamo al ristorante thailandese a due passi dallo stratford, davvero interessante. I noodless erano ottimi, ed ad un ottimo prezzo, spendiamo infatti circa 10$ a testa.lo consiglio caldamente (Bangkok Noodles, 110 Powell Street, San Francisco).

passiamo il pomeriggio a fare shopping da Westfield, serata da Mel’s drive inn ed a letto presto aqw
http://www.melsdrive-in.com/hoursand…ionstreet.html

Martedì 4 agosto

Anche oggi sveglia presto, o meglio…il fuso alle 7 ci fa alzare tutti belli arzilli. Usciamo e prendiamo Market street in direzione City Hall. Ci fermiamo a fare colazione in un tipico baretto americano poco dopo Nordstrom ( Donuts House o qualcosa del genere) dove mangiamo ottimi donuts a ripetizione. Belli sazi arriviamo sempre a piedi alla city hall.

Entriamo all’interno del municipio e scopriamo che sta per iniziare una visita guidata gratuita che si tiene tre volte al giorno (escluso sabato e domenica) alle ore 10, 12 e 14, ci accodiamo e seguiamo l’interessante visita che racconta le origini della California, di San Francisco e la storia del municipio, davvero interessante! La visita dura circa un oretta. Qua trovate tutte le info:
http://sfgsa.org/index.aspx?page=1172

Usciamo dal municipio e prendiamo proprio li fuori un autobus che in pochi minuti ci porta ad Alamo Square, sicuramente la zona di Frisco che ci è piu piaciuta, un giro qua è assolutamente da fare.

Riprendiamo l’autobus in direzione opposta. Riscendiamo da Witfield dove Pranziamo con un ottimo Hamburger da “Bistro Burger” ( 9 euro con bibita e patatine), sono le 14.30 quando prendiamo il tram “F” per raggiungere il molo per la gita ad Alcatraz. puntuali alle 15.50 si salpa.


La traversata dura una ventina di minuti, all’arrivo ci incamminiamo per raggiungere la cima della collina da dove inizia il tour. ci vengono consegnate le cuffie e da qua inizia l’ottima visita guidata (in italiano) che in un paio di ore ci racconta tutta la storia del carcere


Una sola parola: Stupendo, la visita di Alcatraz è assolutamente un MUST imperdibile, la visita è organizzata benissimo, siamo solo dispiaciuti che nelle nostre date non c’era la gita serale

Sono oramai le 18.30, decidiamo di tornare in hotel. docia e si esce a cena. qs volta andiamo a Tad’s SteackHouse, proprio a 2 passi dall’hotel.
http://www.tadssteaks-sf.com/
mangiamo una bistecca senza ne infamia ne lode (12 euro a testa con bibita e verdura) e belli cotti andiamo a dormire

Mercoledì 5 agosto

…giornata drammatica….

ci si alza come al solito di buon ora….oggi lasciamo Frisco

Prepariamo le valige e ci dirigiamo verso il noleggio verso le 8.30. Notiamo che fuori dall’ufficio c’è coda…pensiamo subito che tutti sono andati li presto per lasciare le città di primo mattino come noi….e qua facciamo un errore clamoroso. 2 componenti del gruppo devono ancora sbrigare alcune faccende e non si liberebbero prima di mezzogiorno, quindi mentre loro sistemano il loro problemino noi altri 3 terminiamo alcuni giri per la città. casualmente verso le 11 e mezza ripassiamo davanti ad alamo e rimaniamo impietriti….la coda è triplicata….tristissimi ci mettiamo in coda, tanto anche se i nostri amici si dovessero liberare per le 13, per quell’ora saremmo ancora agli inizi della coda…Teo decide di andare avanti per capire le cause della coda e se tutti hanno gia la prenotazione come noi…e qua succede un miracolo. dopo 10 minuti torna e ci racconta una scenetta che ha dell’incredibile. è arrivato tra le prime persone della coda e si è messo a parlare con 2 italiani….gli ha raccontato alcuni dettagli dei ns primi 2 giorni a san francisco e ad un tratto il ragazzo lo ha interrotto chiedendogli: Ma come si chiama il tuo amico? al che Teo Impietrito gli dice il mio nome e scopre che il ragazzo italiano non era altro che un mio amico che avevo conosciuto in internet durante la pianificazione del viaggio che propone a Teo di infilarsi in fila con loro da veri italiani, almeno per saltare 4/5 ore sicure di coda. Nel frattempo io e Francesca andiamo a recuperare gli altri 2 componenti del gruppo, torniamo ad Alamo proprio mentre stiamo entrando a ritirare l’auto. Ma qua le cose precipitano…arrivato il ns turno scopriamo che non hanno minivan disponibili (come molte altre categorie di auto, problema che ha causato la lunga fila) ne li ne in aeroporto, dobbiamo quindi aspettare che qualcuno li riporti. siamo i sesti in coda per un minivan. Sconcertati ed incavolati neri andiamo a Pranzo. Dopo aver mangiato un ottima pizza da Uncle Vito (consigliato)
http://www.unclevitos.com/

io e teo rimaniamo in attesa dell’auto, mentre gli altri 3 tornano da nordstrom per le ultime spese. Finalmente alle 4 ci danno una bruttissima KIA SEDONA ( ribattezzata immediatamente “sederona”) con la quale lasciamo immediatamente la città. Un solo consiglio, evitate di ritirare l’auto nell’ufficio di Union, a due passi c’è quello di O’Farrel Street dove c’era molta meno gente!

Arrivati al Golden Gate vediamo che la sfortuna oggi ci perseguita….dopo 4 giorni di sole nel momento in cui lasciamo la città il ponte è avvolto nella nebbia

San Francisco ci è piaciuta, anche se forse io mi aspettavo qualcosina di piu…trovo che Alamo Square, il City Hall, ma soprattutto la visita ad Alcatraz siano veramente le tre cose imperdibili in città. Meritano una visita anche i moli, Fisherman Warf ed il Ferry Building Marketplace. Mi è spiaciuto non riuscire a vedere Mission.

Tiriamo dritto verso Reno, dove arriviamo dopo quasi 5 ore a causa del traffico nella zona di Sacramento

All’ora che lasciamo le valige in camera sono le 22…usciamo in cerca di un posto dove cenare. La città è squallida, fatta eccezione per i 3 o 4 casino in fila

Troviamo solo un McDonalds aperto, ci sfamiamo qua.

Pernottiamo al Circus circus, 23 euro a testa
http://www.circusreno.com/

L’hotel è bellino…anche se i casinò di Reno sono decisamente piu vissuti e trasandati di quelli di Las Vegas

A mezzanotte andiamo a nanna….domani sarà un altro giorno..speriamo migliore

Giovedì 6 agosto

Alle 7 sono gia in piedi…scendo e anche Roberto è gia pronto. Decidiamo quindi di uscire per vedere le auto del “Hot August Night” uno spettacolo!!! la città è invasa da centinaia di auto antiche elaborate in maniera strepitosa. E’ pazzesco, ci sono centinaia e centinaia di auto!
http://www.hotaugustnights.net/


Per le 9 torniamo in camera e troviamo gli altri ancora nel mondo dei sogni….li buttiamo giù dal letto ed andiamo a fare colazione al Buffet dell’Eldorado, decisamente consigliato

Facciamo il check out e per mezzogiorno siamo pronti a lasciare senza troppi rimpianti Reno. La città è assolutmente perdibile, ci ha dato un grande senso di squallore, la sosta è stata valida solo per l’Hot August night, davvero una manifestazione stupenda, se vi capitasse di passare di qua in altri periodi potete tranquillamente tirare dritto.

Accendiamo la macchina ed ecco che la Sederona colpisce ancora: si accende la spia dei sensori di pressione del pneumatico posteriore sinistro…Scocciati ed abbacchiati andiamo in aeroporto per vedere di farci cambiare sto catorcino…inizialmente dicono che non ci sono problemi, ma poi quando vedono che si tratta di un minivan ci dicono che non ci sono minivan disponibili in tutta la California…

Ci fermiamo allora da un benzinaio, gonfiamo la gomma e ripartiamo nella speranza che sia solo un problema di sbalzo di temperatura come ci ha detto il noleggiatore

La strada è davvero bella e seguo alla lettere le indicazioni di un amico americano: “Incline Village, la 28 e poi la 50”

Da Reno si sale molto, il cielo alterna squarci di azzurro a punti in cui è tutto coperto…in cima al passo trovviamo anche del nevischio….la temperatura non è proprio estiva…Arriviamo in riva al lago, il panorama assomiglia molto ai nostri laghi di montagna, ma è infinitamente piu grande
http://www.visitinglaketahoe.com/

Inizia ancora a scendere nevischio, decidiamo quindi di risparmiarci i 2 km di camminata fino alla baia, andiamo in albergo e posiamo i bagagli

Il motel è quello che abbiamo pagato meno in tutta la vacanza(18 euro a testa). si rivelerà a mio avviso un ottimo affare. Pulito, con tutto il necessario, wireless, accesso alla spiaggia. Io lo consiglio caldamente
http://www.sevenseastahoe.com/

Facciamo un giro per South lake Tahoe, il paese è molto carino ed alterna negozietti molto rustici ai mega casinò


La temperatura scende ulteriormente, decidiamo quindi di rifugiarci al caldo dell’Hard Rock Cafè dove ceniamo

Venerdì 7 agosto

Ci alziamo e l’aria è bella frizzante, anche se le temperature si sono notevolmente alzate rispetto ad ieri. Facciamo colazione in motel ed alle 8.30 Siamo gia in macchina. Purtroppo appena giriamo le chiavi la spia della pressione dei pneumatici si riaccende. Ci fermiamo in un grosso supermercato di South Lake Tahoe per comprare il famoso freezerino di polistirolo ed una cassa da 24 bottiglie di acqua. Facciamo Benzina e ci fermiamo da un gommista per gonfiare il pneumatico. Uscendo dal paese vediamo un’agenzia Enterprises, che mi ricordo essersi fusa con Alamo e National. Proviamo a fermarci per chiedere se si puo fare qualcosa, ovviamente non ci possono sostituire l’auto ma ci dicono di tornare dal gommista per riparare l’auto, ci penseranno poi loro a sistemare tutto con alamo

Cosi ci viene smontata la ruota e rimosso il “responsabile” dei nostri casini, che siamo sicuri fosse già presente da frisco

Sono le 10 passate, anche oggi quasi 2 ore buttate via, ma possiamo finalmente partire per Yosemite senza i pensieri sulla Gomma. Lake Tahoe è davvero un bel posto, lo consiglio, una sosta qua a mio avviso merita davvero.

Attraversiamo L’Eldorato National Forest. La strada è molto bella, larga e scorrevole, e cosi per le 13 e mezza siamo gia a Grooveland dove, seguendo le indicazioni di alcuni amici ci fermiamo a pranzo all’iron door saloon, davero un ottima scelta
http://www.iron-door-saloon.com

Dopo pranzo si riparte, ed in meno di un oretta siamo già nel parco. Finalmente una buona sorpresa, come sapete siamo in 5 in auto, quindi pensavamo di dover fare gli ingressi singoli per i parchi, ma l’attempata ranger ci dice che possiamo tranquillamente fare la card da 80 dollari, che va benissimo anche se siamo 5. Strisciamo la Carta di credito ed entriamo nel parco

Ci dirigiamo subito alle sequoie di Mariposa Groove…la strada non finisce mai…siamo li solo alle 17.30, ma lo spettacolo è grandioso

Stanchi ma soddisfatti ci dirigiamo verso Oakharst, dove abbiamo prenotato il best western Yosemite Gateway inn, scelta davvero da straconsigliare. Ottima la posizione, ottime le camere, Abbordabile il prezzo ( è venerdi sera, e paghiamo 27 euro a testa).
http://www.yosemitegatewayinn.com/index.html

L’hotel ha anche 2 piscine e 2 idromassaggio, quindi io e Roberto prima di sera ci buttiamo un oretta a rilassarci nell’acqua bollente mentre il sole tramonta.
Peccato che abbiamo dimenticato in camera gli ascuigamani convinti di trovarli a bordo piscina…cosi dobbiamo fare di corsa la strada piscina – camera per non congelare

A cena si va da Tod’s BBQ
http://www.toddsbbq.com/
10 euro a testa. Consigliato. Da provare la mitica Apple Bread Pudding, o qualcosa di simile…torta che ricorda molto il nostro strudel sqq

sabato 8 agosto

Solita sveglia verso le 8.30, per le 9 siamo pronti per metterci in moto. Finalmente giriamo le chiavi dell’auto e non si accende nessuna spia aqw
Prima di puntare dritti a Glacer point colazione in paese in un tipico baretto americano con una discreta scelta di donuts. Onesto kkff

Ci dirigiamo a Glacer point e la strada è davvero lunga….non ci sembra piu di arrivare….finalmente scorgiamo il parcheggio, e dopo un paio di giri riusciamo anche a lasciare giu l’auto…..c’è tanta….tanta….troppa gente,Il panorama però ripaga!

Scendiamo Verso il Village per mangiare qualcosa….mission impossible….nemmeno si riesce ad entrare nei parcheggi….ci mettiamo allora in coda e puntiamo verso Curry Village. Qua siamo un po più fortunati e dopo un paio di tentativi riusciamo a posteggiare la sederona in un posteggio. Incredibile la ressa….decisamente un fattore che oscura notevolmente la bellezza di qs immenso parco.

Pranziamo al ristorante messicano del curry village che si rivela decisamente superiore alle aspettative. Sono gia le 15.30 quando ci rimettiamo in auto direzione tioga Pass, la strada è davvero lunga e sembra mai non finire. Dopo circa un ora e mezza siamo in cima


Yosemite è bello….molto bello, offre alcuni squarci davvero indescrivibili ed una grande scelta di attività e passeggiate. però peccato per la gente…davvero tanta, soprattutto nei pressi del Village. Sicuramente visitar eil parco in primavera o meglio ancora in autunno deve essere ancora piu bello!

La discesa è molto piu breve e tranquilla di come mi immaginassi….una volta arrivati a Lee Vining la strada spiana e diventa una comoda e veloce autostrada…

arriviamo a Lone Pine prima delle 7, direi meglio del previsto. Pernottiamo al dow villa hotel
http://www.dowvillamotel.com/
21 euro a testa. Appena arrivati l’hotel sembra davvero carino. Molto vissuto ma con un aria davvero affascinante. Seguiamo i consigli di alcuni amici ed andiamo a cena al totem cafè dove ci troviamo piu che bene

Torniamo in camera e qua troviamo due pinguini sul nostro letto aqw ….scopriamo infatti che l’aria condizionata è centrallizzata e non si può spegnere,ci tiriamo su le coperte fino al naso e ci addormentiamo

Domenica 9 agosto

Alle 6 siamo in macchina direzione Death Valley. è ancora buio, vediamo infatti sorgere il sole quando abbiamo gia lasciato Lone Pine

La strada scorre veloce ed alle 7.30 siamo gia all’ingresso della valle, dopo poco ci appaiono le bellissime sand dunes

Attraversiamo una deserta Furnace creek. non sono ancora le 8 ed è tutto chiuso


Svoltiamo a destra verso badwater…il paesaggio è spettrale

errore della giornata…..causa cartina poco chiara anzichè svoltare all’indicazione devil’s golf svoltiamo poco prima sulla west road…cosi ci troviamo si in mezzo ai campi di sale….ma dopo un paio di km di strada sterrata piena di buche deduciamo che stiamo toppando in pieno….cosi torniamo indietro…

http://www.ilgiramondo.net/galleria-foto/data/5729/3401.JPG

Torniamo quindi sulla strada principale e ci dirigiamo a Badwater…posto decisamente spettacolare

Ci rimettiamo in viaggio verso l’artist drive, che si imbocca pochi km dopo tornando in direzione Furnace creek….nulla di che…ma il tempo necessario alla vista non è molto, quindi un passaggio lo merita sicuramente

incontriamo anche un po di fauna locale…ora ci mancano solo i Roadrunner


Saliamo fino a Zabriskie point, decisamente il punto piu bello della death

Ripartiamo verso Las Vegas ma prima facciamo una doverosa deviazione a Dante’s View, dove si vede un bellissimo panorama su tutta la valle


Saliamo in auto e puntiamo il fido Tom Tom verso Las Vegas. Ci fermiamo a pranzo appena antrati in Nevada…pochi km ed arriveremo nella città del peccato….La Death wather ci è piaciuta, Zabrinskie Point e Badwather sono imperdibili, invece se avete poco tempo Dante’s view è sacrificabile, se non altro perchè porta via almeno un ora

Anche oggi arriviamo alla meta prima del previsto…sono le 14 passate da poco e siamo gia nell’atrio del Luxor. C’è un po di fila per il check in…ed una volta arrivato il nostro turno la simpatica signorina ci dice che non ha la king….iniziamo bene….alla fine dopo aver dimostrato il mio malumore ci da 2 camere nella torre ovest, piu care di quelle standard della piramide. ( 30 euro a testa a notte)
Meno male

Portiamo i bagagli in camera e ci buttiamo subito nella splendida piscina del luxor

Dopo esserci arrostiti per bene sotto il sole ci prepariamo per la serata…decidiamo di cenare al primo buffet della mia lista, il Carnival’s World del Rio Casino, Il Rio si trova leggermente spostato rispetto alla strip, ci arriviamo in auto.

Parcheggiamo nel parcheggio gratuito del casinò e ci dirigiamo al buffet. Sono le 19 quindi è deserto, che dire….tutto Ottimo, soprattutto la carne ed il Sushi. Sicuramente da consigliare ( 18 euro a testa tasse comprese)

usciamo che è gia buio, percorriamo la strip in auto fino al luxor

Lasciamo l’auto in hotel ed andiamo a piedi all’M&M store attraversando Excalibur ed NY

Torniamo al Luxor davvero stanchi e ci addormentiamo all’istante

Lunedì 10 agosto

Oggi tempi piu rilassati…Ci alziamo in tranquillità e pasiamo la mattina in piscina. Ritrovo alle 12.00 nell’atrio del Luxor destinazione Outlet
http://www.premiumoutlets.com/outlets/outlet.asp?id=58

Durante il tragitto passiamo sotto quasi tutti i casinò. L’outlet è decisamente grande, ricco di negozi ma anche di gente. Compriamo tento e bene, soprattutto da Calvin Klein, Converse, Gap Outlet, Izod, Nike, Polo Ralph Lauren, Oakley e Tommy Hilfiger . per gli amanti del genere c’è un Outlet della spyder con dei prezzi davvero super interessanti.

Usciamo che sono le 18 e ci fermiamo da Best Buy per comprare un obiettivo della Nikon. Arriviamo in Hotel che sono quasi le 19 ma Francesca e Teo vogliono fare un salto anche nell’altro outlet per il negozio di Aeropostale.

http://www.premiumoutlets.com/outlets/outlet.asp?id=61

qs outlet è leggermente piu piccolo, ma l’ho trovato molto piu vivibile in quanto è tutto al chiuso e non ti costringe a sopportare continui sbalzi di temperatura. Il fatto che ha Aeropostale lo fa diventare imperdibile. Ha praticamente tutti i negozi dell’altro outlet, un levi’s decisamente migliore e piu ampio. L’unica pecca è che non ha Polo Ralph Louren e GAP.
Torniamo in Hotel a pendere il resto della comitiva e ci dirigiamo al Bellagio

Sono quasi le 21 ed al buffet c’è una coda improponibile…decidiamo quindi di lasciar perdere e ci dirigiamo al terzo buffet della mia lista, lo Spice Market del Planet Hollywood (22 euro a testa tasse comprese). Meno scelta del RIO ma forse in alcune cose ho trovato piu qualità. Promosso anche lui

Torniamo verso il Bellagio e facciamo fotografie a destra ed a sinistra

Rientriamo nel Casinò e facciamo tappa obbligata da Tiffany….avevo promesso da tempo a francesca il girocollo…

Torniamo al Luxor sfatti ma soddisfatti della giornata, Las Vegas è così…o la ami o la odi e noi l’abbiamo decisamente amata….con il senno di poi un giorno in piu qua ci sarebbe stato dentro alla grande

Martedì 11 agosto

Qs mattina ce la prendiamo comoda, facciamo le valige, colazione da Starbucks al luxor, e cosi alle 10 siamo in macchina direzione Bryce
La strada corre via monota ma veloce fino ad Hurricane dove lasciamo l’autostrada ed imbocchiamo la strada che attraversando Zion ci porterà a Bryce. Ci fermiamo proprio in qs paesotto a fare benzina e per un veloce pranzo presso l’interessante rostticceria del grande e fornito supermercato locale. Dopo esserci rimpinzati di cosce di pollo fritte Ripartiamo per Zion.
La strada è davvero bella, quindi consiglio a tutti di passare da qua per raggiungere Bryce


Arriviamo a Tropc che sono le 16, lasciamo le nostre valige nel motel e torniamo a Bryce

http://www.brycecanyonsteppingstone.com/
22 euro a testa. Motel essenziale ma pulito

torniamo verso Bryce, il panorama è davvero impressionante

Sono le 16 e 30 e siamo all’interno del parco, percorriamo i View principali, davvero impressionanti, dopo di che Scendiamo per il Navajo loop, assolutamente imperdibile

arriviamo all’auto che sono le 20.30, affamati seguiamo le indicazioni di un amico e ci fiondiamo per una bella bistecca da foster’s (16 euro a testa), consigliato.
http://www.fostersmotel.com/steakhouse.html

Usciamo dal ristorante e la temperatura è crollata…fa un freddo assurdo, ci chiudiamo in auto e trorniamo al motel, domani si parte per Moab. Bryce è magico, un posto davvero che ti lascia senza parole. Ritengo tassativo fare un tracking, anche corto, all’interno del parco, il Navajo loop ci è davvero rimasto nel cuore!

Mercoledì 12 agosto

ci aziamo abbastanza presto, in modo che per le 9 siamo gia in auto direzione Moab. dopo mesi di dubbi su qs tratto di strada decido di dare fiducia alla proprietaria del Motel, quindi niente 89 ma decidiamo di seguire la scenic view 12 per Escalante – Boulder – Capitol Reef – Grover – Caineville – Hanksville per poi proseguire sulla 24 e poi sulla 50….e devo dire che aveva ragione lei…la strada è stata molto piu veloce del previsto ed il panorama meritava davvero. Altra piccola Carrambata…stiamo attraversando capitol Reef quando le ragazze devono andare in bagno…ci fermiamo in un punto disperso del parco dove c’è un bagno Pubblico…arriva una sederona identica alla nostra e che scende…un ragazzo del mio paese in viaggio di nozze….il mondo è davvero piccolo.

Ci fermiamo a pranzo in una stazione di servizio appena entrati in autostrada e cosi alle 14siamo gia Moab.

pernottiamo qua
http://www.moabrusticinn.com/
Motel con camere ampie e pulite, lo consiglio ( 22 EURO A testa)
Lasciamo le valige in Hotel dopo di che io Teo e Francesca saliamo a Dead Horse, Paghiamo i 10 dollari dell’ingresso e ci avviciniamo al view point….davvero mozzafiato

Riprendiamo l’auto e ci dirigiamo verso Canyonlands. Qua troveremo poca gente. Facciamo i view principali, ovvero il Green River Overlook, il Buck Canyon Overlook ed il Grand View Overlook, lasciando per ultimo il Mesa Arch. Questo parco è davvero semplice da visitare, tutti i punti migliori sono raggiungibili in auto, Come ultimo appuntamento della giornata ci rechiamo al Mesa Arch, raggiungibile con una breve camminata di poco piu di 10 minuti in piano.

Riprendiamo l’auto e torniamo a Moab. Giusto per farvi capire le tempistiche per fare il loop Moab – Dead Horse – Canyonland – Mesa Arch – Moab abbiamo impiegato quasi 4 ore

Sono le sette e torniamo al motel, giusto in tempo per uscire a cena. Ceniamo qua:
http://www.bucksgrillhouse.com/
Posto superbo!!!! Lo stufato di alce e la steack di Bufalo sono divine

Giovedì 13 agosto

Oggi è il grande giorno del Rafting. Ci presentiamo alle 8 belli puntuali all’ufficio Moab Adventure, sitato proprio in centro paese
http://www.moabadventurecenter.com/trips/rafting/
Noi abbiamo scelto l’opzione “mezza giornata” dal costo di 46 dollari.

Saliamo tutti su dei tipici scuolabus americani e risaliamo il colorado river per circa 40 minuti fino al punto scelto per l’inizio della gita. Non sapendo cosa ci aspettasse non ci siamo arrischiati a portare la macchina fotografica, ed in realtà abbiamo compiuto un errore. Il tour è molto rilassante, senza grosse rapide e l’istruttore puo tenere la macchina fotografica nei tratti piu impegnativi nel suo sacchetto impermeabile. Un consiglio che mi sento di dare è quello di portare una macchina fotografica compatta all’interno di una bustina di plastica.

Ma torniamo al tour. è davvero ben organizzato e ben strutturato. Come gia detto piu che un vero e proprio rafting è una bella Gita sul colorado adatta a tutte le età, infatti noi tre eravamo in barca con tre coppie di simpatici pensionati aqw mentre molte delle altre barche avevano a bordo molte famiglie con bambini. Se il tour non offre emozioni adrenaliniche particolari, c’è da dire che lo consiglio a tutti per passare tre ore al centro del colorado, in una pace totale immersi in uno dei piu bei paesaggi di tutto l’ontheroad. La nostra guida poi, davvero in gamba ( Francesca diceva che era anche un gran bel ragazzo uscito da una serie televisiva americana….non so se avete presente ma era molto rassomigliante a Nathan Scott di One tree hill) ci ha raccontato per tre ore interessanti notizie ed informazioni su Moab, i parchi circostanti, le montagne e tutte le zone limitrofe.

Terminata la Gita torniamo all’ufficio. Sono gia le 13, quiendi decidiamo di pranzare da Eddie McStiff….assolutamente nulla di eccezionale.
Il pomeriggio è dedicato ad Arches, parco che tra tutti si è dimostrato quello che personalmente ci ha suscitato meno entusiasmo

La zona di Moab è davvero bella, Canyonlands e il Dead Horse mi hanno davvero emozionato, mentre Arches come detto è stata un po una mezza delusione..

Terminata la visita scendiamo verso monticello, dove abbiamo prenotato qs motel:
http://www.84535.com/
19 euro a testa.

il motel è molto interessante, camere ampie, ben pulite, posizione riparata dal rumore della strada. decisamente un posto da consigliare.
Ceniamo in uno dei 2 ristoranti della città e ci godiamo il meritato riposo in attesa della monument

Venerdì 14 agosto

Aprtenza ore 9 da Monticello verso la monument. La strada corre via veloce ed in un oretta siamo a Gooseneck, decisamente un punto da non perdere

Ci rimettiamo in macchina e ci addentriamo nella monument, come dice il nostro amico Giulio la cosa piu bella della monument sta nell’arrivarci da mexican Hat:

Paghiamo i 5 dollari a testa dell’ingresso ed arriviamo all’interno del parco, lo spettacolo è eccezionale

ci addentriamo nella valle in auto ma la strada è davvero in condizioni disastrose. Torniamo verso l’uscita quando inizia a scatenarsi un improvviso temporale pazzesco…il panorama diventa ancora piu bello


Che dire….la monument ha rispettato tutte le nostre attese…davvero un posto magico!

Risaliamo in auto e ci dirigiamo a Page. Entrati in Arizona dobbiamo tirare indietro l’orologio di un ora. arriviamo quindi in hotel alle 16
http://www.thepageboymotel.com/
25 euro a testa…non particolarmente eccezionale. Bellissimo giardino con piscina, camere pulite ma piccoline e con aria condizionata un po rumorosa

passiamo un paio di ore in piscina, poi tutti da wallmart a fare spese. Per la serata seguiamo i consigli di alcuni amici del forum e ci rechiamo alla Fiesta Mexicana
posto davvero bello, da non perdere! ( cibo messicano abbondante e margarita a 15 euro a testa)

Belli satolli andiamo a letto…domani Antelope

Sabato 15 agosto

Io e Roberto ci alziamo di buon ora e ci rechiamo al parcheggio dell’antelope per prenotare la visita. Siamo i primi ad effettuare la prenotazione, decidiamo per la visita delle 11. Torniamo a Page, facciamo benzina, colazione, recuperiamo il resto del gruppo e ci avviamo verso il lake Powell per visitare la Diga. Purtroppo non abbiamo il tempo necessario alla visita guidata e cosi ci limitiamo a vedere la diga dall’alto:

Sono ormai le 10 e mezza….ci avviciniamo cosi al parcheggio dell’Antelope. Essendo i primi ad aver prenotato veniamo chiamati subito. saliamo sul pick up e dopo una decina di minuti a tutta velocità su una strada in sabbia arriviamo all’ingresso del canyon

Seguiamo la nostra simpatica guida ed entriamo nel canyon…le parole non servono…bastano le immagini

Ancora estasiati torniamo al lake powel…sostiamo a one rock beach…il panorama lungo il lago merita davvero…anche se rimaniamo delusi dalla spiaggia un po per il forte vento, un po per le decine di roulotte parcheggiate

Sono ormai le 15 quando ci dirigiamo verso l’ultima attrazzione della giornata…Horseshoe bend

ci si arriva parcheggiando l’auto appena fuori Page in direzione grand canyon. Da qua si cammina per una mezzoretta e si arriva sul bordo del canyon…impressionante

davvero davvero bello. Page è davvero un concentrato di emozioni, un giorno pieno qua è davvero il minimo sindacale

Saliamo in macchina direzione Grand canyon…dove arriviamo poco prima delle 19

Abbiamo la conferma che il volo in elicottero è stato annullato causa “visita presidenziale”

Qs notte dormiremo al Red Feather lodge a Tusayan, in quanto gli hotel all’interno del parco sono pieni da mesi
http://www.redfeatherlodge.com
canere belline e pulite, anche se i 45 euro a notte e testa sono eccessivi!
andiamo a cena presso il ristorante del grand hotel del grand canyon…nulla di epico.

Domenica 16 Agosto

Ci alziamo verso le 8 e mezza e gia per le vie di Tusayan c’è un continuo via vai di poliziotti, tutta la città è ricoperta di Bandiere americane. Partiamo verso le 9.30 per evitare la chiusura delle strade. All’ingresso del parco inaspettatamente non c’è nessuno. Ci avviciniamo al village e facciamo appena in tempo a parcheggiare che chiudono tutti gli accessi….l’air force one ci svolazza continuamente sopra la testa


Ci mettiamo buoni buoni ad aspettare cha passi MR. Obama

Passato il corteo presidenziale inziamo a girare per il village, Come detto da tutti il Grand canyon è il parco che in foto rende meno, è impossibile rendersi conto in fotografia delle dimensioni

Purtroppo l’Hermit Road è chiusa perchè Obama sta visitando i view, quindi aspettiamo buoni buoni che finisca il suo giro….gli americani sono davvero esaltati…

Finalmente aprono tutto, e possiamo salire sugli autobus per fare il giro completo del rim

…francamente il grand canyon mi ha un po deluso…
Alle 17 lasciamo il parco direzione williams, in poco piu di un ora siamo li. Dormiamo nelle mitiche locomotive del canyon motel, piccine ma davvero pittoresche ( 22 euro a testa)
http://www.thecanyonmotel.com

Prima di cena facciamo un giro per Williams, cittadina decisamente in decadenza e molto triste…4 negozi tutti uguali che vendono suvenir sulla route 66, decisamente deludente
Domani lungo trasferimento verso Los Angeles

Lunedì 17 agosto

Eccoci alla tanto temuta trasfertona Williams – Los Angeles

Da piu parti ci avevano sconsigliato qs “tirata” dicendo che era molto faticosa….ed invece siamo stati ben felici di aver deciso di fare tutto in una giornata. Partiamo alle 9 da williams. La strada è semideserta. i km passano davvero in fretta. Dopo un paio di ore ci fermiamo a Kingman per sosta pipi e Benzina. Decidiamo di attraversare la città sulla route66 ma c’è davvero poco…facciamo due foto e scoraggiati anche dal gran caldo riprendiamo l’autostrada


Verso le 13 siamo gia nella zona di Ludlow. Ci fermiamo a pranzo, il caldo è insopportabile…fortunatamente non abbiamo soste fino a Los Angeles. Alle 15 siamo gia in città…6 ore comprese 2 soste, dire che la trasferta è assolutamente fattibile e per nulla “massacrante”. Visto che siamo arrivati in anticipo ci fermiamo all’ontario mills, un centro commerciale fantastico, con l’intento di visitare L’uotlet di Abercrombie

http://www.simon.com/mall/default.aspx?ID=1258

L’outlet di abercrombie è una parziale delusione, si trovano ottimi prezzi, ma magliette e felpe davvero poche. In compenso gli altri negozi si rivelano fantastici e con ottime offerte, anche miglori degli outlet di Las Vegas. Aeropostale, Ralph louren, KC, Tommy, GAP, anche qs volta riusciamo a fare tante compere. Arriviamo in Hotel alle 18…su suggerimento un amico che vive a Los Angeles abbiamo scelto Old Pasadena…scelta azzeccatissima.
http://www.oldpasadena.org

ho prenotato il ramada
http://www.kingstonpasadena.com/

Spendiamo 29 euro a testa….con qs soldi a Hollywood non dormi nemmeno in una topaia. ‘albergo è davvero bello, camere ampie, pulite, ben tenute, parcheggio interno, internet, piscina ed idromassaggio

Ci tuffiamo in piscina, e dopo mezz’ora di idromassaggio bollente sono rigenerato. Doccia e fuori a cena.
straconsiglio questo posto:
http://www.roscoeschickenandwaffles.com/
Posto eccezionale! ti portano mezzo pollo con 2 mega waffles coperti di burro e sciroppo d’acero. un esperienza da provare

dopo cena facciamo un giro per Old pasadena, un posto davvero fantastico!
Inannzittutto in città ci sono parecchi silos gratuiti per lasciare l’auto, cosa davvero comoda. poi le vie sono pulite, ordinate, si respira davvero un aria di sicurezza e pulizia.
Peccato solo che è lunedi sera, ed in giro non c’è molto movimento


Mi spiace che nessuno prende mai in considerazione Old Pasadena come base a Los Angeles. Io la consiglierei a chiunque, e forse a sapere che era davevro cosi bella avrei optato per dormire qua entrambe le notti, tanto a Los Angeles devi spostarti comunque

Martedì 18 agosto

Oggi ce la prendiamo con tranquillità..ci alziamo e facciamo colazione in Hotel. Dopo di che attraversiamo Old Pasadena Direzione santa monica. Con la luce del sole qs quartirere mantiene tutta la sua bellezza…poi uno dopo l’altro ci sono Apple store, GAP, Abercrombie…hanno fatto un bel lavoro pe dare vita a questa zona e direi che ci sono riusciti alla grande.
Prendiamo l’autostrada ed in mezzora siamo gia a santa monica, quindi non mi sembra affatto una sistemazione piu scomoda di hollywood.
Purtroppo piu che il 20 agosto sembra il primo novembre…foschia, nuvole e frescolino…si sta bene in felpa

Venice

Pranziamo alla terrazza Venice, e finalmente esce il sole

Ci spostiamo direzione Beverly hills, dove facciamo un bel giro per vedere un po di belle

Saliamo poi a fare la piu classica delle foto Hollywoodiane

Finalmente arriviamo in hotel, che per la seconda volta sarà il celebrity, proprio attaccato al Kodak
http://www.hotelcelebrity.com/

Come sempre l’hotel non delude. camere ampie, pulite, rinnovate rispetto all’anno scorso (paghiamo 47 euro a testa)
Poi una bella sorpresa: hanno aperto un passaggio pedonale che porta direttamente al centro del kodak, veramente utile!!

facciamo un giro per Hollywood, ma effettivamente l’effetto è decisamente meno affacinante che l’anno scorso


Per cena Andiamo da Jonny rockets, purtroppo anche su qs aspetto hollywood viene surclassato da Pasadena….la avevamo decisamente una scelta infinita di locali per tutte le tasche…qua la scelta è decisamente piu misera.

…domani ultimo giorno negli usa

Mercoledì 19 agosto

Ultimo giorno in USA, prepariamo le valige, carichiamo per l’ultima volta la Sederona e dopo una bella colazione ci dirigiamo verso Rodeo Drive

Dopo aver fatto un bel giretto ci spostiamo alla UCLA, davvero un bel posticino

Facciamo un po di spese all’interno del campus, dopo di che ci spostiamo in centro, direzione walt Disney concert Hall


Municipio:

Downtown:

…sono le 15…piano piano ci dirigiamo verso l’aeroporto….lasciamo l’auto e mesti mesti ci incamminiamo verso il nostro marcione…arrivederci ( Spero) USA

Pin It

Ci sono 41 commenti su “I fantastici parchi dell’Ovest

  1. Ottimo diario e splendide foto..che dire, un pezzo del mio cuore è rimasto la, vedere queste immagini risveglia magnifici ricordi!! noi Obama l’abbiamo evitato per un soffio…è troppo forte la foto fatta con gli snack sul letto I love S.Francisco!!! In quella città regalano sempre qualcosa!!! Noi abbiamo trovato dei ragazzi che regalavano delle magliette e ovviamente da bravi scrocconi abbiamo fatto un doppio giro ….:wink:

  2. Yes…agosto 2009 come te…sono partita il 6, quindi praticamente vi seguivamo con 4 giorni di ritardo!!! Infatti noi Obama lo abbiamo visto al telegiornale mentre era al Grand Canyon!!! Io lo dico tutte le volte che torno da un viaggio che mi sono innamorata, ma poi col tempo passa…ma stavolta sia io che mio marito abbiamo perso la testa…sognamo altri mitici viaggi made in USA!!!!:ok:
    Certo che maturare la tua esperienza sarebbe il massimo!!! sei preparatissimo, lo vedo da tutti i saggi e utili consigli che dai!!! complimenti ancora:)

  3. Grazie Franz

    @Miki: cavolo….eri proprio dietro di noi ehehe :ok:
    Ma visto che noi abbiamo allungato per Reno, Lake Tahoe e Moab, non è che poi ti sei avvicinata raggiungendoci a Los Angeles?

    la mia piu che preparazione è semplice passione, e mi fa piacere condividerla con voi :oops:

  4. Ecco , io davvero non ho parole dopo aver letto questo diario e ammirato queste foto stupende….le immagini danno tutto un altro aspetto ad un diario….davvero tantissimi complimenti!!! senza dubbio il n.1 come viaggiatore, consigliere e scrittore di racconti di viaggio…

  5. Molokai, spero tu di lavoro faccia il documentarista o lo scrittore di guide turistiche …. in qualsiasi altro lavoro saresti sprecato !

    Tra questo diario e quello dell’Islanda dimostri un’abilità nella narrazione/informazione, come anche nella fotografia, davvero invidiabili.

    Complimenti
    Roberto

  6. Davvero bello Molokai!!! Molto carino il modo in cui hai alternato le immagini (alcune veramente mozzafiato) ai commenti scritti, veloci ma con suggerimenti utilissimi. Ho preso un sacco di appunti.
    Ma quando arriva Agosto???!!!

  7. dal tuo diario e dalle tue foto…..

    era il viaggio che avrei dovuto fare quest’estate ma poi ho dirottato per una serie di motivi in Florida….
    spero di poterlo fare il psossimo anno…..sicuramente terrò presente il tuo diario….;-))

    grazie mille!

  8. ciao, mi sto stampando il tuo viaggio e poi con calma me lo leggerò bene bene, Da una prima occhiata e dai vari commenti vedo che sarà utilissimo per organizzare il mio prossimo (se tutto va secondo i piani) viaggio di giugno. Ho già fatto una capatina anche nel forum specifico dove mi hai già risposto e sicuramente ti stresserò per l’organizzazione perchè non so proprio da che parte cominciare.
    :rose::rose::rose:

  9. [FONT=”Comic Sans MS”]Altroché TO tu sei il guru dei viaggi :)

    Mi sono appena iscritta al Forum proprio grazie al tuo Diario di Viaggio. L’ultima di Giugno e la prima di Luglio io e un’altra matta vorremo fare il giro dei Parchi e i tuoi suggerimenti sono molto preziosi.

    Magari, se posso, ti stresso per chiederti se l’itinerario che pensiamo di fare merita.

    Ancora complimenti e W gli States
    Francesca
    [/FONT][/I]

  10. Ho da poco finito di leggere il tuo diario di viaggio.e’ stato davvero illuminante per la vacanza che sto organizzando per agosto 2013.ricco di informazioni e suggerimenti.le foto sono davvero belle,e’ come se avessi iniziato già il viaggio anche solo virtualmente. Volevo chiederti se hai da suggerirmi il periodo migliore per l’ acquisto del biglietto aereo. Io con altri amici vorremmo partire tra il 4/5agosto 2013 da Roma per San Francisco e ritorno il 19/20agosto 2013 da los angeles. Per ora ho trovato dei voli su orbitz a circa 900€ a/r. che ne pensi?
    Altra domanda: allungarsi di 200km per vedere anche phoenix dopo la visita al grand canyon pensi che ne valga la pena?
    Grazie mille e ancora complimenti.. !!!
    Gilda

  11. Saluti Molokai, arrivo un po’ in ritardo ,ma arrivo ! Ho letto tutto il tuo racconto del viaggio e devo dire che sei un grande: sintetico preciso puntuale obiettivo. Le foto sono a dir poco
    fantastiche. che macchina hai usato? La mia una Nikon 90 con vari obiettivi.
    Se decidessi di fare un viaggio abbastanza simile ti scriverò ancora per ulteriori dettagli ad esempio sulla macchina da prendere in affitto che non vorrei avere i problemi che hai avuto tu. A proposito quanto costa affittare un’auto media per una 20^ di giorni.
    salutoni
    Millonisa

Lascia un commento

Commenta con Facebook