17 giorni tra zoccoli e tulipani

Mi scuso in anticipo per il mio modo pratico e stringato di raccontare – deformazione professionale –
durante il nostro (siamo in 4: due coppie di amici) tour dell’Olanda, tour (auto) programmato minuziosamente da mio marito, abbiamo visto di tutto e di + – anche luoghi al di fuori delle località turistiche – in auto abbiamo scelto di fare gli spostamenti utilizzando anche non strade principali per riuscire a cogliere la vera Olanda, che veramente non è solo Amsterdam.

Ecco il nostro percorso con le varie tappe:

1° giorno partenza da Milano sotto un’acqua torrenziale che è durata per tutto il viaggio e fermata a Koblenza per rompere i kilometri – visita della città e pernottamento

2° giorno (sempre con tempo incerto) arrivo a Colonia e visita veloce al Duomo e dintorni in città- proseguimento ed arrivo a Horst in Olanda in serata
pernottamento

3° giorno – tempo pessimo e freddo – oltre alla felpa anche un bel giaccone – (speriamo cambi) sul percorso visita delle città di s’Hertogenbosh, e di Utrecht (da non perdere)
arrivo a Deventer per pernottamento 2 notti

4° giorno visita del parco Natural Park DE HOGE VELUWE – sempre purtroppo con tempo piovoso – che comprende un bellissimo museo privato con moltissimi quadri id Van Goog e di impressionisti. Nel parco sparse molteplici sculture – (necessaria almeno mezza giornata ma ne vale la pena) – da vedere anche PALAIS HET LOO – attenzione come ho detto chiude alle 17!!!! e noi purtroppo siamo arrivati un po’ tardi, per cui ce lo siamo perso

5° giorno – (la nostra danza del sole è stata esaudita: infatti, tempo incredibile anche per gli olandesi: sole a picco e 34°!!!) visita di Kampen nella mattina e della zona con diversi paesi caratteristici da non perdere (nel pomeriggio Rouven e Stafforst particolari per le loro case verdi e Giethoorn – una piccola venezia) – arrivo a Groningen per pernottare 3 notti

6° giorno visita di Groningen ed i Laghi frisoni (bellissima la campagna, ma purtroppo durante il percorso per raggiungere i paesi sulla loro costa,i laghi li devi immaginare in quanto non essendoci alture non riesci a vedere) ti rendi conto di essere su un lago (enormi quasi quanto un mare) quando arrivi al porto del paese di dove ti fermi – visita di LeeuWarden

7° giorno – traghetto per l’isola frisona di Schiermonnikoog (3/4 ora di traversata) – giornata splendida di relax – spiaggia grandissima poco affollata e bellissime passeggiate in riva al mare – al ritorno dopo lo sbarco giro di alcune chiese rurali nella zona di Groingen

8° da Groningen attraversando la grande Diga del Nord raggiungiamo la penisola di Den Helder con pernottamento a Hyppolitushoef un piccolo villaggio nascosto nel verde e a bordo mare, o meglio a bordo sbarramento

9° giorno percorrendo la N 9 – strada dei fiori e dei mulini-ci siamo recati ad Alkmar per il tradizionale mercato del formaggio che si svolge solo di venerdì mattina con inizio alle ore 10 – ora è solo a scopo turistico, m è molto folcloristico, vivace e particolare con i portatori di formaggio che corrono con le loro stranissime “slitte” piene zeppe di forme – gironzoliamo anche per la città veramene bella – nel pomeriggio visita area Zaandam ed arrivo ad Amsterdam per pernottamento di 5 notti

10 e 11° giorno visita di AMsterdam – bella, viva e vivace, piena di giovani

12° giorno tour con Harlem,Zona del Keukenhof (campi fioriti che purtroppo in questa stagione sono verdi), Leida e Gouda (piazza di Gouda da non perdere con il suo municipio costruito proprio in mezzo alla piazza, che invece di un palazzo comunale sembra il castello di Cenerentola)

13° giorno sempre partendo da Asterdam viste località di Marken, Vollendam, Edam,Enkhuizen, e attraversando la diga abbiamo raggiunto Lelistad e passando per Huizen e Muiden amena località turistica amata da velisti con un bel castello sull’acqua siamo rientrati ad Amsterdam

14° giorno partendo da Amsterdam abbiamo visitato l’Aia, Delft (bella città), e la zona dei mulini di Kinderdijk (patrimonio dell’ UNESCO) con passeggiata a piedi che permette di vedere ben 19 mulini – pernottamento a Burgh-Haamstede (sul delta)

15° giorno di trasferimento – visita della città di Middelburg – ed attraverso il tunnel raggiungiamo il Belgio per poi preseguire verso la Francia – pernottamento a Warmeriville nei pressi di Reims

16° giorno piccola visita di Reims (interessante la cattedrale) e proseguimento del viaggio di ritorno con pernottamento a Villefranche sur Saone, nei pressi di Lione

17° giorno trasferimento Lione/Milano

Oltre a bellissimi paesaggi, paesini, città e tutto il contorno abbiamo avuto l’occasione di incontrare un popolo amichevole, tranquillo e molto disponibile – vivono in modo tutt’altro che frenetico come siamo abituati noi al nord, sanno divertirsi e socializzare e nella vita di tutti i giorni si prendono il loro tempo: da apprezzare

Pin It
Tags:

Ci sono 6 commenti su “17 giorni tra zoccoli e tulipani

  1. grazie a tutti per i commenti:rose::rose:

    è vero, cavalli ne vedi a iosa non solo in Frisia e sono bellissimi (forse sono anche di + delle mucche!!!!) e l’Olanda merita veramente un viaggio attento

  2. conciso ma con ottime informazioni:wink:
    grazie anche per i suggerimenti che mi hai dato nella discussione su amsterdam.
    Volevo chiederti info e consigli su L’Aia, cosa vedere e quanto tempo “dovrei” dedicarci*-) Noi saremo 2 notti a L’Aia e da li’ vorrei andare a visitare Delft, la vicina spiaggia di Scheveningen e poi sono indecisa tra Kinderdijk/Leida/Gouda. *-)
    Mi piacerebbe andare a Kinderdijk (anche se nei gg prima andro’ a Zaanse Schans), ma mi frena un pò il fatto che con i mezzi pubblici da L’aia ci vuole almeno 1 ora e mezza e per arrivarci. Molto meno per Gouda e soprattutto Leida.

    Grazie

Lascia un commento

Commenta con Facebook