Tour Malesia peninsulare e isole Perhentian: Tutto bello, ma non ci tornerei!

Come facciamo da diversi anni, sono partito con mia moglie per il nostro viaggio nel sud est asiatico,una regione che negli anni passati abbiamo girato visitando varie nazioni, questa volta abbiamo scelto quella che ci mancava, la Malesia peninsulare e l’arcipelago delle Perhentian nel mar Cinese del sud.
Per la prima volta sono tornato a casa da un viaggio,senza la voglia di ripartire. Che dire, è stato un viaggio preparato molto bene,in cui non ci siamo fatti mancare niente, eppure rimane quel senso di non appagamento delle aspettative che avevamo.
Penso di aver individuato il motivo di tutto questo, non era il nostro primo viaggio nel sud est asiatico, ed aver visitato la Malesia dopo essere stati in posti come la Thailandia, l’Indonesia e la Cambogia, è sicuramente stato un errore.
Consiglio tutti quelli che hanno intenzione di partire per il loro primo viaggio nella penisola indocinese, di iniziare proprio con un viaggio in Malesia, la troveranno bella e torneranno contenti, ma lo saranno ancora di più quando torneranno dai paesi che visiteranno in futuro.
Il nostro viaggio si è svolto a cavallo tra Giugno e Luglio, in tutto una ventina di giorni. Abbiamo volato con Malaysia airline, volo diretto Roma – Kuala Lumpur. Direi ottima compagnia, vola con Boing 777-200 con dislocazione sedili 2-5-2. Ho trovato lo spazio tra i sedili più confortevole di tutte le altre compagnie asiatiche con cui avevo volato in precedenza, ma la cosa più importante è che non stanno attenti a qualche chilo in più dei bagagli.
Siamo stati in tutto 5 giorni a Kuala Lumpur, 2 al nostro arrivo e 3 alla partenza. Abbiamo alloggiato sempre al solito Hotel ,il Rainassance East, dirrei ottimo in tutti i sensi, a 200 metri dalle torri, a 100 metri dalla monorotaia sopraelevata ed a 200 metri dalla metro.
Per chi ha bisogno di telefonare ,consiglio vivamente la sim card locale “Digi”,costa 9 R.M.(circa 2 euro)ha incluso 5 R.M. di traffico. Ve la fate attivare e la potete ricaricare con 10-20 o 30 R.M. vi assicuro che telefonare dal vostro cellulare con questa scheda non costa niente. Io avevo necessità di comunicare 4-5 volte al giorno con l’Italia, ed in 20 giorni ho speso 43 R.M. circa 11 euro.
Per quanto riguarda Kuala Lumpur, è una città moderna, a livello storico culturale offre pochissimo, se non ci fossero le torri Petronas sarebbe nell’anonimato più completo. Una città piena di questi grandi centri commerciali, è in pratica una brutta copia di Singapore, dove è difficilissimo vedere una giornata di sole e dove l’inquinamento è ai massimi livelli ed in oltre è una città “ cara “. Per quanto riguarda la Torre Menara, io ci sono stato a cena, ragazzi credetemi è una fregatura al cubo, oltre a mangiare veramente male,ti fanno pagare gli extra una cifra, io ho pagato due lattine di birra (le bevande non sono comprese) 100 R.M.equivalenti a 25 Euro. Vi consiglio solo di salire all’osservatorio, ma evitate la cena. Per quanto riguarda i centri commerciali, io ho trovato più economici quello davanti al Lot 10, sul lato opposto della strada, e quello a Time square, dove dentro c’è un luna Park. Per il cibo non ci sono problemi, ci sono centianai di ristorantini di tutti i tipi e con vari prezzi, io per problemi miei ho optato quasi sempre per ristoranti italiani,Modestos, il Trattoria proprio di fronte, e chiaramente ho speso di più.
Dopo i primi giorni a Kuala Lumpur, abbiamo fatto un tour che da K.L. ci ha portati sino nell’isola di Penang, passando per Malacca, Cameron Hinglands,Ipoh,Bukit Merahi, ed infine Gergetown a Penang. Abbiamo visitato molti templi buddisti, moschee, il centro recupero degli oranghi e le piantagioni di te e le coltivazioni di fragole a Cameron.
In breve questo il programma del nostro tour.
Primo giorno Kuala Lumpur:
Dopo l’arrivo in prima mattinata ed un breve riposo, Nel primo pomeriggio mezza giornata di visita della città di Kuala Lumpur di circa 3 ore: attraversando il trafficato centro città, con il dipinto murale più lungo del mondo, realizzato sul perimetro esterno dell’ex penitenziario di Pudu, si prosegue poi per China town passando attraverso la piazza dell’Indipendenza. Successiva visita al Palazzo Reale e alla Moschea di Masjid Jamek, dove Kuala Lumpur venne fondata alla confluenza di due fiumi. Proseguimento in corso di escursione per: il Monumento Nazionale , il Palazzo del Sultano Adbul Samad e la stazione ferroviaria, bellissimi esempi di architettura moresca del XIX secolo.
2° GIORNO: KUALA LUMPUR / MALACCA / KUALA LUMPUR
Malacca (160 km a Sud di Kuala Lumpur).Questa città fu fondata da Paramenswara, un principe Hindu’ proveniente da Palembang che si convertì alla religione musulmana nell’anno 1402. La città fiorì ben presto come punto nevralgico del commercio tra oriente e occidente. Il commercio di spezie, oro, seta, thè, oppio, tabacco e profumi aveva attirato l’attenzione degli imperi coloniali dell’occidente e più tardi Malacca fu governata da Portoghesi, Olandesi e Inglesi. Le rovine e i palazzi risalenti al periodo coloniale sono ancora oggi visibili e preservati attentamente dal veloce sviluppo che la città ha vissuto negli ultimi decenni. La Porta Santiago, la chiesa di San Paolo, lo Statdhuys, Christchurch, il tempio Cheng Hoon Teng (il piu’ antico in Malesia) Jonker street la via degli antiquari , Bukit China
3° GIORNO: KUALA LUMPUR / BATU CAVES / CAMERON HIGHLANDS
Il Terzo giorno abbiamo lasciato K.L. partenza per una breve visita alle Grotte di Batu (Batu Caves), un luogo di culto per gli induisti, dove ogni anno si recano migliaia di fedeli e di visitatori per la spettacolare festa hindù del Thaipusam. Per arrivare alle caverne bisogna salire 272 gradini (si consiglia di portare una bottiglia di acqua). Successivamente proseguimento verso la zona collinare di Cameron Highlands, che si trova a 1542 metri dal livello del mare ed è famosa per le piantagioni di te’,le fragole e la fresca temperatura. sulla strada per Cameron abbiamo visitato le cascate di Lata Iskandar incontrando insediamenti di Orang Asli (popolazioni che vivono ancora in stile tradizionale). La temperatura scende fino a 15 gradi celsius.
4°GIORNO CAMERON HIGHLANDS / IPOH
Nel 4° giorno del nostro tour ,siamo partiti per il tour di Cameron Highlands dove abbiamo visitato piantagioni di te’ , fattorie e il mercato. Ci siamo poi diretti alla volta di IPOH (01 ora circa di strada). Questa piccola e quiete città è detta anche ‘città delle bougainvillae ed è una vivace cittadina nei cui dintorni si possono ammirare varie curiosità: tra queste ; il TEMPIO DI SAM POH TONG , un curioso tempio nella grotta , imponente opera d’arte con varie statue di Budda poste in un ambiente naturale di stalattiti e stalagmiti. All’esterno del tempio si trova uno stagno in cui vivono numerose tartarughe (il simbolo della longevità per i cinesi), lasciate dai devoti come preghiera per avere fortuna e longevità. Dopo pranzo, proseguimento per le antiche grotte calcaree di GUA TEMPURUNG, curiosamente formate da 5 cupolini con soffitti che sembrano gusci di noci di cocco. Rientro a IPOH presso l’Hotel CASUARINA IPOH .
5°GIORNO : IPOH/ BUKIT MERAH / PENANG
Partenza di buon mattino dopo colazione verso l’isola di PENANG con sosta alla Moschea di Ubudiah e a BUKIT MERAH, unica struttura della Malesia peninsulare che si occupa dello studio e conservazione degli ORANG UTAN. Durante la giornata abbiamo visitato il palazzo d’Iskandariah, al museo Istana Kenangan e a Kuala Kangasar dove si trova la prima piantagione di alberi da gomma della Malesia. In serata siamo arrivati all’isola di Penang attraversando il terzo ponte piu’ lungo del mondo .
6° GIORNO PENANG
Bella la visita di Georgetown, la maggiore citta’ di Penang. Tra le tappe della visita il quarto Budda sdraiato più lungo del mondo al tempio Wat Chayamangkalaram, il Forte Cornwallis, la casa dei Khoo Kongsi Clan, i Giardini Botanici. Successiva visita del Tempio KEK LOK SI, il più bello e il più grande tempio buddista del Sud Est Asiatico: un lungo corridoio coperto che brulica di bancarelle di souvenir, porta al tempio. La Pagoda, alta 30 Mt è formata da sette piani, l’architettura e le decorazioni sono un misto tra gli stili cinese, thai e birmano.
Finito il nostro tour, ci siamo rilassati al mare delle isole Perhentian, noi eravamo a Basar, l’isoletta più grande. Sono luoghi, questi, posti molto spartani, non esistono strade su queste isole e ci si muove da un luogo all’altro con i Taxi –boat. Sull’isola ci sono una decina di piccoli resort,a ridosso della spiaggia, e circondati dalla foresta. Noi alloggiavamo al P.I.R., e nonostante le molte critiche riportate sui vari forum, è sicuramente il più decente, posizionato su una splendida spiaggia, la più bella sicuramente dell’arcipelago, è sicuramente più caro degli altri. Alcune mattine ci siamo svegliati con una decina di scimmie sul tetto del bungalow. Ogni sera cenavamo in un ristorantino diverso, tutti molto alla mano, sicuramente il migliore è stato il Watercolours, infatti era quasi sempre pieno. Il mare di queste isole è spettacolare, mai visti tanti coralli e così vari, e mai vista tante razze di pesci.Noi giravamo le diverse spiaggette e spesso ci siamo ritrovati in spiagge candide e completamente deserte.
Questo è un resoconto abbastanza veloce della Malesia come l’ho vissuta io, un consiglio, non dovete andare in Malesia con la speranza di trovarci la Thailandia o alcune isole dell’Indonesia, ne rimarrete sicuramente delusi.

Pin It
Tags:

Ci sono 14 commenti su “Tour Malesia peninsulare e isole Perhentian: Tutto bello, ma non ci tornerei!

  1. il tuo diario mi ha incuriosito perchè dici: “bello ma non ci tornerei”..ma sinceramente non ho capito il perchè……:o..cos’è che ti ha deluso…cosa ti aspettavi e invece non c’e’ stato…..dici che non c’e’ confronto con cambogia, thailandia e indonesia….se ti va….spiegaci il perche’….
    ciao, elisa

  2. Ho letto il tuo diario con molto interesse perchè, dopo aver visto la Thailandia, sono incuriosita dalla malesia, in particolare dalle isole Petenthian . Anche io non riesco a capire il motivo della tua ” delusione”… A parte la capitale che in molti la descrivono come tu l’hai trovata, il resto del tuo viaggio mi è parso affascinante….

  3. Forse ti è mancata una puntatina nel Borneo, io lo ricordo ancora come la parte migliore del viaggio. Grazie per il contributo, è bello ed utile leggere pareri diversi. :rose:
    Col senno di poi, avendo visto altri paesi del sud est asiatico magari nella Malesia peninsulare posso dire di aver sentito meno il rapporto umano con le persone incontrate sulla via, comunque anche gli incontri alla fine sono sempre soggetti al caso, impossibile generalizzare

    g

  4. Probabilmente mi sono spiegato male, noN ho detto che la Malesia non mi e’ piaciuta (quando sono in vacanza i luoghi che visito mi piacciono tutti), ho detto semplicemente che le aspettative che avevo per questo viaggio,non si sono rivelate come pensavo. Ho anche detto che probabilmente la causa di questo e’ aver visitato negli anni passati ,paesi che hanno lasciato in me ricordi e sensazioni maggiori della Malesia, ma questo e’ un mio modestissimo punto di vista. Prendiamo per esempio la Thailandia, che a qualcuno non e’ piaciuta, io mi sono fatto il tour del nord,scenari fantastici, l’ho fatto in completa autonomia zaino in spalla,ho potuto apprezzare e conoscere meglio la gente che vive quei luoghi, cosa che in Malesia ,per esempio ho trovato molto formale. Da un punto di vista storico artistico poi,ho visitato dei siti bellissimi, per esempio Ayuattaia la vecchia capitale del Siam o Angkor in Cambogia, per non parlare di Bangkok. Il mare delle Perhentian e lo scenario di quell’arcipelago e’ bellissimo, ma forse io che mi sento un po’ zingaro, stare 8 giorni al PIR, mi sono sentito un po’ come in una gabbia dorata. Questo non succedeva a Phuket, quando con il motorino mi sono girato tutta l’isola cambiando ogni giorno spiaggia,quando la sera uscivo e potevo camminare lungomare da kata a karon o recarmi nel caos di Patong.Magari un giorno fare l’escursione a Phi Pi oppure alle splendide Similam. Tutto questo non vuol dire che la Malasia non mi e’ piaciuta,probabilmente la colpa e’ mia che speravo di trovare li’ cose e sensazioni che ho vissuto in altri luoghi. Sono daccordo con Giovanna quando dice che mi e’ mancato di vedere il Borneo, che sicuramente ha il suo facsino particolare.
    Comunque ripeto che queste sono sensazioni strettamente personali,che probabilmente per altre persone sono completamente l’opposto, l’importante e’ viaggiare,che io penso sia la cosa piu’ bella , ognuno con i suoi giudizi e le proprie sensazione, perche’ come diceva San Agostino : IL MONDO E’ COME UN LIBRO, CHI NON VIAGGIA RIMANE SEMPRE ALLA PRIMA PAGINA.:ok::ok:

  5. concordo a pieno su tutto :ok::rose:
    in particolare adoro l aforisma di sant’agostino.
    ovviamente scambiarsi esperienze e pareri diversi aiuta tutto il forum.:rose:
    e concordo su giò col borneo:bacio:

    p.s. io alle perhentian non sono stata sdraiata e ferma per piu di mezza giornata tra snorkeling,escursioni,passeggiate nella giungla e nascita di nuove tartarughe :D
    e confermo il nord è l’unica zona della tailandia che mi è piaciuta molto :ok:

  6. *-)*-)il solo fatto di svegliarsi al mattino e trovarsi avvolto nella jungla con le scimiette sopra la tua testa ..e’ bellissimo ….entrare in acqua e a pochi metri trovare tartarughe marine , pesci pagliaccio , anemoni squali…e ‘ bellissimo…..ogni paese ha una sua particolarita da apprezzare …e’ anche vero che non tutti possiamo vedere le stesse cose o avere le stesse senzazioni !!!..riprova con la Malesia e vedrai si riscattera!!!:):)
    ciao

  7. :ok: bello e interessante il tuo diario
    concordo su molte delle cose che sono state scritte anche perchè sono affascinato dal SE asiatico
    io ho proprio iniziato dalla malesia per poi proseguire con thailandia indonesia singapore e cambogia e spero di proseguire il giro :cattivo:
    il viaggio ritengo sia un’esperienza molto personale e difficilmente confrontabile ma lo scrivere sui forum serve proprio per farsi un’idea leggendo pareri diversi
    ciao a tutti :D

  8. sì, bello il diario:ok: noi siamo già reduci da singapore, tailandia, indonesia e, la prossima estate, vorremmo dirigerci in malesia, kl e le perhentian, appunto. Spero di provare le emozioni solite che l’oriente sa comunicarci:rose:

  9. io sono appena tornata dalla malesia, dopo aver visitato gran parte della thai 2 anni fa…
    per prima cosa mi sento di dire che quando si parte per un viaggio bisogna sempre cercare di non fare paragoni con altri posti già visti…ogni paese è diverso nel suo genere ed è proprio questo il bello di viaggiare!!!
    Io ho visitato circa i tuoi stessi posti, 5 giorni a Kuala Lumpur e poi noleggiando una macchina ho fatto Singapore, Melaka e le Cameron Highland, per poi tornare a KL e con un volo interno raggiungere Kota Baruh e le Perhentian…
    Mi sento di dire che per me è stato fantastico, il contatto con la natura e il profumo della giungla con il sapore del mare….
    Il viaggio è anche “come lo fai” e non sempre dove vai….e forse soggiornando al PIR secondo me avendo visto il posto non è stata un ottima idea…a parer mio essendo troppo isolato non da l’opportunità di entrare in contatto con la gente locale….troppo nascosto e pieno di soli turisti!!!
    Per il resto io non mi sono mai stufata fra snorkeling, diving e serate in compagnia dei malay a dialogare sulla spiaggia di Besar…..per me è stato il viaggio nel quale sono riuscita ad entrar in contatto maggiormente con la gente locale, che riesce a trasmetterti la gioia di vivere!!!!

  10. Sono stata quest’anno in Malesia, dopo essere già stata in Tailandia………la malesia è meravigliosamente bella, ricca di natura, animali meravigliosi, paesaggi mozzafiato e regala una vacanza di forti emozioni.
    Ho apprezzato tantissimo la Tailandia al punto che volevo tornarci poi ho deciso di andare nella vicina Malesia…..che dire ho apprezzato le bellezze di entrambi questi paesi, quindi andateci perchè è semplicemente meravigliosa!!!!!
    Ciao a tutti e buon viaggio!

  11. ciao a tutti sn nuova!
    mi sposo a luglio e vorrei andare in malesia,voglio vivere nella giungla….xro nn so cm prenotare ecc tutto sola xke sn andata in agenzia e mi hanno kiesto 10 mila euro, tour in malesia di 14 g+7 g alle maldive….aiutatemi grazie!!!!!:realsad:

  12. flori91 wrote:
    ciao a tutti sn nuova!
    mi sposo a luglio e vorrei andare in malesia,voglio vivere nella giungla….xro nn so cm prenotare ecc tutto sola xke sn andata in agenzia e mi hanno kiesto 10 mila euro, tour in malesia di 14 g+7 g alle maldive….aiutatemi grazie!!!!!:realsad:

    magari vale la pena di parlarne nel forum dato che qui si parla del diario…

    però alla fine le maldive in alta stagione minimo ti costano 2500-3000 euro a testa,fino anche 5000 se vai in un posto bello…

    quindi non ci metti molto a salire di prezzo per fare 3 settimane in alta stagione con degli aerei in mezzo…

Lascia un commento

Commenta con Facebook