Hotel Minos Imperial – Creta

VIAGGIO : CRETA DAL 20 AL 27 SETTEMBRE 2004
HOTEL: MINOS IMPAERIAL – Milatos
OPERATORE: IN VIAGGI

Volo:Malpensa / Heraklion

Compagnia aerea Livingston ;
in andata nuovissimo aeromobile Livingston ; ritorno con aeromobile Lauda.
Personalmente il miglior volo charter fino ad ora provato, soprattutto la tratta di andata.
L’aeromobile e’ nuovissimo, con poltroncine color arancio vivo, comode e molto larghe anche in economica, e con molto + spazio della norma per le gambe.
Personale di terra a Malpensa e di bordo molto cortese, cibo – uno snack costituito da un panino (pane tipo francese, salame e formaggio in andata, bresaola rucola e grana al rientro) con un dolcetto confezionato e usuale scelta di bevande calde e fredde, musica in andata, film al rientro.
2 ore e 20 molto piacevoli.
Accoglienza in aeroporto e trasferimento in hotel con minIbus. Siamo uno sparuto gruppetto,e quindi il servizio e’ di buon livello, anche se il bus non e’ dei piu’ nuovi. (stessa cosa sara’ per il trasnfer di rientro, autista puntuale e cortese, ma mezzo datato.)
Struttura: veramente molto bella.
L’arrivo col buio e’ inquietante ed esaltante al medesimo tempo.
E’una struttura molto isolata (quasi d’obbligo il noleggio auto), per raggiungerla si percorrono 3-4 km risalendo e discendendo una collina di ulivi in mezzo al nulla. A quel punto ti si presenta l’hotel nella sua maestosita’, digradante sul mare con vialetti e giardini ben illuminati. L’accoglienza in reception e la hall creano un’ottima prima impressione. La hall e’ ben spaziosa, con ottimo arredamento – grandi divani e poltrone in pelle stile impero e mobili di vario genere, ben posizionati tutto intorno alle pareti e al bar. Colpiscono in particolari gli enormi lampadari a goccia di cristallo e il pavimento marmo di nero lucidissimo.
Si viene accompagnati in camera dall’addetto sulle club car, con le proprie valige.
Le camere sono dislocate in palazzine a due piani o in bungalow a un solo piano tipo villetta. Le migliori sono queste ultime, anche se non hanno la vista mare, ma ciascuna dispone di un graziossimo giardinetto privato, molto curato; tutto il giardino in cui e’ immerso l’hotel e’ molto curato e pulito.
La mia camera, in compenso, e’ una vista mare, per cui ha un bel terrazzo di 6 mq attrezzato con seggiole e tavolino, con appunto una bella vista sul mare.
All’interno tutte le camere standards, con o senza la vista mare, sono 30 mq, letto king size, tv color satellitare (rai 1/2/3), frigo bar, cassetta di sicurezza, aria condizionata a controllo individuale,mobili color legno chiaro, tendaggi e copriletto blu, bagno in marmo bianco e nero con doccia e vasca, telefono e casse di amplificazione della tv.
Numerose piscine spuntano qua e la nel giardino, anche se sono tutte, tranne una, di acqua di mare. Giochi d’acqua e scivoli per adulti e bambini. Molto attrezzata la piscina dei bimbi, con un galeone pieno di giochi che galleggia all’interno.
Bar piscina e spiaggia ben fornito, anche se come sempre nelle strutture che propongono l’all inclusive,la scelta e’ in parte limitata. Comunque servizio accettabilissimo, caffe’ espresso discreto e tutto servito in bicchieri di vetro.
Spiaggia: visto che la perfezione non esiste cominciano le noti dolenti. Il tratto di costa e’ alto roccioso, quindi si e’ dovuto creare una barriera artificiale per poter allestire una spiaggetta di sabbia riportata e un canalone di acqua quasi ferma che porta in mare aperto. Considerata la situazione naturale non delle migliori dell’isola – dove per altro il mare e’ cosi bello da poter fare concorrenza alla Sardegna – sarebbe importante mantenere un certo grado di pulizia e ordine nella caletta; ma non e’ cosi, i lettini sono sempre sporchi di sabbia e meta’ degli ombrelloni e’ rotta. In un 5 stelle certe cose non dovrebbero verificarsi.
Ristorazione: colazione presso il ristorante centrale, pranzo anche al self service in piscina. Cena anche al ristorante sul mare, a lume di candela, ma su prenotazione e con supplemento (1 cena e’ compresa solo se si paga il prezzo da catalogo).
Purtroppo e’ l’altra nota dolente, e per il cliente italiano un bel problema.
L’hotel ospita tanta clientela tedesca e svizzera, da sempre poco esigente in materia. Quindi, forse, il ristorante viene seguito poco dalla direzione per suddetto motivo. Ad ogni modo e’ terribile. La colazione e’ l’unico pasto passabile, anche se tutto il servizio ristorazione raggiunge al massimo le 4 stelle, dai camerieri, alla scelta delle portate, alla qualita’ dei cibi. L’acqua per il te e’ quasi sempre fredda. In compenso c’e’ un panettiere che prepara quotidianamente pane fresco e ottimo.
Il pranzo e’ il momento peggiore :davvero scelta scarsa con buffet di verdura e un primo e un secondo. Poca frutta. Al self service c’e’ un accurato, quanto palese, riciclo della cena precedente.
La cena al ristorante principale si mantiene in linea, con 2/3 sprazzi migliorativi: una sera frittura mista, un’altra salmone, qualche primo piatto passabile e naturalmente piacevole la serata di cucina greca. Ottimo il pasticcere, nonostante i dolci estremamente elaborati che di nuovo incontrano i gusti della clientela nord europea piuttosto che italiana.
Acqua e vino serviti dai camerieri, bevande ai distributori. Tovaglia e tovaglioli di stoffa a cena. Davvero poco frutta per un’isola che ne offre in abbondanza.

Commento conclusivo: struttura di ottimo gusto, con impatto ambientale buono, costruzione colori pastello immensa in un giardino meraviglioso, ottimi spazi comuni e camere piu’ che buone (pulizia discreta); una bella isola tranquilla al ritorno dalle escursioni in giro per Creta, che offre davvero tanto in termine di storia mare e shopping, da prenotare in mezza pensione. Peccato per la spiaggia.
Da sottolineare il romantico Milatos, borgo tradizionale di pescatori, raggiungibile a piedi dall’hotel , su uno sterrato a picco sul mare cobalto, per un pranzetto di pesce e per un tuffo in una caletta da urlo.

Pin It
Tags:

Lascia un commento

Commenta con Facebook