Ibiza….anche per famiglie

Desiderosi di mare estero, anche se con un bimbo di 16 mesi, mi metto alla ricerca su internet di un’isola con bel mare e spiagge incantevoli ma sopratutto con partenza dall’aeroporto di Treviso. Il mio interesse ricade sull’isola di Ibiza, anche se per eccellenza è l’isola del divertimento e della trasgressione trovo delle belle immagini che mi fanno decidere per la prenotazione. Prenoto un volo da Treviso con la Ryainar al costo di € 330,00 ( 2 adulti + 1 bambino + 2 bagagli + assicurazione + seggiolino auto ) e un appartamento con formula mezza pensione, il Ciel Azul a Cala Martina – Santa Eularia al costo di € 495,00.
31 agosto 2010
Partenza da Treviso alle 13.30 di corsa, letteralmente ci hanno aspettato visto che eravamo intrappolati nella coda per l’imbarco dei bagagli. Arriviamo ad Ibiza in perfetto orario, volo tranquillo ed il piccolo è stato bravissimo, peccato solo per l’intermabile attesa dei bagagli in aeroporto. Ritiriamo l’auto a noleggio prenotata su Autoeurope al costo di € 172,90 ( una nuovissima polo anzichè l’ypsilon prenotata ) e ci dirigiamo verso l’appartamento. Ci sistemiamo, facciamo un pò di spesa e andiamo a cena. A letto verso le 22.00 vito che il bimbo non dura di più di quest’ora.
1 settembre 2010
Ci svegliamo e ci prepariamo per la colazione, ci aspettano per le 9.00: sono eterni, tipico stile di vita dell’isola! Terminata la colazione verso le 10.30 partiamo per Platja de se Salines. Oltrepassiamo le saline e arriviamo alla spiaggia: il parcheggio costa € 4,00 per le auto e € 2,00 per le moto quindi parcheggiamo prima lungo la strada gratuitamente. La spiaggia è bella: spiaggia fine e lunga ( ideale per bambini ) con acqua limpida e trasparente. Restiamo fino alle 17.00 perchè decidiamo di fare un giro a Eivissa città. Parcheggiamo sempre gratuitamente lungo una strada e passeggino alla mano ci dirigiamo verso la rocca, giro attorno alle mura della Dalt Villa, foto di rito e passeggiata per il centro per qualche acquisto. Rientriamo in albergo, cena e nanna.
2 settembre 2010
Ci svegliamo con grossi nuvoloni neri che non promettono nulla di buono, ma speranzosi che esca il sole partiamo dopo colazione verso Cala D’Hort. Arriviamo sempre con i nuvoloni sopra di noi ma parcheggiamo lo stesso lungo la strada che porta alla spiaggia. La caletta è piccola, ci sembra bella anche se con il sole dovrebbe esserlo di più! Visto che il sole non esce ci dirigiamo verso Cala Llonga: spiaggia lunga con sabbia fine, perfetta per le famiglie. Giro veloce per il paesetto e ritorno in appartamento. Ceniamo e stanchi andiamo a letto.
3 settembre 2010
Giornata splendida quindi partiamo per Cala Comte, visto che dicono sia la spiaggia più bella dell’isola!Arriviamo tardi per il solito movimento lento nel preparare la colazione ma ci attende una spiaggia stupenda – meravigliosa – bellissima. Passiamo la giornata tra bagni e mille foto in questo paesaggio da cartolina. Partiamo nel tado pomeriggio per il porto di Ibiza per delle informazioni sul treghetto per Formentera. Abbastanza cari secondo me: € 21,80 a persona per tratta ed € 97,00 per l’auto. Costa troppo per noi che probabilmente con un bimbo piccolo non riusciremmo a vederla come meriterebbe, ci riserviamo questa meta per un’altro viaggio. La sera si conclude con una lunghissima attesa per la cena visto che era il giorno libero del cuoco e si sono dimenticati di chiamare un sostituto! Ma arriva un grupo di hippy francesi che con musiche, flauti e bellissime canzoni ci tengono compagnia.
4 settembre 2010
Anche oggi bellissima giornata qundi partiamo per Sa Caleta. E’ una piccola baia, carina con acque limpide e trasparenti, molto affollata. Verso destra c’è un’altra piccola baia con poca gente quindi ci mettiamo qui. Poco dopo ci accorgiamo che siamo in una zona nudista e con il piccolo è meglio evitare! Ritorniamo nell’affollata spiaggia di prima e ci facciamo spazio tra gli asciugamani della gente. Verso le 18.00 partiamo verso Platja D’en Bossa. La spiaggia è lunga, sabbia bianca ma nulla di particolare come mare. Facciamo un giro al Bora Bora: che delusione è un piccolo bar con una pista da ballo ma delimitato da un telone verde, quindi niente accesso diretto dalla spiaggia. Ritorno all’hotel, cena lunghissima anche stasera e a letto.

5 settembre 2010
Scendiamo per colazione al solito orario ma il bar è ancora chiuso quindi decidiamo di fare colazione in appartamento e po partiamo per Cala Tarida. La spiaggia è molto grande anche se affollata. Moltissimi italiani e moltissime famiglie con bambini, finalmente perchè pensavamo di esser gli unici a venire ad Ibiza con un bambino! Acqua cristallinee accerchiate da rocce altissime anche sulle lingue di sabbia da dove in molti si tuffano. Verso le 17.00 si parte per San Antoni de Portmany. Parcheggiamo al porto e facciamo un piccolo giro in centro tra negozi e bancarelle di souvenir. Passeggiamo anche sul lungomare dove ci sono moltissimi bei locali per l’aperitivo tra cui il Cafè del Mar. Torniamo in hotel e per la prima volta ceniamo con tempi ideali!
6 settembre 2010
Stamattina si parte per Cala Mastella. Ci siamo fermati poco perchè è una piccola spiaggia e l’acqua era molto sporca quindi si riparte in direzione Cala Llenya. La spiaggia è bella spaziosa, carina ma nulla di che. Verso le 17.00 si decide per un giro a Santa Eularia des Riu dove passeggiamo per il centro ed il lungomare, qualche acquisto e si ritorna in hotel.
7 settembre 2010
Si parte! Facciamo i bagagli e dritti verso l’aeroporto. Arriviamo ed il volo è stato cancellato causa scioperi in Francia. Panico totale visto che c’è il piccolo. Al banco della compagnia ci danno la possibilità o del rimborso biglietto o del cambio volo. Optiamo per quest’ultima visto che il costo dei voli di altri operatori sono alle stelle. X il cambio del volo ci dobbiamo arrangiare perciò torniamo in hotel (per fortuna c’è ancora posto e ci danno gli appartamenti che avevamo prima) e cerchiamo di modificare la prenotazione ma il sito della Ryanair è in confusione, forse per i molti utenti che cercano di fare la nostra stessa operazione! Al pomeriggio torniamo in aeroporto con l’autobus e supplichiamo al banco della Ryanair che ci facciano loro il cambio del volo: gli unici posti disponibili sono per un volo a Torino per il giovedì altrimenti dobbiamo aspettare il martedì della settimana successiva! Prenotiamo per Torino prima di perdere anche questi posti! Ritorniamo in hotel che sono le 19.30 stanchissimi dalla giornata più che impegnativa.
8 settembre
Siamo ancora ad Ibiza! Visto che la macchina è stata riconsegnata, dobbiamo rimanere nella spiaggia di Cala Martina a circa 250 m dall’albergo. La spiaggia non è molto curata ma l’acqua non è male. Visto che è mercoledì facciammo una passeggiata e andiamo al mercato Hippy di Es Canar: immenso, ci sono un sacco di bancarelle di ogni cosa, è molto caratteristico.
9 settembre
Finalmente si parte…forse!! Prendiamo un taxi (circa € 30) che ci porta all’aeroporto e fortunatamente il volo è confermato…evviva si ritorna a casa!!! Il volo aereo è stato tranquillo ma le 5 ore di macchina per tornare a casa da Torino molto impegnative (grazie ai miei genitori che si son fatte 5 ore di andata e 5 ore di ritorno solo per venirci a prendere!!!)
Bellissima vacanza e bellissimi ricordi…..Hasta luego Ibiza!

Pin It
Tags:

Ci sono 1 commenti su “Ibiza….anche per famiglie

Lascia un commento

Commenta con Facebook