Polinesia: il sogno!!

Polinesia: il sogno!!
[/B]

E’ da quando avevo sei anni che sapevo che la meta del mio viaggio di nozze sarebbe stata la Polinesia.
Non contava ancora cosa ne avrebbe pensato il futuro marito, l’importante era andare in quel paradiso!!!
20 anni dopo, la proposta di matrimonio è arrivata! E ovviamente non si è presentato nemmeno il problema di decidere la destinazione del viaggio (non che lui si sia lamentato comunque..).
L’unico dubbio che mi restava era il fatto che con 3 settimane di solo mare ci saremmo stancati. Per cui si trattava di decidere eventualmente cosa aggiungere per rendere il viaggio ancora più meraviglioso. E la scelta è caduta sull’Isola di Pasqua, una terra avvolta da talmente tanto mistero, che ci ha fatto sognare già dallo scorso anno.

Decisa la data del matrimonio, a novembre ho già iniziato a prenotare voli e hotel, vista l’alta affluenza di persone che scelgono la Polinesia come meta del viaggio di nozze e devo dire che ho fatto bene. Ad aprile la disponibilità non era più molta..

28 agosto 2010
Il fatidico giorno è arrivato!! Con una tremarella indescrivibile abbiamo affrontato tutta la cerimonia.
Il ricevimento è passato velocemente, complice il calo di tensione, qualche bicchiere di vino e tanti amici giocherelloni.
Ed è arrivata così la sera, il momento di partire con destinazione Milano.

29 agosto
Arriviamo in aeroporto a Linate alle 5 del mattino. Attendiamo fino alle 8, quando ci imbarchiamo sul volo British che ci porterà a Londra, primo volo di una lunga serie..
A Londra, complice il fatto che abbiamo sette ore di scalo, decidiamo di andare a vedere la città. Saliamo sul treno che ci porta a Paddington Station e da qui decidiamo di proseguire a piedi, nonostante la temperatura non sia propriamente estiva. Attraversiamo Hyde Park e ci troviamo davanti a Buckingham Palace. La piazza è gremita di gente e la banda suona: si sta svolgendo il cambio della guardia.
Vorremmo proseguire fino al Big Ben, ma ormai il tempo è poco, per cui decidiamo di tornare in aeroporto.
Alle 16 parte il volo, con la compagnia Air New Zealand, che ci porterà fino a Los Angeles. Beh, che dire! Un sogno! E’ un’ottima compagnia e noi ce la siamo goduta al massimo visto che i nostri genitori hanno deciso di regalarci la business class. Siamo stati davvero bene e finalmente siamo riusciti a dormire, dopo tutto lo stress accumulato nei giorni precedenti.

Alla sera atterriamo a Los Angeles e, dopo circa quattro ore, ripartiamo per Tahiti, con la compagnia Air Tahiti Nui. Anche questa si rivela essere una buona compagnia, anche se un gradino inferiore alla Air New Zealand.

30 agosto
Atterriamo a Tahiti alle 5.30. Ritiriamo i bagagli e ci facciamo portare in taxi al porto, dove ci imbarcheremo sul traghetto Aremiti 5 per Moorea. Ad attenderci al molo c’è Gilles, il proprietario della guest house che abbiamo prenotato: l’Atuana Lodge.
Nella strada che ci porta al Lodge ci spiega come muoverci a Moorea e ci indica dove si trovano tutti i servizi.
Appena arriviamo, rimaniamo a bocca aperta: il Lodge è tutto per noi. Abbiamo cucina, camera, bagno interno, bagno esterno e zona relax, tutto di fronte ad un mare incantevole, dove sullo sfondo si scorge la stupenda sagoma di Tahiti.

Decidiamo di passare questa giornata in ozio totale e dopo aver aggiornato il blog del Giramondo, ci buttiamo in acqua e ci rimaniamo fino a sera.

31 agosto
Oggi abbiamo deciso di noleggiare la bici per visitare la zona nord est dell’isola. Il proprietario del Lodge ci aveva avvertiti che non tutte le strade erano percorribili, vista la pendenza. Ma noi, coraggiosi, abbiamo deciso di tentare. Non l’avessimo mai fatto!! Abbiamo percorso tranquillamente circa quattro km di strada pianeggiante, quando girando una curva, ci siamo trovati di fronte ad una salita di cui non vedevo nemmeno la fine!! Così, saggiamente, abbiamo deciso di farla a piedi, portando con noi le bici. Una faticaccia!! Ma la vista dall’alto ci ha ricompensati di tutto: avevamo sotto di noi la laguna del Sofitel. Dei colori indescrivibili!!

Come mare, questa poi si rivelerà essere la zona migliore.
Passata una salita ripida, cosa tocca? Naturalmente una discesa altrettanto ripida, per cui via a goderci il divertimento!!
Alla fine della discesa, abbiamo imboccato la stradina che porta alla spiaggia pubblica, subito dopo quella del Sofitel, che invece è privata.
Potete vedere la meraviglia

1 settembre
Decidiamo di dedicare questa giornata alla visita del lagoonarium. Questa struttura si trova su una lingua di sabbia di fronte all’isola di Moorea. E’ costituita da soli otto bungalow molto spartani, tutti fronte mare.

Siamo andati a fare il bagno e immediatamente ci siamo trovati circondati da una miriade di pesci!! Pian piano anche le razze si sono avvicinate, basta muoversi lentamente

mentre gli squali rimanevano (fortunatamente) diffidenti

Alla sera, rientrati al Lodge, Gilles ci fa trovare una sorpresa: una cena a lume di candela solo per me e Luca, di fronte al mare. Dopo esserci gustati le pietanze squisite che la moglie ci ha preparato, Gilles ci mostra la vera sorpresa della serata: circa mezz’ora di idromassaggio, con champagne, in una vasca posizionata proprio di fronte al mare, con l’isola di Tahiti sullo sfondo. Penso non ci sia bisogno di parole per descrivere la magia della serata..

2 settembre
Finalmente è arrivato il giorno tanto atteso, quello dell’escursione con il Dr. Poole per vedere le balene!!
Avevo contattato il Dr. qualche settimana prima della partenza perché mi piaceva l’idea di questa escursione un po’ meno turistica e lui si è rivelato gentilissimo. E’ un studioso innamorato del suo lavoro.
Siamo partiti alle 8. Dopo due ore senza avvistare nulla e quando le speranze iniziavano ormai a scemare, il Dr. indica la direzione verso cui dirigerci.
Ci ritroviamo così molto vicini a due stupende balene. E’ difficile descrivere quello che si prova di fronte a due mammiferi di enormi dimensioni e di tanta eleganza.

Dopo le foto di rito, il Dr. invita chi vuole a tuffarsi in acqua, a debita distanza comunque dalle balene. Luca prende l’occasione al volo e, nemmeno il tempo di finire una frase, che non lo vedo più. E’ tranquillo in acqua lui!
Non molto distante, vede passare un delfino

Non passano nemmeno 15 minuti, che sento il Dr. urlare di risalire immediatamente. Ho iniziato a sudare freddo. Tutti sono tornati alla barca in fretta e furia. Due secondi e ho capito perché erano stati richiamati: c’era uno squalo. E trovarselo vicino in mare aperto, non è di sicuro come vederlo in laguna..
Passato il momento di spavento, abbiamo proseguito con altre immagini delle balene, per poi rientrare alle 12.
Nel pomeriggio ci siamo completamente rilassati al Lodge.

3 settembre
Oggi ci attende una giornata intensa. Abbiamo deciso di visitare tutta l’isola, con auto a noleggio. Poi concluderemo la giornata in un ristorante consigliatoci da molti e, infine, spettacolo di danze polinesiane al Tiki Theatre.
Alle 9 ci rechiamo all’autonoleggio (Avis) e ritiriamo l’auto. Prima meta: il Belvedere. Questo luogo è famoso per la spettacolare vista su due baie, quella di Cook e quella di Opunohu, dove nel 1784 è attraccato il capitano Cook.
La vista lascia senza parole

Dopo un veloce spuntino, proseguiamo il circuito del’isola, ma nulla ci colpisce in particolare. Le spiagge purtroppo sono tutte private, riservate ai clienti degli hotel. Percorriamo la strada semplicemente guardandoci attorno incuriositi da tutto quello che per noi è nuovo

Alla sera, ci rechiamo da Aito Restaurant, per riempirci lo stomaco prima dello spettacolo. Ristorante molto semplice, ma con un’ottima cucina. Qui iniziamo a testare i prezzi della Polinesia: 80 € in due per una cena costituita da un solo piatto principale a testa, con acqua e birra..
E’ comunque un viaggio di nozze, quindi questa serata romantica ci stava..
Appena finito, ci rechiamo al Tiki Theatre per assistere a degli spettacoli di danze polinesiane: i loro costumi sono meravigliosi!!

4 settembre
L’avventura a Moorea è finita. Si cambia isola: Tahiti.
Nonostante avessi letto molti pareri negativi su quest’isola, abbiamo deciso di inserirla comunque nell’itinerario.
All’arrivo al porto, troviamo ad attenderci Beni, il proprietario della guest house Fare Suisse.
Qui si cambia proprio registro. Tahiti è un’isola più vivace, piena di vita, rispetto alla calma e alla pace che si respira nelle altre.
Beni ci porta subito alla nostra camera, così possiamo darci una sistematina e poi via a piedi in cerca dell’autonoleggio (sempre Avis, in quanto è risultato essere il più conveniente).
Ritirata l’auto, partiamo alla volta della strada che costeggia tutta la costa est dell’isola. La percorriamo con calma, fermandoci dove troviamo qualcosa che ci colpisce, come il faro, la spiaggia nera

o per vedere dei ragazzi fare surf

Ma la vera attrattiva è la spiaggia di Teahupoo, all’estremo sud dell’isola, dove ogni anno, tra agosto e settembre, si tiene la Tahiti Billa Bong, una competizione internazionale di surf.
Peccato che la gara si fosse tenuta proprio il giorno prima! Che dispiacere!!! Ci sono proprio rimasta male. Peccato!

Alla sera rientriamo e decidiamo di andare a cenare in una roulotte. Le roulottes si trovano nelle piazze del centro. Hanno tutte tavolini e sedie all’esterno e qui si mangia dell’ottima carne e del buon pesce a prezzi ragionevoli..

5 settembre
Oggi ci attende l’altra costa di Tahiti, quella ovest. Anche qui partiamo fermandoci dove più ci piace.

Andiamo a visitare delle cascate

il giardino botanico

è un’esplosione di vita e colori

Non possiamo attardarci troppo perché alla sera ci attende il volo per Rapa Nui.
Consegniamo quindi l’auto in aeroporto e siamo pronti per partire per una nuova avventura: l’Isola di Pasqua (qui e qui).

8 settembre
Siamo di ritorno a Tahiti alle 23.
Beni ci attende anche questa volta per portarci alla sua guest house. Appena arrivati in camera andiamo dritti a nanna, visto che la mattina dopo ci dobbiamo svegliare presto per prendere il volo per Bora Bora.

9 settembre
Siamo pronti ad imbarcarci..
Che dire dello spettacolo che si apre sotto i nostri occhi??

Una volta atterrati e ritirati i bagagli, ci imbarchiamo sul traghetto gratuito che conduce al porto di Bora Bora (l’aeroporto, infatti, si trova su un motu). Qui, ad attenderci, troviamo un giovane mandato ad accoglierci dalla proprietaria della guest house.
Dopo circa 15 minuti arriviamo alla Pensione Robert and Tina. La pensione è davvero spartana. La camera è molto semplice, ma è pulita.
La cosa stupenda è la vista che abbiamo. Siamo proprio sulla spiaggia di Punta Matira. Davanti a noi si apre un mare dai colori favolosi!!

Inoltre davanti alla camera abbiamo un piccolo patio, dove possiamo cenare tutte le sere di fronte al tramonto..

10 settembre
Giornata dedicata all’esplorazione dell’isola con auto a nolo.
La guida segnalava molte postazioni di artiglieria della seconda guerra mondiale, ma per noi è stato impossibile raggiungerle. Sentieri non praticabili da soli, tutto a beneficio delle escursioni organizzate, che ci siamo rifiutati di considerare. Per cui semplice giro del’isola, con varie soste, fermandoci in particolare a vedere questi delfini (peccato non aver capito la loro storia, ma era scritta solo in francese..)

E per concludere, tanto relax sulla spiaggia di Matira

12 settembre
Dopo aver trascorso tutta la giornata di ieri in camera, causa pioggia continua (fortuna che c’è il giramondo a tenere compagnia!!), oggi il tempo sembra aprirsi e lasciar passare qualche spiraglio di sole. Ne approfittiamo per partire in escursione in laguna.
Che dire? Queste foto parlano da sole..
Squali

mante

la laguna vista dal motu dove ci siamo fermati

Peccato nel primo pomeriggio sia arrivata di nuovo la pioggia, per cui siamo rientrati in fretta alla guest house, ma il tempo non è migliorato fino a sera.

13 settembre
Oggi si parte in direzione Tahaa, una piccola perla!!
Qui abbiamo deciso di concederci un po’ di lusso e abbiamo scelto l’overwater al Vahine Island.. I prezzi sono altissimi, ma è pur sempre una luna di miele..
All’aeroporto di Raiatea troviamo ad attenderci un ragazzo, che in circa un’ora di barca ci porta al Resort. Qui ad attenderci c’è la responsabile, Sylvie, che ci mostra subito la nostra camera e ci chiede se vogliamo partecipare ad un matrimonio di due francesi, in stile polinesiano. Accettiamo al volo!!
Ecco l’arrivo degli sposi

lo spazio a loro riservato

e le danze

Nel pomeriggio speriamo il tempo migliori, ma niente! Questa perturbazione non ne vuole sapere di andarsene.

14 settembre
Dopo le prime ore di pioggia, il tempo sembra migliorare.
Queste giornate sono dedicate quasi esclusivamente allo snorkeling e al relax..

E verso sera

si festeggia la luna di miele

in “dolce” compagnia

15 – 16 settembre
Tahaa ha una laguna meravigliosa

E, sotto, i fondali sono stupendi

Salutiamo la nostra ultima sera su quest’isola godendoci questo meraviglioso tramonto

17 settembre
E’ arrivato il momento di salutare questo paradiso.
All’ora di pranzo partiamo.
Inizia il lunghissimo viaggio di ritorno. Da Tahaa andiamo in aeroporto a Raiatea, da dove partiamo per Tahiti. Poi primo stop a Los Angeles, dove decidiamo di sgranchirci le gambe, andando a passeggiare qualche ora per Hollywood, fermandoci a Santa Monica sulla strada del ritorno.

Ed infine ci imbarchiamo per Londra e poi Milano.
Siamo partiti venerdì da là e siamo arrivati in Italia la domenica sera.

Il viaggio è stato davvero faticoso, ma la stanchezza è passata in fretta nel ricordare quello che abbiamo potuto vedere.
Che dire? E’ stato davvero il sogno che ci immaginavamo prima della partenza.
Le nostre aspettative non sono andate assolutamente deluse!

Ia orana Polinesia

Riporto in dettaglio i costi del viaggio, per aiutare chi vuole partire per questa meravigliosa meta.

Prezzi a persona:

Volo Milano – Londra = 106 euro (con British)
Volo Londra – Papeete = 1020 euro (in economy, con Air New Zealand ed Air Tahiti Nui)
Traghetto Tahiti – Moorea a/r = 22 euro
Atuana Lodge (Moorea, 5 notti) = 350 euro (pacchetto viaggio di nozze, comprensivo di cena, omaggio per la sposa e Spa)
Bici (al giorno) = 12 euro
Lagoonarium = 24 euro
Escursione per vedere le balene = 65 euro
Auto (1 giorno, con Avis) = 33 euro
Extra a Moorea (spesa al supermercato, benzina, ristorante e spettacolo di danze polinesiane) = 130 euro
Fare Suisse (Tahiti, 2 notti) = 86 euro
Auto (2 giorni, con Avis) = 65 euro
Extra a Tahiti (cena alla roulotte, benzina) = 50 euro
Bora Bora Pass = 341 euro (con Air Tahiti)
Chez Robert and Tina (Bora Bora, 4 notti) = 152 euro
Auto (1 giorno, con Bora Bora Tours) = 38 euro
Extra a Bora Bora (spesa, benzina) = 105 euro
Escursione a Bora Bora = 58 euro
Vahine Island (Tahaa, 4 notti) = 950 euro
Extra a Tahaa (cibo e bevande) = 470 euro
Assicurazione = 56 euro (con viaggisicuri)

Pin It
Tags:

Ci sono 47 commenti su “Polinesia: il sogno!!

  1. E’ quasi vergognoso ! Ti rendi conto che fuori dalla finestra del mio ufficio non riesco a vedere nulla tra nuvole basse, pioggia e nebbiolina …
    Prima di postare certi diari bisognerebbe pensare al prossimo ! :no:

    Dopo questo sfogo … i miei complimenti per diario e foto, brava. :serenata:

    Ciao
    Roberto

  2. Devo dire che eri una bimba decisa…già a sei anni avevi le idee chiare!!! …e che idee…:ok:
    Diario di un viaggio meraviglioso….piacevole da leggere….stupende foto….quella in mare dove volano gli uccelli, si vedono le pinne degli squali e dei boccagli da snorkelling affiorare (:shock:!!!!) è bellissima! Leggere mi ha fatto sognare posti lontani e meravigliosi che spero di poter un giorno visitare anch’io…. dai costi riepilogativi non sembra neppure troppo irrealizzabile…speriamo:wink:
    un bacio e bravissima :bacio:

  3. Complimenti per il diario.:rose:
    Concordo, la foto dove si vedono volare gli uccelli è bellissima!
    Il panorama dal belvedere di Moorea è uno dei ricordi più belli che mi è rimasto di quel viaggio.
    La cosa che invece mi rattrista è leggere che le spiagge non sono più pubbliche ma riservate agli ospiti degli hotel. Ma alla spiaggia del Sofitel (vedo che hai fatto la foto dall’alto) era proibito l’accesso?

  4. peterfan wrote:
    E’ quasi vergognoso ! Ti rendi conto che fuori dalla finestra del mio ufficio non riesco a vedere nulla tra nuvole basse, pioggia e nebbiolina …
    Prima di postare certi diari bisognerebbe pensare al prossimo ! :no:

    :-P:D:D

    Grazie a tutti dei complimenti :bacio:

    @journeygirl:
    sì, la spiaggia del Sofitel è privata.. E’ pubblica solo la parte finale, ma c’è un guardiano che controlla che non si sconfini nella parte riservata al resort

  5. Bellissimo diario, foto da togliere il fiato… complimenti!!!!!
    Quando ho letto le prime righe sono scoppiata in una grossa risata…”Non contava ancora cosa ne avrebbe pensato il futuro marito, l’importante era andare in quel paradiso!!!” Hi hi hi… lo dico sempre anch’io!!!! Non so quando e come sarà il mio matrimonio, ma la meta del viaggio la so già… :D
    Ancora complimenti!!! :ok:

  6. Assolutamente meraviglioso….la Polinesia è davvero l’eden!!! E’ un sogno che tengo nel cassetto da tempo….spero di riuscire a tirarlo fuori dal cassetto tra poco meno di 7 anni, in occasione delle nozze d’argento:):serenata:…complimenti, Stefania!

  7. stefania che dire.. meraviglioso.. :serenata::serenata::serenata:
    foto splendide, posti incantevoli, magia assoluta nel vero senso della parola! sai che un pò ci somigliamo.. anche io sogno la polinesia da quando era ragazzina e studio il mio viaggio di nozze da non so quanto! ora mancano “solo” 200 giorni tondi tondi oggi! grazie dell’assaggio del paradiso che mi hai dato con questo diario :serenata:

  8. Che mare, che fondali, che colori, che vegetazione… sembra un sogno davvero! :serenata::serenata:
    Anche io un giorno vorrei tanto andarci…

    Peccato solo per le spiagge private :notok::notok: io le proibirei ovunque!
    Lo squalo in alto mare :shock: chissà che paura!

    Bellissimo diario e bellissimo viaggio!

  9. Che dire….*-)! Intanto ti faccio gli auguri di un felice matrimonio (scusa il ritardo!!:oops:) E poi non posso che felicitarmi per la tua bellissima esperienza nel Pacifico, congratularmi per splendido diario che hai condiviso con noi, ed infine ti auguro un Buon Natale!!!

  10. Grazie di cuore a tutti :bacio::bacio:

    Pongo65 wrote:
    Ora non mi resta che convincere la mia dolce metà per questa meta… poi ti chiederò un sacco di info :wink:

    Convincila mi raccomando :ok: e se hai bisogno di info sono qui :ok:

  11. lacasadorata wrote:
    una curiosità ma i prezzi degli alberghi a fine diario sono a notte ?Ero abituata a sentire altre cifre per la Polinesia…

    I prezzi sono a persona per tutte le notti in cui siamo stati, quindi ad esempio a Moorea abbiamo speso 350 euro a testa, ma per 5 notti; a Bora Bora 152 euro a testa, pernottando 4 notti e così via..

    Abbiamo speso poco perché abbiamo scelto delle guest house (tranne che a Tahaa) che sono molto molto più economiche dei resort :ok:

  12. Sealove,sono un copione. Ti ho seguito in silenzio durante il tuo viaggio di nozze leggendo i tuoi report. Tanti auguri, in ritardo. Alla fine ho deciso; tra 90 giorni(il 2 aprile prossimo)si parte. Mia moglie ed io non siamo ragazzini. Il 1° aprile mia moglie va finalmente in pensione dopo 40 anni e rotti di lavoro. Io sono pensionato da 10 anni.Quale migliore occasione per festeggiare? E’ vero; la Polinesia è il sogno, che una persona che ama viaggiare, ha sin da bambino. Non credevo fosse più possibile; il sogno si allontanava ogni giorno di più. Invece, con una decisione oserei dire coraggiosa,se non altro per il costo davvero sproporzionato di tutto quanto, eccomi quì a dirti, con la felicità di un bambino, che no, i sogni possono avverarsi anche a 60 anni. Non stiamo più nella pelle; mancano ancora 90 giorni, ma abbiamo addosso una frenesia come se la partenza fosse domattina. Saremo anche noi in ow al Vahine Island. Abbiamo visitato il sito della struttura e visto gli overwater; mi vengono i brividi!
    Nelle altre isole saremo in pensioni o alberghi “normali”. Il Vahine è la pazzia che ci siamo voluti concedere.
    Complimenti per il tuo diario e per le stupende foto. Spero di farne altrettante io, belle come le tue. Ciaoooo:rose:

  13. Beh che dire Lorenzo? Sono contentissima che anche il tuo sogno si stia per realizzare :serenata:
    Ve lo meritate davvero dopo tutti questi anni di lavoro :ok:
    E sono d’accordo: non è mai troppo tardi per avverare i propri sogni!!

    Mi fa davvero piacere se ti ho dato qualche spunto nell’organizzazione del viaggio :rose:

    L’overwater al Vahine è una cosa spettacolare, un lusso, ma merita davvero!!

    Ormai hai iniziato il conto alla rovescia: che bello!!! Rivivo tutta l’emozione pre-partenza :serenata::serenata:

  14. Wowwwwwwwwwwwwwwww viaggio (e diario) spettacolare!!!Complimenti :Dper tutto.
    Sono rimasta positivamente colpita dal prezzo che avete pagato per 3 settimane, anche io pensavo che la Polinesia fosse molto più cara!!!
    Brividi quando ho letto dello squalo!!!:shock:
    Posso fare un pò la pignola? riguardo ad una foto del 12 settembre: ma quello non è un trigone? …e non una manta*-)
    Comunque sia….viaggio bellissimo diario non da meno!!!Brava!!!:rose:

  15. per il viaggio, che soero oresto di fare, e per il diario, piacevolissimo da leggere, per niente noioso…brava, le foto poi sono da perdere il fiato.Noi dovremmo andare a luglio per il nostro viaggio di nozze.ciao

  16. Sealove complimenti!!! Mi son emozionata un sacco nel leggerti e nel vedere le tue foto, son qui nel negozio in cui lavoro che mi informo sulla Polinesia (visto che ho accantonato per ora le “mie” Maldive) e mi metto a piangere come una bambina…se qualcuno mi vede mi porta al manicomio!!! :???:
    Cmq a settembre quasi sicuramente ci andrò anche io in questo paradiso :cool: in viaggio di nozze:love: ..spendendo forse, anzi sicuramente un pò di più visto che farò la lista nozze in agenzia volendo senza meno l’owerwather :):):)
    il nostro tour è ancora in fase di progettazione, faremo 2 notti a Los Angeles, Bora Bora, Taha’a, Tikehau, di nuovo L.A.(solo per sgranchirci un pò qnd niente hotel stracostosi) e Italia..per una durata complessiva di 21 giorni. Se per te nn è un problema, non appena l’agenzia mi concretizza un pò i costi, posso riferirteli per un confronto?
    A presto!!:rose:

  17. mi metto a piangere come una bambina…se qualcuno mi vede mi porta al manicomio!!! :???:

    :D:D

    Se per te nn è un problema, non appena l’agenzia mi concretizza un pò i costi, posso riferirteli per un confronto?

    Certo, quando hai bisogno basta che mi scrivi, anche se vuoi dei pareri sugli hotel :ok::rose:

Lascia un commento

Commenta con Facebook