Giramondini alle Maldive!

Fihalhohi, where the sands of the time stand still.
Questo è lo slogan con cui l’isoletta maldiviana di Fihalhohi viene pubblicizzata.
Ed è proprio così:serenata:, perchè….dunque, cominciamo dall’inizio.

UN VIAGGIO LUNGO 11 MESI
No, tranquilli, non vi racconterò 11 mesi nel dettaglio:???:, ma farò un sunto dell’emozionante periodo che ha preceduto la partenza.

Undici mesi…eh si, questo viaggio ha vissuto la sua fase embrionale ben 11 mesi prima del suo compimento. La sua scintilla vitale è stata l’aver scoperto una super offerta della Qatar Airways che mi avrebbe permesso di volare da Roma a Malè, in un periodo decisamente di alta stagione, la prima settimana di gennaio, a soli 650 € a persona:D!!! Poichè io sono molto una che carpe diem, ho colto l’attimo e ho prenotato il volo per me e mio marito, avendo l’accortezza di non dire niente alla mia amata metà, perchè, contestualmente alla decisione di realizzare questo viaggio, ho preso anche la decisione di farne una sorpresa per mio marito, che gli avrei svelato a settembre, in occasione del nostro anniversario:love:, quando ormai sarebbero mancati pochi mesi alla partenza. Convivere per mesi e mesi con un segreto così ingombrante non è stato facile, quante volte parlando con lui stavo per tradirmi:shock:…ma non mi sono tradita e non ne ha saputo nulla prima del previsto, perchè, oltre a lui, l’ho tenuto nascosto praticamente a tutti (anche alla mia migliore amica, che non me l’ha ancora perdonata:oops:…). Ne ho parlato, invece, con alcuni amici Giramondini, aggiornandoli costantemente con le novità, man mano che il sogno cresceva e si avvicinava sempre più a diventare una splendida realtà.
Con mia somma gioia, alcuni di loro hanno avuto piacere di unirsi a me in quest’avventura:yeah:, chi quai subito, come Capoboss, chi più tardi, come Franco57 e Barbuda. Alla fine noi Giramondini, più consorti, figli e amici vari, eravamo un bel gruppo di 13 persone.
Insieme abbiamo letteralmente contato i mesi, le settimane e infine i giorni che ci dividevano dall’agognata partenza e, complici anche le festività natalizie, è arrivato in un attimo il momento di preparare le valige. Il sogno stava per diventare realtà.

FIHALHOHI, PERCHE’?
La scelta di Fihalhohi come isola su cui trascorrere la nostra vacanza è avvenuta un pò per caso, complice anche un colpo di fortuna non indifferente. Abbiamo trascorso un lungo periodo a scegliere, valutare, spulciare, prendere informazioni tra quel ventaglio di isole che rientravano nel budget, finchè un giorno sono fortuitamente incappata nel sito tedesco della Thomas Cook Reiseburo che offriva una settimana in pensione completa, nel periodo di nostro interesse, in bellissimi bungalow overwater, a un prezzo che aveva dell’incredibile:cattivo:. Detto e fatto, io e l’amico Capoboss abbiamo immediatamente contattato la Thomas Cook nella persona della gentile sig.ra Marion, che parla discretamente l’italiano, e abbiamo proceduto con la prenotazione ufficiale ed impegnativa. L’amico Franco57 ci ha seguiti a ruota con un ritardo di un giorno o due rispetto a noi, ma….troppo tardi:o!!! Nel frattempo la Thomas Cook si era accorta che i prezzi pubblicati sul web erano sbagliati, perchè rimasti quelli della bassa stagione, ma la prima settimana di gennaio NON E’ bassa stagione!!! E così io e Capoboss abbiamo avuto, con un buon fattore C:cattivo:, il bungalow overwater confermato a prezzo irrisolrio, mentre a Franco e, in seguito, anche a Barbuda e al resto del gruppo, è toccato ‘accontentarsi’ delle camere superior a un prezzo tuttavia ancora molto conveniente e tutti insieme abbiamo avuto la possibilità di trascorrere questa fantastica vacanza!

FIHALHOHI, WHERE THE SANDS OF THE TIME STAND STILL
Questo evocativo titolo è più che appropiato per Fihalhohi. Un fazzolettino di candida sabbia, gremito di palme verde smeraldo, incastonato nel blu dell’Oceano Indiano, dove il tempo sembra fermarsi, dove la sensazione di essere lontano dal mondo è tangibile…insomma, un luogo molto simile a come l’immaginario collettivo si figura l’Eden:serenata:.

Si è scritto tanto delle Maldive, e sinceramente dubito di riuscire a trovare qualcosa di nuovo da aggiungere a quanto altri abbiano detto prima di me.
Però posso confermare.

Confermo che il luogo comune che le Maldive siano un paradiso in terra è proprio vero.

Confermo che il mix mare-natura-sole-relax che ti regala una vacanza alle Maldive ti rigenera nel corpo e nello spirito. Se poi l’isola in cui si è in vacanza dispone anche di una graziosa SPA, gestita da un gruppetto di altrettanto graziose ragazze balinesi dalle manine fatate, sotto i cui massaggi tutti, a turno, siamo passati:serenata:, la rigenerazione di corpo e spirito fa bingo:ok:!

Confermo che non ci si annoia affatto…noi siamo stati una settimana, e nessuno del nostro gruppo avrebbe disdegnato almeno altri 3-4 giorni lì.

Confermo che per tutto il resto ci sarà anche Mastercard, ma aspettare ogni sera il tramonto con i piedi nudi nella sabbia e un drink in mano non ha prezzo.

Confermo che al ritorno si contrae la maldivite acuta, e la voglia di tornare in quei posti incantati è davvero forte.

Ed ora vorrei parlare un pò più nello specifico di Fihalhohi che forse è considerata un pò una “cenerentola” fra i resort maldiviani. Beh, niente di più sbagliato, a mio avviso. Probabilmente, anzi, sicuramente, ci saranno isole con strutture più lussuose, con servizio più accurato….ma per chi cerca l’essenziale, cioè bel mare, reef bello e vicino, sabbia candida e vegetazione rigogliosa e non vuole fare un mutuo per la vacanza alle Maldive, Fihalhohi va benissimo.

Inoltre aggiungo che non stiamo parlando, comunque, di un resort totalmente spartano, in quanto le tipologie delle camere sono 3: standard, molto basic e che rispecchiano pienamente la categoria 3 stelle del resort; superior, che già come dotazioni e arredamento possono classificarsi categoria 3 stelle superiore;

overwater….romanticissimi bungalow sull’acqua che possono appartenere decisamente a una categoria 4 stelle superiore: spaziosi, ben arredati, bagno grande e doppio (cioè con wc separato dal locale vasca, doccia e lavabo), e dotati di un bellissimo terrazzo attrezzato con tavolo, sedie, due lettini prendisole e una scaletta per scendere direttamente in acqua

Una nota di merito anche alla pulizia, le stanze venivano sistemate due volte al giorno.
Come ho già accennato, nell’isola esiste anche una SPA molto d’atmosfera che offre un’ampia gamma di trattamenti a prezzi onesti

A completare i servizi presenti sull’isola troviamo due diving, 2 bar, di cui uno sul lato tramonto ed uno che la sera viene adibito a disco, night, sala giochi o altro, a seconda di cosa prevede il programma di animazione mooolto soft,

e un ristorante che ogni sera offriva una sorta di tematizzazione culinaria: una sera italiano, una sera cinese, un’altra barbeque, ecc. A mio parere, e anche a parere dei miei amici Giramondini, il cibo non era niente male, considerando le migliaia di km che ci separano dall’Italia.
Insomma, in conclusione è stata una vacanza splendida, in ottima compagnia, in un posto da favola, dove ho inevitabilmente lasciato un pezzetto di cuore che, prima o poi, dovrò tornare a prendere.:)

Pin It
Tags:

Ci sono 35 commenti su “Giramondini alle Maldive!

  1. Fedeeeeeeeee Bravaaaaaaa…………….:bacio: complimenti per il bellissimo viaggio e anche per l’ottima compagnia che lo ha reso ancora più bello!!!!! Alla prossima vediamo se riuscirò ad esserci anche io………..:rose:

  2. Complimenti,bellissimo diario e bellissime foto…e mi sembra che la Maldivite ha colpito anche te!:)
    Le Maldive sono incredibili,i colori del mare,la pace che trasmettono,le emozioni di vedere quei bellissimi tramonti,tutto ti entra nel cuore….:serenata:

  3. Franco57 wrote:
    Beh, confermo tutto.:serenata::serenata:

    confermi tutto ehhhhhhhhhhhhhh!!!!

    Alesk…secondo te cosa si meritano!!!!

    …opppppps avevo chiuso tutto senza i complimenti:shock:…brava cantora-Fede… belle foto e bel racconto… :wink:

  4. Ma Dani:???:….invece di dirmi se il diario e le foto ti sono piaciuti ti metti a strapazzare il povero Franco:flirt:, che non ha colpe, se non quella di essere stato uno dei partecipanti a questa bellissima vacanza!!!:D

    Grazie Max:bacio:

  5. Maluc wrote:
    avrei dovuto far parte anch’io del gruppo ma è andata come è andata…. va bè
    Bel diario belle foto bella compagnia :ok:

    Eh già….spero che sarà per una prossima volta:)!
    Lola, grazie:rose:….dalla tua firma vedo che ti aspetta un super-super viaggio:serenata:…

  6. :cool: Brava Fedes, bel racconto e bellissime foto, sicuramente il mix isola+compagnia ha trasformato una bella vacanza in una esperienza indimenticabile, la tua amica ,leggendo questo diario, capirà il perchè della tua reticenza nei suoi confronti:flirt::bacio::bacio::bacio::rose:

  7. eccomi arrivo anch’io…mi sento presa in causa.
    ma puo’ essere che sia gia’ passato cosi’ tanto tempo dal nostro stupendomeravigliosofantastico viaggio a Fila?
    Bello il diario, Fede….ho avuto piu’ di un deja-vu.
    Quando poi ho rivisto la barchetta…..:(:(:(:(:(:( che mare CHE MARE CHE MAAAAAREEEEEE!!!!

    Non smettero’ mai di ringraziarti per avermi scolpito i fianchi.
    Manco Michelangelo avrebbe saputo fare meglio.

    FAN.TA.SMA.GO.RI.CO.
    Un regalo d’amore pazzesco.

  8. Cinzia, grazie delle belle parole:rose:…tu hai vissuto un’esperienza analoga, e sai cosa significhi:serenata:.
    Gabry, è stato un piacere scolpirti i fianchi:D, è stato un piacere averti con noi:bacio:

  9. Son tornato a casa oggi dopo una piccola vacanziella che forse era meglio evitare:oops: e che mi trovo ? Il diario del nostro viaggio maldiviano; che dire se non confermare tutto quello che hai scritto delle Maldive e di Fihalhohi :serenata::serenata::serenata: vorrei solo aggiungere che una simile vacanza e’ stata enormemente ancora piu’ piu’ bella grazie alla bellissima compagnia che ci ha accompagnato e che ha consentito di radicare ulteriormente la nostra amicizia .

    Grazie Fede :bacio::bacio::bacio:

Lascia un commento

Commenta con Facebook