Riscoprendo Formentera

Viaggiatori: Tano, Caterina e la piccolissima Aurora

Meta: Formentera dal 15 Luglio al 22 Luglio 2010
Prima di partire: ricerche su internet, diari di viaggio di vari viaggiatori
Prenotazioni effettuate: volo A/R Trapani – Ibiza con la Ryanair; l’albergo Insotel formentera playa (formentera)

Dopo la prima settimana ad ibiza abbiamo continuato la nostra vacanza con l’isola di formentera. Questa meta meta ci ha permesso di passare 7 giorni in completo relax:serenata:. A differenza della prima volta per ovvi motivi abbiamo affittato una macchina direttamente al porto di La salina.
L’isola la conosciamo bene visto che ci siamo già stati per 10 gg qualche anno fa per cui siamo più sicuri di quello che vogliamo vedere o rivedere:cattivo:. L’albergo prenotato sul sito www.bookin.com era ES PI II che prevedeva il check in e la colazione nel vicino Insotel formentera playa. Appena arrivati all’insotel con molta sorpresa ci è stato detto che un grosso tour operator aveva prenotato in blocco tutte le camere del ES PI II da luglio a settembre per cui eravamo senza camera:x. Ho avuto dei secondi di panico sino a quando il tizio non ci ha riferito che eravamo spostati direttamente all’ Insotel formentera playa. Eravamo contentissimi in quanto uno dei motivi per cui avevamo scartato questo hotel era il costo superiore rispetto a quello prenotato su internet di 600 euro:cool:.
Il primo giorno siamo andati a visitare cala Saona dove alloggiavamo durante il nostro viaggio di nozze:love:. E’ stato veramente bello rivedere questa spiaggia sia per i ricordi che per la bellezza della sabbia e del mare.
Siano ritornati nella bellissima spiaggia di Illetas più volte nei vari punti denominati con il nome dei vari bar “Pirata”, “Tiburon”, “Es Ministre” e “Tanga” e con varie passeggiate abbiamo raggiunto anche la zona Es trocadors. La prima volta eravamo arrivati sino ad Es Pas.
La lunga spiaggia di Mitjorn di quasi 8 Km è stata meta di diversi giorni di mare in particolare una zona con una piccola spiaggia e delle grotte naturali che offrivano anche l’ombra nelle ore più calde:yeah:.
Abbiamo visto una bellissima spiaggia che la prima volta non avevamo trovato Calò des Mort.

Per quanto riguarda i locali ormai sono un cultore considerando che nella nostra prima visita abbiamo provato:
• El Mirador per lo splendido tramonto nella salita che porta al Pilar della Mola
• El caminito ristorante argentino con piscina nella strada di collegamento tra Es Pujols e la spiaggia di Illetas
• El moli de sal vicino la spiaggia di Illetas
• Fondapepe ristorante degli hippies a San Ferran
mentre questa volta abbiamo preferito dei localini più caratteristici e a volte poco conosciuti. Vi segnalo Pelaho :ok:nel quale la domenica a pranzo viene fatta la paella in una padella di circa 2 metri di diametro. Per arrivare bisogna prendere la prima strada sulla sinistra dopo la rotonda per Sant Francesc.
Altro locale molto caratteristico è il Sa Platgeta a pochi metri dalla spiaggia di Mitjorn:ok:. Inoltre abbiamo mangiato molto bene al Sa Palmera a Es Pujols.
L’isola deve essere vissuta in ogni angolo, percorrendo le tante stradine non asfaltate che spesso ti portano in veri e propri paradisi.
Il mare è veramente bellissimo con colori molto particolari.
Bisogna fare l’abitudine con le usanze dell’isola o meglio del turismo che la caratterizza infatti per l’assoluta tranquillità e disponibilità di spazi e di arenili incontaminati è molto frequente incontrare dei naturisti (forse per i costi elevati che nell’isola hanno i costumi da bagno):o.
Noi siamo rimasti affascinati da quest’isola e dal relax che riesce a trasmettere e la consigliamo a tutti ma preventivando costi tripli rispetto alla vicina Ibiza:shock:.
Tano & Caterina

Pin It
Tags:

Ci sono 8 commenti su “Riscoprendo Formentera

  1. Ciao Tano, innanzitutto congratulazioni per il lieto evento:serenata:
    Ho letto entrambi i tuoi diari, ma commento questo perchè la prossima estate andrò a Formentera anch’io, ed è ovvio che vedere le tue foto e leggere di quei bei posti mi fa venire voglia di partire al più presto:wink:. Complimenti per il bel viaggetto in entrambe le isole, e mi raccomando: non dare ascolto alle critiche dei parenti, ne so qualcosa io, mamma di due figli Giramondini sin dalla più tenera età, di quante volte sono stata criticata per questo. Ma non ho mai ascoltato nessuno e ho sempre fatto ciò che la mente e il cuore mio e di mio marito ci suggerivano. Fai viaggiare tua figlia insieme a voi, e crescerà con una mente aperta, in grado di apprezzare altri paesi, popoli e culture:ok:

  2. Ciao Tano e complimenti per il vostro viaggetto!! Noi siamo stati a Formentera qualche anno fà quando eravamo solo noi due!! Ci siamo divertiti un sacco e l’anno prossimo ritorneremo con la nostra piccolina!! Noi è qualche anno che ci siamo fermati di viaggiare.. ma da quest’anno non ci ferma più nessuno anche perchè finalmente possiamo viaggiare in tre (ovviamente non sentendo i commenti di nonni ed altri….) e una delle prime mete sarà proprio Formentera!!

  3. Credo che un mare così bello si trovi difficilmente ma la forza dell’isola è la pace e il relax che riesce a trasmetterti, ci sono già stato due volte e credo che ci ritornerò nuovamente. Abbiamo conosciuto alcune famiglie che erano già alla loro 6-8 visita.
    Questa volta ho realmente valutato quanto serebbe bello avere una piccola casetta in quest’isola anche perchè abbiamo conosciuto una coppia di milano che quasi per gioco ha trovato un vero affare.
    I giorni in quest’isola passano in fretta e non bastano mai.

  4. ho trovato i numeri di telefono dei due locali caratteristici “PELAYO” playa de Migjorn tel:669 984008; Sa platgeta playa de Migjorn tel 971 18767614. Vi riporto anche le indicazioni del ristorante di Es Pujols dove abbiamo mangiato bene “Sa Palmera” tel 971 32 8356 e dell’imperdibile El Mirador carretera de la mola Km 14,3 tel 971 32 70 37.

Lascia un commento

Commenta con Facebook