Kenya – un safari fantastico tra Masai Mara – Lake Nakuru – Amboseli – Tsavo Ovest – Tsavo Est

Viaggio alla scoperta dei parchi Nakuru – Masai Mara – Amboseli – Tsavo West – Tsavo East con Giovanni, in2kenya safari
Non turista, non viaggiatrice, ma sono occhi di bambino che apre il regalo per tanto atteso !!
Questo sono quando sono qui, a casa, in Kenya.
Volo Ethiopian Air lines, partenza da Milano alle 23, salgo, partiamo puntuali, e come sempre, quando devo raggiungere il Kenya, mi assale una strana tranquillità, così mi addormento serena. So che al risveglio mancherà poco per essere lì.
E invece…no !! Piccolo imprevisto, invece di aprire gli occhi ad Addis Abeba, per fare il cambio aereo ed arrivare…ecco che, atterriamo in…Gibuti ?!!?
Paese appena sopra la Somalia. Motivo di questa deviazione ?
Una tempesta di sabbia sulla nostra rotta !!!
Bene, inizio a preoccuparmi, se staremo fermi molto, non arriverò in tempo per prendere il volo per Nairobiiiii
Dopo un’attesa di circa un’ora e mezza, decolliamo, e, praticamente correndo, riesco ad imbarcarmi sul mio volo. Quando arrivo l’imbarco era già iniziato !!
Dopo un paio d’ore, ecco atterriamo a Nairobi. Ho già tutti i moduli pronti, sia quello per il visto che quello della dichiarazione d’ingresso, arrivo al banco, pago, presento i moduli, passaporto, sono la prima a passare, viaaaaa giù per le scale, per ritirare il bagaglio che….beh ecco, visto il breve tempo causa tempesta di sabbia…non è arrivato !!!! Mi dirigo al banco, compilo il modulo apposito, ed esco !
Giovanni, di in2kenya, con Sketty l’autista, mi stanno aspettando. Via verso l’hotel che Giovanni mi ha prenotato per la giornata a Nairobi.
Il Kahama, molto carino, camere accoglienti, si mangia anche bene!!
La mattina successiva, levataccia per andare in aeroporto a ritirare la valigia che finalmente è arrivata!!
E poi…viaaaaaaaaaaaaaa con i nuovi 2 compagni di viaggio D e R. ragazzi simpaticissimi, una bella coppia come compagni di viaggio!! Grazie ragazzi per la fantastica compagnia di viaggio.

1^ tappa Nairobi– Lake Nakuru
Partiamo da Nairobi la mattina, dopo aver attraversato la città, caotica, piena di vita, macchine che sfrecciano, palazzi. Ecco che imbocchiamo la strada che porta a Nakuru.
La mattina è fresca, anche di più!! La strada inizia a salire, salire, salire. Ogni tanto mi addormento.
Poi riapro gli occhi e…Nebbia !
Pini nella Nebbia !! il paesaggio è fantastico, verde, colorato.
Prima tappa, sosta al View Point, quota 2.140mt di altezza, beh, lo credo che avevo freddooo.
Ci fermiamo per ammirare la fantastica Rift Valley che si apre e ci accoglie sotto di noi. Bellissima vista ! Riprendiamo il cammino, tra risvegli e sonnellini vari, la strada riprende a scendere, sulla nostra sinistra il lago Naivasha.
Poi ecco, arriviamo alla città di Nakuru. Attraversata la città ecco davanti a noi, l’ingresso del Lake Nakuru N.P. breve sosta, mentre tra i rami delle acacie, intravediamo il lago, con i suoi fenicotteri ! Allegre scimmiette stanno intrattenendo una scolaresca in gita. Corrono, saltellano, si avvicinano.
Ed è un continuo vociare, risa di bimbi!! Giovanni ci richiama, risaliamo sulla nostra jeep, ed entriamo nel parco ! Inizio del primo game drive, sulle rive del lago, mentre ci dirigiamo verso il nostro lodge per il pranzo. E sulla strada, prima di salire la collina dove c’è il lodge…ecco, il primo rinoceronte !!!!
Il cuore si ferma, non credevo di poterlo vedere !!!!!!!!!! se questo è l’inizio, beh fantastico ! Il lodge Lake Nakuru è su una collina con vista lago, le camere con letti con piumone, wow !!
Dopo un buon pasto, un po’ di riposo ed una doccia ecco che incontriamo Giovanni e Sketty, pronti per il secondo game drive !! Iniziamo a scendere la collina, ed ecco in lontananza bufali, zebre, e un gruppo di rinoceronti, sono 8 ! Ma la vera sorpresa ci attende vicino le rive del lago ! Un enorme Rinoceronte Bianco, che sta brucando e lentamente si avvicina alla riva, dove un bufalo sta riposando !!
E’ enorme, cammina placido, è una forza della natura. Così da vicino ti rendi conto che, se solo volesse…ci ribalta ! ma è tranquillo, ci passa affianco, lo fotografo da ogni angolazione.
Ancora non ci credo. Il nostro safari prosegue. Entriamo nella foresta di acacie, ed ecco tre leonesse, una giraffa di Rothshild ! che con la lunga lingua mangia le tenere foglie. E’ stupenda, e qui al Nakuru è uno dei pochi posti dove la si può vedere !! Il sole inizia a calare, dopo una sosta in riva al lago ad ammirare i fenicotteri, e le centinaia di pellicani, ci dirigiamo verso il nostro lodge ma…ma ecco che, tra i rami, sulle rocce che costeggiano la strada appare e scompare un grande leopardo !!!!
Lo accompagnamo nella sua ricerca per un tratto di strada. Prima scompare tra le rocce, poi eccolo di nuovo. Non faccio foto, sono troppo occupata a seguirlo, a vedere i sui movimenti eleganti !!
Stanchi ma felici, finiamo la prima grande giornata. Se questo è l’iniziooo !! Notte Africa, a domani

2^ tappa Lake Nakuru– Masai Mara
E’ mattina, nel silenzio, dopo colazione, carichiamo i bagagli e ci dirigiamo verso l’uscita del parco.
Ma ecco che incontriamo 3 leonesse, coricate tra l’erba.
Si riposano e il loro fiato sale in nuvolette di vapore! Fatti pochi metri, dalla boscaglia chi esce ?? Rinoceronte nero, raro, molto raro e timido, ma anche molto aggressivo, al contrario del ben più grosso, ma più docile rinoceronte bianco!
E’ difficile vederlo, ma noi siamo fortunatissimi !!!
Infatti poco più avanti, 2 leoni maschi, stanno banchettando con un facocero appena cacciato !!!!! poco più in là delle iene si avvicinano, poi allontanano, attendono il loro turno !
Lasciamo questo posto straordinario, per riprendere la strada che ci porterà al Masai Mara.
Durante il tragitto, vari sonnellini. Dopo alcune ore, passata la città di Narok, inziamo l’avvicinamento alla terra dei grandi guerrieri masai !!
Campi di erba bruciata dal sole, dove pascolano intere mandrie di mucche, con lunghe corna, la tipica gobba, con il pelo lucido, dove quasi di riflette e le fa brillare il caldo sole africano !
Arriviamo al nostro lodge David Livingstone, per l’ora di pranzo.
E’ molto bello, accogliente, arredato con i tipici tessuti masai, rossi, rossi e blu, rossi e bianchi. Il lodge si affaccia direttamente sul fiume Mara, e lì proprio davanti alla tavola dove stiamo pranzando un grande branco di enormi ippopotami appare e scompare dall’acqua.
Dopo pranzo, ecco che riprendiamo il nostro cammino. Qui il paesaggio è diverso.
Grande distesa di prateria africana, con grandi cespugli. Una famiglia di allegri facoceri, sfila davanti a noi.
Sono buffi, trotterellano con la loro coda alzata, il muso largo rivolto al cielo.
Una fila con grandi e piccolini che faticano a tenere il passo. La giornata si conclude con un grosso leone, ha una folta criniera, bionda, lunga. E’ bellissimo, color grano.
Dorme completamente rilassato, a zampe all’aria sotto un grosso cespuglio !! Ehi, re della forestaaaaaa.
Niente, non si scompone, e dopo avergli fatto una cinquantina di foto, decidiamo di rientrare e non disturbare oltre il suo sonno.
Anche noi siamo stanchi. Stanchi ma felici per la giornata bellissima. Ecco che una doccia calda ci aspetta.
Un’ottima cena, due chiacchiere mentre i grandi ippopotami, finalmente, al fresco della sera escono dall’acqua a brucare l’erba, con le enormi zanne, proprio ad un metro da noi !!
Notte Africa

3^ tappa – Masai Mara
La giornata di oggi sarà interamente dedicata alla Riserva del Masai Mara.
Si, interamente, perché non rientreremo per pranzo, ma mangeremo direttamente in savana !!!!!
Prima di partire, sulla nostra jeep sale un ranger, ci accompagnerà per tutta la giornata.
All’interno del Masai Mara, non ci sono piste.
Così si deve ricorrere alla conoscenza dell’immenso territorio dei ranger-masai.
Il territorio è sconfinato, iniziamo ad avvistare branchi di gnu e zebre. Sono tanti. E’ iniziata la grande migrazione. Uno spettacolo da documentario del ng !! E noi non siamo seduti in poltrona, davanti alla televisione, ma qui !!!!! Noi siamo Dentro il documentario della natura.
Siamo al centro della sua vita. Grandi antilopi Topi, che amano stare ferme con le zampe anteriori appoggiate anche su un piccolissimo rilievo, hanno un colore rossastro, pelo lucidissimo, e grosse chiazze nere sulle cosce e sulle spalle.
Dopo pochi minuti, tra i fili di erba che ondeggia al vento, ecco un gruppo di avvoltoi in attesa !!
Sono tanti, disposti su due fila. Al centro, un paio di piccoli sciacalli con le loro orecchie appuntite stanno banchettando con una piccola preda. Ci fermiamo a guardare la scena. Ogni tanto uno dei due alza la testa, a controllare i movimenti degli avvoltoi. Ma…ecco, basta un attimo, si distrae e…la sua preda, non è più sua, scompare tra piume colorate di grigio lucido, lunghi colli senza penne, becchi ricurvi !!
Ed ecco, una leonessa, sta controllando una preda. Uno gnu è stato cacciato. Lei è sdraiata al suo fianco.
Non magia. Ma in lontananza vediamo arrivare altre due leonesse. Trotterellano leggere.
Si avvicinano alla nostra jeep.
Riesco a vedere dentro i loro occhi. La prima si accuccia rivolta verso di noi, Giovanni si alza per fotografarla, e lei è subito all’erta. Pronta ad un balzo !!! Ha occhi gialli, ipnotici!
Guardo il suo sguardo, da cacciatore, uno sguardo che incanta e blocca !!! Mi sento tremare, è lì, vicinissima, pronta.
Ancora agitati, proseguiamo. Giovanni e l’autista sono alla ricerca di un posto idoneo per fermarci a pranzo.
Dopo una breve sosta sul fiume Mara, dove scendiamo, accompagnati dal ranger e dalla nostra guida Giovanni, a sgranchirci le gambe, ed a guardare coccodrilli che attendono sulla riva, e ippopotami ammassati gli uni agli altri, mentre l’acqua scorre tra le rocce nere.
Ecco, il posto per il nostro pic nic.
Al centro della savana, sotto una grande acacia a forma di ombrello.
Scendiamo, stendiamo una coperta masai, e banchettiamo con i prodotti che ci hanno preparato quella mattina al lodge.
Pollo, buonissimo, un panino, pomodori, un dolce, acqua, succo, frutta fresca!!
Ma ci credete ? sto pranzando, al centro del Masai Mara, seduta a terra, con lo sguardo che vaga nella natura, con anche un po’ di timore che possa avvicinarsi un predatore, ma felice, felice, felice !!
Il nostro game drive prosegue.
Elefanti vicino alla boscaglia, un’aquila che osserva dai rami di un albero spoglio.
Grandi branchi di gnu e zebre, punteggiano la savana. Sono migliaia.
Alcuni, improvvisamente, si mettono a saltellare, apparentemente senza motivo.
Saltano per un po’ di secondi, poi si fermano così senza un motivo.
In mezzo a loro, gruppi di eleganti e snelle gazzelle di grant e gazzelle di thompson.
Mentre rientriamo per cena, due altri regali, fatti da questa terra senza fine.
Prima, sotto un cactus, così enorme che da lontano sembra un grande albero, ci sono 3 ghepardi, comodamente coricati, al nostro arrivo, alzano appena la testa.
Sono bellissimi, eleganti, slanciati, con le loro caratteristiche macchie nere, le due lacrime come disegnate. Li osserviamo da ogni angolazione.
Sono bellissimi, mi ripeto. Sembrano così mansueti che mi viene voglia di scendere ad accarezzarli. Eleganti, sinuosi, comodamente sdraiati, si sfregano il muso l’uno con l’altro. Riprendiamo la strada.
Lo spettacolo non è finito, sotto un cespuglio solitario, una bella famiglia di leoni.
Grandi leonesse, un grosso maschio. Dormicchiano, pancia piena all’aria. Pance gonfie di cibo, il respiro affannoso della digestione.
Aprono gli occhi per guardarci, con il muso poggiato a terra, come a dire: lasciateci dormire, siestaaaa! Così, li lasciamo riposare tranquilli.
Giornata fantastica, dopo una doccia calda, una chiacchiera per ripercorrere con la mente la giornata, ci infiliamo sotto le calde coperte.
Notte Africa.

4^ tappa – Masai Mara– Amboseli
La sveglia è prestissimo, oggi abbiamo molta strada da fare. Dobbiamo raggiungere il parco Amboseli. Ripercorriamo la lunga strada che abbiamo fatto all’andata, ripassiamo da Narok, attraversiamo Nairobi, costeggiando il Nairobi NP. La cosa pazzesca ? mentre percorriamo la strada, praticamente in città, zebre e giraffe, costeggiano la strada passeggiando.
C’è solo una bassa recinzione che le divide dal traffico. Beh, il safari direttamente in città proprio non pensavo di farlo !!
La strada è lunga, ma scorrevole, facciamo un po’ di pisolini. Giovanni ci chiede se vogliamo fermarci per pranzo, oppure avvisare il campo, e pranzare direttamente lì.
Chiaro, niente sosta, vogliamo arrivareeee.
Così, dopo una sosta a Emali, per ristoro, bagno, e sgranchirci un po’ le gambe, e anche per un po’ di riposo per il nostro autista, che se lo merita !! via, per l’ultimo tratto di strada.
Arriviamo così al nostro Campo, il Kibo Camp, comode tende, con letti soffici, ai piedi del Kilimanjaro !!! Il grande vulcano però, al nostro arrivo, è nascosto dalle nuvole. Sono serena, so che si farà vedere, non mi ha mai delusa, ogni volta si è fatto vedere in tutta la sua maestosità, con le sue cime ricoperte dai ghiacci perenni !!
Qui il paesaggio cambia ancora, praterie con boschetti di acacie e alberi spogli.
Grandi gruppi di elefanti, con zanne bianco latte. Ecco, arriva la foto che mi aspettavo !!!!
Si, perché il grande signore di Amboseli ha deciso di scoprirsi. Così, ecco, enorme elefante, con lunghe zanne in primo piano, sullo sfondo, l’altro grande, il Kilimanjaro, con le sue cime, tutte e due perfettamente in vista !!!!!
Ci sono molti gruppi di elefanti, piccoli che giocano tra loro, altri che mangiano l’alta erba, altri camminano placidamente.
E’ sera ormai, il tramonto africano si presenta veloce, noi torniamo al campo. Ancora una volta perfettamente appagati dalla giornata trascorsa !!
Notte Africa

5^ tappa – Amboseli – Tsavo Ovest
Risveglio, mi stiro, ancora sotto le coperte, già assaporo la nuova giornata.
Doccia bollente, poi via, colazione, carichiamo i bagagli e siamo pronti a ripartire.
La giornata ci saluta, con un’alba luminosa, il rosso sole spunta tra i rami di un albero.
Ma ecco, in lontananza si intravedono, nascoste dall’erba alta del loro stesso colore, un branco di leoni, si stanno avvicinando. Ci fermiamo.
Poi l’intuito delle nostre guide, ci porta a spostaci un po’ avanti, lungo la strada.
Ecco, vengono proprio verso la nostra macchina. Sono undici !! passo felpato, alcune ancora con sangue della preda tra i peli del mantello.
Sono femmine e un giovane maschio, con un accenno di criniera che sta crescendo.
La capo-branco ha un radio-collare al collo. Le seguono 3 iene.
Arrivano vicinissime alla nostra jeep, rallentano, controllano, poi allungano il passo, attraversano la strada, vanno verso l’acqua, a bere, dopo il ricco pasto !!
Usciamo dal parco, e prendiamo la strada che ci porterà allo Tsavo Ovest.
Da Lontano il Kilimanjaro ci saluta !! Anche questa mattina ha deciso di farsi ammirare !!
Arrivati nel parco ci accoglie un paesaggio assolutamente inaspettato. Racchiusa fra le colline, una distesa immensa di lava nera !! Shetani Lava Flower !! A perdita d’occhio solo distese di lava !!
Paesaggio molto suggestivo e particolare.
Proseguiamo il nostro safari, per raggiungere il Lodge per pranzo. Il Ngulia Lodge si trova su una delle colline che dominano il parco, e la vista è spettacolare, sotto di noi distese aride e secche di savana.
Nel pomeriggio, dopo pranzo, andiamo a visitare le Mzima Spring, un posto particolare, dove l’acqua sgorga dalla terra lavica, è limpida e trasparente, con canneti sulle sue rive, ippopotami che si rinfrescano e coccodrilli in attesa !! Sulla strada del ritorno, vicino ad una sorgente d’acqua ecco che ci attende un fantastico ghepardo che sta bevendo !!
Ci fermiamo a guardarlo, continua a bere, ogni tanto alza la testa e ci da un’occhiata, ma riprende.
Poi, con la sua grazia, si alza, e camminando e leccandosi i baffi si allontana. Le sorprese però non sono finite !!
Ci aspetta dopo cena un vero spettacolo della natura !! Il leopardo !!
Arriva con passo felpato, vedere i muscoli agili che si muovo sotto quel mantello lucido è veramente mozzafiato !! Sale sull’albero ed inizia a mangiare !!
Si vede la sua forza, occhi gialli che brillano nella notte !! Fa paura e nello stesso tempo incanta !
Potrei restare a guardarlo tutta la notte, per un attimo penso che, gli basterebbe fare un balzo, e sarebbe dove siamo noi.
Per lui un metro e mezzo, due al massimo sono uno scherzo da superare.
Ma è solo un pensiero di un attimo, sono troppo incantata e felice per pensare a questo !! Non resto tutta la notte a guardarlo, solo perché è lui che se ne va. Così, mi alzo, e vado a dormire.
Notte Africa

6^ tappa Tsavo Ovest – Tsavo Est
La mattina dopo, mi sveglio, inizio ad essere triste !! mancano solo 2 giorni, poi anche questo safari finisce !! Uffa, sto già pensando al prossimo !!!
Saliamo in jeep, ancora assonnati.
La temperatura è decisamente diversa da quella dei primi giorni su al nord ! Non sono più avvolta nella coperta. Mi basta un giubbotto.
Sento l’avvicinarsi della costa.
Mentre lasciamo il parco, 4 leonesse ci salutano dalla secca erba della savana. Sono dello stesso colore.
Arriviamo all’ingresso del parco Tsavo Est e subito incrociamo 2 giraffe. Mentre percorriamo la strada il paesaggio cambia, adesso ecco il rosso della terra!! Arriviamo a Mudanda Rock, una conformazione di roccia rossa formatasi milioni di anni fa.
Scendiamo dalla jeep e ci arrampichiamo sulla sua schiena !
Da qui vediamo lo sconfinato paesaggio dello Tsavo ! Vorrei restare qui, si sta bene, ma dobbiamo riprendere il cammino. Incrociamo un gruppo di zebre, alcuni piccoli riposano, coricati sulla terra rossa.
Poi ecco, sulla nostra strada 4 elefanti, due adulti e due cuccioli.
Sono bellissimi, ricoperti di fango, stanno cercando di imitare i grandi. Allungano la loro proboscide, cercano di bere.
Sono bellissimi ma buffissimi!! Una delle elefantesse però non gradisce il nostro arrivo.
Allarga le orecchie, alza la proboscide, barrisce ! Fa un passo verso di noi scuotendo l’enorme testa !! Beh, direi che è meglio andarcene !!!!
Verso sera, quando stiamo rientrando al nostro campo, ecco una coppia di giovani ghepardi.
Comodamente sdraiati. Si guardano attorno.
Uno è gambe all’aria !! Poi ecco, si alzano, eleganti si muovono. Si stiracchiano, attraversano la strada davanti a noi e iniziano l’appostamento. Hanno visto in lontananza un gruppo di gazzelle.
Uno si acquatta, l’altro si sposta. Iniziano ad avvicinarsi abbassati tra l’erba. Via, ecco, uno è partito. Mamma Mia, è veramente veloce !! La gazzella corre a zig-zig, il ghepardo dietro, cerca di anticipare le sue mosse, ma…niente di fatto.
Dopo pochi minuti abbandona la probabile, forse, futura preda. Si rincontrano, si leccano…sarà per la prossima volta!!

Notte Africa

7^ tappa Tsavo Est – Costa
La mattina, doccia fresca, chiudo la valigia.
Mi guardo attorno.
Oggi è l’ultimo giorno. Qui a Ndololo camp, sinceramente, ci resterei un paio di giorni !!
E’ veramente un campo bellissimo.
Appena risistemato.
Le tende sono ampie, un bellissimo letto fatto di radici. Vado a fare colazione, siamo veramente in savana. Il campo è direttamente nel parco.
Non ci sono recinzioni. Ma che spettacolo.
E’ immerso e perfettamente integrato con la natura !! Durante la colazione, arriva alla pozza vicino al ristorante, e davanti le tende, un branco di elefanti. Che colori !!
A causa della terra del parco, non sono grigi come quelli di Amboseli o di Nakuru, o Mara, ma rossi, un bel rosso marrone. Bellissimi.
E con questo spettacolo, saluto il mio ultimo safari. Saliamo in jeep, e ci avviamo per concludere il nostro viaggio, safari in swhaili.
Sulla strada del ritorno a casa, incontriamo zebre, gazzelle, giraffe.
E l’ultima, come a salutarci, sulla riva del fiume Galana, una leonessa comodamente sdraiata !!

Buon giorno Africa, eccoti di nuovo qui a regalarmi emozioni e vita. Il safari è finito, mi spiace, ma sono contenta, sto per tornare alla mia casa africana.
Ho voglia di rivederla, di riaprirla. Kwaheri savana a presto. Perché lo sai che sarò di nuovo qui tra poco !!!!

Pin It
Tags:

Ci sono 9 commenti su “Kenya – un safari fantastico tra Masai Mara – Lake Nakuru – Amboseli – Tsavo Ovest – Tsavo Est

  1. appena ho letto il nome dell’autore del diario sapevo che sarebbe stato bellissimo…l’ho letto tutto d’un fiato…crima complimenti davvero..un diario stupendo e ricco di tante emozioni che arrivano a chi legge! sei di diritto la mia referente ufficiale per le informazioni su questo meraviglioso paese.

  2. dinfi wrote:
    appena ho letto il nome dell’autore del diario sapevo che sarebbe stato bellissimo…l’ho letto tutto d’un fiato…crima complimenti davvero..un diario stupendo e ricco di tante emozioni che arrivano a chi legge! sei di diritto la mia referente ufficiale per le informazioni su questo meraviglioso paese.

    Dinfi cara, ti ringrazio veramente di cuore, grazie davvero !! Quello che scrivo me lo dà tutto il mio Kenya,
    grazie davvero, è bello sapere che leggendo capisci quello che ho dentro al cuore

  3. Lebowski wrote:
    Complimenti davvero. Diario e foto stupendi.

    Brusen
    che meraviglia !
    un racconto avvincente e foto da concorso

    asante sana !! Davvero, mi fate un regalo a dirmi questo !! sono felice di riuscire a trasmettere quello che provo !!
    Ecco…mi scendono anche un paio di lacrime :-)
    grazie davvero

  4. ciao Crima, aspettavo di avere un o’ di tempo per leggere il tuo diario con calma. Sei veramente molto brava a trasmettere a parole le tue emozioni!! E il viaggio.. che dire veramente fantastico! Ora finalmente posso capire ciò che provi ;-)

  5. Com’è che questo diario spettacolare mi era sfuggito???:no:
    …meglio tardi che mai…grazie , mi hai allietato questo lunedi…ed ho ripercorso con te parte del mio safari in Kenya….:serenata:
    ..ricordi meravigliosi al ndololo camp…il safari….il viaggio nel viaggio……spero un giorno di poterlo rifare!!

Lascia un commento

Commenta con Facebook