Zanzibar Settembre 2012

Kiwenga Beach Resort Zanzibar Settembre 2012

Zanzibar Kiwenga beach resort… NON fai da te ma T.O. Quest’anno per le nostre vacanze estive avevo organizzato un viaggio “fai da te” come di consueto per 3 settimane nel sud est Asiatico un giretto tra HK-Vietnam-Thailandia; Purtroppo pochi gg prima della partenza abbiamo dovuto rinunciare al viaggio… Per motivi personali a malincuore … A fine Agosto il mio fidanzato ha compiuto gli anni e visto che la situazione si era un pochino sistemata ho deciso di regalargli un viaggietto. Considerando il fatto che avevamo già iniziato a lavorare e che lui l’8 Sett. aveva un matrimonio doveva trovare qualcosa che calzava a pennello… Avendo già speso per il nostro viaggio annullato ovviamente dovevo spendere il meno possibile, per organizzare un viaggio “fai da te” ormai era troppo tardi e sinceramente non avevo voglia. Quindi la mia prima ricerca è caduta sul’’Egitto dove si trovano offerte di tutto il tipo, partenze ogni giorno, ed in più c’è sempre bel tempo. Però non volevo tornare a Sharm mi sono proiettata su MarsaMatruh nuova mete dell’Egitto sul mare Mediterraneo… ne parlano tutti molto bene… peccato costa un botto… circa 1000 euro una settimana!!!! Allora cerca e ricerca sui vari motori di ricerca e mi soffermo su Yalla-Yalla e trovo un villaggio a Zanzibar a 700 euro a persona…. Come mai così poco? Non sarà periodo!!! Invece ricerco un po’ di informazioni qua e la scoprendo che il periodo Sett-Otto va decisamente bene perché non è ne inverno ne estate e nemmeno il stagione delle piogge praticamente primavera… yuppi si va a Zanzibar senza spendere 2000 euro!!! Tutti i giorni tengo monitorato il sito ed il giorno prima della partenza prenoto su Yalla Yalla con carta di credito prepagata direttamente dal sito spendendo 714 euro a testa resort 5stelle all’inclusive!!! Il pomeriggio ho fatto la valigia 2 costumi 3 vestiti per una settimana più che sufficiente … Ed eccoci in aereoporto pronti per partire domenica 9 alle 23.55 parte il nostro volo Blu Panorama; Arrivare nell’area gruppi ci fa un effetto strano non siamo proprio più abituati ormai voliamo solo con voli di linea ed totalmente indipendenti.. non lamentiamoci, pensate che la ragazza della Phon&go mi spiega dove mettere la marca da bollo?? Mi ha pure chiesto se doveva attacarmela lei??? Per educazione ho sorriso e annuito e le ho detto di non preoccuparsi che ci avrei pensato io più tardi edddddddd pensate un po’ sono passata e non mi hanno chiesto la marca!!! Risparmiati 40.29 euro… Il nostro volo parte puntualissimo ed in più ci sono parecchi posti liberi così riusciamo a fare tutto il volo sdraiati… Dopo circa 8 ore arriviamo a Zanzibar…. Arrivati in aereoporto consegniamo i 50$ del visto ritiriamo la valigia e usciamo e subito sul pulmino della Phon&go… ovviamente siamo stati assaliti da i Zanzibarini che ci volevano portare le valige!!!! Dopo circa 1 ora siamo al nostro resort KWBR; capiamo subito che è una bella struttura tipica Africana col tetto Cuti , le camere sono carine con letto a baldacchino aria condizionata e niente TV!!!!! Qui si stacca veramente la spina… Il resort è direttamente sulla spiaggia di Kiwenga il ristorante è vicinissimo al mare quindi x tutti i pasti c’è una vista fantastica; La clientela “ai me” è totalmente Italiana, anche prima di iniziare a viaggiare senza T.O. la nostra scelta ricadeva sempre su strutture internazionali perché sentir sempre parlare la tua lingua non ti sembra di essere all’estero…Comunque qui si parla solo Italiano anche i Beach Boys!!! Anzi forse parlano meglio di noi… Il nostro primo gg è passato molto lento non siamo più abituati ad orari e mangiare sempre nello stesso posto allora decido di prenotare subito un’escursione; Ovviamente vado dai BB in spiaggia precisamente col SINDACO lui è il capo della zona di KW; prenotiamo x Stontown+spezie partenza alle 14.00 rientro alle 19.30 a 20 euro a persona; Fuori dal resort ci aspetta puntualissimo Valentino ragazzo Zanzibarino che ci farà da guida x tutto il gg. Già nel salire sul pulmino ed entrare nel centro mi sento meglio, vedere la vera Africa i bambini delle scuole le bici e i motorini i furgoncini pieni di persone … via di foto… Arrivati alla riserva una guida ci fa fare il giro delle varie spezie e piante e ci fanno inalare i vari aromi; qui come in tutto Zanzibar quando fai qualsiasi cosa ti chiedono la MANCIA!!! Chiedendoti di metterti una mano sul cuore “portafoglio” va bè raccogliamo qualche euro e lasciamo la mancia alla guida della riserva e ripartiamo con nostro Valentino; Arriviamo a Stontown e mi piace da subito; visitiamo il mercato del pesce “ususususu” puzza e moscone però decisamente tipico! Poi visitiamo il mercato classico e qui è tutta una lotta per i prezzi… Compriamo qualcosina e visitiamo qualche negozietto (dopo un po’ sono tutti uguali) e andiamo a vedere la città di pietra ed in fine a vedere il tramonto ma ai me ci sono le nuvole … Si riparte siamo distrutti abbiamo circa 1 ora di viaggio e diventa scuro molto scuro … Per strada si vedono le casette dei Zanzibarini senza illuminazione perché in pochi hanno la corrente elettrica perché non possono permetterselo, allora si riuniscono tutti in una casa ed accendono le candele; è un esperienza molto suggestiva; grazie alla mancanza di luce si vedono le stelle che è una meraviglia .. belle proprio belle… Arrivati cena e poi crollati a letto; Il mattino seguente decidiamo di fare una passeggiata sulla dx del villaggio, qui c’è meno casino che della parte opposta … ci sono solo 2 casette dei pescatori qualche barchetta e poi vediamo un ristorantino con scritto “direttamente dall’isola di Ponza” entriamo e restiamo incantati; c’è un piccolissimo resort con una graziosa piscina e alcune palme un posto incantevole, consociamo il padrone Tony che ci ricorda tantissimo il nostro caro amico “Enrico do Los Roqeus” chiediamo informazione per una cena a base di pesce e ci propone 35 euro una super abbuffata prendiamo in considerazione di provarci una sera; Vi dico che merita tantissimo nulla a che vedere col nostro resort! Il terzo giorno andiamo con tutti gli ospiti del resort a vedere la scuola che si trova sulla sx Qui l’impatto è forte vedere questo campo con delle mura di cemento r tutti i ragazzini seduti a studiare composti.. ti rendi conto di quanto siano poveri… Appena arrivati il preside ci fa accomodare e ci spiega i vari problemi che ci sono sulla mancanza di materiale scolastico e vogliamo fare beneficenza… ognuno a messo quello che si sentiva e via a vedere le altre aule; nel frattempo è arrivata l’ora della ricreazione e tutti ci saltavano addosso e vi dico che sono scaltrissimi si avvicinano e ti chiedono in ITALIANO mi dai qualcosa? Questo è un po’ brutto? MA…. Finita la visita camminando arriviamo al villaggio dei pescatori anche qui circondati dai bambini che ti chiedono qualunque cosa dalle mollette x capelli ai braccialetti; Qui c’è veramente la povertà le case sono fatiscenti , la scena più da mal di stomaco è stato vedere questo gruppo di bambini in torno ad un pozzo purtroppo buttare un fustino tagliuzzato e con una corda raccogliere l’acqua e a turno bere, una scena da rabbrividire …. Il giorno seguente siamo andati a fare l’escursione sempre con i ragazzi del Sindaco e con la nostra fedele guida richiesta VALENTINO a fare visita tartarughe di terra +prigione+Nakupenda euro 40 a persona Partenza alle 08.00 circa 1 ora siamo arrivati al porto di ST e saliamo su una barchetta chiamata “PORTABENE” ; in circa 30 minuti siamo alle prigioni; isola molto carina con un bel mare; visitiamo le prigioni nulla di che e poi le tartarughe regalate dal re 1813; sono tantissime e belle grandi, fatte le foto in ogni salsa ripartiamo (su quest’isola c’è un resort  fighissimo) per arrivare alla fatidica lingua di sabbia c’è voluto parecchio perché la barca andava pianissimo; più ci avvicinavamo più ci rendiamo conto che l’acqua è veramente bella ; arrivati in tempo 0 tuffo e set fotografico!?!?!?!?( Poveri uomini costretti a fare foto stile calendario ahahaha compreso il mio); Dopo circa 30 minuti Valentino ci chiama perché c’è pronto il pranzo; ci sediamo in cerchio sotto la tenda che hanno allestito e iniziamo con del riso bianco ed una salsa tipica abbastanza buono e poi polipo,gamberetti,calamari, porzioni veramente abbondanti, e poi arriva un vassoio di patate e alla fine un bel piatto di ARAGOSTE e CICALE   praticamente non riuscivamo più ad alzarci; nel prezzo cera compreso anche acqua e coca cola; abbiamo fatto ancora il bagno ma la lingua di sabbia stava sparendo causa alta marea e così abbiamo dovuto salutare questo bellissimo mare … verso le 17.00 eravamo nuovamente in hotel; escursione bella anche se avrei preferito fare al contrario e quindi stare in spiaggia fino quando non sale l’alta marea e poi andare alle prigioni.. la prossima volta -:))) Torniamo in spiaggia e ci mettiamo sui lettini da lontano il responsabile Zanzibarino del resort addetto alle sdraio mi si avvicina con un cocco e me lo offre io stupidamente penso sia un servizio dell’Hotel e mi gusto il cocco maaaaaaa tempo 1 “secondo” e lui mi guarda e con la mano mi fa il gesto dei soldi allora li dico “non ho nulla” (era vero) ma lui insiste e mi dice che stava li sicuramente fino alle 19.00 e che potevo andare a prendere i soldi in camera !!! inizio ad alterarmi parecchio al che li dico che li porterò qualcosa l’indomani, lui se ne va parecchio scocciato e si gira dicendomi “ricordati domani mattina” ; passa un oretta e ci avviamo alle camere passando d’avanti al ragazzo del cocco e nuovamente mi dice “ricordati” !! mi sembra veramente troppo lui i cocci li prende dalle piante dell’hotel non li paga; La sera scopriamo che è abitudinario è un giochetto che fa spesso ma la cosa più brutta è il modo col fare cattivo; La mattina prima cosa che faccio è darli 2 euro (si è lamentato quando li han dato1E) per non rischiare… Io penso proprio che l’hotel non sappia di questo comportamento; Torniamo al viaggio quella mattina c’era il famosissimo fenomeno della bassa marea e vi dirò che è una vera figata!!! Io e zia Donatella e Zio Paolo andiamo a fare una passeggiata sempre alla Sx del resort; Qui una delle cose più belle che ho visto a Zanzibar, le donne dei pescatori che raccolgono le alghe e le fanno seccare per venderle ai Cinesi! Abbiamo camminato tra loro e abbiamo ammirato la loro pace e tranquillità… La sera visto che è sabato decidiamo di raggiungere a piedi il bar OBAMA a 3 minuti sulla sx; Qui beviamo e facciamo 3 parole e 4 risate con i nostri amici di viaggio.. una ballatina veloce e sono già le 02.00 domani è l’ultimo giorno non possiamo perdere neanche un raggio di sole e quindi tutti a nanna; Alle 08.00 siamo già a fare colazione e alle 09.00 in spiaggia ci siamo imbarcati con TOPGUN per andare a vedere la barriera corallina li vicino e la lingua di sabbia che si crea 5 euro x persona; Partiamo dalla spiaggia in neanche 10 minuti siamo sulla barriera e qui si presenta un paesaggio lunare; abbiamo visto stelle marine e vari pesci quando abbiamo fatto snorkley; dopo circa ½ ora siamo andati sulla lingua di sabbia e qui Zanzibar mi lascia un altro bellissimo ricordo.. praticamente eravamo solo noi 4 ITALIANI e poi c’erano i BAMBINI ZANZIBARINI che essendo domenica stavano giocando e noi ci siamo fermati a guardarli per tantissimo tempo… Man mano passava il tempo l’acqua saliva e il paesaggio sempre più suggestivo perché si era creata una piscina naturale con un colore pazzesco e siamo stati li a ridere e scherzare  godendoci gli ultimi attimi di questa meraviglia ; Ormai l’acqua aveva ricoperto tutta la lingua forse è il caso di risalire sulla barca, in pratica eravamo in mare aperto … si rientra … Tutto il pomeriggio sole poi il nostro rito del bagno in piscina alle 19.00 qui in questo periodo il sole tramonta alle 18.00; L’ultima sera è volata tra una chiacchiera  e l’altra … La mattina sveglia presto si fa colazione e consegna chiave paghiamo 9$ a testa ed è veramente finita… ufff.. Arrivati in aereoporto quando è il momento di pesare la valigia e pagare la tassa 18 $+45$ a persona un Zanzibarino inizia a gesticolare in tutti i modi chiedendo la mancia e noi facciamo finta di niente ma lui prende la valigia e ci fa notare che se non li diamo la mancia lui non ci permette di imbarcare la valigia… SCANDALOSO!!!!!   Considerazioni : Tutto sommato è stato un bel viaggio anche se non nel nostro stile; abbiamo speso poco e comunque visto parecchio, i beach boys del SINDACO tutto sommato sono sopportabili ma fra il resto della spiaggia e i Zanzibarini( non tutti) sono veramente pesanti; Noi abbiamo sempre dato mance a chi se lo meritava vedi VALENTINO e FAMIGLIA  dove abbiamo portato le medicine ed altro, non mi è piaciuto questo modo pesante e costante di chiedere e pretendere … Siamo già stati in paesi poveri ma mai visto una cosa così pesante … forse è stato tutto questo turismo: NON SO ! Per quanto riguarda la scelta del resort KWBR è andata più che azzecata animazione al minimo la sera qualche spettacolo ; Per il mangiare diciamo che non si muore di fame magari un po’ ripetitivo ; pulizia OTTIMA; La Spiaggia: alla fine è vero fare il bagno a KW è scomodo e non sempre ti invoglia però lo spettacolo della marea e tutto quello che segue è veramente gratificante  da vedere un volta nella VITA… Adesso aspettiamo le prossime vacanze sperando in un bel “fai da te” anche se il bello di andare con un T.O. è che ti permette di conoscere ed istaurare rapporti d’amicizia come i nostri amici Zio Paolo Zia Donatella ed il Big Fabio.. alla prossima!!!!

Pin It

Ci sono 1 commenti su “Zanzibar Settembre 2012

Lascia un commento

Commenta con Facebook