Usa e Far West

Ovest degli Stati Uniti…5000 km in 21 gg…California, Utah, Nevada, Arizona

5/8 – Partenza da Mi Linate ore 19,10 arrivo a London Heathrow ore 20,05
Abbiamo pernottato presso IBIS LONDON HEATHROW AIRPORT
112 BATH ROAD LONDON HEATHROW AIRPORT..
Intorno non c’è nulla e cosi bisogna accontentarsi del ristorante dell’hotel, nulla di speciale ma accettabile..a parte il prezzo…

6/8 – Ore 9,55 partenza per LAX, arrivo previsto ore 1pm (ora locale, fuso orario -9h)
Ritiriamo l’auto prenotata dal sito www.enoleggioauto.it… Io mi servo sempre da loro..sono precisi…e se nel web la medesima auto la trovo a meno, basta segnalarglielo e loro ti propongono lo stesso prezzo…anche dei piccoli noleggi locali, ma con un servizio da noleggio internazionale.
Brevemente ritiriamo l’auto e circa un’ora dopo siamo in hotel..

Hotel: CUSTOM HOTEL
8639 LINCOLN BOULEVARD
90045 Los Angeles
Tempo di depositare i bagagli e darci una rinfrescata partiamo subito alla volta di Venice Beach.
Questa è la spiaggia dove tutto è possibile, si trova ogni genere di personaggio, bianco, nero, ispanico o asiatico..negozietti, bancarelle, spettacoli di strada…sembra di stare in un mondo parallelo! Decisamente unico e divertente!
Inoltre la spiaggia è immensa, quindi è piacevole fare quatto passi sul lungo mare facendosi sfrecciare da gente in roller, bici o che semplicemente che fa jogging…

7/8 – di buon mattino, dopo la colazione in uno dei tipici caffè a 2 passi dall’hotel ci dirigiamo verso le ville di Beverly hills..
Nessuno per strada (si vede è troppo presto per un sabato mattina – erano le 9 -) giardini perfetti, verde….fantastico!! il momento ideale per passaggiare in quei quartieri da film…
Da li ci dirigiamo verso Rodeo drive, dove ci concediamo un pranzo con cesar’s salad, pensando a quanto sarebbe stato salato il conto data la location…invece paghiamo un prezzo accettabile per uno sfizio che meritava di essere tolto! (circa $ 40)
Nel pomeriggio ci dirigiamo verso Hollywood boulevard, la classica via delle celebrità, facciamo un rapido giro, una visita al teatro cinese e cena al ristorante giapponese del Kodak Theatre

8/8 – sveglia presto e solita amercian breakfast, circondata da statunitensi frenetici che fanno colazione con pc portatile e smatphones sempre attivi..e ci dirigiamo sulla statale n.1 che percorre la costa della california da nord a sud.
Decidiamo di fare qualche ora in Spiaggia a Malibù, la spiaggia è stracolma di gente e sorfisti….cosi decisiamo di superare una rete con passaggio e finiamo su una tipica spiaggetta con casette sulla spiaggia, tutte dotate di scalette per la discesa in spiaggia..come già viste nei film…non ‘cè nessuno..salvo una decina di ragazze bionde che pranzano in una di questa villette vista spiaggia…
Ci rilassiamo e tra foto e sole passa qualche ora…veniamo svegliati da un’onda che ci inonda in pieno..e ci accorgiamo che la marea è salita e se non superiamo subito il passaggio della rete, rimaniamo bloccati!!
Sono circa le 4 e partiamo in direzione HWY 101 fino a Morro Bay (185mi =3,30h)
Dormiamo presso l’hotel: MORRO SHORES INN AND SUITES
290 ATASCADERO RD
MORRO BAY CA
Da fuori non dice molto ma le camera sono carine..la nostra era dotata di camino al bioetanolo..e l’hotel è dotato di idromassaggio!

9/8 – Ci dirigiamo verso S. Francisco (382 mi = 6,18h) prendendo l’I-1 coast
In un punto panoramico molto conosciuto ci fermiamo a vedere gli elefanti marini..si ritrovano tutti su questa spiaggia…si vedono molto bene e da vicino…certo l’odore di pesce andato a male non è l’eau de parfum più in voga del momento ma se non si sta sotto vento si può rimanere ad ammirarli e fare loro molte foto…
Se avete modo, prima di arrivare qui comprate delle noccioline…è pieno di scoiattoli abituati all’uomo che vengono a mangiare direttamente in mano!
(questo anche nei vari parchi!!!)
Lungo la strada ci fermiamo ad una coltivazione di fragole e per 20€ compriamo una cassa…hanno un sapore unico..mai provato!!
Arriviamo a S.Francisco alle 5, ma è ora di punta e imbattendoci nella Market street facciamo coda, ci imbattiamo nei sensi unici e arriviamo in hotel alle 7..
BEST WESTERN THE HOTEL CALIFORNIA
580 GARY STREET, CIVIC CENTER
San Francisco
Hotel tipico, carino, personale disponibile e gentile
Attenzione!!! in questa città è impossibile parcheggiare per divieti, lavaggi strade, fasce orarie e giorni pari e dispari..parcheggiate sempre nei silos…costano un po’ ma evitate multe di centinaia di dollari e macchina nel deposito, come è successo a noi…

10/8 – giriamo la città in lungo e in largo…il quartiere cinese, market street..dedichiamo la mattinata allo shopping, depositiamo gli acquisti in hotel e prendiamo il famoso autobus su rotaia che porta in cima alla collina di San Francisco.
6 $ a tratta, noi lo prendiamo dal capolinea in market strett..dopo una breve coda di 15 min…arriviamo fino al capolinea in cima alla collina, scendiamo dall’altra parte, verso i moli a piedi….c’è un gran vento freddo, nonostante sia agosto…cosi non riusciamo molto a girare, una rapida visita e poi ci rintaniamo da Starbukcs…le nostre doppie felpe più maglia in cotone non sono sufficienti nella baia!!!!
Ripercorriamo l’intera salita a piedi……consiglio di farla tutta di un fiato, altrimenti non si va su più!!!!!
Facciamo tappa alla Lombard street, la strada con la maggiore pendenza al mondo, molto suggestiva, e la vista sulla baia e sulla città merita una visita anche di sera…
Continuamo a piedi fino all’hotel……vi assicuro che oltre alla distanza va considerato il discorso Sali e scendi….San Francisco è la città delle scarpe da ginnastica!

11/8 – tentiamo di visitare Alcatraz..ma non avendo prenotato l’escursione su internet, la prima data disponibile era dopo un mese… cosi giriamo un po’ per i moli, soprattutto il pier 39, stiamo un po’ in compagnia dei leoni marini, acquistiamo qualcosa nei negozietti e ci fermiamo per cena in uno dei ristoranti….la vista è fantastica..direttamente su alcatraz….almeno finchè la nebbia non ingoia ogni cosa…

12/8 – Partiamo presto direzione Yosemite park (190 mi = 3,53h). Prendiamo la HWY 580 poi HWY 205 fino a Manteca, poi I-120 fino Yosemite Park.
Sbagliamo strada..e questo ci fa perdere più di un’ora…purtroppo la california ha molte strade, la segnaletica non è abbondante e magari capitano anche lavori con deviazioni…basta un attimo e ti accorgi di aver sbagliato solo dopo 50 km!..e devi tornare indietro per di più!
Comunque arriviamo al parco, entriamo e con l’auto percorriamo la strada principale che lo attraversa…..passiamo a 3000 mt di altezza!!
Intorno a noi muri di pini e tundra…che si aprono improvvisamente su laghi da cartolina…fino ad arrivare ad una specie di collina di roccia levigata, grigia e senza la minima vegetazione..che da su una vallata da montagna..
Usciti del parco prendiamo la I-395 fino a Bishop.
Hotel: RAMADA LIMITED BISHOP HOTEL
155 EAST ELM STREET
ELM STREET & HWY 395
BISHOP
Questo paesino è costituito da una sola via piena di motel e ristoranti…in alta stagione è meglio prenotare..perchè nel raggio di 1 ora di auto non c’è nulla..e se come abbiamo fatto noi, capitate verso le 7.30 di sera, c’è l’assalto dei turisti senza prenotazione…
Come in tutti i tipici paesini americani di passaggio non c’è nulla di più e si mangia presto…massimo alle 9..poi la cucina chiude!
Attenzione..se arrivate alla sera avvisate l’hotel..noi siamo arrivati alle 8 e avevano dato via la camera!! avevamo solo prenotato..ma abbiamo dovuto trovarne un altro libero e non era facile dato l’assalto dei turisti..e ovviamente abbiamo pagato molto di più del previsto.

13/8 – dopo una piccola colazione fugace partiamo in auto alla volta della Death valley (145mi=2,51h), prendiamo la I-395 fino ad Olancha, poi entriamo nella US-190. Attraversiamo la valle in direzione Las Vegas, ci fermiamo nei vari open view e poi proseguiamo verso la città del gioco.
Anche perché più di 10 min fuori dall’auto è impossibile stare…il termometro segna 120°F ovvero 48°C!! e credetemi si sentono tutti…
E’ fondamentale avere acqua da bere, magari acqua e Sali….un cappellino…e acqua per il radiatore…
Decidiamo di dormire nella dowtown di Las Vegas..la vecchia città dei film anni 70….ci fermiamo solo una notte..e abbiamo spettacoli per strada, casino, hotel…lasceremo il meglio della strip (bisogna spostarsi in auto) per la prossima visita.
Hotel : GOLDEN NUGGET HOTEL
129 East Fremont Street
Las Vegas, NV 89101, Stati Uniti
(702) 385-7111

14/8 – ci dirigiamo verso lo Zion Park (166 mi= 3,16h) prendendo la I-15, poi US-9.
Arriviamo al parco puntuali..lasciamo l’auto, prendiamo Il bus e scegliamo uno dei percorsi a pedi…ci occuperà circa 3 ore..ma merita …
Soggiorniamo fuori dal parco, a circa 40 minuti di auto..il classico incrocio in mezzo al nulla super fornito! motel, ristorante, souvenirs, distributore…e campo da golf..
Hotel:
BEST WESTERN EAST ZION THUNDERBIRD LODGE
JUNCTION SR9& US-89 EAST ZION
MOUNT CAMEL, UT

15/8 –sveglia alle 8, ricca colazione e di nuovo in auto verso il Bryce Canyon (117 mi =3h) prendendo la I-89, poi US-12.
Anche oggi, come tutti gli altri gg di tour, pranziamo con panini assemblati da forniture di supermercato….biscotti, bibite e frullati per completare…l’unico problema negli Usa sono i formati…a noi sarebbero durati 20 gg avendo un minifrigo in auto!
Visitiamo tutti gli open view e ci fermiamo a quello principale per intraprendere uno dei percorsi a piedi…scegliamo il navajo loop..3 ore di camminata nel cuore del canion..in mezzo a strette gole rosse…da rimanere senza fiato..stupendo!!!!

Dormiamo in un paesino (sempre il solito due case e una capra) appena fuori dal parco…in questo caso non c’è neanche la lunga strada di motel e ristoranti…2 piccoli hotel neanche molto belli e un ristorante…
In compenso riusciamo a cenare in uno dei tavoli esterni vista montagne…con il tramonto che avanza…
Hotel: AMERICAS BEST VALUE INN AND SUITES
199 NORTH MAIN STREET HWY 12
TROPIC UT

16/8 – Sapendo che ci aspetta una giornata in auto, ci svegliamo alle 7.30, veloce colazione con pancakes e via verso la Monument Valley (278 mi = 5,16 h). Prendiamo la US-12, poi US-89 fino a Page (deviazione Kanab), poi US-98. A li la I-163 direzione Monument Valley.
La Monument Valley è percorsa da una sola strada…c’è la possbilità di fermarsi nei vari villaggi sui lati e fare tour a cavallo o altre attività..noi non sapendo a che ora saremmo arrivati non avevamo preventivamente prenotato nulla..
Inoltre il freddo e il vento di San Francisco mi hanno lasciato una bella tonsillite…fortunatamente avevo medicinali necessari, ma dovevano fare il loro corso…cosi non essendo molto in forma abbiamo preferito dirigerci direttamente all’hotel..
Ci limitiamo a fare tantissime fotografie e continuamo fino in fondo poiché avevamo l’hotel alla fine della valle..
Hotel: HAT ROCK INN
HWY 163
MEXICAN HAT UT 84531

Qui c’è meno del solito…all’hotel..ci dicono esserci un ristorante a 2 min a piedi…lo scorgiamo solo dopo diversi avanti e indietro..non era molto visibile..
molto alla buona, ma molto caratteristico!….una griglia gigante e basculante e tavoli all’aparto..il caldo è soffocante anche alle 7 di sera…ma non è previsto mangiare all’interno…
I piatti sono costituiti da hamburger fagioli e insalata o le solite bisteccone con patate…
Il classico rancio dei cowboy insomma!!
Manigamo e ci fermiamo a guardare il tramonto sul terrazzino dell’hotel…massimo intrattenimento previsto..

17/8 – Ci alziamo verso le 8 e ci dirigiamo verso il Grand Canyon South Rim (195 mi = 3,44 h). Prendiamo la US-163 poi US-160 fino a Cameron, poi US-64 fino al parco.
Arriviamo nel primo pomeriggio…e decidiamo di visitare I punti overview con l’auto…foto di rito e sosta ad ammirare il paesaggio, l’immensità e quello che ci trasmette..
Usciamo dal parco per dormire..(il biglietto permette di entrare ed uscire liberamente per 7gg)..anche in questo caso, dato che è l’unico paese fuori dal parco per km..meglio prenotarlo…
Hotel: HOLIDAY INN EXPRESS
GRAND CANYON VILLAGE SOUTH
HWY 64 South
GRAN CANYON AZ
Ceniamo in uno di questi ristoranti e andiamo a dormire presto..purtroppo l’intrattenimento è un po’ carente…

18/8 –rientriamo nel parco del Grand Canyon e decidiamo di fare il percorso dei punti più in alto.
Si può fare a piedi o con l’autobus del parco..noi lo abbiamo percorso a piedi…durata di 3 ore..pranzo con panino al volo nell’ultimo punto di sosta (c’era un mini bar) poi siamo tornati alla base (in autobus questa volta!)
Abbiamo preso l’auto e siamo partiti in direzione Flagstaff (79 mi = 1,35h). Continuiamo sulla US-64, poi I-180.
Abbiamo prenotato da casa il RADISSON WOOLANDS HOTEL
1175 W ROUTE 66
FLAGSTAFF AZ
Molto bello davvero per soli 75$ a camera!
Abbiamo lasciato i bagagli e abbiamo girato il centro della cittadina (l’hotel è a 5 min d’auto dal centro storico)…
La città è molto carina..ed è l’unica un po’ grande da cui passa la vecchia route 66!
Per chi ama il messicano abbiamo cenato in una tipica tabierna….divinamente!!!!proprio nel centro storico, una via non propriamente turistica..

19/8 – dopo la colazione in un tipico locale anni 50 ci dirigiamo verso Tucson (253mi= 4,24h). I-17 direzione Phoenix, poi I-10.
Decidiamo per un giro nel Saguaro National park..parco la cui vegetazione è costituita principalmente da cactus.
Il giro è breve in auto..circa 50 min..poi si possono fare piccoli giri a piedi..ma il pericolo di vipere e serpenti ci ha fatto desistere dopo un giretto di 20 miniuti…

Siamo arrivati presto in hotel…anche questo molto carino a soli 70 $ a suite a notte.
Ci hanno offerto l’aperitivo e abbiamo poltrito un paio d’ore in piscina..per poi cambiarci e dirigerci verso il grande centro commerciale e fare shopping…qui abbiamo cenato in uno dei bar-steakchouse.
Hotel: EMBASSY SUITES TUCSON – WILLIAM CENTER
5335 E BROADWAY BLVD
TUCSON AZ
In Arizona non si vedono molti italiani…quindi sarete visti come divinità che vengono dal paradiso!!!

20/8 – ci mettiamo in auto decisi a visitare Tombstone (70,6 mi = 1,21h prendi I-10, deviazione a Benson per US-80.)
E’ una cittadina a 20 km dal confine con il Messico…ancora nello stile western…gli abitanti si vestono come a fine 800..qui è avvenuta la famosa sfida all’Ok Coral.
Giriamo per la via centrale, visitiamo negozietti e pranziamo con hamburger nel saloon della città!
Alle 14 assistiamo allo spettacolo (costa 10 dollari..ovviamente meglio farlo se si comprende bene l’inglese..) in cui ripresentano la sfida e verso le 16 ci mettiamo in macchina e partiamo alla volta di Phoenix.
(184mi = 3,09h). US 90 e I-10
Hotel: EMBASSY SUITES PHOENIX – BILTMORE
2630 E CAMELBACK RD
PHOENIX AZ
L’hotel è fantastico! per la Modica cifra di 70$ a notte abbiamo la suite, la hall prensenta un vero giardino botamico con tanto di laghetto, ponticelli, piscina esterna ed essendoci 35 gradi alle 11 di sera…il bagno ci sta decisamente bene!
Questo hotel si trova nella zona “in” della città…Superando il parcheggio a piedi si arriva ad un centro commerciale decisamente di alto livello dove si possono trovare ristoranti, bar, oltre alle grandi firme…
Noi abbiamo cenato al giapponese..uno dei migliori mai mangiati..e spendendo molto meno rispetto all’Italia!!!

21/8 – Partiamo alla volta di Las Vegas (287 mi= 5,17h). Prendiamo la US-60, poi US-93, I- 40, poi US-93.
Arriviamo alle 4.30…il traffico della strip è sempre frenetico a quell’ora…questa volta dormiano al Paris quindi a metà altezza….dopo 40 min di coda scarichiamo finalmente i bagagli….sono gli ultimi gg purtroppo…e li dedichiamo a shopping relax e divertimento!
Hotel: PARIS HOTEL
3645 Las Vegas Boulevard South
Las Vegas, NV 89109-4307, Stati Uniti
(702) 946-7000

22/8 – Passiamo la mattinata in piscina….è molto bella..la piscina è al secondo piano, proprio sopra il casinò…un po’ suggestivo dato che stai a mollo ai piedi della tour eiffel….
Il caldo è incredibile…passiamo la maggior parte del tempo in acqua!
Il pomeriggio lo dedichiamo a un tour di alcuni hotel…Cesar Palace con annesso shopping…il centro commerciale è interamente all’interno, chiuso in questo contesto romano..tra statue e fontane…il cielo (ovviamente finto..è il soffitto) cambia colore a secondo dell’ora del giorno che interpreta…cosi il turista non riesce a rendersi conto di quanto tempo ci sta passando.
E in effetti riusciamo a starci 3 ore passate tra foto, shopping e qualche sfizio alimentare!
La sera passegiamo lungo la strip, osservando i vari personaggi che entrano ed escono dai casinò….c’è davvero di tutto.
Ogni tanto ammettiamo di buttarci in qualche hotel per un giro interno..per rinfrescarci un attimo…siamo in mezzo al deserto..anche alla sera è dura resistere…il caldo è soffocante..

23/8 – ci concediamo sempre il relax in piscina al mattino e il pomeriggio lo dedichiamo al giro degli hotel…Venetian, Mirage, Luxor, Bellagio…
Per mangiare a Las Vegas sono ottimi i buffet…al Parigi con 27$ dollari mangi fino a scoppiare, al Flaminio invece ne bastano 20..Bene o male ogni hotel ha il suo buffet…però anche i ristoranti non sono male..
Per una cena molto carina consiglio il ristorante del parigi, quello a sx dell’ingresso principale…si può mangiare fuori con vista fontane del Bellagio!

24/8 – Volo per Milano ore 8 am scalo a New York.
25/8 ARRIVO A MILANO MXP ALLE ORE 8,00 AM

Una cosa importante da tenere in considerazione è di avere sempre con sè una ferpa, un giubbino…negli Stati Uniti, ogni luogo pubblico ha l’aria condizionata fortissima..la tengono molto bassa…decisamente anomalo per noi…quindi servirà coprirsi ogni volta si entra in un negozio, bar o ristorante.
Ricordatevi che si mangia presto….salvo nelle grandi metropoli, per il resto la cena è servita dalle 6,30 alle 8,30 max 9.
Gli americani sono molto gentili con i turisti, sono disponibili..non esistate a chiedere in caso di necessità.
Salvo la California (dove nonostante il mese di agosto faceva un gran freddo!!!), in Utha, Arizona e Nevada, le temperature sono altissime….necessario un cappellino, acqua sempre a disposizione…e quando vi danno l’auto al noleggio informatevi che non abbia i pneumatici ricoperti perché scoppierebbero per il caldo e che nell’assicurazione sia compresa assistenza e carro attrezzi.
Ricordate che negli Stati Uniti il prezzo degli hotel è a camera..se siete un gruppo di 4 o una famiglia, potete tranquillamente prendere una sola camera con 2 queen bed e pagare cifre veramente basse!
Verificate sempre le altitudini..se andate in periodi diversi da giugno-luglio –agosto alcuni parchi sono chiusi per neve o semplicemente non è detto che un paesaggio brullo è ad una quota bassa…ho assistito a nevicate ad aprile nella Monument Valley e nel Grand Canyon.
A San Francisco ci sono molti barboni per srada anche nei quartieri a ridosso della market street…non son pericolosi, non danno fastidio, chiedono solo la solita elemosina…certo la grande quantità spaventa ed è sempre meglio evitare vie con poco passaggio dopo il tramonto.
Portatevi ogni medicinale può servirvi…negli states si posso vendere solo medicinali da banco nei supermercati..ogni altra cosa è vietata a meno che non ve la dia il medico del pronto soccorso…quindi meglio portarne di più che in meno…
Fate anche l’assicurazione medica prima di partire..dovesse succedere qualcosa una ricovero o anche solo un controllo al pronto soccorso può costarvi anche 4000$!
Potete farla via internt su Chartis….60€ a persona e ha un’ottima copertura.
Questo è un viaggio fattibile in 2 persone…senza nessun problema o rischio…l’unica cosa è che sono molte le serate passate nei piccoli paesini che dopo la cena presto non offrono molte attività per la serata..e se si è compagnia è sicuramente più piacevole passare la serata.

Pin It
Tags:

Ci sono 1 commenti su “Usa e Far West

Lascia un commento

Commenta con Facebook