Alla scoperta della Riviera del Conero

[LEFT][LEFT]Sabato 8 Settembre 2012:ok:[/LEFT]
[/LEFT]
Attraversiamo mezza Italia dalla Liguria alle Marche, 6 ore di macchina per scoprire una regione ancora sconosciuta per noi!:-)

Dopo aver letto entusiastiche recensioni decidiamo dove fare la nostra settimana di vacanza, scegliamo un residence per avere più libertà, e troviamo Il Casale di Giulia, a Sirolo, un bellissimo casale con giardino tutto intorno, piscina con idromassaggio vicino al campo di golf, quindi immerso nel verde, ma a 3 kilometri dal mare, molto curato l’arredamento e deliziosa l’ospitalità!:smiles:

Nel pomeriggio andiamo a scoprire Sirolo, un bel paesino medioevale tra il verde del Conero e il blu dell’Adriatico, giriamo per le stradine e arriviamo alla piazza da dove scattiamo bellissime foto dal belvedere da dove lo sguardo spazia fino all’orizzonte del mare che più azzurro non si può!

Ci concediamo un ottimo aperitivo a buffet al Bar Centrale mentre osserviamo il passeggio.

A cena al Ristorante Vittoria, dove si arriva scendendo una strada piuttosto ripida che arriva alla spiaggia Urbani, una cena in terrazza con bellissimo panorama e scopriamo i mòscioli, ossia le cozze selvatiche…. le cozze più buone che abbiamo mai mangiato!:yummy:

[LEFT][LEFT]Domenica 9 settembre[/LEFT]
[/LEFT]
Partiamo per Urbino, la città delle Università! Bello girare tra le mura della città fortificata, tra i suoi giardini ben curati, tra i monumenti a Raffaello e a papa Clemente XI, il Duomo del XV secolo con la sua facciata di pietra bianca e dove praticamente si trova tutto il paese per la S.Messa!

Urbino ha ben 7 porte e mura medioevali e romane e la fortezza Albornoz, non riusciamo a visitare l’Orto botanico per l’orario, dentro leggiamo che ci sono circa 2300 tipi di piante italiane ed estere!

Pranziamo all’Osteria Gula, in Corso Garibaldi, sotto un bell’ombrellone che ci ripara dal sole cocente!!!

[LEFT][LEFT]Lunedì 10 Settembre[/LEFT]
[/LEFT]
Andiamo a scoprire le spiagge di Numana che da anni vengono premiate con la Bandiera Blu europea, ce n’è per tutti i gusti, dalle spiagge selvagge e nascoste alle ampie spiagge di ghiaia attrezzate con stabilimenti, il lungomare arriva fino a Marcelli, piccolo borgo marinaro.

Proseguiamo fino a Porto Recanati, paragonato ad un salotto affacciato sul mare, il suo ampio lungomare è completamente chiuso al traffico e si respira aria di vacanza!! Belle passeggiate a piedi e in bici!

Nella piazza centrale sorge il castello medioevale Svevo dove all’interno si trova l’arena intitolata al tenore Beniamino Gigli nato qui.

Torniamo a Numana, nella sua parte alta, da dove si apre un ampio belvedere affacciato sul mare, da dove si spazia su tutta la costa della Riviera del Conero!!! Bellissima veduta!

Ci fermiamo all’Angolo delle Delizie, un piccolo negozietto che vende le specialità del luogo: salumi e formaggi e dove si possono gustare taglieri e vini su tavolini davanti al negozio! La sera bisogna prenotare per trovare posto!

La sera cena alla Taverna, nella piazzetta di Sirolo! Stavolta una bella tagliata!!! Ma preferisco i pesci!!!!:no:

[LEFT][LEFT]Martedì 11 settembre[/LEFT]
[/LEFT]
Oggi, per il mio compleanno giornata speciale dedicata al mare! :wink:Dal porto di Numana prendiamo un battello che ci porta alla Spiaggia delle 2 sorelle, una caletta di sabbia e ciottoli bianchi da dove si arriva solo via mare! Alle spalle il Monte Conero e davanti 2 faraglioni di arena bianca che danno il nome alla spiaggetta selvaggia e deliziosa!

L’acqua è trasparente e calda, faccio un bagno lungo 1 ora insieme a tanti pesciolini che mi tengono compagnia! Il tempo di asciugarci al sole che picchia forte, e si torna indietro!

Pranzo al beach ristorante 30 Nodi, con il miglior fritto di pesce e verdurine che abbia mangiato, leggero e friabile, si scioglie in bocca!!!:yummy:

Dopo un meritato riposo al Casale di Giulia, una nuotatina in piscina prima di prepararci per cena!

All’Osteria Sara bisogna prenotare almeno 2 giorni prima per poter cenare in uno dei 2 turni che fanno! Questo per dire quanto è quotato questo posto! Antipasti caldi: baccalà mantecato, cozze all’olio, vongole e lumaconi di mare, risotto ai frutti di mare e per finire un ottimo sorbetto al limone!!! Degna conclusione di una bella giornata!:cattivo:

[LEFT][LEFT]Mercoledì 12 settembre[/LEFT]
[/LEFT]
Oggi decidiamo di visitare il Parco Regionale Naturale del Conero! Il Monte Conero alto 572 metri è a picco sul mare e attraverso i suoi 18 sentieri si possono vedere scorci panoramici unici per la loro bellezza! Scegliamo un itinerario poco impegnativo….che si rivela mooolto impegnativo per via dei viottoli scoscesi e del caldo che ci taglia le gambe!:deluso:

Arriviamo comunque a vedere bellissimi scorci e a vedere tanti cespugli di corbezzolo, da cui prende il nome il monte! La risalita è faticosa….ma l’ultimo pezzo in mezzo ad un bellissimo bosco ombreggiato ci rimette in sesto!

Torniamo a valle, anzi al mare di Portonovo, un antico villaggio di pescatori, anche qui le spiagge sono lunghe distese di ciottoli bianchi che danno all’acqua una magnifica trasparenza! Costeggiamo il Fortino Napoleonico e ammiriamo i kitesurf che volano sul mare! Pensavamo di mangiare dal Clandestino dove lo chef Moreno Cedroni ha ideato il sushi all’italiana, invece apre solo per l’aperitivo della sera!

Ci fermiamo per una spaghettata di mare al Ristorante Il Molo, e torniamo a casa belli cotti!!!!:fuori:

[LEFT][LEFT]Giovedì 13 Settembre[/LEFT]
[/LEFT]
Stanotte ha iniziato a piovere e visto che la temperatura è decisamente scesa, decidiamo di andare a Fabriano.

Bella cittadina elegante, nella piazza centrale il Palazzo del Podestà, tipicamente medioevale in pietra bianca, sotto l’arco un affresco con una strana ruota della fortuna mossa da una figura femminile.

Al Museo della Carta e della filigrana acquisto alcuni fogli di carta fatta a mano per acquarelli, altri 3 album di diversi formati nella cartoleria di Fabriano, ho la scorta per parecchi lavori!!

Torniamo a Sirolo e andiamo a pranzo al ristorante Da Silvio, per arrivarci una strada terribilmente scoscesa con curve strettissime…ma vale davvero la pena! In assoluto il posto dove abbiamo mangiato meglio, partendo dal presupposto che abbiamo sempre mangiato bene, qui è superlativo! Una padellata di frutti di mare squisita con cozze (quelle sempre!) vongole, cicale, calamari e non so che altro! Poi Sergio ha preso le tagliatelle fatte a mano con pesci vari e io invece pasta diversa (cioè di diversi formati) con ceci e calamari. Per finire mousse al limone con frutti di bosco! Non vi posso descrivere la bontà di questo pranzo….ma immaginatelo!:yummy:

Tornando indietro mi sono fatta lasciare da mio marito all’inizio della strada che porta al Casale, avevo bisogno di camminare e quella stradina in mezzo ai campi era l’ideale da fare oggi che non c’era il sole a picco! Infatti mi ha fatto benissimo!!!

La sera un thè e basta!!!!!

[LEFT][LEFT]Venerdì 14 settembre[/LEFT]
[/LEFT]
Oggi ha piovuto tutto il giorno….quindi Centri Commerciali a gogò!!!! Ci vogliono anche quelli…Sergio non era proprio felice, ma non si poteva fare altro, abbiamo provato ad andare a Osimo….ma ci siamo bagnati ben bene e quindi abbiamo rinunciato!

La sera siamo tornati all’osteria Da Rosa per finire la vacanza in bellezza, non c’erano i mòscioli perché col mare grosso dicono che non sono buonissime, quindi il cuoco ha preferito sostituirle con le lumachine di mare, un’altra delizia!!!

E così è finita la nostra settimana, domani si torna a casa è stato bello scoprire una regione mai visitata, bellissimi i posti, ottima la cucina e molto, molto cordiale la gente, è una vacanza che mi sento di consigliare a chi ama la natura in tutte le sue espressioni e il relax!

Non la consiglierei però nel mese di agosto, dicono che sia molto affollata!:ciao:

Pin It
Tags:

Ci sono 6 commenti su “Alla scoperta della Riviera del Conero

  1. Davvero bella la zona del Conero :ok: il mare ha un bellissimo colore…non sembra neppure lo stesso Adriatico di Rimini e Cesenatico!!!!:rofl: ma è tutta questione di fondale :wink:
    e grazie per le info sui ristoranti….servono sempre!!!

  2. …bel diario….da buon marchigiano posso dirti che hai visitato il meglio della nostra regione…ma anche quella parte più turistica..
    del mare sotto il conero è poco dire splendido…è una meraviglia….dal conero verso nord ci sono le classiche spiagge…tipo quelle romagnole….e l’entroterra nasconde centinaia di tesori…luoghi…dove perdersi con la fantasia…..e gustare i nostri piatti…

  3. Bel racconto!
    Alle “due sorelle”si arriva anche via terra passando per il”passo del lupo”,sentiero molto impegnativo con funi d’acciaio e strapiombi.
    La prossima volta che venite in zona fate un salto a Genga precisamente alle”Grotte di Frasassi”!.
    Confermo che ad Agosto è quasi proibitivo andarci a meno che non si metta in conto di arrivare in spiaggia alle 8 di mattina!

Lascia un commento

Commenta con Facebook