Istria, amore a prima vista

Già, il titolo dice tutto… in Istria ci vai una volta e te ne innamori per sempre! Dire che è BELLISSIMA, non rende l’ idea, solo chi ci è stato può realmente capire quello che sto dicendo, ma voglio provare a farvi innamorare, o magari più semplicemente far venire voglia anche a voi di scoprire questa regione del nord della Croazia.
Decidiamo per il viaggio in macchina Casale Monferrato – Porec, 590 Km con i soliti 3 compagni di viaggio…
Optiamo per una vacanza all’ insegna del mare, relax e tanto tanto divertimento; come abitazione scegliamo APARTMENTS “ANA” POREC (http://free-pu.htnet.hr/luco/index_i.htm), graziosa villa con 9 appartamenti a circa 800 metri dal mare situato a POREC in JADRANSKA ULICA 5, 11 giorni tutto compreso circa 650 euro in 4 (160 euro circa a persona).

MARTEDI’ 7 AGOSTO – LA PARTENZA

Finalmente il giorno della partenza tanto atteso è arrivato, dopo aver passato circa 30 minuti per cercare di far star tutti i bagagli, partiamo con una macchina caricata all’inverosimile! Sono le 19 ed entriamo belli allegri e felici in autostrada. Dopo varie pause per cenare e far rifornimento, arriviamo al confine italo sloveno senza troppo traffico. Da qui abbandoniamo l’autostrada per non pagare il bollino/vignetta, e iniziamo la strada normale che scorre via veloce e ci porta dopo circa mezz’ora al confine croato, controllo documenti dei doganieri e EVVIVA siamo in Croazia!!! La stanchezza si fa sentire, così accostiamo la macchina in una piazzola di sosta (piena zeppa di macchine e camper) e dormiamo fino all’alba.

MERCOLEDI’ 8 AGOSTO – L’ ARRIVO IN CROAZIA

Primo risveglio in terra croata, sono solamente le 7 del mattino e il primo pensiero che ci arriva in testa è: COLAZIOOOOOONE! Decidiamo così di approdare a UMAG, carinissima città in riva al mare, dove data l’ora le uniche anime in giro sono gli allestitori del mercato nella piazza centrale! Approdando in una panetteria ci sfamiamo con alcuni dolcetti locali e un cappuccino a dir poco penoso… Approfittiamo della tranquillità per gironzolare per il centro storico (lungo si e no 100 metri) e per fare qualche foto in riva al mare. Decidiamo così di risalire in macchina e avviarci verso NOVIGRAD, a circa 12 Km di distanza; lasciata la macchina in un parcheggio a pagamento in riva al molo ci addentriamo nel centro storico. Le case sono in tipico stile istriano, di pietra chiara all’ esterno, con porte e finestre coloratissime e piene di fiori appesi. Scegliamo per pranzo un ristorantino in centro con vista mare, e iniziamo così la prima mangiata di frittura di pesce… Le porzioni veramente abbondanti, ma sinceramente abbiamo mangiato di meglio, nostra grande sorpresa il prezzo, frittura di pesce e birra circa 7 euro… Ottimo direi!!! Con la pancia piena e dopo un piacevole viaggio di 15 km su e giù per il paesaggio collinare arriviamo finalmente a destinazione, ci attende all’appartamento Lucano, il simpatico padrone di casa che parla un’italiano con accento veneto, ci mostra l’appartamento ed è addirittura più bello di come era in foto: 60 mq, 2 camere da letto, soggiorno/cucina, bagno e una terrazza coperta di circa 20 mq!!! Dopo un sonnellino decidiamo di andare alla scoperta di Porec, centro storico bellissimo, viuzze caratteristiche di una cittadina istriano e un mare da favola. Aperitivo, cena in terrazza e serata al lungo mare completano la serata.

GIOVEDI’ 9 AGOSTO -LANTERNA BEACH RESORT

Bene, inizia questa mattina la nostra vita da spiaggia, ma una serie di nuvoloni neri che precedono un temporale smorzano subito i nostri animi da spiaggia; non demoralizzati, per trascorrere una mattinata divertente, ci dirigiamo verso MOTODROM POREC (http://istra-kart.arta.hr/), struttura a 5 km nord dal centro che comprende pista kart, pista cross kart, noleggio quad, campo paint ball, giri a cavallo ed escursioni in bigfoot; scegliamo per un giro con i kart, dove ne viene fuori un gradevole gran premio con circa 15 sconosciuti turisti olandesi. L’ora di pranzo si avvicina e sorpresa delle sorprese sbuca fuori un gran bel sole che dice “tutti in spiaggia”… tempo di mettersi il costume e siamo in spiaggia! Optiamo per LANTERNA BEACH RESORT, spiaggia privata gratuita di un villaggio turistico aperta anche ai non appartenenti al villaggio, già perchè in Istria tutte le spiagge sia private che comunali sono di libero accesso a tutti, si paga solamente lo sdraio se si desidera averlo, e la media del costo di una sdraio per tutto il giorno è di circa 3 euro. Purtroppo il 90% dei beach resort in Istria sono tutte su scogli o su pietrisco, ma l’acqua è cristallina e molto pulita. Dopo una bella prima tintarella, anche oggi la giornata finisce con aperitivo in terrazza e cocktail in centro città.

VENERDI’ 10 AGOSTO – PARCO NAZIONALE PLITVICA JAZERA

Questa giornata inizia prestissimo, la sveglia suona alle 5, perchè ci aspetta un bel viaggio di 4 ore e 250 km in direzione del PARCO NAZIONALE PILTVICA JAZERA (http://www.np-plitvicka-jezera.hr/it/index.php). Il viaggio è quasi tutto interamente in autostrada (costo circa 6 € a tratta), si esce a circa 40 km dal parco e da lì si continua in strade di paese che attraversano località dimenticate da Dio… Frazioni dove la gente si sposta ancora a cavallo, non ci sono antenne televisive, case ancora con i segni della guerra ormai finita da quasi 15 anni. A 6 km dall’arrivo purtroppo inizia la lunga coda per arrivare al parcheggio, e dopo circa mezz’ora passata tra una moto e un camper arriviamo a destinazione; purtroppo anche trovare da parcheggiare è un’impresa, ma dopo 15 minuti di gira e rigira, troviamo per la rotta del collo un posto, molliamo la macchina eeeee…. cavolo altra coda per la biglietteria… 30 minuti di sospiri e finalmente con il nostro bel biglietto (circa 10 €) eccoci che entriamo all’interno del parco, e lo spettacolo che si apre davanti ai nostri occhi è fantastico, tanto da valere tutta l’attesa! Il parco è tutto un susseguirsi di sentieri, passerelle in legno, cascate (ben 60 in tutto il parco), strade e acqua cristallina, le parole e le foto non rendono giustizia alla bellezza del posto! E’ anche possibile fare un giro in battello nel lago più grande, ma noi optiamo per la camminata, svariati km di percorso. Arrivate le 15 decidiamo di salire sul trenino-navetta che ci riporta all’entrata-uscita, da lì risaliamo in macchina direzione Porec, e ovviamente il sottoscritto si fa tutto il viaggio di ritorno “DA SOLO” perchè tutti dormono come ghiri!!!

SABATO 11 AGOSTO – ISOLA DI SAN NICOLA

Bellissima giornata, piena di sole, dormiamo fino a metà mattinata, reduci ancora del viaggio stancante di ieri, fuori il sole splende alto e caldissimo, ci sono 37°… e allora tutti al mare!!! Ci dirigiamo verso il piccolo porto di Porec e prendiamo con solo 3 € a/r a testa un boat taxi, che in 10 minuti ci porta all’isola di SAN NICOLA, proprio di fronte a Porec. Quest’isola presenta al suo interno un villaggio turistico, un beach resort e una grande pineta dove perdersi a passeggiare. E’ conosciuta nella zona per la sua estrema tranquillità e per il mare cristallino; purtroppo la spiaggia è affollatissima, e l’isola una volta girata tutta a piedi (in circa 20 minuti) a noi non fa impazzire, troviamo per fortuna un piccolo spazietto in riva al mare assolutamente vuoto dove piazziamo gli asciugamani e dove passiamo tutto il pomeriggio in acqua…

DOMENICA 12 AGOSTO – PULA

Ecco la prima domenica istriana, e purtroppo il tempo oggi non è clemente con noi che avevamo voglia di mare. Per non sprecare una giornata in casa a fare niente decidiamo lo stesso di partire per un giro a Pula; il viaggio è molto breve, circa un’ora, infatti dista da Porec solamente 55 Km, ma le strade molto strette che attraversano le colline istriane ci obbligano ad andare molto piano. Appena arrivati a Pula, la città ci appare subito molto bella, si trovano un po’ ovunque resti romani, infatti la città era un grande centro balneare già in età romana. Non perdiamo tempo alla ricerca delle spiagge, in quanto anche se il sole era ormai arrivato, faceva abbastanza fresco, e allora ci addentriamo per le viuzze della città, molto caratteristiche, con palazzi molto vecchi, i negozietti per turisti e i ristoranti, ne fanno da padroni… Per pranzo oggi ci diamo al mc donald, si non proprio tipico della zona, ma era il più vicino alla nostra postazione, mentre un fortissimo temporale ci ha presi alla sprovvista. Calmatasi la tempesta, ci avviamo a visitare l’arena romana, bellissima e in ottimo stato di conservazione, purtroppo non si poteva visitare all’interno in quanto in questo periodo si svolge un concorso canoro della città. Tempo di tornare alla macchina e ci sorprende un altro temporale, decidiamo di fare ritorno a casa. Per cena abbiamo optato per una grigliata in una delle numerose KENOBE; le kenobe, sono le locande che si trovano disseminate lungo la strada un po’ ovunque in Istria… Le loro specialità sono il maiale e l’agnello allo spiedo e il pesce e la carne alla griglia, si spende molto poco per mangiare (circa 12 € a testa) e le porzioni sono MOLTO abbondanti!

LUNEDI’ 13 AGOSTO – LAGUNA BEACH RESORT

La settimana fortunatamente inizia bene, sole e caldo già dalle prime ore della giornata, ne approfittiamo subito per seguire il consiglio di alcuni ragazzi, e ci dirigiamo al mare al LAGUNA BACH RESORT… ci hanno assicurato un’acqua cristallina e dei fondali magnifici! Ci avviamo a piedi da casa nostra, in quanto il posto dista solamente 800 metri da noi, si accede a questa spiaggia attraversando una zona di nuova costruzione, con negozi e alberghi; troviamo subito posto per sistemarci, non è molto affollato (anche perchè sono solamente le 10), la spiaggia e molto ben attrezzata anche se è libera e comunale, si può prendere un lettino con circa 2.50 € e un ombrellone con circa 3 € per tutto il giorno, il fondo della spiaggia è di sassolini bianchi che con il sole fanno quasi male agli occhi! L’acqua e veramente magnifica, non sembra nemmeno il mare adriatico, ci infiliamo la maschera e scopriamo che anche i fondali non sono da meno, possiamo dire che è il mare più bello che abbiamo visto in Istria. Il pomeriggio scorre via molto bene tra un bagno e un riposino, per oggi di sole ne abbiamo preso abbastanza, quasi da scottarci, corriamo a casa e ci prepariamo per cena, questa sera frittura di pesce in centro paese… Il centro di Porec offre moltissimi ristorantini, e i prezzi sono sempre molto bassi, pensare che una frittura di pesce MOLTO abbondante si compra con circa 5 €… Finiamo la serata in una disco all’aperto in riva al mare chiamata LA CIOCCOLATA, frequentata da un po’ tutti i tipi di persone, molto bella ve la consiglio!

MARTEDI’ 14 AGOSTO – MINI CROCIERA ROVINJ, FIORDO DI LIM, VRSAR

Purtroppo il tanto sole di ieri ci fa svegliare un po’ tanto rossi, quindi per oggi niente mare!!! Decidiamo di prendere un pacchetto mini crociera con partenza dal porto di Porec fino a Rovinj, con passaggio per il fiordo di Lim e fermata a Vrsar.
La mini crociera si acquista direttamente al porto di Porec, da uno dei tanti botteghini delle piccole compagnie di navigazione, con circa 40 € a persona viene offerta una crociera con partenza alle ore 10 e ritorno alle ore 19 sempre a Porec compreso il pranzo servito a bordo nave a base di carne o pesce alla griglia. Partenza come fissata alle 10 deal porto di Porec, e arrivo dopo circa un’ora di navigazione a Rovinj; la piccola città, anch’essa un antico insediamento romano è molto carina, prendiamo la stradina percorribile solo a piedi che porta nella parte alta della città, dove molti pittori dipingono su tela piccoli quadri da vendere ai turisti e li appendono sui muri delle case usati come una sorta di vetrina, arrivati alla fine della stradina, vi troverete davanti alla chiesa romanica, dal cui cortile potrete ammirare una veduta sul mare mozzafiato! Alle ore 13 risaliamo in nave dove ci viene servito il pranzo e percorriamo il tratto di mare che ci porta al FIORDO DI LIM, i locali dicono che sia un pezzo di Norvegia in Istria, il tratto di mare all’interno del fiordo è percorribile solo con navi da crociera, ed è interdetto alle imbarcazioni private. A metà circa del fiordo si trova “LA GROTTA DEI PIRATI”, la leggenda racconta che in antichità i pirati locali usavano quella grotta come rifugio, verità? Leggenda? Ci piace credere sia così! Usciamo dal fiordo e ci dirigiamo verso la parte finale della crociera, VRSAR; è una piccolissima località balneare con un porto turistico, alcuni beach resort pieni all’inverosimile di turisti tedeschi e olandesi e qualche negozietto di souvenirs, consiglio appena usciti dal piccolo molo di fermarvi a mangiare un gelato nell’unica gelateria presente; di proprietà di 2 fratelli, intrattengono i turisti facendo spettacolini con il gelato e acrobazie mentre vi preparano la vostra coppa gelato formato famiglia. Ci rimbarchiamo in direzione Porec e alle 19 circa siamo in porto. Passiamo la serata al lungo mare gironzolando qua e la per le bancarelle e finiamo con un cocktail in spiaggia.

MERCOLEDI’ 15 AGOSTO – FERRAGOSTO A ZALENA LAGUNA

Ci siamo ferragosto è arrivato, e cerchiamo di vivercelo al massimo del divertimento! Ci siamo lasciati per questo giorno il beach resort ZALENA LAGUNA, che a detta del signore che guidava la barca il giorno prima, è il posto dove i ragazzi si divertono di giorno, pronti e via si parte, la località è a circa 4 Km dal centro di Porec, molto moltissimo parcheggio a disposizione dei turisti, purtroppo dal parcheggio al mare dobbiamo camminare per circa 15 minuti, ma la camminata merita la spiaggia. Un’immensa pineta circonda tutta la spiaggia di sassolini, anche qui come le altre spiagge l’ingresso è libero e si pagano solo se si utilizzano i lettini (3 € a persona), il resort è veramente grande e dispone di tutti i servizi, bar e ristoranti, gelateria, noleggio biciclette e pedalò e anche una piscina di acqua salata con vari scivoli, per la mattinata decidiamo di provare gli scivoli, e grande meraviglia, ogni ingresso costa solo 40 centesimi!!! Ma neanche il prezzo di una caramella!!! Poi la bellezza del mare ci chiama e decidiamo di fare ritorno alla spiaggia ormai molto affollato di ragazzi e ragazze… Dopo pranzo decidiamo di prendere in affitto un pedalò con scivolo, al costo di 4 € all’ora con il quale andiamo alla scoperta di alcuni isolotti di fronte alla spiaggia! Oggi si ritorna a casa non molto tardi, è ferragosto e dobbiamo preparare la grigliata! Usufruiamo del barbecue posto in giardino del nostro appartamento, e tra wurstel, cevapceci (tipiche polpettine croate), salsicce e birra, viene fuori una cena con i fiocchi. Per la serata corriamo al lungo mare dove ci sono concerti e dance in ogni locale, bancarelle di artigianato e mangiare e bere all’aperto in tutto il porto; ci aspettavamo anche i fuochi d’artificio, ma… purtroppo niente!

GIOVEDI’ 16 AGOSTO – RIJEKA

Dedichiamo questo giovedì non proprio bellissimo alla visita di Rijeka, l’italiana Fiume, ci si arriva percorrendo l’autostrada e attraversando un tunnel di circa 10 km, dista da Porec circa 110 km; arriviamo in centro città alla ricerca di un parcheggio alle 10 circa, e la confusione regna sovrana, attraversando un mercato e alcune viette, arriviamo ad un parcheggio al coperto, il quartiere dove lasciamo la macchina e in totale degrado anche se a 50 metri dal centro, ve lo sconsiglio vivamente di notte… Purtroppo la città ci appare subito un po’ in abbandono e non molto pulita, il centro storico non ci entusiasma, e a dire la verità c’è ben poco da vedere, entriamo nell’ufficio delle info turistiche e la ragazza ci consiglia di vedere la zona del porto e un grande centro commerciale con oltre 200 negozi, ma possibile che non ci sia niente in questa città??? Spendiamo tutto il resto della mattinata alla ricerca di un posto per mangiare, ma anche qui pochissima scelta, una pseudo pizzeria al taglio e via in direzione porto. Il porto è abbastanza carino, si possono vedere ogni tipo di imbarcazioni, ma a parte quello e alcuni ristoranti, non c’è niente di entusiasmante, risaliamo in macchina e ci dirigiamo verso il TOWER CENTER, grandissimo ipermercato a 2 piani costruito in cima al quartiere residenziale, forse la cosa più bella della città, almeno qui regna la pulizia per le strade! =) Delusi per la nostra visita, ritorniamo a casa, e dato che ormai è ora di cena ci fermiamo anche oggi in una kenoba dove deliziamo ancora una volta una splendida frittura di mare e ottima birra.

VENERDI’ 17 AGOSTO – NOVIGRAD CASTANIA

Purtroppo ultimo giorno di mare, scegliamo la spiaggia di Mareda a Novigrad, circa 10 km a nord di Porec, dal parcheggio alla spiaggia anche qui si deve camminare molto, circa 25 minuti, purtroppo la spiaggia è composta solamente da porfido o da cemento direttamente sulla banchina, un po’ triste effettivamente, ma riusciamo a trovare un piccolissimo spazietto tra pineta e mare dove mettere gli asciugamani. Tutto attorno è molto bello, immersi nella pineta trovano spazio bar e camping, e il panorama che si può ammirare dalla banchina è meraviglioso, peccato peccato per le bandiere rosse causa mare mosso che ci impediscono di stare in acqua… ci abbiamo provato, ma era veramente troppo mosso! Con l’arrivo delle nuvole decidiamo di ritornare alla macchina e festeggiare nel migliore dei modi la nostra splendida vacanza ormai giunta al termine! Aperitivo, cena e locali per tutto il resto della giornata.

SABATO 18 AGOSTO – IL RIENTRO A CASA

In piedi molto presto per preparare le valigie, decidiamo di fare una deviazione prima di rientrare a casa, visita alle grotte di Postumia (http://www.postojnska-jama.eu/it/) in Slovenia. Decidiamo di macinare tutti i 120 km che ci separano dalle grotte in strada normale, anche per vedere un po’ di paesaggi sloveni, e dopo circa 2 ore di tornanti di montagna arriviamo a destinazione. Il parcheggio è immenso quasi da perdersi, ma molto disponibile, il percorso per l’entrata alle grotte è piacevole, creato tra un torrente e un immenso giardino, l’entrata alle grotte è a pagamento (23.50 a testa), ma ne vale veramente la pena! Vi consiglio di mettervi una felpa per entrare, all’interno delle grotte la temperatura è di 8 gradi tutto l’ anno! Nel caso ne siate sprovvisti all’ingresso vi noleggiano per 3 € un cappotto termico… La visita inizia salendo in un trenino all’interno della grotta, vi porterà per 3 km all’interno di essa fino al ritrovo con la guida a 300 metri sotto la vetta della montagna. Purtroppo all’interno non è possibile fare fotografie, riusciamo a strapparne qualcuna senza flash, ma purtroppo sono molto scure e non si vede niente! Il giro guidato dura all’incirca un’ora, e all’uscita la strada che ci accompagna al parcheggio è un susseguirsi di negozi di souvenirs e ristorantini dove noi possiamo fortunatamente acquistare un libro con la storia e le foto delle grotte, molto bello da vedere all’ingresso di un ristorante, è esposto un antenato di un’auto pompa dei pompieri ancora totalmente originale. Per chi fosse interessato, è possibile l’acquisto di un biglietto comulativo che permette anche l’ingresso ad altre attrazioni della zona come il castello e la grotta delle farfalle! Cosa che noi abbiamo saltato per mancanza di tempo…
Ora le vacanze sono veramente finite, risaliamo in autostrada e giungiamo verso sera a casa.

AL PROSSIMO VIAGGIO!!!

Pin It
Tags:

Ci sono 7 commenti su “Istria, amore a prima vista

  1. Ciao Tosso, ho letto il tuo diario di viaggio perchè le prossime ferie di agosto le dedicheremo appunto ad un giretto tra slovenia e croazia, le tue informazioni ( soprattutto quelle di carattere enogastronomiche) sono state molto utili.

Lascia un commento

Commenta con Facebook