Sharm: evviva lo snorkeling!

Questa è la nostra seconda volta in Egitto, la prima a Sharm, finalmente si ritorna al mare…

Domenica 27 Maggio
Partiti da Bergamo, siamo atterrati a Sharm verso le 22, tra il ritiro dei bagagli, la coda interminabile all’aeroporto x il visto, il check-in in albergo e la consegna delle camere (altrettanto lunga), finalmente verso mezzanotte riusciamo a riposarci un pò. :wait:

Lunedì 28 Maggio
Oggi giornata dedicata all’esplorazione dell’albergo (Hilton Waterfalls) e delle spiaggette adiacenti… dico esplorazione perché la struttura è veramente grande, addirittura per andare dalla piscina alla sala ristorante, c’è una funicolare!
Appena scesi in una delle tre mini-spiaggette riservate ai clienti dell’hotel, ci viene subito incontro un ragazzo dello staff, che con la scusa di volerci fare delle foto, tocca e sfiora a destra e a manca… lasciamo perdere (purtroppo una situazione analoga mi era capitata anche quando abbiamo fatto la crociera sul Nilo. Ragazze fate attenzione…).
Lasciando da parte questa “non molto simpatica” esperienza, continuiamo a girare fin quando non scendiamo nella spiaggetta più grande e facciamo un po’ di snorkeling, purtroppo il ponteggio che serve a salvaguardare i coralli è inagibile, si può comunque fare il bagno ma stando attenti a non rovinare quello che si ha sotto i piedi…
Beh l’esperienza è stata più che positiva, mai visti così tanti pesci colorati e vicini a me (quasi potevo toccarli)! E con la macchina digitale subacquea sono riuscita a fare delle foto ricordo stupende. :photo:
La sera optiamo per una “gita” organizzata dall’albergo, ci hanno portato a vedere la città vecchia di Sharm con la moschea, la chiesa ortodossa e il casinò più grande del Sinai (a proposito di Sinai, lo sapevate che in realtà Sharm, essendo nella penisola del Sinai, fa parte dell’Asia? Quando ce l’ha detto la guida sono rimasta a bocca aperta per la sorpresa).

Martedì 29 Maggio
Oggi è la giornata più calda di tutta la settimana, il vento è letteralmente bollente e facciamo la nostra prima escursione con l’agenzia Be Happy (hanno un posto fisso dentro l’albergo e i prezzi sono veramente vantaggiosi).
Si parte in un pulmino piccolissimo per un massimo di 6 persone (il nostro gruppo è composto da me e Gabry e da 4 russi, ovviamente ci si parlava in inglese, l’accompagnatore invece parlava entrambe le lingue), la prima tappa è il Canyon Colorato, una spaccatura in mezzo al deserto con colori e sensazioni molto suggestivi… Siccome bisogna scendere ed arrampicarsi sulle rocce, portatevi scarpe da ginnastica comode (non come me che avevo i sandali… :notok:), alla fine del giro, ci aspettava una famiglia di beduini che ci ha offerto una tazzina di thè alla menta bollente, abbiamo accettato per non offenderli ma, come ci si potrebbe immaginare, vivevano in una realtà dove la concezione di pulizia non era contemplata, non ispiravano molta fiducia ma alla fine il thè si è rivelato buonissimo.
La seconda tappa è il Blue Hole, letteralmente il buco blu, chiamato così perché il mare scende subito in picchiata ad 80 metri di profondità (stranamente non ho avuto paura ma non ho voluto rischiare molto spostandomi al largo).
Dopo pranzo, facciamo una passeggiata sui dromedari con vista mare, io adoro questi animali, sono troppo simpatici!!!!
La sera andiamo a Soho (una specie di Naama Bay ma di gran lunga più elegante) accompagnati invece da un pullmino dell’albergo.

Mercoledì 30 Maggio
Oggi giornata di riposo in albergo, la sera però decidiamo di farci un giro in autonomia a Naama Bay, un incubo… ogni due secondi c’era chi ti chiedeva di entrare nel suo negozio (se entri ti tengono “in ostaggio” quasi mezz’ora per spiegarti come fanno i profumi, venderti papiri, insomma di tutto e di più), chi ti chiedeva di fare le escursioni con loro, chi ti proponeva un taxi, chi ti invitava ad entrare nel suo locale… Questa avrei voluto veramente cancellarla dalla vacanza, insopportabile, uno va lì per rillassarsi e divertirsi e loro ti fanno innervosire! :x:x

Giovedì 31 Maggio
Oggi è il mio compleanno… che bello passarlo in vacanza! Oggi altra giornata di escursione sempre con l’agenzia Be Happy, questa volta però si parte con un pullmino un po’ più grande. Attraversiamo la porta di Allah e ci dirigiamo verso il parco marino di Ras Mohamed (raggiungibile anche via mare), dopodichè ci fermiamo a vedere le mangrovie e la spaccatura provocata dal terremoto e ci facciamo un bel bagno nel Lago Magico (chiamato anche lago salato, quindi privo di pesci, o lago dai mille colori). Al nostro ritorno in hotel… sorpresa… hanno visto la data del mio compleanno e mi hanno lasciato una torta in camera… troppo carini! La sera siamo andati in discoteca al Pacha a Naama Bay, musica ottima!

Venerdì 1° Giugno
Giornata relax in albergo dopo la notte brava in discoteca!

Sabato 2 Giugno
Nel pomeriggio, sempre grazie all’agenzia Be Happy, abbiamo fatto l’escursione nel deserto con i quad al tramonto, un’esperienza da ripetere, ci siamo divertiti tantissimo! Tutti imbacuccati con sciarpe e occhiali da sole per evitare la sabbia!
La sera invece abbiamo fatto un giro a piedi fuori dall’albergo, praticamente a distanza di circa 400m c’erano dei localini dove fumare narghilè in compagnia dei ragazzi conosciuti in albergo. Qui fortunatamente non sono stati invadenti come a Naama Bay…

Domenica 3 Giugno
Oggi è il giorno della partenza, anche questa bella esperienza è giunta al termine!

Pin It
Tags:

Ci sono 4 commenti su “Sharm: evviva lo snorkeling!

  1. Discoteca a parte, vacanza molto simile a quella mia a Sharm di qualche anno fa…
    Il the dai beduini dopo il canyon colorato… sì beh, non sarà il grand hotel, ma io ho chiesto anche il bis… il loro the alla menta è troppo buono!:(:oops:

Lascia un commento

Commenta con Facebook