Alla scoperta delle bellezze di Maiorca

E’ arrivata l’estateeeeeeeeeeee!
Quest’anno ad Agosto si parte in compagnia di amici alla volta delle Isole Baleari, più precisamente a Maiorca, vicina ed economica… eh già perché nella settimana di ferragosto, volo+hotel mezza pensione (Hotel Condemar)+ noleggio dell’auto per una settimana+ parcheggio in aeroporto a Bergamo, abbiamo speso solamente 520€ a testa… non ci credevamo neanche noi! :yeah:

Domenica 12 Agosto
Atterriamo a Maiorca intorno alle h 15, impostiamo il navigatore e ci dirigiamo verso l’albergo che si trova più o meno ad un’ora di distanza dalla città di Palma, sulla costa est, esattamente all’interno del parco naturale di Mondragò, qui inizia la nostra avventura. Eh già, avventura perché alla fine della fiera ci abbiamo impiegato un’altra oretta solo per trovare l’albergo visto che non c’era neanche un’indicazione…
L’albergo si trova a 100m di distanza dalla spiaggia di Cala Mondragò, lì nei dintorni non c’è nulla visto che si trova nel bel mezzo di un parco naturale, quindi la macchina per noi è stata indispensabile!
Quando siamo arrivati, ora che abbiamo sistemato le valigie e abbiamo fatto un giretto per vedere la spiaggia, era già ora di cena.
Dopo cena siamo riusciti solamente ad andare a Porto Petro, a 15 minuti in macchina da noi, abbiamo bevuto la prima sangria e presi i primi pensierini x amici e parenti.

Lunedì 13 Agosto
Mattinata tranquilla nella spiaggia adiacente all’albergo, qui (così come in quasi tutte quelle di Maiorca) fanno una cosa molto simpatica: vendono la frutta direttamente in spiaggia. Praticamente arrivano con un carrettino pieno di frutta, scegli quella che vuoi tra anguria, ananas o cocco, e loro con 3 o 4€ ti tagliano una bella fetta! :cool:
Dopo pranzo invece andiamo nella spiaggia più bella in assoluto tra quelle che abbiamo visto: Calò Des Moro, che si trova più o meno ad una mezz’oretta di distanza da noi. La vista dall’alto è mozzafiato, il mare ha delle sfumature di colori incredibile, passa dall’azzurro chiarissimo, quasi bianco, al celeste e al blu profondo, insomma uno spettacolo :photo:. Per arrivare alla spiaggia bisogna fare una specie di percorso ad ostacoli tra le rocce, che con zaini ecc non è il massimo, inutile dire che ne vale veramente la pena. Nota dolente della spiaggia è che è troppo piccola e stretta, c’era tanta di quella gente che si faceva fatica a passare tra un asciugamano ed un altro. Comunque per poche ore non ci si fa neanche caso! A 200 m da questa spiaggia ce n’è un’altra chiamata Cala S’Almunia che ha la particolarità di avere un cratere naturale scavato nella roccia nel quale farsi i tuffi, purtroppo non ci siamo riusciti a tuffarci :nonono:.
Di sera dopo cena abbiamo deciso di farci la sfacchinata fino a Palma per girare tra localini vari e abbiamo fatto con 50€ diviso 4, un giro in carrozza tra le bellezze artistiche della città!

Martedì 14 Agosto
Questa mattina siamo andati nella spiaggia di Es Trenc, una spiaggia lunghissima, stile Rimini, ma pulitissima e bellissima. Peccato per il parcheggio salatissimo a 6€/giorno. Da qui abbiamo deciso di spostarci per pranzare, ci siamo fermati nel primo ristorante che ci ispirava sulla strada… beh la nostra ispirazione ci ha portato fortuna, abbiamo mangiato una paella di pesce indimenticabile :yummy:! Ah, se passate di là, il ristorante si chiama Cas Busso, troppo carina la veranda con il tetto di aghi di pino…
Dopo pranzo siamo andati a Cala Pi che dalle foto sulle cartoline sembrava bellissima, invece ci ha deluso in quanto l’acqua non era per niente limpida :notok:. Comunque siamo rimasti in spiaggia a giocare a beach volley senza rete, troppo divertente!
Dopo cena abbiamo scoperto un paesino nuovo, Cala D’Or, è strapieno di locali e ristoranti. Qui in parecchi locali hanno i pappagalli come attrazione turistica. Sono bellissimi e simpaticissimi da vedere però ho paura che non vengano trattati a dovere… Non li ho mai visti volare quindi probabilmente gli hanno tarpato le ali. Spero di sbagliarmi. :realsad:

Mercoledì 15 Agosto
Oggi è ferragosto, al mattino siamo andati alle grotte del drago (Cuevas del Drach). Queste grotte sono stupende perché al loro interno hanno uno dei laghi sotterranei più grandi d’europa o addirittura del mondo. Ad un certo punto della visita si arriva in uno spiazzo dove ti fanno sedere, spengono le luci e inizia lo spettacolo… Dal buio completo compaiono delle barchette illuminate dove al di sopra di esse dei musicisti suonano musica classica. Per i più sensibili come me, la commozione è automatica! Assolutamente imperdibili! :clap:
La sera dopo aver visto gli imperdibili e immancabili fuochi d’artificio, siamo andati al Farah’s una discoteca nei dintorni.

Giovedì 16 Agosto
Oggi giornata dedicata al relax nella spiaggia dell’albergo vista la serata in discoteca…

Venerdì 17 Agosto
In mattinata siamo andati nella spiaggia di Cala Esmeralda (molto carina come tutte le altre d’altronde) e il pomeriggio siamo tornati nell’indimenticabile Calò Des Moro. Tornati dalla spiaggia, scopriamo che vicino all’albergo c’è un ranch e decidiamo di tornare il giorno dopo per fare un giro a cavallo.
Stasera discooooo!!! Stavolta si va al Tito’s a Palma, una delle disco più famose dell’isola. La particolarità di questa disco è che si trova su tre piani e per arrivarci bisogna prendere un’ascensore fatto completamente a vetrata dal quale si può godere della vista del porto illuminato. :-D

Sabato 18 Agosto
Visto che siamo tornati alle 7 del mattino dopo la discoteca, abbiamo dormito profondamente fino all’ora di pranzo. Nel pomeriggio, come previsto, siamo andati a cavallo al Rancho Jaume dove con 15€ abbiamo fatto 1h a cavallo (rigorosamente per principianti). Che belli i cavalli!!!!!! :Bello:

Domenica 19 Agosto
Oggi è l’ultimo giorno e decidiamo di fare una visita più approfondita della città di Palma. Cominciamo per cui dal Castello del Belvedere che purtroppo non siamo riusciti a visitare internamente perché essendo Domenica era chiuso al pubblico. Continuiamo con la Cattedrale di Palma, ci siamo affacciati all’interno solo per pochi minuti perché stavano facendo la messa. Dopodiché siamo andati a visitare i Bagni Arabi. L’ingresso costa 2€, non c’è granché da vedere, è un edificio molto piccolo ma di certo molto particolare, formato da colonne e una cupola con delle aperture per far passare la luce.
L’ultima brevissima tappa è quella al Trenino di Soller, un treno in legno molto particolare, donato dalla città di San Francisco che attraversa l’isola. Purtroppo non avevamo tempo per farci qualche bel giretto perché il nostro volo era di là a poche ore.

Se avessi la possibilità di tornare a Maiorca, ci sarebbero comunque moltissimi altri posti da vedere!!! :rofl:

Pin It
Tags:

Ci sono 5 commenti su “Alla scoperta delle bellezze di Maiorca

  1. Ciao, ho letto la tua esperienza di viaggio e hai fatto una bellissima descrizione del posto. Anche io come te vorrei trascorrere le vacanze estive lì, una settimana precisamente. Con i miei amici però abbiamo deciso di evitare di affittare macchine o motorini visto che siamo parecchi e poi non tutti sanno guidare il motorino, da come mi è sembrato di capire però ti sei spostata molto tra spiagge e locali, vado al dunque e ti chiedo: è impossibile trovare tutto a portata di mano? Casa/albergo e divertimento? Grazie mille.

Lascia un commento

Commenta con Facebook