La mia prima crociera: Magie d’Oriente

Quella che da sempre è stata considerata “una vacanza da ricchi” e ormai diventata una vacanza a portata di tutti…o quasi…
Rimane pero’ speciale e diverso il fascino che questo gigante dei mari emana; la sua maestosità, la bellezza e la sontuosità degli arredi, il fascino e la classe delle divise degli ufficiali e la cortesia del personale che si prende cura di te….. una vacanza itinerante che mixa comfort, atmosfera, divertimento, lusso, buon cibo e possibilità di vedere più posti in un tempo relativamente breve.
Sia per noi che per la nave è la prima Crociera…La Costa Favolosa è appena stata varata!!!!!Si parte!!!!!!:bye:

Prima discesa a Katakolon/Olimpia (Grecia), la citta’ che diede i natali alle Olimpiadi.
Piccolo paesino dove si respira aria di Grecia, il bianco e l’azzurro sono predominanti, una strada principale ricca di bancarelle (è giorno di mercato) e locali molto ben curati e trendy. Un trenino rosso, per poco meno di 3 euro, ti porta a fare un giro panoramico e a vedere una spiaggia molto carina, poi ti riporta giù vicino al porto…da dove si ammira il gigante galleggiante pronto a riaccoglierci e continuare il viaggio.

Smirne (Turchia)
Izmir è la terza più grande città della Turchia con i suoi oltre 3 milioni di abitanti. Famosa per il suo porto, uno dei più importanti per il commercio e per l’esportazione di prodotti locali. Ma in mezzo ai grattacieli e ai palazzi in cemento affiorano le testimonianze dell’antico passato, raccolto e conservato nel Nuovo Museo Archeologico di Izmir. Dopo il tuffo nel passato e d’obbligo il giro nelle vie commerciali, ricche di negozi e ristoranti (e di turisti!!!) e la degustazione del famoso caffè turco e dell’altrettanto famoso dolce turco…la “baklava”.

La bellissima ISTANBUL (Turchia)
Affascinante, particolare, magica, cosmopolita, antica & moderna, lussuosa e povera….di tutto e di più….
Mini crociera lungo lo stretto del Bosforo con un panorama unico al mondo! Ci si trova in mezzo a due continenti, Europa e Asia, collegate da un magnifico e maestoso ponte che simboleggia l’unione delle due culture. E’ un’atmosfera magica che ti porta a girare continuamente il capo a destra e sinistra perché diversissimo è il paesaggio Europeo da quello Asiatico (anche se alcune case Turche, poste sulla riva, sono molto moderne! Direi quasi alla “Miami style”!!!!!).
Passaggio davanti a quella che fu la stazione di arrivo dell’Orient Express!
E che dire della Moschea Blu? Bellissima e imponente, visibile dal nostro pulmann durante gli spostamenti, sembra quasi essere la guardiana di Istanbul. Ci mettiamo in fila ordinatamente perché, per entrare, dobbiamo coprirci e quindi ci vengono dati teli e scialli per coprirci (data la temperatura siamo tutti molto poco vestiti!). Ovviamente bisogna togliersi le scarpe!!!!…ricordatevi i calzini!!!!!!
Tappa successiva al “Gran Bazar”, mercato coperto di un fascino unico! Attenzione a non perdervi….sembra tutto uguale ma basta prendere una direzione sbagliate e potresti ritrovarvi da tutt’altra parte. Mai visto tanto oro e pietre…ed ovviamente tante imitazioni di firme italiane.
Ultima tappa al mercato delle spezie, profumi, colori, atmosfera….turisti!

Ultima tappa Dubrovnik
Fascino storico – vitalita moderna.Si scende dalla nave in rada perché il porto è troppo piccolo per ospitare i giganti dei mari, e già questa discesa è di per se esaltante. Si entra in paese da una porta (uno degli ingressi della città fortificata) e si percorre la via principale contornata da negozi. Una scalinata ripida e sfiancante, ma che val la pena di fare, ti porta sul muro di cinta della città fortezza …il panorama è mozzafiato!
Ci sono ottimi ristoranti di pesce a prezzi veramente molto bassi rispetto ai nostri standard.

Rientro al porto di partenza…..la bellissima VENEZIA
Entriamo in porto, Venezia scorre sotto di noi che la salutiamo dal ponte più alto della nave e ne respiriamo il fascino e la ricchezza. Da questo privilegiato punto di osservazione Venezia sembra ancora più bella e romantica!

Mio consiglio….da provare almeno una volta nella vita!

Pin It
Tags:

Lascia un commento

Commenta con Facebook