Cuba fai da te….prima di internet…

Voglia di raccontare il nostro prima viaggio “fai da te” a Cuba, senza l’aiuto di
internet, forse non potrà servire per organizzarne uno adesso, ma può servire
per capire che se c’è la voglia di avventura, lo spirito di adattamento e la
consapevolezza che non è il luogo in cui si và a dover adattarsi a te, ma te a
doverti adattare al luogo in cui vai…tutto è possibile e può uscirne fuori un
viaggio indimenticabile!
Non che ancora non esistesse internet, si parla di 11 anni fa….ma erano solo pochi
fortunati ad avere un pc a casa…e le connessioni veloci come ora…io ero una di
quelle che non aveva niente di tutto questo…..
Presa dalla voglia di esplorare Cuba…pochi soldi in tasca…ho cominciato
parecchi mesi prima a chiedere alle agenzie di viaggio…niente da fare, prezzi
astronomici, anche perchè il periodo era Agosto, e se anche a Cuba non è la
migliore stagione, dall’Italia, partono tutti in quel mese..quindi…ce se ne
approfitta un pò….ma non mi sono data per vinta, nel frattempo,mentre ne
parlavo con amici, alcuni si sono aggiunti a questa avventura, mia nipote, e una
coppia di amici…quindi ora la ricerca non era più solo per me e mio marito…
Ho comprato una guida “Lonely planet”…all’epoca il migliore strumento di
ricerca…(anche ora non è da meno) e ho cominciato a reperire informazioni,
ho trovato i nomi delle compagnie aeree che volavano sull’Havana, ho scoperto
che si poteva dormire nelle “case particular”..e che (per lo meno all’epoca) si
doveva per forza avere la prenotazione in un hotel per almeno 3 notti….
Dopo aver reperito tutte le notizie possibili, ho cominciato un giro di telefonate
infinite, alle compagnie aeree….alle agenzie per informarmi sui voli ecc, finchè
non ho trovato un’agenzia che poteva prenotarmi dei voli, poi ho cercato un
“aparthotel” a Varadero per gli ultimi 3 giorni (obbligatorio)….
Poche settimane prima di partire, mia sorella si è aggiunta al nostro viaggio, ma
non c’era più posto sul nostro aereo, quindi doveva prenderne uno che partiva
poco prima, da sola….maiiii….allora abbiamo chiesto anche un nostro amico di
aggiungersi a noi…e così è partita la nostra avventura a Cuba…in 7 persone!

Sono riuscita tramite telefono e fax, a contattare una casa particular trovata sulla
guida per il notro arrivo all’HAvana, con il trasporto effettuato direttamente dal
proprietario….unica cosa, che non avevamo affatto la conferma e la certezza che
ci avremmo trovato qualcuno ad attenderci,ma siamo stati fortunati.
Aveva una bella casa ne quartiere Vedado a L’Havana, ci ha accolto con
gentilezza e cortesia e la mattina dopo ci ha aiutato a trovare una macchina a
noleggio, i primi 3 giorni all’HAvana, ci ha consigliati e aiutati molto,a volte la sera ci aspettava sulla veranda per offrirci un bicchiere di rum e una fetta di “cocomero”….una persona fantastica..e alla nostra partenza da lì, non vi nego che quasi scendeva la lacrimuccia…

598998_599434563417698_474041884_nPartiti dall’Havana ci siamo diretti a Vinales, con cartina alla mano…e le

“stupende” strade di Cuba…un’avventura!!!..Vinales, stupendo paesino…uno dei
più carini, secondo me, piccoli localini in cui si ballava in 10 mq…..contadini e
pastori…e paesaggio stupendo, così come la casa che abbiamo trovato,
bellissima villetta,anzi 2, perchè la signora della casa trovata, ci ha aiutato a
trovarne un’altra, dato che lei poteva ospitare solo 4 persone,confermo che oltre
a dormire, offrivano una mega colazione e volendo su richiesta anche la cena!
Da Vinales, abbiamo esplarato tutta la zona circostante, non stò a descrivervi
tutto, cosa già fatta da tanti altri viaggiatori,
Siamo poi andati a Cianfuegos, da Cianfuegos a Trinidad…meraviglia delle
meraviglie….sempre fortunati a trovare da dormire in case carinissime con
gente meravigliosa!
Dopo Trinidad siamo tornati a L’Havana e quindi a Varadero, dove avevamo già
l’alloggio prenotato…..bhè….mai sbaglio più grande….Varadero…dopo aver
girato Cuba nelle case….non ha niente di Cubano….grande delusione, e se devo
dire la mia, anche il mare….ne abbiamo visto di più bello in giro.
Dopo 16 giorni in giro, è arrivato il momento di salutare questa stupenda isola,
con la promessa di tornarci…cosa ancora non fatta….e devo dire che oggi, ogni
tanto “spulcio” su internet per vedere prezzi e altro…ma l’adrenalina provata nel
fare tutto da sola come allora…non c’è..è tutto molto facile e immediato….senza
l’ansia provata da me..dopo aver inviato un fax….attendere giorni e giorni per
avere risposta….o le telefonate fatte con il foglietto scritto in spagnolo per farmi
capire…
Siamo tornati tutti felici e contenti, anche la combriccola che mi ha seguito,
fidandosi del mio istinto….mio marito Gino,Mara, Caterina, Maurizio,
Simonetta,Franco …e che ringrazio per la fiducia che mi hanno dato…
Prometto (Mara e Caterina)….lo RIFAREMO!!!

 

Pin It

Lascia un commento

Commenta con Facebook