Cuba zaino in spalla….alcuni consigli pratici

Un saluto caloroso a tutti. Volevo raccontare il viaggio che io e la mia migliore amica abbiamo intrapreso a Cuba. Due settimane, zaino in spalla, tanta curiosità ed energia. Questo non sarà un racconto dettagliato delle nostre avventure e/o disavventure, non credo possano cambiarvi la vita. Piuttosto, vorrei sottolineare cosa ha reso questa vacanza piacevole ma soprattutto a cosa fare attenzione per poter vivere il vostro viaggio futuro al meglio.

Il bello e buono:
– sicurezza
– città e campagna molto pulite, tranne in alcuni quartieri della periferia di havana
– non si paga più la tassa di uscita dal paese (erano 25 cuc) e dopo il 17 dicembre 2014 vi timbrano entrata e uscita sul passaporto
– gelati locali: buonissimi e molto economici 3 pesos a pallina, anche se la scelta dei gusti si limita a 2-3.

– centinaia di murales della revolucion, che, socialismo e fidel
– le spiaggie
– tanta musica e tanta arte
– gente molto cordiale e disponibile

Fare attenzione a:
– ci sono due monete: pesos (moneda nacional) e cuc (moneta per turisti). i pesos servono per pagare ai ristoranti locali, nei piccoli bar (caffè 1 peso, succo 2 pesos), trasporti locali quali camion, guagua (bus), carros particulares e motociclette-taxi, bagno (1 peso). i cuc si usano per i bus di viazul, tour, ristoranti per turisti, negozi di souvenir e altro, per le bevande in lattina e bottiglia (acqua 0.80 cuc). sia la casa de cambio sia in casas particulares convertono da cuc a pesos, fate attenzione al cambio e vedrete il risparmio!
– trasporti locali: carros particulares fanno sia da taxi per un posto specifico (trattare il prezzo) sia seguono una stessa rotta e chiedono 10 pesos indipendentemente dalla lunghezza (attenzione perchè ai turisti chiedono 1 cuc). la guagua è il bus per locali e costa in genere 0.50 peso per tratta.
– ci sono due autobus per lunghe tratte: viazul e astro. la prima è solo per turisti, o quasi, e si paga in cuc. ricordatevi di portarvi qualcosa di pesante perchè fa freddo. chiedete sempre il biglietto perchè vi possono dire che non avete pagato e non accettate di pagare per l’etichetta che mettono sul bagaglio, è gratuita da viazul. spesso hanno orari assurdi per farvi perdere le coincidenze con altri autobus e pagare il pernottamento. anche se pagate, non avete un posto garantito perchè può capitare la vettura piena e vi danno un posto anche senza posto per le gambe (è successo per un viaggio notturno di 11 ore). se prendete il biglietto prima, dovete comunque presentarvi prima per fare il checkin e mettervi in fila perchè non vi assegnano un posto. la seconda è esclusiva per i cubani, con un  costo irrisorio, e non c’è modo che vi facciano salire perchè è illegale (dicono, a volte lo fanno però).
– taxi: di solito vi ferma uno per chiedervi se avete bisogno del taxi. spesso è un tizio che prende delle commissioni se porta clienti al conducente, quindi il prezzo  sarà sempre più alto. contrattate direttamente col guidatore, e chiedete A LUI ATTENTAMENTE se include il ritorno.
– case private: spesso per strada vi fermano e propongono una stanza in una casa particular. a volte sono gli stessi proprietari, ma spesso sono amici che si prendono delle commissioni. trattate sempre ed andate a suonare la porta direttamente.
– stazioni degli autobus: quelle di viazul sono sempre situate a 3-4 km dal centro città mentre quelle di astro sono al centro. attenzione con le mappe.
– acqua potabile: raramente si trova la bottiglia grande, poco disponibile anche quelle piccole, fatevi una scorta.
– comunicazioni: connessione internet costosissima (da 2.50 a 5 cuc per 30 min) e si trova solo in pochissimi hotel della città. chiamate fuori da cuba solo con una scheda telefonica acquistabile negli uffici postali. chiamate ricevute sul telefonino o effettuate con la scheda: in entrambi i casi 5 cuc/minuto. si sta bene senza internet ma in caso di urgenze (come abbiamo avuto noi) è stato disastroso e snervante. non provate a chiamare dagli hotel, perderete solo tempo se non avete una stanza.
assicurazione medica: in molti forum c’era scritto che è obbligatoria. sincermente mai nessuno ce l’ha chiesta, nemmeno in ambasciata cubana a roma per il visto. fa sempre bene averla visto che non è un paese molto evoluto da questo punto di vista ma che sia obbligatoria lascerei un punto di domanda. spesso i voli di Cubana Aviacion subiscono ritardi quindi se intendete comprare un’assicurazione, magari includete anche quella viaggio.
– tour: non abbiamo mai partecipato ai tour di Infotur o Cubanatur quindi non abbiamo molte info in merito. un paio di volte ci siamo, però, recate all’ufficio e devo dire che non sono stati per nulla convincenti. propongono tour senza dare troppi dettagli e non hanno molte attività. inoltre non sanno gli orari del viazul. rivolgetevi direttamente in stazione quando arrivate per le tappe successive.
– cavalcate: chiedono fino a 40 cuc/persona per un giro a cavallo tra le piantagioni di tabacco nella zona di vinales. anche il noleggio bici può essere particolarmente costoso.
– ristoranti: si dividono in locali e turistici. in quelli con moneta nacional si paga un piatto completo da 25 a 45 pesos (1-2 cuc), in quelli turistici da 5-6 a 15 cuc. spesso trovate panini per strada: sono buoni ma verificate che siano “freschi”. spesso le proprietarie delle case private si offrono di cucinare, strabuono ma pagherete di 5 ai 7 cuc a persona.
– smog assurdo
– file infinite all’ufficio postale (chi si vuole lamentare di quelli italiani?)

Da vedere assolutamente:
– Castillo de la Valle, Malecon e Punta Gorda di Cienfuegos
– Parco Marti, Teatro Terry e Boulevard di Cienfuegos
– tutta Havana, a piedi tra i quartieri del Vedado e Havana Vieja
– plaza de la revolucion, locale Floridita in Havana Vieja per un daiquiri, vista notturna dal forte di Havana (si arriva con la guagua)
– complejo monumental Ernesto Che Guevara a Santa Clara, monumento al tren blindado e giro al Parque Vidal (totale 4 orette scarse)
– tutta Santiago, cattedrale, musei, parchi, zona porto, Castillo del Morro
– Vinales, la cueva del indio, il murales de la prehistoria e mirador de los Jazmines, piantagioni di tabacco. (anche Las Terrazzas merita dicono ma collegamenti scarsi da Havana)
– Trinidad di giorno, vista dalla collina, chiesa della Santissima Trinidad (aperta solo poche ore), casa de la Musica e de la Trova, casa la Canchanchara, playa Ancòn
– e molto altro ma non siamo riuscite a fare tutto :)

Da non-vedere(secondo noi):
– Jardin Botanico di Cienfuegos
– canionazo, evento che si svolge tutte le sere alle 9 pm al forte
– Trinidad di sera può essere stressante per la quantità di jineteros, presenza di molti turisti, prezzi folli e scortesia dei locali

Prezzi (mas o menos):
– volo Blupanorama Roma-Havana a/r prenotato 40 giorni prima: 730 euro
– taxi aeroporto Havana-città: 20 cuc e 25 cuc di sera. taxi città-aeroporto: anche 12 cuc con taxi ufficiale, le macchine private costano 20
– viazul: Havana-Santiago diretto 51 cuc, con le tappe intermedie pagherete di più.
– visto entrata: 22 euro in ambasciata (+25 se tramite agenzia)
– casa particular: 15 cuc (25 in Havana)
– Parco El Nicho, Cienfuegos: 40 cuc a testa per taxi a/r e vi aspetta li (totale 5 ore) + ingresso parco
– Jardin Botanico, Cienfuegos: entrata 2.5 cuc/pax + taxi 15-20 cuc a/r (totale 2.5 ore) ma il taxi si trova anche a molto meno
– Santa Clara, dalla stazione bus al centro in carrozza per 1 cuc
– Grotte di Vinales: cueva del indio: 5 pesos se sembrate cubani, 5 cuc se sembrate stranieri. l’altra grotta 5 pesos o 3 cuc
– Bus per Playa Ancòn, Trinidad: 2 cuc a/r, ma 6 giorni/7 è rotto quindi taxi pieno per 16 a/r
– tour Trinidad-Topes: 30 cuc/pax per un giorno e di pomeriggio spesso piove
– treno Trinidad-Torre Manaca Iznaca 10 cuc partenza alle 9.30 am e ritorna alle 2.30 pm (il treno locale costa meno ma parte alle 5.30 am), tour 20 cuc

Mi auguro che queste poche nozioni possano aiutarvi a passare una piacevolissima vacanza…….e mi raccomando, ricaricate la macchina fotografica!!!!!

Pin It

Ci sono 5 commenti su “Cuba zaino in spalla….alcuni consigli pratici

  1. no, non ci creato problemi. primo perchè è un paese sicuro, secondo perchè non sono cosi molesti ed insistenti. Il nostro itinerario è stato: Havana-Santa Clara-Cienfuegos-Trinidad-Santiago-Havana-Vinales-Havana.

  2. ciao
    volevo sapere se vi è capitato di prelevare con il bancomat, o se vi è capitato di pagare con il bancomat o carta di credito (ristoranti o quant’altro); oppure siete partite dall’italia con il contante necessario x tutta la vacanza ?
    In pratica, in casi estremi è possibile prelevare oppure no ?
    grazie

  3. CIao a tutti,
    io sono stato in Dicembre 2016 a Cuba.
    Mi permetto di consigliarvi questo sito: http://www.holidaycuba.net, con cui mi sono trovato molto bene e ho trovato una casa particulare con vista mare a Varadero a soli 35 CUC a notte.
    Mi sono venuti a prendere direttamente all’aeroporto fino alla casa di destionazione.
    La colazione era a parte a soli 5 cuc e molto abbondante. Consisteva in Papaya, Avocado, Anguria e Omelette. Con succo di Mango o succo mix tropicale su richiesta.
    A breve penso di andare a fare una vacanza in Costarica, voi per caso mi consigliate un hotel o un appartamento in affitto anche li?
    Grazie
    Carlo

Lascia un commento

Commenta con Facebook