Stupenda Berlino con recensione video

Ciao a tutti ragazzi, a gennaio sono stato con mia sorella a Berlino per trascorrere un fine settimana e voglio condividere con voi la mia esperienza sperando di aiutare qualcuno nella scelta di attrazioni da visitare se come noi avete il tempo contato.

ho messo anche la video recensione in due puntate, non sono un professionista quindi no me ne vogliate se sono un regista scarso :-)

Video: parte 1

Video: parte 2

e ora passiamo alla descrizione del viaggio.
Biglietti aerei acquistati a metà dicembre direttamente dal sito Ryanair al costo di 80 euro a persona, orari perfetti con partenza da Bergamo perchè è possibile partire dopo cena senza prendere permessi aggiuntivi al lavoro e per una fuga nel weekend è davvero notevole fare sabato e domenica pieni dato che anche il volo di ritorno è in tarda serata.
Hotel 4 stelle in super offerta su booking a 60 euro per notte, catena Derag.
Dall’aeroporto schonefield dopo le 23 purtroppo l’unico mezzo per arrivare in centro è il taxi perchè non esistono autobus o treni a quell’ora mentre le metro funzionano ma la prima fermata è a 5 km di distanza, per i 20 minuti di taxi spendiamo 40 euro.
Albergo stupendo, molto confortevole.
Sveglia alle 8 e si inizia il giro.
Le attrazioni sono abbastanza concentrate e in un paio di giorni si può vedere tutto senza fare maratone, il primo giorno abbiamo fatto 11,4 km tutto a piedi mentre il secondo giorni 6 km prendendo anche la metro perchè abbiamo visitato attrazioni un po’ più lontane dal centro come lo stadio e lo zoo, entriamo nello specifico:
primo giorno:
Gendarmermarkt che è una piazza con ai lati due chiese identiche distanziate da circa 100 metri l’una dall’altra, al centro troviamo la konzerthause.
Abbiamo percorso ciò che resta del muro di Berlino fino al raggiungimento del checkpoint Charlie uno dei punti più suggestivi della città anche se a conti fatti c’è ben poco da vedere, è una torretta di guardia dove al tempo della divisione delle due Germania era posto il confine tra le politiche americane e sovietiche.
Topographie des terrors è una sorta di museo dove si trovano una sorta di documenti adiacenti il muro di berlino che ricordano le angherie del periodo nero, siamo stati sfortunati perchè tante sono state rimosse non abbiamo capito se per manutenzione o definitivamente.
La tappa successiva è Postdamer Platz, una piazza non troppo grande e con nulla di attraente, è una sorta di smistamento passeggeri di autobus e metro.
Arriviamo al memoriale degli ebrei assassinati, un enorme spiazzo dove sono posti migliaia di pilastri di cemento grigio veramente squallidi e spogli, personalmente non ci è piaciuta la scelta di questa sorta di opera..
Eccoci alla porta di Brandeburgo che pullula di turisti come nulla in Berlino, adiacente alla porta si trova un parco con il palazzo di Reichstag dove abbiamo trovato una manifestazione pacifica di Siriani con cartelli scritti in tedesco e arabo e purtroppo non abbiamo capito quale fosse la motivazione della protesta, c’era un enorme dispiegamento di forze dell’ordine anche perchè la zona è anche dove risiede il palazzo della cancelleria.
Ora di pranzo ci fermiamo in un McDonald’s e poi ci incamminiamo alla volta dell’isola dei musei, un’isolotto con diverse strutture contenenti arte di ogni genere, i musei sono in ordine da nord: Bode museum, Pergamonmuseum, Museum for Islamische Kunst, Neus Museum e Altes Museum e poco più a sud si trova il duomo di Berlino, veramente molto grande e con un parchetto antistante ben tenuto.
Quasi alla fine della giornata ci troviamo in Alexanderplatz dove si trovano diversi negozi di souvenires, centri commerciali, starbucks e altri servizi di ristoro.
Piazza molto grande e anche qui ci sono diversi poliziotti in assetto antisommossa.
Nel ritorno verso l’hotel troviamo un supermercato e acquistiamo l’occorrente per la cena perchè non avevamo intenzione di uscire di nuovo dopo aver preso freddo tutto il giorno, la temperatura si è aggirata attorno ai 5 gradi.
Secondo giorno:
prendiamo la metro acquistando un biglietto giornaliero che è utilizzabile anche per gli autobus e uno di questi ci porterà in aeroporto perchè l’orario ce lo consente a differenza dell’andata in cui le corse erano terminate.
Andiamo a visitare il castello di Charlottenburg (a ovest linea 7 uscita Richard Wagner Platz), sarebbe stato bello visitarlo a primavera con i giardini in fiore….
Tappa successiva stadio olimpico dove gioca Herta Berlino, ma lo vediamo solo da fuori perchè per entrare a visitarlo costa più di quando c’è la partita e va bene tutto ma farsi rubare i soldi per un giro sugli spalti vuoti non mi sembra logico.
Quindi mangiamo sempre da fast food e andiamo allo zoo dove non entriamo perchè faremmo troppo tardi dato che nel giro di tre ore dobbiamo essere in hotel a recuperare i bagagli e sarebbero stati euro buttati, in più dobbiamo ancora vedere la colonna della vittoria passando per il parco che costeggia lo zoo e qualche animale come il rinoceronte e il dromedario si possono comunque ammirare.
Volo di ritorno tranquillo e in orario.
Ragazzi è stato bello condividere con voi questo itinerario e se volete passare a vedere chi siamo i link li trovate a inizio discussione!
ciao e alla prossima!!

Pin It

Lascia un commento

Commenta con Facebook