El Quseir-Hotel Movenpick 9-20 Agosto 2005

Anche quest’anno ho deciso di tornare al Mar Rosso per le vacanze estive, questa volta la scelta è andata verso una località che non avevo ancora visitato: El Quseir. Grazie a una buona offerta prenotata pochi giorni prima della partenza, ho scelto di soggiornare all’Hotel Movenpick, di cui avevo sentito parlare ampiamente.
L’hotel sorge dopo il paese di El Quseir, a circa 1 ora in bus dall’aeroporto di Marsa Alam.

Vi riporto di seguito le mie impressioni sul viaggio sulla struttura:
HOTEL: si estende su una superficie piuttosto vasta ed ha 250 camere, distribuite in vari blocchi di edifici a un solo piano, costruiti con la tipica pietra di colore ocra, in stile nubiano, molto caratteristico. La parte retrostante, vicino all’ingresso del villaggio e alla strada, è più nuova ed è costituita da mini palazzine a due piani, sempre nello stesso stile architettonico delle altre.
L’hotel è il + “vecchio” della zona, il primo ad essere stato costruito, nel 1996.
Le camere sono confortevoli, anche se non particolarmente spaziose, pulite e dotate di aria condizionata, phon, bagno con doccia, TV satellitare con alcuni canali italiani, cassaforte.
Intorno alle casette ci sono aiuole con piante e fiori molto curate.
Le camere sono dislocate sia vicino alla spiaggia, con vista mare, sia un po’ + distante, ma x raggiungere la spiaggia si cammina sempre meno di dieci minuti.

RISTORANTI: Il trattamento previsto è di pensione completa + bevande ai pasti (1 soft drink in bottiglietta oppure 1 bottiglia di acqua da 1,5 litri a testa), qualsiasi altra cosa (caffè, birra, vino, ecc.) è a pagamento.
Nell’hotel ci sono ben 5 ristoranti: -Orangerie, è il ristorante principale dove si fa colazione, pranzo e cena sempre a buffet. Molto spazioso, mai fatto code, aria condizionata un po’ forte in alcuni punti, sala fumatori. Menu internazionale con buon assortimento di piatti, molta cucina tipica egiziana, pasta condita al momento sempre disponibile a pranzo e la sera sempre un tipo di pasta in bianco da condirsi col sugo del giorno. Vario il buffet di antipasti e verdure, ottimi i dolci. Personale molto efficiente e cortese, pulizia molto accurata dell’ambiente e delle stoviglie.
-AL FRESCO, ristorante all’aperto, vicino alla piscina El Kasr (vicino ai blocchi camere 19-20): qui si può fare colazione, pranzare (a pagamento), oppure cenare gratuitamente con prenotazione presso l’Orangerie la mattina. Di solito fanno delle cene Barbecue con carne e pesce alla griglia e c’è sempre l’angolo pasta all’italiana. Molto carino e suggestivo, la sera c’è sempre un duo che canta fino alle 23.
-SEAGULL’S, ristorante à la carte aperto la sera: molto romantico, ideale per coppie, si cena a lume di candela sulla terrazza sopra la spiaggia, con sottofondo musicale. Si mangia pesce e anche aragosta. E’ a pagamento, ma con una franchigia di circa 105 L.E.
-POOL TERRACE, snack bar/ristorante vicino alle piscine principali. Per pranzo fanno panini e piatti alla griglia a pagamento. A cena, su prenotazione, si paga una differenza di circa 80 L.E. e si mangia all’aperto con spettacoli folkloristici dal vivo, specialità alla griglia e buffet di antipasti, verdure e dolci.
-DIVERS CLUB è il ristorante del Diving ed è sulla spiaggia. Per pranzo prepara vari panini, anche con kebab, falafel e altre specialità locali, oppure insalata o pesce/carne alla griglia. Per cena organizzano serate a tema, consigliabile quella del venerdì, 1001 Notte: cena tipica araba con spettacolo di danza del ventre (Si cena seduti a terra su cuscini e tavolini bassissimi). E’ a pagamento.
Inoltre c’è anche una capanna del pescatore, chiamata FISHERMAN’S, in fondo alla spiaggia, appena sopra il promontorio, dove una volta la settimana organizzano una cena di pesce su prenotazione e a pagamento.
Durante il giorno è possibile bere e mangiare sulla spiaggia e nei vari bar presenti nell’hotel.
Per la sera consiglio il bar Top of the Rocks, molto panoramico, sorge su una roccia sul mare. Ogni sera c’è musica dal vivo, ma molto soft, giusto come sottofondo.

SPIAGGIA: Molto ampia, di sabbia fine e chiara, ben attrezzata con lettini e ombrelloni. Vengono forniti gratuitamente i teli mare. Ci sono bagnini che controllano la spiaggia e la tengono pulita.
Esiste anche un’altra spiaggetta molto piccola con qualche ombrellone e lettini, ma è di sabbia corallina e sassolini e da lì non si può accedere in mare perchè c’è subito il reef a riva. E’ una spiaggetta relax, per chi vuole stare da solo.
MARE, REEF, DIVING: L’acqua è caldissima (mediamente 28°), ho trovato quasi tutti i giorni un po’ di alghe a riva e qualche volta qualche pezzo di cellophane portato dalla corrente, prontamente rimosso dai bagnini efficientissimi.
L’accesso in mare è molto comodo, il reef è laterale e l’area di ingresso è delimitata da boe. Non provate a mettere piede in acqua fuori dal corridoio perchè i bagnini sono attentissimi e fischieranno subito x salvaguardare la barriera e i vostri piedini.

Il fondo è sabbioso e digradante, diventa profondo dopo qualche metro.
La barriera inizia subito, ma nella zona delimitata dalle boe non è un granchè.
Per vedere qualcosa di buono conviene scendere dal pontile e andare verso sinistra, oppure entrando dalla spiaggia, nuotare verso destra, spingendosi oltre il capo.
In spiaggia ci sono sempre delle bandiere che segnalano le condizioni del mare: verde=tutto ok, mare calmo, poco vento; gialla=mare un po’ mosso, prestare attenzione; rossa=mare mosso, non uscire dalla zona delimitata. Io ho trovato in 10 gg quasi sempre bandiera gialla e una volta rossa.
Per quanto riguarda la barriera, devo dire che rispetto a quella vista allo Shams Alam quella del Movenpick è meno spettacolare: è composta quasi totalmente da coralli di fuoco e madrepore, poche gorgonie e colori non molto vari, comunque bella. I pesci non sono abbondantissimi, ma c’è una buona varietà di specie e si vedono esemplari anche di discrete dimensioni, soprattutto andando fuori sui lati, lontano dalla spiaggia. Tra gli incontri più particolari segnalo diversi pesci coccodrillo, pesci istrice molto grandi e buffissimi, barracuda, branco super numeroso di pesci unicorno, lionfish, pesci angelo imperatore. Consiglio di fare snorkeling la mattina, in quanto il pomeriggio c’era sempre parecchia sospensione e poca visibilità. Per i mattinieri, con un po’ di fortuna si possono vedere tartarughe.
Il diving è gestito da svizzeri ed è molto attrezzato e con personale super professionale. Io non faccio immersioni, ma vi posso dire con certezza che il diving è molto valido. Le immersioni si fanno sia partendo dal pontile, che con gommone.

SPORT, ESCURSIONI, COSE DA FARE, ECC.: L’hotel offre una vasta gamma di sport: squash, tiro con l’arco, bocce, beach volley, acqua gym, palestra attrezzata, equitazione, centro benessere (a pagamento), quad, mountain bike, jeep safari, cammellata.
le escursioni vengono organizzate dai vari TO e costano sempre parecchio. Si può andare a Luxor in circa 4 ore di pullman. Le altre escursioni sono via mare (es. Utopia e i 7 nervi di corallo, molto belli), oppure si va a Abu Dabbab, a El Quseir (visita della città e shopping) o nel deserto con le moto.

ANIMAZIONE nulla, a parte la musica dal vivo in alcuni ristoranti e bar.

A CHI E’ CONSIGLIATO L’HOTEL: a chi cerca il relax, il silenzio e la tranquillità, lontano dai villaggi affollati e chiassosi. A chi non è interessato all’animazione, alle coppie o ad amici che non vogliono trovare caos. Esiste anche un mini club, quindi OK per famiglie con bimbi.
La sera non c’è un granchè da fare, se non chiacchierare al chiaro di luna e guardare le innumerevoli stelle cadenti, sorseggiando un drink.
Assolutamente ideale x divers e amanti dello snorkeling.

TO e VOLI: Io ho viaggiato con Alba Tour, ma l’hotel viene venduto anche da Alpitour, Best Tours e da molti TO tedeschi e svizzeri.
All’andata volo con Eurofly, al ritorno con Windjet su Airbus 320. Viaggio OK, ma l’aereo Windjet del ritorno non aveva nemmeno le cuffie per ascoltare un po’ di musica.

A me è piaciuto per l’atmosfera rilassante e per la qualità dei servizi offerti. Personalmente mi aspettavo un reef più bello e vario, cmq merita sicuramente una visita.

Pin It
Tags:

Lascia un commento

Commenta con Facebook