Formentera fai-da-te

Formentera fai-da-te

E’ Giugno, non abbiamo in programma alcun viaggio ma un bel giorno vediamo un’offerta per il volo Forlì-Ibiza con Windjet a € 83 a/r comprese tasse…come non approfittarne!? L’offerta scade dopo pochi giorni così in fretta e furia ci mettiamo alla ricerca di un hotel su internet mandando improbabili mail in “spagnitaliano”..Alla fine troviamo posto all’Hostal Illes Pitiuses località San Ferran in pernottamento e colazione, perfetto per non avere troppi vincoli nell’arco della giornata.

26/07/2005: giorno della partenza! Tutto inizia con un piccolo “imprevisto”…la mattina sveglia ore 05.15, Oscar mi passa a prendere alle 06.00 e so già che se non sono pronta si lamenta! Quindi di fretta mi vesto, sistemo il bagaglio a mano e controllo di aver preso tutto. Stavo per chiudere la valigia visto che erano le 6.00 precise e mia mamma con tono sorpreso dice: “mha, questo orologio deve essere rimasto indietro”…poi ne guarda un altro e nota che anche quello segna le 5.00!!! ma come può essere, il mio cellulare segna le 6.00!
Spiegazione: la sera, prima di andare a dormire, avevo metto la sim nel vecchio cellulare ma non avevo fatto caso che l’ora non era aggiornata! Eh vabbè ho perso un ora di sonno ma ho avuto tutto il tempo per controllare di non aver dimenticato niente!
Arriviamo a Forlì e con piacere noto che il nostro volo è indicato alle ore 9.00 come previsto. Con circa 15/20 minuti di ritardo partiamo! Che strano, a bordo non c’è tanta gente, sarà pieno per metà! Volo perfetto! Eccoci arrivati ad Ibiza! Recuperiamo in fretta i bagagli e ci dirigiamo verso la fermata dell’autobus che con 1,25 €. ci porta a Elvissa, il porto di Ibiza dove partono i traghetti per Formentera. Ne troviamo uno che parte poco dopo e prendiamo i biglietti (linea express 35 minuti 26,00 € a/r).
A bordo ci sbaffiamo un bel panino! Poi decidiamo di andare fuori, a poppa! Arriva un onda e ci schizza tutti, ma è una bella sensazione visto che è caldo!! Nonostante lo sbattimento fortunatamente il panino ha preso la “strada” giusta! Torniamo dentro e guardandoci uno con l’altro iniziamo a ridere…abbiamo i capelli sparati in aria a causa del vento a poppa!!
Ed eccoci arrivati a Formentera!!!! Che bello, sono emozionata!! Impieghiamo una decina di minuti per trovare un taxi ma poi finalmente saliamo e ci porta all’Hostal Illes Pitiuses, un piccolo hotel a gestione familiare, distante solo 5 minuti di motorino dal centro di Es Pujols! Entriamo e notiamo che la reception è al primo piano..ma noooo, io mi sono alzata pure un’ora prima e il mio trolley pesa!!
mi arrampico sulle scale con il mio trolleyone mentre Oscar gentilmente mi spinge da dietro.. arriviamo da Cristina, la ragazza della reception, gentile e cordiale e ci consegna le chiavi della camera 206! E un’altra rampa di scale con il trolley per la mia contentezza!!! Eccoci qua nella nostra camera! È abbastanza grande, ha un balcone, l’aria condizionata e il bagno è decente! Appoggiamo i bagagli, alzo Oscar che nel frattempo si era lanciato sul letto e decidiamo di andare alla spiaggia di Es Pujols.

Ora inizia la vera vacanza!

Spiagge: sono tutte belle, con il nostro motorino le abbiamo girate tutte!
Quella che mi ha colpito di più è sicuramente quella di Illetes, a nord dell’isola, una lunga lingua di sabbia con il mare da entrambi le parti e arrivando alla fine si può scorgere l’isolotto di Espalmador! Sul materassino in quest’acqua cristallina quasi caraibica con la sabbia bianca e dei granellini rosa, si sta “in paradiso”! Dal lato opposto c’è la spiaggia di Levante (detta anche Tanga), altrettanto bella! Poi mi è piaciuta molto anche Cala Saona, nella parte est dell’isola, con i suoi bei colori vivi, il rosso delle rocce in contrasto con l’azzurro dell’acqua! Poi c’è quella in centro a Es Pujols, poi Es Calò e anche la lunga Playa de Migjorn che abbiamo visitato all’altezza di Es Cà Mari, Es Arenals, Calò d’es mort. Comunque meritano tutte quante una visita!! N.b.: attenzione alle scottature, mettete la crema perché al mare si sta fino anche alle 21.30 quando tramonta il sole quindi con tutte quelle ore di sole è facile bruciacchiarsi (come è successo a noi). In caso dappertutto vendono dei piccoli ombrelloni portatili a circa € 6,00 che sono comodi!!

Luoghi di interesse: i posti più belli e panoramici a mio parere sono La Mola, dove c’è un faro e una scogliera a strapiombo sul mare da cui c’è una vista favolosa!! Poi Cap Barbaria dove c’è un altro bel faro e da qui si ammira uno dei + bei tramonti!!
Altro bel punto paronamico è El Mirador dove c’è anche un omonimo ristorante in cui abbiamo mangiato una sera e ci siamo trovati bene! Abbiamo fatto anche un giro a San Francesc, il capoluogo dell’isola dove c’è una piazzetta con una chiesetta e ci sono diversi negozietti. Poi abbiamo visitato la zona delle saline e la zona nord dove ci sono i due laghi Estany pudent e Estany d’es peix.

Locali: per la sera ci sono diversi localini, quelli + frequentati sono il Big Sure e il Blanco per l’ora aperitivo, il Banana’s e il Blu Bar per il dopo cena e anche il Fonda Pepe. La stradina che porta al Blu/Blanco bar è totalmente priva di illuminazione e questo permette di vedere un cielo talmente stellato da emozionare!! La sera se fate un giro in centro a Es Pujols ci sono le bancarelle degli hippy con tante cosine.

Cibo: la colazione all’hostal Illes Pitiuses è a buffet e ci sono sia cose salate che dolci…di solito la nostra colazione prevedeva: cappuccino o latte o yoghurt + una brioche con nutella, poi una fetta di pane tostata con burro e marmellata, poi un toast con formaggio o prosciutto e un kiwi o un pezzo di melone, e per finire un bicchiere di succo di frutta o acqua! (il giusto per partire con la giusta carica!)
Per il pranzo abbiamo evitato i bar sulla spiaggia che non sono certo economici e prendevamo dei panini ad uno dei vari supermercati che si trovano tra Es Pujols, San Francesc o San Ferran. La sera nei vari ristoranti abbiamo mangiato bene senza spendere molto.
Quello che ho preferito è sicuramente il Fonda Pepe a San Ferran! Ci siamo andati un paio di volte a mangiare la paella che è veramente buonissima e a buon prezzo!! Che scorpacciata!! L’unico inconveniente è che c’è sempre la fila per avere il tavolo! Poi le altre sere abbiamo variato mangiando a volte in centro a Es Pujols per esempio al Maritim, al playa y sol, una volta al ristorante cinese, una volta al Mirador.

Mezzi per muoversi: secondo me il mezzo + comodo per girare l’isola è lo scooter! Noi l’abbiamo noleggiato al Moto Rent Es Pujols pagando 160 € (anziché 170) per un typhoon x 6 giorni (tutti hanno lo stesso listino e gli stessi motori (typhoon, zip) però qualcuno vi fa un po’ di sconticino!). Con il nostro motorino abbiamo girato tutta l’isola, percorrendo tutti i “percorsi verdi”, stradine non asfaltate piene di buche e sassi…Oscar si pensava di essere valentino rossi e si divertiva un sacco (a me è comparso qualche capello bianco ma vabbè)! Un consiglio: controllate bene la lancetta della benzina, sull’isola ci sono solo 2 benzinai nella zona di San Ferran/San Francesc!
La benzina non costa molto, un pieno lo facevamo con € 3,70 euro.

02/08/2005: la vacanza sta volgendo al termine!! Ci svegliamo presto e scendiamo a prendere un cappuccino e una bella brioche ancora calda (la padrona dell’hotel è stata molto gentile perché in teoria a quell’ora non davano la colazione ma visto che andavamo via presto ha fatto venire prima il barista!) Alle 7.30 un taxi ci viene a prendere in hotel per portarci alla Savina, il porto. Qui facciamo un aggiunta di €. 3,00 al prezzo pagato all’andata per il traghetto perché all’orario che interessa a noi c’è la linea Jet (25 minuti).
Anche il volo di ritorno è perfetto, solo 15/20 minuti di ritardo.
Dopo il lungo tragitto tra taxi, autobus, traghetto, aereo, treno e macchina…siamo a casa!!
Ci si prende una pizza e si scaricano le foto!! Ogni foto un bel ricordo! Che nostalgia che ho già: Formentera, con la sua natura incontaminata, le sue belle spiagge, il mare azzurro, la sabbia bianca, il cielo stellato, la paella e la sangria etc…come non amarla?!
Fai-da-te senza problemi, che soddisfazione!

Pin It
Tags:

Lascia un commento

Commenta con Facebook