Messico in libertá

Io e il mio ragazzo siamo stati sulla Riviera Maya lo scorso giugno, piú precisamente l’alloggio era a Playa del Carmen. Per chi dice che questo non é il vero Messico, é vero, non é il Messico tradizionale, é molto turistico ma ci sono dei posti favolosi da visitare, sia siti archeologici che riserve naturali. Come periodo Giugno é molto caldo e afoso, ci hanno spiegato che é cosi fino ad agosto-settembre, mentre da dicembre ad aprile-maggio é la stagione secca, quella migliore, perché fa comunque caldo ma dovrebbe esserci meno umiditá.

Noi abbiamo preferito una vacanza “autonoma”, senza affidarci ad un tour operator, ed abbiamo affittato un appartamento, che abbiamo trovato su facebook Rentas Riviera Maya, ci siamo fidati soprattutto perché non ci veniva chiesto nessun acconto. Tramite la stessa pagina abbiamo noleggiato la macchina (senza carta di credito), e abbiamo richiesto come servizio aggiuntivo solo i due trasferimenti dall’aeroporto a Playa del Carmen e viceversa.

Devo dire che ci siamo trovati molto bene, l’appartamento semplice ma pulito e centrico, ed Erika sempre disponibile per darci una mano e consigli vari. Di sera potevamo uscire e con una piacevole passeggiata raggiungere la Quinta Avenida che é la strada pedonale dove si trovano ristoranti, negozi e locali vari. Ah, vicino c’era anche un grande supermercato aperto fino a tardi, utile per noi che eravamo in giro praticamente tutto il giorno, e almeno per la colazione ci compravamo le cose per farla in casa.

Durante il nostro soggiorno abbiamo visitato ovviamente il sito di Chichen Itza (e scattato la nostra foto a una delle nuove 7 meraviglie del mondo), come dicevo siamo andati in macchina, la strada é sicura e in un paio d’ore si raggiunge la destinazione. Poi abbiamo visitato piú a sud, il sito archeologico di Cobá, che consiglio per la posizione in mezzo alla foresta e perché si puó salire sulla piramide (non fatelo se soffrite di vertigini!), e le rovine di Tulum (non abbiamo resistito e abbiamo fatto anche un tuffo nella spiaggetta sotto alle rovine). Un altro giorno siamo andati a Rio Secreto, Erika ci ha dato una mano per comprare gli ingressi, che é una sorta di parco in cui si fa un percorso di un paio d’ore in vari cenotes tutti collegati tra di loro, con una guida che vi accompagna ovviamente; un’esperienza incredibile in uno scenario fiabesco, tra stalattiti, stalagmiti e acque cristalline.

Se vi piace fare snorkeling vi consiglio di passare una giornata a Cozumel, si prende il traghetto direttamente da Playa del Carmen, e partono ogni mezz’ora circa. L’unica escursione organizzata che abbiamo comprato é stata quella alla biosfera di Siank’aan, perché ci sembrava un po’ complicato andarci da soli visto che c’é piú di un’ora di strada sterrata, é stato molto bello perché abbiamo visto delfini e tartarughe marine in mezzo al mare, e poi abbiamo fatto il bagno nelle piscine naturali, vere e proprie piscine con un’acqua cristallina, calmissima e sabbia bianchissima.

Io sinceramente ve le consiglio tutte, e c’erano anche molti altri posti che avremmo voluto vedere, ma per mancanza di tempo non ce l’abbiamo fatta.

Per mangiare c’é una scelta amplissima, si puó spendere pochissimo, mangiando tacos, panini, o molto di piú nei piú ricercati ristoranti con cucina internazionale…e se vi manca un piatto di pasta o un buon cappuccino non  mancano ovviamenti i locali italiani, noi avevamo trovato il nostro posticino vicino a casa, Pasta e Polpetta, con prezzi giusti e pasta fresca fatta a mano!

Insomma, se state pensando di andare in Messico ma siete indecisi, io vi consiglio questa meta, prenotando con un po’ di anticipo il volo (per Cancun) non é carissimo, noi abbiamo speso 700 euro andata e ritorno, ed é diretto (Blu Panorama), per la sistemazione c’é una scelta amplissima, dagli immensi Resort All Inclusive, agli alberghetti in paese, agli attrezzatissimi appartamenti. E di posti da vedere ce ne sono veramente un’infinitá!

Buone vacanze!

Pin It

Lascia un commento

Commenta con Facebook