Riviera del Conero… con cane

(Dal 8 settembre al 15 settembre 2018)

Quest’anno decidiamo per le vacanze di settembre di fare qualcosa di diverso… andando in vacanza con il nostro cane, che normalmente lasciamo a casa con mia mamma, per evitargli lo stress dell’aereo. Ma visto che la Riviera del Conero è raggiungibile tranquillamente con l’auto quest’anno Jordan sarà con noi.

Affittiamo tramite internet un trilocale con giardino a Numana alta (350 euro una settimana) e via… si parte.

Partendo da Torino, dopo circa 6 ore e 30 siamo a destinazione.

Ritiriamo le chiavi in una agenzia a Sirolo e prendiamo possesso della nostra abitazione.

Un po’ stanchi facciamo un giro per la cittadina fino al porto e ci ritiriamo per una buona notte di sonno.

9 Settembre 2018: Carichiamo Jordan, bevande e teli mare e ci dirigiamo alla spiaggia di Mezzavalle (circa 10 Km da Sirolo). Una bellissima baia, circa 1,8 Km di spiaggia libera, con un piccolo bar/ristorante, doccia e bagni. La spiaggia è completamente libera, si deve parcheggiare in prossimità di un piccolo parcheggio e cominciare una bella discesa verso il mare, circa 20 minuti con scarpe idonee, con alcuni belvedere durante la discesa, per riposarsi e per ammirare il mare che è davvero spettacolare. Fortunatamente è settembre, poca gente, il clima ottimo, il Monte Conero ad osservarci… e noi… con cane… in completo relax.

Verso le 14 risaliamo (che fatica) e dopo un veloce pranzo a casa ci dirigiamo a Castelfidardo, la cittadina famosa per le fisarmoniche.

La piazza principale della città è piazza della Repubblica dove si affacciano il palazzo comunale e la chiesa collegiata di Santo Stefano con annessa cripta. Il palazzo comunale ospita anche il museo internazionale della fisarmonica. Girovaghiamo con calma nell’assolato pomeriggio, ci fermiamo per un caffè e poi visitiamo il parco con il bellissimo monumento nazionale delle Marche, in ricordo della battaglia di Castelfidardo ad opera dello scultore veneziano Vito Pardo.

Rientrando nel tardo pomeriggio facciamo un giretto sul lungomare di Porto Recanati in attesa di un bel tramonto. Cena a base di cozze presso il Galeone a Numana Alta.

10 Settembre 2018: Mattinata in spiaggia a Mezzavalle (purtroppo con il cane siamo obbligati alla scelta della spiaggia libera) e nel pomeriggio visitiamo la bella cittadina di Sirolo.

Sirolo è elegante, ha classe, pulitissima e veramente un piccolo gioiello.

Le bellezze naturali di Sirolo si integrano mirabilmente con l’architettura decisa di impianto medievale che contraddistingue invece il centro storico. Un tempo infatti Sirolo era un vero e proprio castello fortificato e ancora oggi camminare per il centro è come intrufolarsi in un dedalo di vicoli percorribili solo a piedi tra angoli e scorci di grande impatto.

Dalla piazzetta si intravede il mare, turchese e calmo, infatti Sirolo ha le più belle spiagge del Conero.

Serata a Numana presso le Delizie Marchigiane, con un buonissimo tagliere e un bicchiere di vino.

11 Settembre 2018: Decidiamo per una spiaggia di Marcelli a Numana bassa, Crazy beach, che accetta i cani, finalmente un lettino ed un ombrellone! Settembre è davvero un bel periodo per le vacanze, poca gente, parcheggi, una spiaggia quasi in esclusiva!

Nel pomeriggio ci rechiamo a Recanati, famosa per essere la città natale di Giacomo Leopardi.

Recanati sorge sulla vetta di un colle, che sfiora i 300 metri sul livello del mare, dal quale si può ammirare uno sconfinato paesaggio che racchiude scorci di alte montagne e visioni di un infinito mare cristallino.

Visitiamo la casa di Giacomo Leopardi, la piazza del Sabato del Villaggio ed il maestoso parco Infinito.

Rientrando decidiamo di visitare Loreto, altra importante cittadina.

Loreto è famosa per essere la sede della Basilica della Santa Casa, uno dei più importanti e antichi luoghi di pellegrinaggio mariano del mondo cattolico. La città si è sviluppata intorno alla nota Basilica che ospita la celebre reliquia della “Santa Casa” di Nazareth dove, secondo la tradizione, la Vergine Maria nacque e visse e dove ricevette l’annuncio della nascita miracolosa di Gesù.

E’ davvero spettacolare. La grande piazza, i pellegrini che si recano alla Basilica, i centri di accoglienza posti a lato, e la meravigliosa facciata, rendono Loreto davvero suggestiva e quasi commovente.

Camminiamo, dopo la visita alla Chiesa, sul belvedere, c’è un tramonto bellissimo e questa visita ci ha riempito il cuore.

Cena a Numana con pesce fritto da Ricci pescato e fritto.

12 Settembre 2018: Spiaggia di Mezzavalle… totale relax. Verso sera ci incamminiamo da Numana a Sirolo attraversando il paese in una via pedonale, una bella passeggiata tra bellissime case e tranquillità. A Sirolo ceniamo alla Cambusa, con il piatto più tipico di questi luoghi: il brodetto di pesce e vino Passerina, tutto davvero ottimo.

13 Settembre 2018: Girovaghiamo per Numana, anche questa una bella cittadina della Riviera del Conero. Il centro storico si trova sulla parte denominata Numana alta, in quanto è alla sommità di una falesia a picco sul mare e si può definire quasi in continuità con l’abitato di Sirolo, mentre Numana bassa include la sottostante zona del porto turistico.

Scendiamo sulla Costarella. La Costarella è una delle vie più tipiche di Numana. Attualmente ricoperta di scalini era, fino ai primi anni del secolo scorso, una salita senza pavimentazione. Sino a poco tempo fa le abitazioni erano prevalentemente dei pescatori che quotidianamente percorrevano questa via per recarsi al porto. Visitiamo Arco di torre e acquedotto, entrambi testimonianze della dominazione romana, il Palazzo dei Vescovi, ora sede del Comune, il Santuario del Crocifisso, l’Antiquarium statale dove sono esposti i corredi delle tombe picene e romane.

Cena a casa e passeggiata al porto.

14 Settembre 2018: Spiaggia di Mezzavalle e al pomeriggio partenza per il bellissimo borgo di Offagna, nominato uno dei borghi più belli d’Italia e bandiera arancione. Una vera rivelazione per gli occhi e per il cuore.

Offagna pare essersi fermata nel tempo, ai tempi di dame e cavalieri, un borgo medioevale dominato dalla sua maestosa rocca medievale che si erge su una rupe in tufo. Visitiamo la Rocca, il bellissimo parco e ci fermiamo in un bar a parlare davanti ad un gelato con alcuni abitanti davvero ospitali ed in vena di raccontare la grande festa che si tiene nel mese di luglio.

Ci dispiace quasi andare via, il luogo è sereno, la vista a 5 stelle sulla campagna anconetana estremamente rilassante, ma è quasi sera… e attraversando vie che costeggiano vigneti, riprendiamo la strada di casa.

Cena con tagliere e passeggiata.

15 Settembre 2018: Prepariamo la valigia, consegniamo le chiavi e ripartiamo verso Torino.

In viaggio ripensiamo alla bella vacanza, ai luoghi suggestivi, ai borghi, al cibo squisito, alla gentilezza, al mare azzurro e possiamo dire a voce alta:

grazie Marche per averci accolti ovunque con il nostro Jordan.

Pin It

Lascia un commento

Commenta con Facebook