I mille colori dello Yucatan…

Dopo la Repubblica Dominicana e Cuba eccomi finalmente partire per il Messico… o meglio per Cancun… di cui vedremo solo l’aereoporto o poco piu’: mi sembra d’essere negli U.S.A!!!
Partiamo io e la mia amica Elisa in in grigio e piovoso 9 giogno: volo Lauda Air, in orario.
Arriviamo, dopo uno scalo a Citta’ del Guatemala e dopo una lentissima procedura d’entrata in Messico (meno male che il nostro e’ l’unico volo arrivato) a notte fonda siamo nel nostro piccolo hotel di Playa del Carmen: Hacienda Maria Bonita.
Come ci aspettavamo e volevamo l’hotel e’ piccolo, costruito come un tipico pueblo messicano, pieno di colori: molto comodo come posizione a 2 passi dalla 5 avenida e dalla confusione… purtroppo la prima notte avevamo sotto l’albergo una discoteca con musica orribile e assordante… poi non so se ci siamo abituate o la stanchezza del giorno aveva il sopravvento e non la sentivamo piu’!!! Se dovessi dare un consiglio o ritornare a Playa opterei per l’hotel Hacienda del Caribe non volendo spendere un patrimonio (venduto da Karambola) oppure spendendo di piu’ andrei allo Shangri-La Caribe o al Las Palapas affacciati entrambi sul mare…
In sintesi ecco il nostro viaggio che puo’ essere un’idea di massima per chi vuole alternare spiaggia e cultura, limitandosi allo stato dello Yucatan e del Quintana Roo…
VENERDI 10-06: ci ambientiamo e ci riprendiamo dal volo andando in spiaggia a Playa, al club El Tukan… subito ci colpiscono i colori della sabbia, del mare verde-azzurro e delle immense nuvole che sembrano proprio panna montata…
SABATO 11/06: escursione presa in un’agenzia che ci porta a Punta Allen e alla Riserva della Biosfera di Sian Kaa’n. Con alcune barche di pescatori si va al largo, ci si ferma a fare il bagno in delle lagune splendide in mezzo al mare… per chi c’e’ stato ricordano quelle vicino a Saona nella Rep. Dominincana… Abbiamo la fortuna di vedere a mezzo metro dalla barca delfini, tartarughe, volatili di tutti i tipi,canali di mangrovie… una natura splendente!!! Purtroppo la barriera corallina ci ha parecchio deluso: forse avevamo ancora in mente le immersioni splendide di qualche mese prima a Sharm e la delusione del paragone ha preso la meglio… ma non siamo venute in Messico per i pesci colorati e per i fondali!!! Pranzo a base di pesce appena pescato nel villaggio di Boca Pailla in totale tranquillita’ sotto le palme… Serata al famoso ristorante sulla 5 avenida “Parilla” e poi al “Dragon Bar”, il locale sulla spiaggia piu’ famoso di Playa…
DOMENICA 12-06: Dopo neanche 2 ore di sonno suona la sveglia: ci aspetta Chitchen Itza… per me una delle escursioni piu’ attese!!! Dopo circa 2 ore e mezza di minibus ci siamo… la piramide e’ ancora piu’ imponente di quanto mi aspettassi…la veduta dall’alto ripaga enormemente la fatica per la salita… non rinunciateci! Un consiglio: acquistate li souvenir, convengono molto… noi purtroppo eravamo sconvolte dal caldo (42 gradi e 80% di umidita’) e non abbiamo preso nulla….Dopo pranzo
bagno in un cenote (durante un temporale tropicale) e visita a Valladolid… carina, mi ha ricordato molto alcune cittadine di Cuba… Alla sera torniamo veramente distrutte!!
LUNEDI 13/06: giornata di relax sulla spiaggia di Playa…
MARTEDI 14/06: escursione a Coba’ e dintorni… Personalmente mi e’ piaciuta molto piu’ di Chitchen Itza… e’ immersa nella foresta, molto piu’ tranquilla, non si vede l’assalto di turisti e la guida ci ha fatto apprezzare moltissime cose in totale calma…
Al pomeriggio bagno al cenote Ik-Kil (acqua azzurra ma essendo sotterraneo manca l’ossigeno!) e passeggiata nella foresta tropicale del parco di Punta Laguna… impressionanti i rumori che si sentono nella vegetazione, ci mettevano un po’ d’ansia… viste anche le scimmie rosse che saltano tra gli alberi!! Ci fermiamo in un villaggio maya… la poverta’ e’ veramente elevata… ma bisogna vedere anche questo… lo Yucatan non e’ solo alberghi di lusso e spiagge meravigliose…
MERCOLEDI 15/06: prendiamo bus colletivi x Tulum… visitiamo il sito archeologico con la Lonely Planet… davvero spettacolare!!1 Il contrasto con il mare e’ qualcosa di unico… Per trascorrere la giornata usciamo dal sito la cui spiaggia e’ iper affollata e andiamo verso il ristorante “el Mirador”… baia stupenda e deserta!!! Restera’ per me la spiaggia piu’ bella che ho visto…

La seconda settimana ci trasferiamo ad Akumal in villaggio turistico (al Columbus Club) e purtroppo inizia a peggiorare sempre piu’ il tempo… erano giusto i giorni da dedicare al sole e alò mare, ci sembra giusto!!!
Il villaggio e’ carino come struttura anche se da coppie… speravamo nella gestione Ventaglio ma proprio no!! Note positive comunque ottima cucina e camere spaziose…
Abbiamo fatto l’escursione notturna al Coco Bongo di Cancun (andateci merita) e all’isola Muheres in catamarano anche se la giornata priva di sole non ci ha regalato i migliori colori!!
Un consiglio fondamentale: non andate in villaggio, prendete volo e qualche notte a Playa…se non volete nolleggiare auto ci sono bus efficiente che vi portano in tutto il Messico…
concludo dicendi VIVA MEXICO, con la speranza di tornarci presto…

BARBARA

Pin It
Tags:

Lascia un commento

Commenta con Facebook