El Quseir – Helioland – maggio 2006

Appena tornati da helioland (dal 29 aprile al 6 maggio 2006): tutto fantastico!!! prenotato con agenzia lets tutto tramite internet e telefono, partenza con Italturist da Malpensa con vettore Volare: niente ritardi ne andata ne al ritorno e organizzazione perfetta. Il villaggio è un buon 4 stelle, magnifica accoglienza (i facchini portano la valigia in camera e cocktail di benvenuto), buona la struttura, 2 piscine, bazar, 2 ristoranti, puntuale il servizio spiaggia, sempre scherzosi gi inservienti e premuroso lo staff, ecc.
le camere sono molto spaziose quasi tutte vista mare, la pulizia ottima (se mancia fanno sempre cigni o coccodrilli o petali di fiori sul letto, ecc.), l’arredamento non nuovissimo, anzi un po’ spartano, ma sempre molto funzionale e spazio a volontà (con frigo e tv Mediaset e Rai).
Ristorante: sempre molta scelta, pizza a pagamento immensa ma scarsa di qualità a (2 euro mica si può pretendere…), nel buffet verdure di 20 tipi, carne fatta in 7-8 modi, 5 tipi di pasta con sugo fatto sul momento con ingredienti a richiesta del cliente, 8 tipi di pane, 10 di torte, e poi frutta e contorni squisiti…, bevande al dispenser ma si va tranquilli: sono quelli dei boccioni sigillati, non acqua di rubinetto; insomma una favola e tutto fatto come nel migliore dei ristoranti
colazione: 9 tipi di torte, brioches fatte in tutti i modi, se si vuole formaggi e prosciutto, e poi crepes con marmellate o nutello o burro o miele e altro, yogurt, cereali, 6 tipi di infusi, caffè Nescafè, ecc.
l’unico accorgimento: evitare acqua di camera anche per lavarsi i denti (prendere bicchiere dal dispenser dal bar o dal ristorante)

Capitolo dissenteria e febbri varie: almeno il 80% di gente l’ha avuta, tranne me e pochi altri, ma ho sempre evitato verdure crude (solo cotte) e acqua di rubinetto, ma la cosa più importante è evitare gli sbalzi di caldo fuori e freddo in camera (tenere condiz. dai 27 ai 30 gradi: è a controllo individuale!!!!) e evitare le bibite troppo fredde (esistono anche i 6 dispenser di acqua calda: occorre mixare!!! d’altronde se nel deserto i beduini bevono tè caldo ci sarà un motivo!!!)
Capitolo mare: è uno dei pochi villaggi ad avere l’accesso alla barriera diretta senza pontile, perchè il mare ha creato piscine naturali di sabbia pura, quindi per chi vuole vadere i pesci può andare oltre la piattaforma corallina tranquillamente a piedi, mentre se si vuole solo fare il bagno o non si sa nuotare, è comunque il posto ideale ed i pesci ci sono anche in mezzo metro d’acqua!!!!! quindi anche i bambini: ok
I colori del mare sono da cartolina: provare per credere, l’acqua è cristallina e le razze anche in 20 cm. si vedono!!!!!
Animazione: sempre presenti i ragazzi di Orovacanze (io ho preso pure la maglietta ufficiale), brave e attente le ragazze con i bambini, superlativi gli animatori: Beppe è un grande, anche Alessandro, sempre tornei, scherzi mai pesanti e molto coinvolgenti senza mai insistere troppo e senza mai urtare o esser invadenti: in una parola SUPERLATIVI, fanno tutto, ti accompagnano dall e all’aeroporto, ti assistono se hai bisogno, si fermano a parlare anche dopo gli spettacoli anche se sono morti di stanchezza, insomma fantastici.
Hanno organizzato anche una serata in spiaggia con balli e tornei, poi 1 volta a settimana:
una serata egiziana tutti vestiti da arabi
una serata a tema con cena a bordo piscina (con piatto di aragosta, gamberi, granchio, cernia e molto altro più il solito buffet di roba a volontà: circa 50 mt. di tavole piene di cose squisite)
Unico neo: l’aeroporto di Marsa Alam è pari ad un capannone, gente ammassata, indicazioni sbagliate di voli, un casino, occorre stare attenti altrimenti vi lasciano in aeroporto (le guide Italturist aiutano per il disbrigo delle formalità iniziali, ma non possono entrare nella sala imbarchi).
Quindi tutto bellissimo, se amate la vita da villaggiio dove tutto è organizzato e servito.
Andate tranquilli e alla prossima

Pin It
Tags:

Lascia un commento

Commenta con Facebook