Alonissos – Marpunta

Eccoci qua, tornati dal Ventaclub Marpunta ad Alonissos. Nonostante ciò che si diceva della Ventaglio ultimamente, è andato tutto bene e non c’è stato alcun tipo di problema.
Partenza il 10 giugno da Malpensa con vilo Air One in lieve ritardo. Compagnia aerea senza infamia e senza lode, molto low cost… *-) comunque volo regolare e dopo due ore spaccate atterraggio a Skiathos alle 15.15 italiane, 16.15 locali. Ad attenderci … temporale con acquazzone e ci siamo imbarcati sul traghetto, dopo il trasbordo al porto in pullman (5 minuti), un’oretta più tardi belli fradici, bagagli compresi essendo stati caricati su un furgoncino scoperto.
Un’ora e mezza di traversata tranquilla e arrivo alle 19.00 locali al villaggio col sole! Ad accoglierci l’animazione Ventaglio con canti e bandiere :serenata: e dopo un veloce cocktail di benvenuto, a cena. Al villaggio c’è solo un ristorante a buffet che propone una moltitudine di piatti freddi a base di carne, pesce, verdure, una spettacolare feta salatissima e 2/3 scelte di primi e secondi caldi. Ma nell’arco della settimana non c’è molta varietà se non per la serata con i piatti tipici greci. Vasta scelta di dessert ma non di frutta. C’è una “taverna” che fa cose alla griglia che è aperta solo 3 volte a settimana su prenotazione e per la verità non è che presenti cose particolari. Ottimo lo yogurt che danno la mattina. In genere comunque tutto più che buono.
Per quel che riguarda le camere, come si sà, sono piccole e molto semplici in quanto il lascito di un borgo di pescatori ristrutturato qualche decina di anni fa da un architetto francese che ne ha ricavato appunto un villaggio. Piccolo particolare, non si può buttare carta igienica nel WC a causa del particolare sistema fognario, quindi va gettato tutto in cestini che vengono regolarmente svuotati…!
Il villaggio è immerso nella tipica macchia mediterranea composta da pini marittimi, agavi e tutto ciò che cresce al caldo e le camere sono appunto nella pineta al termine di una salita piuttosto ripida e/o un’altra panoramica un po’ meno ripida e/o una scalinata. Qualcuno piuttosto pigro ha scelto di affittare un motorino per evitarsi la “fatica”… C’è da dire che alcuni fortunati possono godere di una splendida vista e un paio di volte la sera vedere saltare i delfini. Della foca monaca però nessuna traccia. :o
Ci sono due spiagge, non particolarmente grandi, di ciotoli: una relax senza animazione sotto la rupe sulla quale stanno le camere, e una più in là centro dell’animazione diurna e serale, entrambe fornite di lettini.
L’animazione di questo periodo è stata buona e divertente, tutta composta da ragazzi sotto i trent’anni. Il capo villaggio attualmente è un ragazzo siciliano, Ciccio, molto dinamico e simpatico. Il suo vice è Marco un bel ragazzo molto bravo a ballare e …! Bobo è il coordinatore sportivo ed è sempre in spiaggia a distribuire canoe, Giovanni si occupa del tiro con l’arco, Luisa acquagym e stetching mattutino, Diana un’eccezionale ballerina, Francesca le scene, Falco il DJ, la bella Valentina esplosiva e ottima ballerina e infine il jolly della compagnia, il romanista Christian che ne spara a raffica e non si ferma mai. Se ne avete la possibilità lo trovate nel sito o sul catalogo Ventaglio nella presentazione del villaggio di Capo Verde mentre salta una duna con una ragazza.
Per quel che riguarda le escursioni non offre nulla di particolare se non una giornata in barca (45 Euros cad.) per visitare il parco marino e un monastero bizantino ma a rischio se presente il vento. Non la consiglio a chi soffre la barca. Poi l’ultimo giorno c’è la visita a Skopelos per lo shopping (22 Euros cad.).
Propongono anche la visita alla città vecchia di Alonissos ma è meglio farsela da soli.
In generale è un bel villaggio, particolare, ordinato e pulito. Ben gestito da una proprietà mista greco/italiana. Per la tranquillità è frequentato da famiglie, coppie o chi si vuole riposare senza darsi alla pazza vita. Quindi lo sconsiglierei ai single. :no:
L’isola è di 44 km2 con solo due paesi degni di essere visitati ovvero la città vecchia di Hora (Alonissos) e il porto di Patitiri. Noi le abbiamo visitate entrambe in una giornata.
Siamo partiti a piedi dal villaggio verso le 11.00 dopo un breve acquazzone e camminando camminando abbiamo raggiunto un bivio dove a sinistra si saliva verso Hora e a destra scendeva verso Patitiri. Salendo ci siamo trovati dopo qualche centinaia di metri su un sentiero tipo montagna attraverso la profumatissima vegetazione mediterranea e il fremito delle cicale. Continuando a salire dolcemente, ammiravamo splendidi scorci e intorno a mezzogiorno eravamo alla città vecchia in concomitanza con l’arrivo di due pullman di turisti stranieri e accolti da un caldo e accecante sole. Cominciamo a visitare le stradine, negozietti di souvenir, poche locande aperte (era domenica) e nessuna che presentasse qualcosa di tipico. Così dopo qualche acquisto e alcune foto panoramiche, un po’ delusi siamo scesi verso Patitiri dove finalmente, con un colpo di fiuto, abbiamo trovato una ghireria e soddisfatto il nostro desiderio: due vere pita ghiros greche. Piccolo appunto: due ghiros e due acque seduti 5 euros quando a Milano per un solo ghiros sui navigli ne vogliono 4.60!
Patitiri però è molto turistica.
Piano piano tra una sosta e l’altra un po’ per il caldo un po’ per altre foto, abbiamo cominciato a tornare indietro e siamo rientrati al villaggio intorno alle 17.00 per un bagno rilassante.
Il resto dell’isola era visitabile in auto o ancor meglio in motorino per poter raggiungere altre calette deserte.
A proposito: soffia spesso il vento che alla sera è una brezzolina che necessita di golfino. L’acqua non era molto calda a primo impatto e i bagni erano più fattibili dalle 15.00 in poi.
La mattina così mi dedicavo alla canoa e il pomeriggio bagno e sport, calcetto o pallavolo.
Durante la giornata comunque tanti giochini e balli di gruppo e la sera spettacoli dell’animazione, tutti abbastanza divertenti.
Al ritorno, prima di dirigerci in aeroporto, abbiamo potuto dare una veloce occhiata a Skiathos col sole: è un bel paesone senz’altro molto più vitale ma per questo più turistico e internazionale.
Non mi viene in mente altro da dire.
E’ stata una bella vacanza rilassante ma un’isola da non più di una settimana e comunque da visitare da metà giugno in poi ma non ad agosto: una ragazza della reception ci ha detto che in quel mese il villaggio è stracolmo e la gente fa a gara per arrivare prima al ristorante e ad accaparrarsi i lettini in spiaggia.
In Grecia ci tornerò sicuramente ma su un’altra isola e ai primi di luglio :ok:

Con Ventaglio può essere che farò un altro viaggio ma più lontano.
A presto

Ciao

Rio2210

Pin It
Tags:

Lascia un commento

Commenta con Facebook