Atene,Paros,Santorini…15 giorni meravigliosi

Ad un paio di giorni di distanza dal rientro proviamo a descrivere ed a dare qualche indicazione su questo viaggio davvero bello e ricco di emozioni.
Siamo partiti io e la mia ragazza da Roma Fiumicino per Atene con volo Alitalia acquistato nei primi di maggio (202 euro a testa A/R). Giunti nella capitale greca,con l’efficentissima metro ed al prezzo di 5 euro a testa siamo arrivati direttamente alla fermata Monastiraki a 200 metri dall’Hotel Fivos (http://www.hotelfivos.gr ) in cui abbiamo alloggiato.L’hotel è piccolino ma in una posizione ottima da cui facilmente si arriva dall’aereoporto e si raggiunge poi il Pireo.Da consigliare soprattutto per l’ottima posizione anche per visitare l’Acropoli e la parte sottostante intorno alla piazza di Monastiraki. Credo siano queste due delle non moltissime cose da visitare in questa città che oltre all’Acropoli lascia davvero poco.Unico consiglio un ristorantino nella strada che porta all’Acropoli dove abbiamo mangiato davvero bene e fuori dalla confusione delle vie limitrofe:Taverna Platon.
Il giorno dopo finalmente si raggiunge il Pireo alla volta di Paros. Prendiamo il traghetto della Blue Star Ferries (http://www.bluestarferries.com ). I biglietti li avevamo acquistati prima della partenza tramite internet e ritirati nella loro agenzia di Atene.Traghetto niente male,puntuali e con diversi servizi a bordo.
Arrivati a Parikia,il capoluogo di Paros,folla di affittacamere ad attendere lo sbarco e fila immensa per raggiungere i bus che porteranno alle varie destinazioni.I taxi pochissimi e difficilmente si riesce a prenderli vista l’innumerevole gente che li richiede. Si riesce a prendere il bus per Naoussa ed in poco tempo la raggiungiamo e ci sistemiamo all’Hotel Adonis (http://www.adonisparos.com) prenotato tramite internet.Davvero una bella sorpresa ed un consiglio per tutti questa sistemazione.Camere enormi,bagni grandi,terrazzine con vista mare,pulizia impeccabile ed il gestore Dimitri e tutto il personale di una gentilezza senza uguali.Un’ottima soluzione per chi decide di alloggiare a Naoussa.
Il villaggio è un gioiello,quello che volevamo.Un porticciolo delizioso,case bianche e blu da cartolina,vicoli stretti e baretti e ristoranti che si affacciano sul mare da ogni punto.Negozi caratteristici,taverne e scorci con vista meravigliosi.
Noi qui non abbiamo affittato il motorino perché con altre soluzioni ci siamo mossi verso le spiagge dell’isola. Prima soluzione tra tutte è la barchetta che dal porticciolo di Naoussa ti porta nelle varie calette e spiaggette.Col prezzo di 3,5 euro(a/r) si raggiunge la spiaggia di Kolimbithres e le sue calette,con 4 euro (a/r) quella di Monastiri.Due spiagge dove assolutamente dovete andare perché dall’acqua davvero eccezionale,seppur come in tutta l’isola fredda.Entrambe con ombrellone e due lettini al prezzo totale di 5 euro. Le barchette per il ritorno ci sono ogni 30 minuti,quindi di una comodità estrema.
Per raggiungere la spiaggia di Santa Maria invece abbiamo preso i bus al prezzo di 1,1 euro.Sono quelli gran turismo ed in poco tempo vi ci portano.Ci siamo fermati all’ex spiaggia di Aliki che ora si chiama Santa Maria First Beach. Bello il mare ed il Set (ombrellone e due lettini) sempre a 5 euro.Unico consiglio è quello di andare in queste spiagge abbastanza presto e di mettere in conto che da metà pomeriggio in poi si riempiono all’inverosimile e ci si ritroverà senza accorgersene tutti attaccati in un unico lettone gigante.
Per due giorni abbiamo affittato l’auto.La prima volta siamo andati alla spiaggia di Pounda,non quella che si trova davanti all’isoletta di Antiparos ma l’altra che è nella parte est dell’isola.Qui c’è il Punda beach club.Una spiaggia attrezzata dove si può stare anche nella piscina che si trova all’interno.Verso metà pomeriggio questa si riempie ed i due bar all’interno ed il dj iniziano a far ballare le persone.Un bel divertimento ed un bel colpo d’occhio completato dal bungee jumping direttamente sulla piscina e dalle tante bancarelle e negozietti che si trovano all’interno di questo complesso.Da vedere.
La seconda giornata di auto siamo andati all’isola di Antiparos.Ci si imbarca da Punda(non quella precedente ma quella che si trova davanti all’isola) ed in 10 minuti la si raggiunge.Il biglietto,come negli autobus si paga una volta saliti a bordo(vale la stessa per le spiagge attrezzate dove ci si sistema e poi passa il personale a farvi pagare la quota).L’isola ce la siamo fatta tutta,compresa la visita alle grotte.Al mare ci siamo fermati in una spiaggia nelle vicinanze del Fanari Beach Club,un complesso davvero carino,ma troverete calette e spiagge di ogni tipo,dal mare stupendo e dalla tranquillità estrema.Girate l’isola finchè non trovate il posto che più vi piace.La gita ad Antiparos è assolutamente da fare.
Da vedere il paesino di Lefkes,un vero gioiellino.Noi a cena non ci siamo fermati ma abbiamo visto un paio di ristoranti con terrazza davvero bello ed i prezzi fuori dai locali non erano per niente alti.
Per quanto riguarda i ristoranti ve ne segnaliamo alcuni davvero ad un rapporto qualità prezzo invidiabili: Al porticciolo di Naussa,a sinistra del ponte c’è il ristorante Meltemi che ha il pesce buonissimo,accanto una grill house che si chiama “Ta Kphtikakia” con la sua carne.
All’interno del paese c’è Mitsi,un ristorantino che si trova in una spiaggetta dall’altra parte del porto.Basta chiedere e sapranno indicarvelo.
Nella strada che porta da Naoussa a Kolimbithres c’è Spyros,una tavernetta senza troppe pretese con specialità greche ad ottimo prezzo.
Altri due degni di nota al centro di Naoussa sono Minoa.Lo trovate dirigendovi verso la chiesa con due campanili svoltando a destra all’inizio della salita e Diamandis proprio nell’entroterra di Naoussa.Se non li trovate chiedete perché dal centro ci vogliono due minuti.
Meglio dei tanti ristoranti superturistici del centro.
Per quanto riguarda locali per aperitivi o per il dopocena avrete solamente l’imbarazzo della scelta.La zona centrale è ricca di localini che dalle 23 in poi si riempiono.Noi siamo stati al Barbarossa che è un po’ il punto centrale della sera.
Parikia è sicuramente più commerciale e turistica,bello il lungomare con il Pebbles bar dove ammirare il tramonto e le viette interne,ma sinceramente niente a che vedere col fascino di Naoussa.
Paros,per finire,ci è davvero piaciuta tantissimo,un mix di bel mare,divertimento,posti caratteristici che prima della partenza non pensavamo fossero tanto entusiasmanti.Ne avevamo tanto sentito parlar bene di quest’isola,non possiamo che confermare e consigliarvela.
La gente è gentilissima e vi aiuterà per qualsiasi cosa con molto piacere.
Dopo una settimana ci spostiamo sempre con la Bluestar ferries a Santorini.Con un due ore e mezza siamo al porto di Anthios e fortunatamente riusciamo a trovare,non facilmente,un taxi che ci porta a Kamari all’hotel Narkissos (hotels/narkissos-hotel" class="bbcode-link">http://www.santorini.gr-santorini.com/hotels/narkissos-hotel ).Un piccolo hotel grazioso nell’ultima via perpendicolare al lungomare dalla parte della scogliera. I gestori squisiti e la pulizia impeccabile.Le camere non sono grandissime,ma per quello che ci si sta in vacanza più che sufficienti.
Kamari al primo colpo d’occhio impressiona.Un lungomare stracolmo di ristoranti,bar e locali di ogni tipo,alcuni davvero particolari e bellissimi.Abbiamo pensato subito ad una vita notturna fino all’alba ma non sarà invece così visto che l’atmosfera è molto molto soft e per chi vuole fare tardi rimangono solo l’Hook Pub a fine lungomare verso la scogliera o l’Albatross bar al centro del lungomare.Più movimento e vita c’è a Thira dove tanti si riversano dalle altre parti dell’isola.
Il primo giorno siamo rimasti al mare a Kamari,una bella spiaggia attrezzata con gli stessi prezzi di Paros per quanto riguarda ombrelloni e lettini.Il nostro consiglio è di andare dalla parte della spiaggia verso la scogliera,molto più suggestiva.
Per quanto riguarda la vita di mare e gli spostamenti,noi abbiamo affittato il motorino e girato tutta l’isola e tutte le sue spiagge.Il prezzo era di 17 euro al giorno(trattando) assicurazione totale compresa che consigliamo di fare.Vi costerà un po’ di più ma starete più sicuri.I prezzi si stavano gonfiando a vista d’occhio e quando siamo andati a riconsegnarlo erano arrivati a 20 euro.In compenso la benzina costa davvero poco
Quelle degne di nota sono Perivolos,con la sua spiaggia grande ed i tanti giovani che l’affollano,soprattutto al Chilly ed al Salty,due stabilimenti praticamente attaccati che mettono dal pomeriggio in poi musica e per chi non ha più voglia di rimanere al sole,bere qualcosa e divertirsi sono un’ottima soluzione.Ombrelloni e lettini del Chilly,tutti prenotati per l’intero mese.Difficilmente ci si trova posto,ma provate comunque.
Come a Paros e come nelle altre spiagge di Santorini, acqua bella fredda.Qui in più c’è che la sabbia,od i sassi a seconda di dove andate,sono roventi ed impossibili da calpestare.
Altri lidi la Red Beach ed il suo colpo d’occhio quando si arriva,Vlychada e le sue rocce dietro.
Il mare è pulito e bello ma l’isola vulcanica naturalmente rende le spiagge meno affascinati e belle.
Col motorino potrete comunque trovare quella che più farà per voi.
Assolutamente da fare la gita col caicco. A noi l’ ha prenotata direttamente l’hotel con la Water Blue Travel Agency e per 30 euro farete un giro in barca davvero bellissimo.
Si parte la mattina verso le 10.00 e si ritorno verso le 21,30.(vi consigliamo questa dell’intera giornata e non quella che torna a metà pomeriggio).
C’è un autobus che prende le persone direttamente ai vari hotel per portarla al porto dove si prende la nave.Uno stupendo panorama su tutta Santorini farà da sfondo al viaggio. Prima tappa Nea Kameni ed il vulcano,poi bagno a Palea Kameni nelle acque sulfuree,visita e sosta per pranzo o per un bagno,a seconda di quello che volete fare,a Thirassia e poi si va verso Oia dove ci sono un tre ore libere per ammirare questo posto semplicemente unico ed il suo stupendo tramonto. La barca vi lascerà al porticciolo sottostante di Ammoudi e da lì dovrete scegliere se farvi la scalinata o prendere i muli e salire.Abbiamo deciso di fare la scalinata non per il prezzo del mulo(4 euro) ma semplicemente per risparmiare a quelle povere bestie un’ulteriore fatica.Sono stravolti ed anche la Routard ed altre guide invitavano ad andare a piedi per evitargli questa tortura che dura per ore ed ore durante tutta l’estate. La scalinata è faticosa,vi avvertiamo,ma il panorama che si gode facendola è davvero eccezionale.
Oia è un posto unico,le sue case bianche e blu,le sue vie che salgono e scendono,i suoi bar ed i suoi negozi,gli scorci che danno sul mare e sulla caldera e quel suo tramonto incredibile.La gente più di un’ora prima inizia a cercare la posizione migliore per goderselo e se volete ammirare questo spettacolo vi consigliamo di andarci quando iniziate a vedere che la gente si comincia a sistemare (anche sui tetti delle case).
Dopo il tramonto il solito autobus dell’agenzia vi riporterà al vostro hotel.
Oia ed il suo tramonto meritano senz’altro altre visite oltre a questa della gita se ne avrete tempo.
Altri due posti da vedere sono Imerovigli e Pyrgos due posti davvero caratteristici e davvero bellissimi.
Imerovigli con le sue viette ed i suoi scorci offre un panorama bellissimo.
Thira è meno caratteristica ma pur sempre da vedere.Dal tardo pomeriggio in poi si riempie di gente,soprattutto di giovani,che vengono da tutta l’isola per passarci la serata.
Per quanto riguarda qualche locale dove andare a cena e per bersi qualcosa a Kamari. Per i ristoranti,da Perigiali sul lungomare mangerete davvero bene,ha ottimi prezzi,un menù in italiano ed una varietà di pesce e carne impressionante.
Altro posto in cui ci siamo trovati davvero bene da Byzanthio nell’ultima via perpendicolare al lungomare verso la scogliera. Buonissima sia la carne che il pesce ed i prezzi niente male.Andateci.
Sempre sulla stessa via c’è Peros dove abbiamo mangiato molto bene.
Sul lungomare un altro buon ristorante che fa buon pesce è Alexis.
In quasi tutti i ristoranti all’esterno troverete lavagnette con le proposte del giorno ed i menù fissi.
Noi abbiamo mangiato una grigliata di pesce freschissima,buonissima ed enorme da BBQ corner. Il prezzo è un po’ più alto di altre offerte che si trovano all’esterno dei locali (35 euro in due)ma sicuramente più buona di altri in cui abbiamo mangiato a prezzi inferiori di appena 5-6 euro.
Per un aperitivo o per il dopo cena,oltre a quelli segnalati in precedenza,c’è il Mango bar e l’Ethnic che sono davvero carini e con prezzi abbordabilissimi.Comunque avrete solo l’imbarazzo della scelta.
Santorini è soprattutto un’isola da ammirare e da vedere,i suoi paesi caratteristici,i panorami,i tramonti la rendono eccezionale. Girarla in lungo ed in largo in motorino vi farà vedere posti davvero unici.Vi capiterà spessissimo di fermarvi a vedere la Caldera,Oia,Thira,Imerovigli da lontano.
Il ritorno da Santorini è stato con l’Aegean airlines fino ad Atene (i traghetti spesso non partono per via del mare mosso e del vento e non potevamo permetterci di perdere il volo Atene-Roma).Se prenotate per tempo il costo è sui 40-50 euro.
Questo è un resoconto del nostro viaggio,magari ci saremo dilungati su qualcosa,magari avremo tralasciato tanto,ma siamo sicuri che chi visiterà queste isole ne rimarrà davvero entusiasta e vivrà bellissime emozioni.
Per qualsiasi altra informazione basta che ci contatterete e cercheremo di aiutarvi per quanto possibile.
Speriamo un giorno di aver bisogno noi dei vostri consigli su questi posti…..significherà che ci ritorneremo!!!!

Pin It
Tags:

Lascia un commento

Commenta con Facebook